Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «esalare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Esalare

Verbo
Esalare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, sia transitivo che intransitivo. Ha come ausiliare sia avere che essere. Il participio passato è esalato. Il gerundio è esalando. Il participio presente è esalante. Vedi: coniugazione del verbo esalare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Liste a cui appartiene
Verbi relativi all'odore [Emanare « * » Espandersi]
Giochi di Parole
La parola esalare è formata da sette lettere, quattro vocali e tre consonanti.
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: alesare, esalerà (scambio di vocali).
esalare si può ottenere combinando le lettere di: [else, lese] + ara; ras + [alee, elea]; sla + aree; [era, rea] + [elsa, lesa, sale]; [arse, rase, resa, ...] + alé.
Componendo le lettere di esalare con quelle di un'altra parola si ottiene: +sol = alleassero; +cin = arsenicale; +sob = elaborasse; +bot = elaboraste; +doc = esacordale; +sos = esalassero; +non = esaleranno; +tot = esaltatore; +sim = lamasserie; +top = palesatore; +psi = paralessie; +pin = paraseleni; +rii = salarierei; +cin = scanalerei; +gin = segnalerai; +bip = separabile; +cric = accelerarsi; +[opto, poto, topo] = aeropostale; ...
Vedi anche: Anagrammi per esalare
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: esalate, esulare.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: salare.
Altri scarti con resto non consecutivo: sale.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: esaltare.
Parole contenute in "esalare"
ala, are, lare, sala, alare, esala, salare. Contenute all'inverso: era.
Incastri
Si può ottenere da ere e sala (EsalaRE).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "esalare" si può ottenere dalle seguenti coppie: est/talare, esausto/ustolare, esalti/tiare, esalai/ire, esalamenti/mentire, esalamento/mentore, esalata/tare, esalatore/torere.
Usando "esalare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: coesa * = colare; obesa * = oblare; * areata = esalata; * areate = esalate; * areati = esalati; * areato = esalato; * rendo = esalando; * resse = esalasse; * ressi = esalassi; * reste = esalaste; * resti = esalasti; * aretino = esaltino; * retore = esalatore; * retori = esalatori; mare * = marsalare; * ressero = esalassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "esalare" si può ottenere dalle seguenti coppie: esalava/avallare, esalerà/areare, esalata/atre, esalato/otre.
Usando "esalare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = esalata; * erte = esalate; * erti = esalati; * erto = esalato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "esalare" si può ottenere dalle seguenti coppie: esala/area, esalata/areata, esalate/areate, esalati/areati, esalato/areato, esaltino/aretino, esalai/rei, esalando/rendo, esalasse/resse, esalassero/ressero, esalassi/ressi, esalaste/reste, esalasti/resti, esalate/rete, esalati/reti, esalatore/retore, esalatori/retori.
Usando "esalare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: colare * = coesa; oblare * = obesa; * tiare = esalti; * ustolare = esausto; * torere = esalatore; * mentire = esalamenti; * mentore = esalamento.
Sciarade incatenate
La parola "esalare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: esala+are, esala+lare, esala+alare, esala+salare.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "esalare" (*) con un'altra parola si può ottenere: * tic = esalatrice.
Frasi con "esalare"
»» Vedi anche la pagina frasi con esalare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Mio malgrado ho assistito all'esalare l'ultimo respiro dei miei nonni materni.
  • Quando ebbe il primo infarto credette di esalare l'ultimo respiro.
  • Ti capisco, ma non è necessario esalare questi sospiri d'amore!
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Esalare, Spirare, Svaporare, Evaporare, Sfumare, Svanire - «Esalare è l'emanare che fa da' corpi la parte più sottile: è generico ad ogni effluvio. Svaporare è de' soli vapori. I fiori esalano il loro odore, non isvaporano. L'evaporare non si fa che per calore più intenso, o di sole o di fuoco. Svaporare ha sensi traslati, che all'altro mancano. Sfumare esprime, come ognun vede, l'esalazione del fumo. Nel traslato esprime il rapido dileguare dell'essenza delle cose. La collera sfuma. Ciò di che sfuma o svapora la miglior parte, svanisce». Romani.

Esalare è un'azione spontanea dei corpi che perdono o emanano nell'aria circostante quelle sottilissime particelle di materia che dai pori se ne escono: l'esalazione poi non la concepisco bene senza un odore buono o cattivo: l'esalazione si sente, il vapore si vede o si deve vedere, date certe circostanze; l'esalazione consta di particelle essenziali, il vapore di particelle acquee. Svaporare è dell'acqua, o de' liquidi; i vapori possono essere inodori; lo svaporare sembrami eziandio azione spontanea, quasi; evaporare, no; parmi suonare presso a poco così: trarre o attrarre vapori da: il sole, il caldo, il vento secco fanno evaporare, più presto di quanto succederebbe naturalmente, i corpi liquidi, e quelli che contengono di molta umidità. Svapora, in senso traslato, la collera, l'orgoglio, l'effervescenza, il bollore della giovinezza, quando e' si calmano, si attutano, si ammansano. Sfumare è andar in fumo; disperdersi come fumo, è significazione astratta. Svanire è scomparire affatto, e più di sfumare. Spirare, assolutamente, vale morire, esalare lo spirito. Spirare vale anche cessare; spira la voce sulle labbra; spira la placid'onda sulla ghiaia della spiaggia; perciò spirare significa morire, perchè cessa la vita: spirare poi è un soffiare leggero; quasi respirare: spira aria, spira nelle notti d'estate un fresco zeffiro che rinfresca e rinfranca le membra spossate dell'uomo. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Esalare - V. n. ass. Uscir fuori salendo in alto, e disperdendosi nell'aria.

(Tom.) È l'emanare che fa da' corpi la parte più sottile; è generico ad ogni effluvio. È alito quieto e tacito di particelle tenuissime. Aureo lat.

Cr. 4. 10. 3. (C) S'egli non sarà poco e sì maturo e vecchio, che ogni calor del letame sia esalato, cioè sfumato. Bern. Rim.3. Onde 'l fumo di sotto in essa esala. T. Crudel. Rim. 9. Ciò che dal mare e dalle cose Terrestri esala, entro il profondo e vasto Pelago aereo.

[Cont.] Florio, Metall. Agr. 370. Si vantano di cavarne non meno argento vivo che si facciano quei, che lutano (le pentole); nondimeno sendo lutate, son più sicure dal non esalare. Cell. V. II. 75. Lasciavo di molti spazi, dove il fuoco potessi meglio esalare. Mont. L. Samp. 82. Alcuni spiriti… se non si tengano ben rinchiusi, esalando in breve tempo, spariscono, e per lo contrario l'olio d'olivo, e altri olii assai viscosi, poco o nulla esalano, o si diminuiscono se da potente calore non sono aiutati. Lauro, Secr. nat. Lullo, I. 6. Questa sale metterai nel soblimatorio, se vuoi conservare l'argento vivo, e quando che no, mettila in una cazzuola, che sostenga il fuoco, al quale la tenerai, fin che tutto il mercurio sia esalato, overo soblimato. = Red. Vip. 1. 31. (C) A coloro che son dalle vipere feriti… esala… fiato grave e puzzolente dalla lor bocca. [Cam.] Borgh. Selv. Tert. 83. Nè ancora la Cristiana setta quivi (nella Palestina) si era posata, quando una pioggia di fuoco arse Sodoma, e Gomorra, regioni a' confini della medesima. Tuttavia il terreno esala l'odore di quell'incendio.

(Tom.) Ar. Orl. Fur. 52. E dalla negra bocca in modo esala. (Assol.)

2. [Cont.] E in signif. di Sost. Biring. Pirot. VII. 1. Ho fatto sopra alle finestre che lassaste per l'esalare delle fiamme, e per vedere, e per maneggiare il bronzo, due caminetti nella grossezza del muro.

3. Trasl. Ricrearsi, Respirare. Tac. Dav. Stor. 1. 239. (C) A' padri e principali cavalieri, avendo principe nuovo e lontano, presa tosto libertà, pareva esalare. Buon. Fier. 1. 3. 4. Se si potesse dire esalazione, Ricreazion, riposo e rifrigerio Un lungo cicalare e stare a bada, Noi abbiamo esalato. E 3. 2. 13. Colla cetera l'altro, c'ha fra mano, E con una novella tu, ma corta, Fareteci esalare. E Salvin. Annot. ivi. (Mt.) Di qui è venuta la popolesca voce scialare, darsi bel tempo; e da esalare parimente l'asolare d'un venticello. Buon. Fier. 1. 3. 1. Esalate anche voi, venite fuori, Giovani, e ricreatevi. Salvin. Annot. ivi. Esalare, prendere l'aria, come fanno l'esalazioni e i vapori, che vanno all'aria; che si dice anche asolare, e andar a pigliare un po' d'asolo. Da esalare si dice ancora scialare, cioè darsi bel tempo. [Tor.] Rondin. Descr. Cont. 60. Nè lo star riserrati apporta gran nocumento, potendosi esalare alle finestre, su terrazzi, e chi non avesse altro luogo, in su' tetti.

4. [Val.] Pur fig. Manifestare, Emanare, Mostrare. Fag. Rim. 3. 345. Per tutto spira brio, bellezza esala.

5. Att. Mandar fuora disperdendo intorno nell'aria, Spandere. Rucell. Ap. 218. (M.) Intorno del bel culto e chiuso campo Lieta fiorisca l'odorata persa… E la melissa ch'odor sempre esala. E 236. Ma non voglion sentir fiato che spiri… O di vin sopra vin forte e indigesto, Che stomaco indisposto esali e rutti. E 250. E ponvi sopra un bianco panno, Ch'esali intorno il grato odor del timo. T. Fosc. Esalando profumi.

[Cont.] Bart. C. Arch. Alb. 54. 15. Si hanno a lasciare nel mezzo delle grossezze delle mura, da' fondamenti insino al disopra, sfogatoi aperti, e spiramenti non molto lontani l'un da l'altro, per i quali possino liberamente esalare, senza alcun danno della muraglia, i vapori. Bart. D. Tens. Press. XXXVII. Ogni cosa è al continuo in esalar da sè quel che v'ha di volatile, e sottile ne vanno eziandio le più dense materie e le più gravi.

[Cont.] E ass. Mandar fuori, Sfogare i vapori. Mart. Arch. II. 13. Ciascuna volta adunque che essi (cavalieri) non possano tenere acceso il lume… lascino la fossa esalare per alcuni giorni, o veramente dentro facciano fuoco, per il quale detto vapore si consumi.

6. Fig. Sfogare. Bocc. Com. Dant. cap. 7. (M.) Esalata l'ira, ritornano nella quiete prima.

7. Esalare lo spirito o il fiato estremo, o sim., vale Morire. Segner. Pred. 11. 9. (C) Gli esalò sulle sozze braccia lo spirito disperato. E 35. 1. Ha esalato, dopo tre ore di agonia penosissima, il fiato estremo sopra un patibolo.

(Tom.) Esalare l'ultimo fiato.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: esalamenti, esalamento, esalammo, esalando, esalano, esalante, esalanti « esalare » esalarono, esalasse, esalassero, esalassi, esalassimo, esalaste, esalasti
Parole di sette lettere: esalano « esalare » esalata
Lista Verbi: esagerare, esagitare « esalare » esaltare, esaminare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): scanalare, segnalare, pugnalare, inalare, impalare, spalare, salare « esalare (eralase) » marsalare, dissalare, talare, immortalare, cablare, dribblare, assemblare
Indice parole che: iniziano con E, con ES, iniziano con ESA, finiscono con E

Commenti sulla voce «esalare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze