Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «prendere», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, associazioni, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Prendere

Verbo
Prendere è un verbo della 2ª coniugazione. È un verbo irregolare, sia transitivo che intransitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è preso. Il gerundio è prendendo. Il participio presente è prendente. Vedi: coniugazione del verbo prendere.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di prendere (afferrare, pigliare, impugnare, catturare, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
lasciare (45%), afferrare (7%), tempo (6%), acchiappare (2%), posto (2%), dare (2%), voto (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Prendente « * » Prenderebbe]
Informazioni di base
La parola prendere è formata da otto lettere, tre vocali (tutte uguali, è monovocalica) e cinque consonanti. Lettera maggiormente presente: e (tre). Divisione in sillabe: prèn-de-re. È un trisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche le pagine frasi con prendere e canzoni con prendere per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Ti si dovrebbe prendere ad esempio: sei impeccabile nel comportamento!
  • Prendere la vita con filosofia è il segreto per condurre un'esistenza serena.
  • Prendere con moderazione e dare con generosità rende la vita più felice!
Citazioni da opere letterarie
Il segreto dell'uomo solitario di Grazia Deledda (1921): Cominciò a trascurare davvero la sua casa e le sue faccende: la mattina si attardava a letto, si nascondeva con la testa sotto il guanciale per non vedere il filo di luce del finestrino, e così tentare di dimenticare che fuori faceva freddo, che se si alzava doveva uscire e andare a prendere notizie dei suoi vicini.

Le otto montagne di Paolo Cognetti (2016): L'ultimo giorno andai a Grana a prendere mia madre. Si allacciò gli scarponi di cuoio che le avevo visto usare fin da quando ero bambino: non ne aveva mai avuti altri. Pensavo che avrebbe faticato a salire, invece andammo su piano, al suo passo, ma senza fare nemmeno una sosta, e io che le stavo dietro vidi come camminava. Tenne lo stesso ritmo lento e implacabile per più di due ore. Dava la sensazione che fosse impossibile vederla sbilanciarsi o scivolare.

Sulle frontiere del Far-West di Emilio Salgari (1908): Moha-ti-Assah, il grande sakem della tribù, si avanzò finalmente verso di me e mi disse: — Manitù ti ha protetto e la tua vita, d'ora innanzi, sarà per noi sacra. Tu sei mio figlio, perché io avevo solennemente giurato, dinanzi all'Arca del Primo Uomo, che avrei concessa la mano di mia figlia solamente a colui che fosse riuscito a prendere il grande cavallo bianco. Yalla è tua: prendila.
Espressioni e Modi di Dire
  • Prendere con le molle
  • Prendere il toro per le corna
  • Prendere la palla al balzo
  • Prendere per la gola
  • Prendere per il naso
  • Prendere in castagna
  • Prendere un granchio
  • Prendere lucciole per lanterne
  • Prendere per oro colato
  • Prendere quel che passa il convento
  • Prendere in giro
  • Prendere per i fondelli
  • Prendere qualcuno per la cravatta
  • Prendere qualcuno di contropelo
  • Prendere due piccioni con una fava
  • Prendere di mira qualcuno
  • Prendere con filosofia
  • Prendere una cantonata
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per prendere
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
»» Vedi tutte le definizioni
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: prenderà, prenderò, prendete.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere i vocaboli: rendere, pendere.
Altri scarti con resto non consecutivo: prede, pende, pene, pere, rene, edere, nere.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: prenderei, prenderle, prenderne.
Testacoda
Togliendo la lettera iniziale e aggiungendone una alla fine si può ottenere: renderei.
Parole con "prendere"
Iniziano con "prendere": prenderei, prenderemo, prenderete, prenderebbe, prenderemmo, prendereste, prenderesti, prenderebbero.
Finiscono con "prendere": apprendere, riprendere, comprendere, rapprendere, sorprendere, riapprendere, intraprendere, ricomprendere.
Contengono "prendere": apprenderei, riprenderei, apprenderemo, apprenderete, comprenderei, rapprenderei, riprenderemo, riprenderete, sorprenderei, apprenderebbe, apprenderemmo, apprendereste, apprenderesti, comprenderemo, comprenderete, rapprenderemo, rapprenderete, riprenderebbe, riprenderemmo, riprendereste, riprenderesti, sorprenderemo, sorprenderete, comprenderebbe, comprenderemmo, comprendereste, comprenderesti, intraprenderei, rapprenderebbe, rapprenderemmo, ...
»» Vedi parole che contengono prendere per la lista completa
Parole contenute in "prendere"
ere, rende, prende, rendere.
Incastri
Inserito nella parola api dà APprendereI; in rii dà RIprendereI; in rapi dà RAPprendereI; in rimo dà RIprendereMO; in sorte dà SORprendereTE.
Inserendo al suo interno est si ha PRENDERestE; con sci si ha PREsciNDERE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "prendere" si può ottenere dalle seguenti coppie: prete/tendere.
Usando "prendere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: apprende * = apre; riapprende * = riapre; * rete = prendete; * rendo = prendendo; * evi = prendervi; * resse = prendesse; * ressi = prendessi; * reste = prendeste; * resti = prendesti; * egli = prendergli; * ressero = prendessero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "prendere" si può ottenere dalle seguenti coppie: prendilo/oliere.
Usando "prendere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erte = prendete; * errai = prenderai.
Cerniere
Usando "prendere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * step = rendereste.
Lucchetti Alterni
Usando "prendere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: apre * = apprende; * aie = prenderai; * mie = prendermi; * tiè = prenderti; * vie = prendervi; * remore = prenderemo; * glie = prendergli; riapre * = riapprende.
Sciarade incatenate
La parola "prendere" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: prende+ere, prende+rendere.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "prendere" (*) con un'altra parola si può ottenere: * sla = prendersela; * scii = prescinderei; * temo = pretenderemo; * teste = pretendereste; * testi = pretenderesti; * scisti = prescinderesti.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Carpire, Pigliare, Prendere, Agguantare - Carpire è propriamente il portar via, quasi con violenza, almeno con astuzia, mossa da soverchia brama. - Pigliare è il prendere con qualche avidità, e sta tra il Prendere e il Carpire. - Agguantare è il prendere con impetuosità. - «Agguantò un bastone e gliene dette delle sudice.» [immagine]
Prendere o pigliare i cocci, Prendere o pigliare il cappello o prender cappello - Valgono Adirarsi, Sdegnarsi per cose da poco; ma il primo dice maggiore sdegno e il dimostrarlo più vivamente; il secondo, più un rannuvolarsi per ciò che ci è detto o fatto che un darne segno con atti più o meno ridevoli. - Prendere il cappello è più che Prender cappello. Chi prende cappello fa il muso; chi piglia il cappello s'adira e anche s'arrabbia più visibilmente. Nell'uso prendere e pigliare; il secondo è forse più popolare. G. F. [immagine]
Pigliare, Prendere, Dar di piglio - «Pigliare è più risoluto di Prendere. Dar di piglio, più violento dei due.» Così il Meini in succinto. Si prende per non lasciare, si piglia per tenere, si dà di piglio nel metter proprio le mani addosso alla cosa, ma cosa che sia maneggevole; si prende ciò che altri dà, si piglia anco di nascosto, si dà di piglio a un bastone, a ciò che viene tra le mani. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Pigliare, Prendere, Dar di piglio - «Pigliare è più risoluto di prendere; dar di piglio, più violento dei due»: così il Meini in succinto. Si prende per non lasciare; si piglia per tenere; si dà di piglio nel metter proprio le mani addosso alla cosa, ma cosa che ha da essere maneggevole: si prende ciò che altri dà, si piglia anco di nascosto, si dà di piglio a un bastone, a ciò che viene tra le mani. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: prendente, prendenti, prenderà, prenderai, prenderanno, prendercela, prenderci « prendere » prenderebbe, prenderebbero, prenderei, prenderemmo, prenderemo, prendereste, prenderesti
Parole di otto lettere: premunii, prendano, prenderà « prendere » prenderò, prendete, prendeva
Lista Verbi: premiare, premunire « prendere » prenotare, preoccupare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): propendere, appendere, riappendere, spendere, rispendere, sospendere, rendere « prendere (erednerp) » intraprendere, riprendere, comprendere, ricomprendere, apprendere, riapprendere, rapprendere
Indice parole che: iniziano con P, con PR, parole che iniziano con PRE, finiscono con E

Commenti sulla voce «prendere» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze