Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «gambo», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Gambo

Parole Collegate
Nomi Alterati e Derivati
Diminutivi: gambetto, gambino, gambettino. Accrescitivi: gambone. Vezzeggiativi: gambuccio.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate gambo

Rosso invitante

Capannina

Sterlizia
Tag correlati: foglie, fungo, fiore, bosco, erba, cappella, stelo, autunno, petali, cappello, sfocato, natura, funghi, bocciolo, due, porcino, sottobosco
Giochi di Parole
La parola gambo è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: gàm-bo. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di gambo con quelle di un'altra parola si ottiene: +[ori, rio] = ambrogio; +ani = bagniamo; +caì = cambogia; +bai = gabbiamo; +ram = garbammo; +[ari, ira, ria] = garbiamo; +sta = sgambato; +sir = sgombrai; +[amor, armo, marò, ...] = abrogammo; +[noir, orni] = ambrogino; +vana = bagnavamo; +rene = bagneremo; +[neri, reni] = bergamino; +inni = bignamino; +nero = boomerang; +[riva, vari, vira] = brigavamo; +erbe = gabberemo; +[nere, rene] = gamberone; +[neri, reni] = gamberoni; +cuci = gambuccio; +[avrà, vara] = garbavamo; ...
Vedi anche: Anagrammi per gambo
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: gabbo, gamba, gambe, gambi, garbo, gombo, mambo.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: bambù, cambi, lambì, mamba, samba.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: ambo.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: giambo.
Parole con "gambo"
Iniziano con "gambo": gambona, gambone, gamboni, gambotta, gambotte.
Parole contenute in "gambo"
ambo.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "gambo" si può ottenere dalle seguenti coppie: gale/lembo.
Usando "gambo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: biga * = bimbo; boga * = bombo; * boia = gamia; * boma = gamma; lega * = lembo; maga * = mambo; nega * = nembo; * bobina = gambina; * bobine = gambine; * bobini = gambini; * bobino = gambino; * bobista = gambista; * bobiste = gambiste; * bobisti = gambisti.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "gambo" si può ottenere dalle seguenti coppie: gamma/ambo.
Usando "gambo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * obici = gamici.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "gambo" si può ottenere dalle seguenti coppie: game/boe, gamia/boia, gamma/boma.
Usando "gambo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: bimbo * = biga; bombo * = boga; * lembo = gale; lembo * = lega; nembo * = nega; * gambina = bobina; * gambine = bobine; * gambini = bobini; * gambino = bobino; * gambista = bobista; * gambiste = bobiste; * gambisti = bobisti; * ateo = gambate.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "gambo" (*) con un'altra parola si può ottenere: elei * = elegiambo; setter * = sgambetterò.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "gambo"
»» Vedi anche la pagina frasi con gambo per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Attenzione, quando raccogli la frutta non rompere il gambo.
  • Il chiodo ha il gambo di diverse lunghezze, secondo l'utilizzo che si vuol fare.
  • Cogliere un fiore ed estirparlo dal suo ambiente naturale non è mia abitudine; se lo faccio, recido il gambo con cura.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Gambo, Picciuolo, Stelo - Gambo, dice il Tommaseo, è lo stelo su cui si reggono le foglie, i fiori, e da cui pendono alcuni frutti. - Picciuolo è proprio di alcune frutte, ed è per lo più della sostanza e natura stessa della buccia. E' da notare per altro che a Firenze non si fa tal distinzione, nè si usa la voce picciuolo, la quale è senese: e che i Senesi chiamano picciuolo tanto il gambo della pera e simili, come il picciuolo de' fichi e simili. - Lo Stelo è il gambo dell'erba e de' fiori, che nasce non dal ramo di un albero, ma direttamente dalla terra. - [In Firenze si dice gambo quello di tutte le frutte e picciuolo quello soltanto del fico. - «I fichi verdini hanno il picciuolo corto; i brogiotti l'hanno piuttosto lungo.» - «Alle ciliege che si vogliono mettere in guazzo, si levano o si tagliano i gambi.» - «Pere col gambo lungo.» - «Dice un proverbio: E' meglio un garofano che un gambo di pera.» - Delle altre futte e de' petali de' fiori gli antichi dissero picciuolo che oggi non vive più in Toscana altro che parlandosi di fichi, ma è vivo Spicciolare dell'uva e de' fiori, e dell'uva anche Spicciolatura. G. F.] [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Gambo, Stelo - Stelo è quella parte della pianta che dalla terra vien su, e da cui si partono i varii ramoscelli, o le foglie, secondo che la pianta è legnosa o erbacea; gambo, quello delle foglie e di certi frutti; ma il gambo è lungo, sottile, flessibile: picciuolo, quello corto, grosso e duro e legnoso talvolta di certe altre frutta, come pere, mele, albicocche ecc.: quello delle ciriegie, abbenchè forse sia meglio detto gambo, pure da taluni vien detto picciuolo; e v'ha il proverbio: Colui che fa il picciuolo alle ciriegie, cioè Dio. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Gambo - S. m. Stelo sul quale si reggono le foglie e i rami dell'erbe e delle piante. T. Da Gamba, come Piede dell'albero; e i Fr. da Tibia, Tige. = Cr. 6. 76. 1. (C) Se 'l suo gambo si piega in terra, e si cuopre di terra, si converte e si muta in radice. Guid. G. Nella sommità del qual gambo il detto arbore si spargeva. Morg. 11. 38. Parvon le lance gambi di finocchi. Salvin. Annot. F. B. 3. 4. (Mt.) Dal verbo greco Κάμπτω deriva… gamba, perchè si piega… e gambo pure dal piegarsi.

[Cont.] Cr. P. Agr. I. 199. L'erbe e i camangiari che hanno gli stipiti, ovvero gambi molli e teneri, e ancora i troppo teneri polloncelli ovver rampolli, mentre che sono in tal disposizione, in nessuna pianta si possono innestare.

T. Di fiore; D'una rosa. – Gambi di finocchio, del fungo.

[Palm.] Gambo o Peduncolo, parte della pannocchia del gran turco, per cui essa sta attaccata al fusto.

2. Per Tronco, o Pedale d'albero. Dav. Colt. 168. (C) Nel mezzo del gambo d'un ciriegio giovane, dei più primaticci, fa' un buco col succhiello. Vett. Colt. 28. (Man.) S'accostano (questi ulivi giovani) quanto possono ai gambi loro.

3. Per Picciuolo. Alam. Colt. 3. 70. (M.) Chi sol l'appenda (il cotogno) Dal suo gambo sottil con picciol filo…, Gli potrà vità dar d'un anno intero. T. Prov. Tosc. 293. È meglio un garofano che un gambo di pera. (Il bello può essere utile più dell'utile.)

4. Per simil. L'Asta delle lettere. Amet. 91. (C) E se più un gambo la prima lettera avesse di loro cognome, così sarebbono chiamati, come le particelle eminenti delle mura della città nostra. Dittam. 2. 2. (Man.) Tu gli vedresti una ricca corona Di sopra gli archi e lo gambo dell'emme. Franc. Sacch. Op. div. 106. (Mt.) Appropria il gambo di sotto (del fio) al fanciullo nella sua adolescenzia.

[Cont.] Dei caratteri fusi. Biring. Pirot. IX. 7. 138. Una forma fatta d'ottone o bronzo, giusta al possibile, piana sì che scontri con la sua compagna, nelle quali parti di forme è adattato da poter fare le grossezze e lunghezze dei gambi delle lettere.

5. In modo allegorico. Morg. 2. 9. (C) Disse; Morgante, tu pari un bel fungo; ma il gambo a quel cappello è troppo lungo.

6. [Val.] Sterpo, Virgulto, ecc. Gozz. Serm. 1. Ancor disopra Forse ei nasceran cannucce e gambi.

7. [Val.] Gambo di finocchio, per ironia. Un'antenna. Fortig. Ricciard. 3. 37. L'Orca per lo dolor urla e s'adopra Di trarsi fuor quel gambo di finocchio.

8. (Ar.Mes.) Gambo dicesi da' Cardatori di lana Quella parte de' denti del cardo che rimane dalla piegatura in giù. (C)

Anche per simil. dicesi generalmente dagli artefici quella Parte d'un arnese, strumento ed altro che serve a reggerlo, o a poterlo adoperare. Filoc. 2. 116. (Man.) Trovò il detto anello bellissimo e di fino oro il suo gambo. Morg. 11. 27. Venne la giostra e il tempo deputato; E ordinò… Un bel carbonchio e molto ricco e degno, Che in un bel gambo d'oro era legato.

[Cont.] Spet. nat. IX. 206. Con l'ajuto d'una chiave a vite, la quale serra a piacere le due mezze sfere concave, e d'una incavatura laterale, dove si può ficcare il gambo del bottone, si può liberamente collocare il grafometro orizzontalmente, o verticalmente.

Onde Gambo, parlandosi di Spada, vale Manico. Salvin. Iliad. 446. (M.) E ruppesi la spada intorno al gambo.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: gambizzerò, gambizzi, gambizziamo, gambizziate, gambizzino, gambizzò, gambizzo « gambo » gambona, gambone, gamboni, gambotta, gambotte, gambucce, gambucci
Parole di cinque lettere: gambi « gambo » gamia
Vocabolario inverso (per trovare le rime): oibò, albo, ficalbo, falbo, scialbo, bulbo, ambo « gambo (obmag) » giambo, elegiambo, galligiambo, coliambo, periambo, coriambo, mambo
Indice parole che: iniziano con G, con GA, iniziano con GAM, finiscono con O

Commenti sulla voce «gambo» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze