Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «maestà», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Maestà

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Terminanti con l'accento sulla a [Maestosità « * » Mafiosità]
Giochi di Parole
La parola maestà è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: ma-e-stà. È un trisillabo tronco (accento sull'ultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: amaste, mesata (spostamento di una lettera).
maestà si può ottenere combinando le lettere di: set + ama.
Componendo le lettere di maestà con quelle di un'altra parola si ottiene: +dir = adremista; +ram = ammaestra; +rom = ammaestro; +pil = ampliaste; +pus = amputasse; +rii = artemisia; +chi = asmatiche; +rap = aspartame; +osi = assetiamo; +[sai, sia] = assiemata; +sei = assiemate; +sii = assiemati; +osi = assiemato; +[sui, usi] = assumiate; +noi = asteniamo; +rom = astraemmo; +cri = camerista; +cin = casamenti; +con = casamento; ...
Vedi anche: Anagrammi per maestà
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: mesta.
Altri scarti con resto non consecutivo: meta, asta.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: maestra.
Parole contenute in "maesta"
est, sta.
Incastri
Inserendo al suo interno tosi si ha MAEStosiTA (maestosità).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "maestà" si può ottenere dalle seguenti coppie: mal/lesta, mas/sesta, mat/testa.
Usando "maestà" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * estate = mate; * estagli = magli; * estaglio = maglio; sima * = siesta; forma * = foresta; * ara = maestra; * are = maestre; * ari = maestri; * aro = maestro; * aria = maestria; * arino = maestrino.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "maestà" si può ottenere dalle seguenti coppie: mais/siesta, mano/onesta, mappa/appesta, marra/arresta, massa/assesta, matta/attesta.
Usando "maestà" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: pram * = presta; siam * = siesta.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "maestà" si può ottenere dalle seguenti coppie: glioma/estaglio, sima/estasi, tema/estate.
Usando "maestà" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: estasi * = sima; estate * = tema; * sima = estasi; * tema = estate; estaglio * = glioma; * glioma = estaglio.
Lucchetti Alterni
Usando "maestà" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: siesta * = sima; foresta * = forma; maestri * = trita; maestro * = trota; maestosa * = tosata; * rea = maestre; * trita = maestri; * trota = maestro; maestrini * = trinità; * tosata = maestosa; * trinità = maestrini; maestraccia * = tracciata; * tracciata = maestraccia.
Intarsi e sciarade alterne
"maestà" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: mas/eta, me/asta.
Intrecciando le lettere di "maestà" (*) con un'altra parola si può ottenere: * latina = malatestiana; * latine = malatestiane; * latini = malatestiani; * latino = malatestiano.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "maestà"
»» Vedi anche la pagina frasi con maestà per una lista di esempi.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Dignità, Gravità, Maestà, Maestosità - Dignità è il sentimento che altri ha della propria onorata condizione o nobiltà di natali o d'ufficio; e il portarsi in modo da non ismentirlo. - La Gravità è modo di procedere contegnoso e lontano da ogni leggerezza. - Maestà è aspetto di nobiltà e di grandezza, che muove a rispetto e a riverenza. - Maestosità è meno di Maestà, e si applica a qualunque cosa o persona che abbia qualità nobili o vistose più che un'altra. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Dignità, Maestà - Dignità, dignitoso vengono da degno; maestà non ha che maestoso, senz'altra radice più profonda (a meno che, puro mio pensamento, non si voglia pensare a maestro, supponendosi perduto l'r per via; maître, padrone): onde maestà è cosa affatto esteriore, e dignità viene da merito intrinseco: avvi chi dalla natura ha ottenuto un'aria, un portamento maestoso; un fare dignitoso può confarsi anche con un fisico poco fortunato. La maestà è poi bellezza sovrana, e divina: la maestà del trono; delle pompe sacerdotali e religiose: maestà dei cieli. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Lesa maestà - La Harpe dice: «La legge di lesa maestà, inventata da Tiberio, era capace di rovinare chi più si volesse, poiché abbracciando tutti i casi possibili, nessuno ne specificava» [immagine]
Maestà - L'espressione Vostra Maestà è più antica di quello che si crede, imperciocchè noi vediamo nella prima epistola del secondo libro d'Orazio, che questo poeta indirizza la parola ad Augusto trattandolo di Maestà.

Anche sotto le due prime stirpi dei re di Francia, nelle azioni solenni i re furono sempre trattati di Maestà e Regia Maestà. Inquanto a' principi esteri, il re di Napoli e il duca di Milano furono i primi a dare nelle loro lettere quel titolo a Luigi XI.

Sebastiano fu il primo re di Portogallo trattato di Maestà, e Filippo II per il primo cominciò a dargli questo titolo nella conferenza avuta sede alla Guadaluppa nel 1576. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Maestà - † MAESTADE e † MAESTATE. S. f. Aff. al lat. aureo Majestas. T. Aspetto di grandezza che dia autorità, e ispiri riverenza o ammirazione. = Bocc. Lett. Din. Ross. 273. (C) Non dubito punto, che alle loro maestà, alle loro corone e regni le loro miserie aggiugnendo, voi accambiaste a quelle, che per lo vostro esilio ricevuto avete. E 277. Ampliò la povertà la maestà di Scipione in Linterno, dove il limitare della sua casa povera, come d'un sagro tempio… fu riverito e adorato. Fr. Jac. Cess. 46. La maestà dello 'mperio, si conviene, che sia non solamente ornata d'armi, ma di leggi. Viagg. Sin. È un grande piacere a vederli, come vanno bene in sulla persona, che pajono una maestà a vedere. T. Savon. Si vedeva nella faccia sua (di G. C.) la maestà della divinità.

2. T. Del Salvatore. Vang. Venire con maestà. E: Verrà nella maestà sua e del Padre e degli angeli santi. E: Videro la maestà di lui (nella trasfig.). E: Mosè ed Elia veduti in maestà. – Nella rigenerazione quando sederà il figlio dell'uomo nella sede della sua maestà.

T. Borgh. R. Rip. 46. Se il poeta… una persona idiota, colla maestà che a' re ed agli imperatori s'acconviene, proceder facesse ne' suoi affari.

3. Fig. [Val.] Adim. Sat. 2. Senza rispetto a maestà di chiesa. T. Giamb. St. 3. La veneranda maestà dell'Imperio.

T. Maestà delle leggi. – Maestà della nazione. Pastorin. Son. a Genova. La maestà di tue rovine ammiro.

4. Per estens. Maestà del Leone.

5. Fig. T. Per Eccellenza. Vas. I. 71. (le arti) condotte a quel grado di bellezza e di maestà dov'elle si trovano a' giorni d'oggi.

6. Coll'aggiunto di Divina, o sim., dicesi di Dio. Pist. S. Gir. (C) Questo Job fu uno patriarca invincibile, cultore, e amatore della Maestà divina. Serm. S. Agost. 47. Non rimanga macola, che offenda gli occhi della divina Maestade. Dav. Oraz. Cos. I. (M.) Volentieri accettava le cose avverse, con le quali sua Maestà divina esercita e prova i suoi diletti. [G.M.] Segner. Crist. Instr. 2. 1. 4. Maestà altissima del Signore. E 14. La Divina Maestà. E 18. Infinita maestà. [Val.] Fag. Rim. 3. 172. Supplichiam sua Divina Maestà.

Anche senza tale aggiunto, ma con alcuna relazione a voce precedente. Bocc. Nov. 1. 3. (C) Tale dinanzi alla sua Maestà facciamo procuratore, che da quella con eterno esilio è scacciato.

7. † Maestà, per Imagine di Dio. (V. MAJESTAS nel Du Cange). Stat. S. Jac. p. 26. (Gh.) Una Maestà in uno truono (trono) a raggi ad oro intorno a detta Maestà. Diece cherubini intorno alla detta Maestà con ale dorate e i loro visi incarnati sono le ditte (dette) cose in uno campo bianco con istelle d'oro, sopra la ditta (detta) Maestà un arco compassato e dorato di più lavorío. A lato alla detta Maestà quattro archi…

8. [Val.] Maestà diabolica. Il Demonio. Fag. Rim. 1. 328. E giunti da sua maestà diabolica, Il fatto cominciaro a raccontare.

9. T. Per abus. Maestà di vestimento.

10. T. De' riti. Alla pompa accrescere maestà.

11. Per Titolo d'Imperadore o di Re. Car. Lett. Dedic. (C) Conciossiacosach'io considerassi l'età mia provetta, e l'utilità ch'è nelle cose dell'agricoltura, e la grandezza della eccellentissima Maestà vostra, deliberai di comporre un libro,… Varch. Stor. 9. 253. L'anno MDXXXV, che sua maestà fu in Firenze, e andava all'impresa di Provenza. Ar. Fur. 17. 125. Ma ebbi, più che a lui, rispetto al loco, E riverenzia a vostra Maestade. T. Monac. Lett. 3. 114. Discenderete a dimandare e supplicare alla sua Maestà reale l'altre particulari dimande.

T. Ai re dicevano: Sacra maestà. Ora non sono più consacrati nè unti.

12. T. La persona stessa. G. Vill. Grande di persona e ben nerboruto, e bene parea Maestà reale più che altro signore. [Lamb.] Nard. Stor. 31. Per gratificarsi con quella maestà.

13. † Maestà si chiamano i Tabernacoli posti per le strade in forma di cappelletta. Vasar. Vit. 4. 164. (Gh.) Fece… Parri fuor del Duomo (d'Arezzo)… in una cappelletta o vero maestà in fresco la nostra Donna, che, annunziata dall'Angelo, per lo spavento tutta si torce.

14. Dicesi per Delitto di Stato, e contro del Principe. T. Accusato di lesa maestà. [G.M.] Segner. Crist. Instr. 2. 1. 19. Delitto di lesa maestà. E. 3. 11. 7. Reo di lesa maestà

Ass. T. Legge di maestà (contro gli accusati di lesa maestà).

[G.M.] Anco, Delitto di violata maestà. Men com. Segner. Crist. Instr. 3. 10. 3. Quando il delitto offende immediatamente la persona del principe…, s'intitola di violata maestà.

[G.M.] E riferito a Dio. Segner. Crist. Instr. 3. 10. 3. Chi si comunica indegnamente, lo vilipende (Iddio) nella Persona propria; sicchè può dirsi delitto di lesa maestà divina. E 2. 20. 18. Rei di lesa maestà divina.

T. Più in gen. L'offesa maestà delle leggi. – Reo di maestà (lesa). – Caso capitale di maestà = Tac. Dav. ann. 3. 38. (M.) Ancario Prisco accusò Cesio Cordo, viceconsolo di Candia, di ladroneccio e di maestà. E appresso: Tiberio volle che Antistio Vetere tornasse a difendersi di maestà. 3. 37. E 6. 47. (Mt.) Considio Equo e Celio Cursore, furono puniti di falsa querela di maestà data a Magio Ceciliano pretore. Lelio Balbo accusò di maestà Acuzia.

15. [Cont.] Apparenza notevole, grandiosa, di ciò che si mostra alla vista. Rus. Arch. 7. La descrizione del profilo,… come si vede nell'infrascritto esempio, nello sfuggimento di uno de' lati, dove apparisce tutto quello che esce e quello ch'entra nel vivo, e si scorge la maestà degli sporti, ed i cavi, e le grossezze dell'opere.

[Cont.] † Le cose viste di faccia avendo apparenza più grandiosa che non quelle viste in profilo od in iscorcio, In maestà si prende anche per In faccia, opposto a In profilo, In iscorcio. Rus. Arch. 6. Vitruvio, il quale ha chiamato fronte ogni cosa elevata, che si veda per diritto, e sarà quella che comunemente si dice in faccia, overo in maestà. = Gall. Sagg. 160. (Man.) Per qual ragione un cerchio veduto in maestà ci appaja rotondo, ma guardato in iscorcio ci apparisca ovato. E Sist. 46. (Mt.) E queste (le macchie solari) perchè nelle parti di mezzo si veggono in maestà, e quali esse veramente sono, e verso la circonferenza… E 75. E tale apparirà a chiunque le rimirasse amendue in faccia, o vogliamo dire in maestà. E Lett. Montuos. lun. 110. ediz. di Bologna, 1656, eredi del Dozza. (Gh.) Le medesime inegualità del confine che nella quadratura, per esser vedute in faccia o maestà, appariscono grandissime tanto per lunghezza quanto per larghezza, trasferite vicino all'ultima circonferenza lunare, dove si veggono in iscorcio e quasi in profilo, perdono assai della larghezza, ed appariscono lunghe sì, ma strette. E 116. Posto che due di loro (vertici) abbiano, per così dire, la cherica illuminata, ma che uno, sendo posto vicino al mezzo della luna, ce la mostri in maestà simile al cerchio BAEC, e l'altro, situato nella circonferenza, ce la esponga in profilo simile alla porzione ADC.

[T.] Nell'aspetto di pers. T. Lasc. Interm. 3. Si vedeva quella bellissima dea (Venere) con molta maestà… inghirlandata di rose.

Aspetto di maestà. – Maestà del portamento, della faccia.

T. Iron. Allegr. 164. Dove non intervenga in petto e in persona in solenne majestà intronizzato nella ciscranna del velluto cangiante… uno almeno di tanti affamatissimi poeti. – In maestà, dice più che Con; e però fa essere l'iron. più faceta.

II. T. Maestà di linguaggio, d'eloquenza. D'incominciamento. D'armonia. – Maestà della canzone, risica d'essere iron.

III. T. Religiosa maestà d'edifizio. – Maestà di palagi.

IV. T. Di grandezza soc. La maestà del suo nome. Car. En. XII Per grandezza E maestà de' tuoi.

V. T. Rel. Mirabile nella maestà (a Dio).

T. Dal bibl. Scrutator majestatis. S. Bonav. Med. cap. 49. Non cercatore della maestà, come irrompitore, giudico da dire; di vero non sono rapiti in essa; ma vi irrompono e caggiono in essa.

VI. T. Di Dio, da non si usare, dacchè gli uomini profanarono il titolo. Cas. Oraz. C. V. 133. Avrebbe forza e potere di nuocervi; il che Dio cessi, come io spero che sua divina Maestà farà. – Ma se avesse a usarsi, gioverebbe apporvi l'art. per distinguerla da Sua Maestà di carne, che fu talvolta carnivora. Preponesi sempre Divina, non si pospone, quando sia a modo di titolo.

VII. T. De' re e cose simili. Imperiale maestà, Regia Maestà, O anche Imperiale e Regia. L'agg. posposto non sarebbe sempl. tit. di cerimonia, ma denoterebbe, o farebbe le viste di voler denotare, che nell'imperatore o nel re, o almeno nell'impero, e nel reame, è qualcosa di maestoso.

T. Dicono Sua maestà il Re, ma dovrebbesi La maestà del re; senonchè la sgrammaticatura giova a distinguere il titolo di cerimonia dalla Maestà per davvero. Pl. Le loro maestà, sempre coll'art. Così Vostra, e Le vostre. Posposto il pron. si richiede l'art. Solil. S. Agost. 23. Sotto i piedi della maiestà tua.

T. Il popolo, rispettabile, non rispettata, maestà.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: madrigalistico, madrilena, madrilene, madrileni, madrileno, madrina, maelstrom « maestà » maestosa, maestosamente, maestose, maestosi, maestosità, maestoso, maestra
Parole di sei lettere: madrid « maestà » magari
Vocabolario inverso (per trovare le rime): accatasta, ritasta, peltasta, guasta, riguasta, vasta, devasta « maestà (atseam) » cesta, desta, ridesta, codesta, modesta, podestà, spodesta
Indice parole che: iniziano con M, con MA, iniziano con MAE, finiscono con A

Commenti sulla voce «maestà» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze