Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «randa», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Randa

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Rand « * » Rap]

Foto taggate randa

Come è bello andar in mezzo al mar
  
Giochi di Parole
La parola randa è formata da cinque lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e tre consonanti.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (dna).
Divisione in sillabe: ràn-da. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: andar (spostamento di una lettera), andrà (spostamento di una lettera).
Componendo le lettere di randa con quelle di un'altra parola si ottiene: +mie = adermina; +noi = adiranno; +odo = adorando; +ito = adoranti; +[ero, ore, reo] = adornare; +tao = adornata; +ito = adornati; +avo = adornava; +voi = adornavi; +[ero, ore, reo] = adornerà; +[ile, lei] = adrenali; +cui = adunarci; +[leu, lue] = adunarle; +[sui, usi] = adunarsi; +caì = anacardi; +oca = anacardo; +[amo, moa] = anadroma; +emo = anadrome; +mio = anadromi; +tau = andatura; +non = andranno; +nei = annidare; ...
Vedi anche: Anagrammi per randa
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: banda, danda, ganda, landa, manda, panda, rande, renda, ronda, wanda.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: bande, bandi, bando, bandì, candì, dande, dando, dandy, gande, lande, mandi, mando, mandò, nando, nandù.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere le seguenti parole: rada, rana, rand. Togliendo tutte le lettere in posizione pari si ha: rna.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: branda, ruanda.
Testacoda
Togliendo la lettera iniziale e aggiungendone una alla fine si ottengono: andai, andar.
Parole con "randa"
Iniziano con "randa": randagi, randagia, randagie, randagio, randagismi, randagismo.
Finiscono con "randa": branda, miranda, veranda, serranda, jacaranda, maturanda, miseranda, veneranda, dottoranda, controranda.
Contengono "randa": grandacce, grandacci, grandaccia, grandaccio, grandangoli, grandangolo, grandangolare, grandangolari.
»» Vedi parole che contengono randa per la lista completa
Parole contenute in "randa"
rand. Contenute all'inverso: dna.
Incastri
Inserendo al suo interno agi si ha RANDagiA.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "randa" si può ottenere dalle seguenti coppie: rada/danda, ramatura/maturanda, ramo/monda, rapa/panda, rare/renda, raro/ronda, raso/sonda, raspa/spanda, raspe/spenda, raspo/sponda, rate/tenda, rave/venda, rana/ada, rango/goda.
Usando "randa" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: bara * = banda; darà * = danda; fora * = fonda; gara * = ganda; lira * = linda; mara * = manda; mora * = monda; para * = panda; * daci = ranci; torà * = tonda; vera * = venda; amara * = amanda; brr * = branda; sfora * = sfonda; spara * = spanda; spera * = spenda; spora * = sponda; attera * = attenda; estera * = estenda; intera * = intenda; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "randa" si può ottenere dalle seguenti coppie: ranno/onda, ranule/eluda.
Usando "randa" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: sonar * = soda; tenar * = teda; * adula = ranula; * adiste = raniste; * adisti = ranisti; * adocchi = ranocchi; * adocchia = ranocchia; * adocchio = ranocchio; * adocchino = ranocchino.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "randa" si può ottenere dalle seguenti coppie: iran/dai.
Usando "randa" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * tar = andata; * ter = andate; * tir = andati.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "randa" si può ottenere dalle seguenti coppie: ranci/daci.
Usando "randa" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: fonda * = fora; linda * = lira; monda * = mora; * monda = ramo; * renda = rare; * ronda = raro; * tenda = rate; * venda = rave; tonda * = torà; venda * = vera; * goda = rango; * spenda = raspe; * sponda = raspo; sfonda * = sfora; spenda * = spera; sponda * = spora; ram * = amanda; attenda * = attera; estenda * = estera; intenda * = intera; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "randa" (*) con un'altra parola si può ottenere: il * = irlanda; bit * = brandita; gin * = grandina; * ire = riandare; * ito = riandato; * iva = riandava; * ivi = riandavi; bite * = brandiate; nomi * = normandia; * issi = riandassi; tiri * = triandria; finte * = fraintenda; gigli * = grandiglia; * ivano = riandavano; * ivate = riandavate; tasta * = trasandata; tasti * = trasandati; tasto * = trasandato; * isserò = riandassero; * inondo = riannodando; ...
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "randa"
»» Vedi anche la pagina frasi con randa per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Presi i terzaroli della randa perché il vento aumentò sensibilmente.
  • Mio zio Mario, che è artigiano, usa molto spesso la randa.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Randa - S. f. (Men.) Strumento per disegnare un cerchio da fare ruote, botti. Germ. Rand, Giro, Orlo, Margine.

(Men.) Randa d'un arco, d'uno svolto.

[Mor.] Strumento di canna o d'altro, che si fa girare dal muratore in un chiodo confitto in mezzo a un passetto o bastone tirato a modo di corda, per condurre regolarmente un arco.

2. † Quasi fig. Sagg. Rim. ined. 30. (Man.) Così ferito essendo Del suo chiaro sguardare, Che par che luce spanda, Come alla randa del giorno la stella, Virtù d'amar ne prendo. Cron. Pis. Cit. dalla Dissertaz. 33. del Muralori sotto a RANDELLO; il qual Muratori vi fa corrispondere (Su l'orlo del giorno). (Gh.) Alla randa del giorno.

3. A randa, posto avverb. vale Per l'appunto, Appena. (Man.) V. A RANDA.

4. E a Colle di Valdelsa dicono che un bicchiere od altro vaso è pieno a randa, quando è pieno fino all'orlo. (Fanf.)

5. A randa, vale anche A stento. Davanz. Tac. ann. 2. 51. (Gh.) La legge (chi nol sapea?) fu vinta; ma tardi e a randa. [Laz.] L'ediz. originale, e le più recenti leggono arranda tutt'una voce, ma le altre colla scorta di quella della Crus. leggono come sta scritto qui. T. Corrisponde al senso di Appena, che vale A stento, e denota prossimità di tempo. [G.M.] La stadera ci va a randa (a mala pena, pesando qual cosa).

E A randa a randa, per Appena appena. Pulc. Luig. Morg. 27. 225. (Gh.) Era apparita l'alba a randa a randa, Quando la schiera de' Pagan vien giue.

6. [A. Cont.] A randa a randa. Rasente al basso d'un luogo rilevato. – Domandato a un contadino di Montecarlo: il padule di Bientina mena fin qui aria cattiva? e' rispose: sulla cima no, ma a randa a randa qualche febbretta c'è a state. T. Forse illustra la forma avverb. di D. 1. XIV. La dolorosa selva le è ghirlanda (all'arena infocata) intorno, come il fosso tristo (dove i tiranni bollono) ad essa (selva) Quivi fermammo i piedi a randa a randa. E poi: Guarda che non metti Ancor li piedi nella rena arsiccia, Ma sempre al bosco li ritieni stretti. – Gli è appunto uno spazio circolare, nel cui limite debbono i piedi tenersi. Altri ci trova anal. col Ven. Arente, che si fa intens. ripetendolo Arente arente, Vicin vicino, Il più presto che si può. Haerentia, in Tertull. V. anco RANDEGGIARE.
Randa - S. f. (Mar.) [Fin.] Vela carica di forma trapezoidea, fiorita ad un palo e ad un picco nel piano longitudinale del bastimento.
A Randa A Randa - Post. avverb. Rasente, A costo a costo, A orlo a orlo, e sim. Nel ted. Rand, vale Orlo, Margine, Estremità. – Altri da Haerens, Haerente. E i Ven. Arente. Il gr. mod. ̓Αράδα ἀράδα, Via via, In fila.

[A.Con.] Nel senso di Dante, Rasente al basso d'un luogo rilevato. Domandai ad un contadino di Montecarlo: Il padule di Bientina mena fin qui aria cattiva? E' rispose, sulla cima no, ma a randa a randa qualche febbretta c'è a state.

Dant. Inf. 14. 12. (Mt.) Quivi fermammo i piedi a randa a randa. But. A randa a randa, cioè rasente rasente la rena, cioè tanto accosto e tanto rasente, che non si poteva andar più là un minimo che.

2. Per Appena. Morg. 27. 125. (C) Era apparita l'alba a randa a randa. Segr. Fior. As. c. 1. E più gli mise in bocca Una gocciola d'acqua a randa a randa.

3. Dicesi anche semplicemente A randa, e vale il medesimo che A randa a randa nel signif. del § precedente. Tac. Dav. Ann. 2. 46. (C) La legge (chi nol si sapea?) fu vinta; ma tardi e a randa. Alleg. 35. Alle mulina a suon di tromba gli mandano (i cavalli) là dove la farina a gran peso vettureggiando, hanno tanto di crusca a randa, che… Varch. Rim. bur. 1. 24. (M.) Che il giusto vuole, e la ragion comanda, Che si debba onorar chi ti fa bene: Il che oggi fra noi s'osserva a randa.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: rancori, rancorosa, rancorosamente, rancorose, rancorosi, rancoroso, rand « randa » randagi, randagia, randagie, randagio, randagismi, randagismo, rande
Parole di cinque lettere: ranci « randa » rande
Vocabolario inverso (per trovare le rime): ridomanda, romanda, ordinanda, esaminanda, panda, spanda, espanda « randa (adnar) » jacaranda, branda, veneranda, miseranda, veranda, miranda, controranda
Indice parole che: iniziano con R, con RA, iniziano con RAN, finiscono con A

Commenti sulla voce «randa» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze