Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «esaltare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Esaltare

Verbo
Esaltare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è esaltato. Il gerundio è esaltando. Il participio presente è esaltante. Vedi: coniugazione del verbo esaltare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di esaltare (decantare, innalzare, elevare, magnificare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola esaltare è formata da otto lettere, quattro vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: e-sal-tà-re. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: esalterà (scambio di vocali).
esaltare si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): ter + alesa; [erte] + sala; [reset] + ala; tele + [arsa]; [else] + [atra]; [leste] + ara; relè + asta; sta + reale; ras + talee; star + [alee]; sla + etera; slat + aree; [eta] + laser; [aste] + [lare]; [era] + [lesta]; [arte] + [elsa]; [arse] + [alte]; [aster] + alé.
Componendo le lettere di esaltare con quelle di un'altra parola si ottiene: +sud = adulterasse; +ton = arsenalotte; +[est, set] = assalterete; +[dio, odi] = asteroidale; +lev = avallereste; +big = bersagliate; +cip = calpesterai; +ong = ergastolane; +sos = esaltassero; +ito = esaltatorie; +non = esalteranno; +ito = esattoriale; +cri = esercitarla; +pro = estrapolare; +top = estrapolate; +pro = estrapolerà; +gin = generalista; +mat = maestralate; +mat = metatarsale; ...
Vedi anche: Anagrammi per esaltare
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: esaltate, esultare.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere le seguenti parole: saltare, esalare.
Altri scarti con resto non consecutivo: esala, salare, sala, sale, stare, star, altre, alte, alare, atre, lare.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: esaltarle, esaltarne.
Parole contenute in "esaltare"
alt, are, tar, alta, tare, salta, altare, esalta, saltare. Contenute all'inverso: era.
Incastri
Si può ottenere da ere e salta (EsaltaRE).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "esaltare" si può ottenere dalle seguenti coppie: esalabili/abilitare, esalasse/assetare, esalta/tatare, esaltai/ire, esaltata/tare, esaltatore/torere.
Usando "esaltare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * areata = esaltata; * areate = esaltate; * areati = esaltati; * areato = esaltato; * rendo = esaltando; * evi = esaltarvi; * resse = esaltasse; * ressi = esaltassi; * reste = esaltaste; * resti = esaltasti; ribes * = ribaltare; * retore = esaltatore; * retori = esaltatori; * ressero = esaltassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "esaltare" si può ottenere dalle seguenti coppie: esaltavo/ovattare, esalterà/areare, esaltata/atre, esaltato/otre.
Usando "esaltare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = esaltata; * erte = esaltate; * erti = esaltati; * erto = esaltato; risse * = risaltare.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "esaltare" si può ottenere dalle seguenti coppie: esalta/area, esaltata/areata, esaltate/areate, esaltati/areati, esaltato/areato, esaltai/rei, esaltando/rendo, esaltasse/resse, esaltassero/ressero, esaltassi/ressi, esaltaste/reste, esaltasti/resti, esaltate/rete, esaltati/reti, esaltatore/retore, esaltatori/retori.
Usando "esaltare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: ribaltare * = ribes; * assetare = esalasse; * abilitare = esalabili; * mie = esaltarmi; * tiè = esaltarti; * vie = esaltarvi; * torere = esaltatore.
Sciarade incatenate
La parola "esaltare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: esalta+are, esalta+tare, esalta+altare, esalta+saltare.
Intarsi e sciarade alterne
"esaltare" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: esala/tre, est/alare.
Intrecciando le lettere di "esaltare" (*) con un'altra parola si può ottenere: * tic = esaltatrice.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "esaltare"
»» Vedi anche la pagina frasi con esaltare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il vino rosso è utile per esaltare il sapore della carne.
  • Il basilico è utile per esaltare il sapore della pasta al sugo.
  • Il vino bianco fa esaltare il sapore del pesce, sempre!
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Elevare, Alzare, Innalzare, Erigere, Sollevare, Esaltare, Levare, Levarsi, Sorgere, Ergere - Si alza cosa che stava in luogo basso: si solleva ciò che pel proprio peso tenderebbe ad abbassarsi, a precipitare sul suolo: onde sollevare potrebb'essere levare, cioè alzare dal suolo, o su levare: s'innalza prendendo per base un piano che già sia alquanto elevato; su un piedestallo, per esempio; innalzare, dice chiaro da sè che vale mettere in alto: innalzare un tempio, una statua, un monumento, che tutti devono avere una base, un piedestallo, un fondamento. Alzare ha sensi suoi proprii: alzar la testa sì al proprio che al figurato: alzarsi, che è piuttosto scendere dal letto, alzar le mani al cielo, alzar la voce, ed altri. Levare è affine a questi quando forse è sincope di elevare, meno che in levare il volo; altrimenti è affine a togliere: un si leva il cappello, le scarpe, la cravatta; levarsi di lì è andare lontano, scostarsi; ora per ismuovere un corpo da un luogo non puossi sempre farlo sdrucciolare, ma conviene sollevarlo un poco, ed è in ciò che levare è affine a questi altri vocaboli, ma dice meno di tutti. Elevare è portare in alto; elevarsi è sporgere al dissopra d'un certo livello, passare una certa misura comune. Erigere indica innalzamento verticale: dicesi delle colonne, delle statue; in quanto ai monumenti significa non solo la dedicazione votiva, cioè il senso traslato, ma anche l'atto del costrurli; ergere, contrazione di erigere, esprime meglio il senso traslato che il proprio. Levarsi è propriamente del sole, della luna: parlando dell'uomo, se ha da significare innalzamento, abbisogna di qualche parola di complemento, come levarsi a volo, in alto, su, e simili. Sorgere è propriamente dell'acqua; da esso viene sorgente, e perciò dicesi di cosa che nasce impensata, e viene fuori quasi per forza propria e senz'altro impulso, motivo o motore; sorgono gl'inciampi, le spine ad ogni passo tra' piedi: sorgere per alzarsi è poetico o dello stile enfatico e declamatorio. Esaltare è innalzare con parole, colle lodi meritate o no: ha perciò senso traslato. [immagine]
Esagerare, Amplificare, Ampliare, Magnificare, Esaltare, Sublimare, Lodare - Esagerare è dire più del vero, e perciò non dire più il vero. Amplificare è dire il vero (se però non si trascende, o trasmoda) con troppe parole, con frasi rigonfie che al vero nuocciono, e che per soverchia sollecitudine lo affogano. Chi può rintracciare non che riconoscere la sublime robustezza delle poche parole di Vetturia al figliuol suo nelle prolisse amplificazioni degli umanisti e dei rettorici? (tema solito di amplificazioni nelle scuole). Ampliare è ingrandire, ma non più di quanto conviensi o comporta l'argomento; amplificare è sbracciarsi, con danno della cosa, per passare questo limite. Ampliare, per le cose materiali e che occupano uno spazio, è appropriatissimo. Magnificare è un trasmodare più o meno nelle lodi; esaltare è portar su o con parole laudative o con atti o fatti più espressivi delle parole medesime, sè o altrui: se m'inchino, m’umilio dinanzi a qualcuno, l’esalto, sopra di me almeno, di tanti gradi quanti io non arrossii di abbassarmi; miserabile ed abbieta esaltazione frequente ancora a’ dì nostri, che pure son detti di civiltà, di progresso. Chi si umilia sarà esaltato, disse il Verbo di Dio; ma in senso ben diverso da questo. Chi si esalta s'imbroglia, diciamo per proverbio noi Genovesi, e trovo che non manca di una certa verità anche in atto. Sublimare è portare, o portarsi, o esser portato al più alto grado con fatti più che con parole, ma con queste altresì. Lodare è il più schietto, il più spiccio, il più semplice, il più degno, quando è appropriato, e perciò appunto il più nobile dei quattro ultimi. Si magnifica con espressioni ricercate, leccate; si esalta con termini o modi enfatici; si loda con argomenti, con ragioni, con parole e forme discrete. Però anche la lode è spesso ingiusta, servile, compra; ma questo ne è l'abuso: concludo pertanto che di questa si può usare ed abusare; ma che le altre forme laudative, sapendo già naturalmente d'esagerato, sono abusi di per se stesse. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Esaltare - V. a. Levare in alto. È nella Volg. e in un'Iscr. In altro senso l'ha Colum. – Gr. S. Gir. 54. (Mt.) Esalta la tua voce, come corno, e ammunisci i peccatori.

2. [Camp.] † Per Innalzare, Erigere, Levare in alto, materialmente. Bib. Dan. 3. Per venire tutti insieme alla consacrazione della statua, la quale aveva esaltata Nabuccodonosor re (quam erexerat).

T. Vang. Come Mosè esaltò il serpente nel deserto, così conviene che sia esaltato il figlio dell'uomo. lvi: Io se sarò esaltato da terra, trarrò a me ogni cosa. (Qui anche in senso simbol.)

3. Trasl. Aggrandire, Accrescere. Bocc. Nov. 98. 2. (C) Se voi con tante parole l'opere del Re esaltate, e pajonvi belle,… E Lett. Pin. Ross.277. In quante e quali cose esse esaltassero il detto imperio. Petr. Son. 4. Tanto sovra ogni stato Umiltate esaltar sempre gli piacque. Cas. Lett. 14. La quale io prego il Signore Iddio che consoli ed esalti lungo tempo. Dav. Scism. 39. (M.) Le quali parole sono esaltate da Paolo.

T. Eccl. Esaltò il capo di lui. Cantic. Verg. Esaltò gli umili. – Dio lo esaltò nella sua carità.

4. (Tom.) Si esalta con lodi grandi.

Onde Esaltare fino al cielo, alle stelle, o sim., una persona o una cosa, vale Lodarla eccessivamente. Guicc. Stor. 10. 471. (Man.) Molti… esaltavano con somme laudi insino al cielo così alto proposito. E 12. 573. Avendo esaltato insino al cielo il nome suo nelle arti della guerra,… Segner. Princ. 209. Ma (si sente la Filotea) esaltar del continovo sino alle stelle,…

5. Esaltare dicesi altresì dell'Aggrandire, Innalzare, conferendo titoli, dignità, favori, e sim. Guicc. Stor. 16. 804. (Man.) Ebbe costui (Leone) appresso di sè Giulio de' Medici suo cugino, quale… benchè non fosse di natali legittimi, esaltò al cardinalato. E appresso: Per il che fu sempre più esaltato dal Pontefice. Stor. Eur. 1. 12. Dove la felice fortuna sua, per volere con manco fatica esaltarlo al supremo luogo di Augusto, largamente gli aveva aperto di già la strada.

6. E seguito dalla particella Di. Moral. S. Greg. 4. 33. (M.) Desideroso di grandi onori e d'essere esaltato di continue prosperitadi, ne' suoi pensieri si immagina tutto quanto egli vorrebbe essere; già gli pare essere signore.

7. T. Provarsi a dare altezza a cose o pers. che non la possono nè debbono avere.

8. Esaltare uno ad una cosa, per Indurvelo, Incitarlo a quella. Tass. Ger. 17. 62. (M.) T'alzò natura in verso il ciel la fronte, E ti diè spirti generosi ed alti, Perchè in su miri, e con illustri e conte Opre te stesso al sommo pregio esalti.

9. N. ass. Accrescer di potere, di fama, e sim. G. V. 6. 43. (M.) Molto esaltò la parte della Chiesa e parte Guelfa per tutta Italia per la morte di Federigo imperatore, e la parte d'Imperio e Ghibellina abbassò. E 7. 131. 5. Della sopraddetta vittoria la città di Firenze esaltò molto,… E8. 39. Temendo… che parte Ghibellina non esaltasse in Firenze. E 10. 112. Della detta pugna esaltò il capitano di Melano,…

10. Esaltare in superbia vale Insuperbirsi, Montare in superbia. Fav. Esop. 5. 101. (M.) Per lo cavallo possiamo intender ciascuno che per grandezza e stato temporale esalta in superbia.

11. † Per Esultare, Avere allegrezza. Dant. Inf. 4. (C) Che di vederli in me stesso n'esalto. But. (Mt.) N'esalto in me stesso; cioè ne faccio allegrezza in me medesimo.

12. N. pass. Aggrandirsi, Farsi maggiore. Cocch. Disc. (Mt.) Ha il Bellini voluto lodare l'anatomia con dicitura molto lontana dall'ordinario, esaltandosi nella sua imitazione di Platone, e mescolando astrazioni metafisiche, poetiche introduzioni…

13. [Camp.] Per Levarsi in alto luogo. D. Par. 23. O benigna virtù, che sì gli imprenti, Su t'esaltasti per largirmi loco Agli occhi lì, che non t'eran possenti. Così leggo co' Mss. più autorevoli; e dichiaro col Vellutello: Non t'eran possenti a contemplare.

14. E per Gloriarsi. Petr. cap. 13. (M.) E quel Duillo, Che d'aver vinto allor sempre si esalta. Bojard. Egl. Melib. e Dam. pubblicato nel Poligr. 1812. (Mt.) Ma sopra tutti Pallade si esalta Di tanto alunno. Bajar. Orl. in. l. 3. c. 9. st. 13. (Gh.) Nè di cosa ch'io tenga, più m'esalto.

(Tom.) I ciarlatani si esaltano da sè. – Chi si esalta, sarà umiliato; chi si umilia sarà esaltato.

15. [Camp.] Per Gonfiarsi di superbia, di orgoglio. Bib. Sal. 65. I suoi occhi guatano sopra le genti, e crucciasi contro a quelli che si esaltano in loro medesimi (exaltentur in semetipsis). E 130. Signore, il mio cuore non è esaltato, ed i miei occhi non sono insuperbiti (exaltatum).
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: esaltai, esaltammo, esaltando, esaltano, esaltante, esaltanti, esaltarci « esaltare » esaltarla, esaltarle, esaltarli, esaltarlo, esaltarmi, esaltarne, esaltarono
Parole di otto lettere: esaltano « esaltare » esaltata
Lista Verbi: esagitare, esalare « esaltare » esaminare, esasperare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): riasfaltare, smaltare, appaltare, subappaltare, riappaltare, contraltare, saltare « esaltare (eratlase) » risaltare, assaltare, riassaltare, ascoltare, riascoltare, voltare, rivoltare
Indice parole che: iniziano con E, con ES, parole che iniziano con ESA, finiscono con E

Commenti sulla voce «esaltare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2020 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze