Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «rappezzare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Rappezzare

Verbo
Rappezzare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è rappezzato. Il gerundio è rappezzando. Il participio presente è rappezzante. Vedi: coniugazione del verbo rappezzare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di rappezzare (aggiustare, rammendare, accomodare, rattoppare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Informazioni di base
La parola rappezzare è formata da dieci lettere, quattro vocali e sei consonanti. In particolare risulta avere due consonanti doppie: pp, zz.
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche la pagina frasi con rappezzare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Per rappezzare la mia nuova giacca, purtroppo bucata da un chiodo, aggiunsi delle toppe.
  • Ho chiesto a mia mamma se mi può rappezzare il vestito.
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per rappezzare
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: rappezzate, tappezzare.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: rapper, rappa, rape, rapare, rapa, razza, razze, rare, appare, apre, azza, azze, pezze, pere, pare.
Parole contenute in "rappezzare"
app, are, rap, zar, pezza, rappe, rappezza. Contenute all'inverso: era, par, azze, razze, zeppa.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "rappezzare" si può ottenere dalle seguenti coppie: rata/tappezzare, rappezzai/ire, rappezzamenti/mentire, rappezzamento/mentore, rappezzata/tare.
Usando "rappezzare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * areata = rappezzata; * areate = rappezzate; * areati = rappezzati; * areato = rappezzato; tara * = tappezzare; * rendo = rappezzando; * resse = rappezzasse; * ressi = rappezzassi; * reste = rappezzaste; * resti = rappezzasti; * ressero = rappezzassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "rappezzare" si può ottenere dalle seguenti coppie: rappezzerà/areare, rappezzata/atre, rappezzato/otre.
Usando "rappezzare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = rappezzata; * erte = rappezzate; * erti = rappezzati; * erto = rappezzato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "rappezzare" si può ottenere dalle seguenti coppie: rappezza/area, rappezzata/areata, rappezzate/areate, rappezzati/areati, rappezzato/areato, rappezzai/rei, rappezzando/rendo, rappezzasse/resse, rappezzassero/ressero, rappezzassi/ressi, rappezzaste/reste, rappezzasti/resti, rappezzate/rete, rappezzati/reti.
Usando "rappezzare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * mentire = rappezzamenti; * mentore = rappezzamento.
Sciarade incatenate
La parola "rappezzare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: rappezza+are.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Rabbriccicare, Rimbriccicare, Rabberciare, Rappezzare, Rattoppare - Rabbriccicare è un raccomodare alla meglio in varii punti una cosa malandata, e più propriamente oggetti di vestiario relativamente piccoli. - «Rabbriccicare un par di scarpe - una sottoveste - una cravatta - un cappello da donna.» Figuratamente suol dirsi di piccoli e varii guadagni che bastino a vivere alla meglio. - «Lavora sempre come un cane e se la rabbriccica - se la rabbriccica passabilmente.» - «Oggi la s'è rabbriccicata benino - non s'è rabbriccicata malaccio.» - Nell'uso c'è anche Rimbriccicare che, più snello, può indicare maggior facilità. - L'uso figurato di questi due verbi non è comportato da' seguenti. - Rabberciare è anch'esso un raccomodare alla meglio, ma dice lavoro meno minuto e intorno a cose più grandi che Rabbriccicare. Rabberciare pare significhi propriamente Ravversare, Ridurre alla meglio una cosa al suo verso. Rabbriccicando si ricuce, si metton toppe e simili; si può rabberciare talora anche senza aggiunger nulla e solamente riassestando, ricollegando, raddrizzando e simili. Di opere in muratura, come di fortificazioni, di bastioni, cade opportuno il solo Rabberciare, non gli altri. Di vesti non par proprio; nel traslato suol dirsi di cose letterarie. - Rappezzare, nel proprio, è solo dei panni, delle tele, delle vesti in genere, quando vi si rimette il pezzo che manca: delle scarpe però non si direbbe Rappezzare, ma Rattoppare. Quello del Rappezzare è lavoro più diligente e più accurato del Rattoppare, e il pezzo rimesso è della stessa stoffa del rimanente. Rattoppando si può mettere un pezzo anche d'altra stoffa e persino d'altro colore. Il Rappezzo, se ben fatto, si vede a fatica; la Toppa salta subito agli occhi. Rattoppato suona biasimo; Rappezzato può talora suonar lode. G. F. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Rabberciare, Rattoppare, Raccenciare, Raccomodare, Ripigliare, Rappezzare, Rimendare, Rammendare, Rinfrinzellare, Racconciare, Rassettare - Rabberciare è accomodare cosa qualunque alla meglio o alla peggio; ma in particolare, cosa che non istia diritta, in filo, a segno. Rattoppare è mettere toppa a vestiti, a scarpe; e metter toppa su toppa cucendole malamente a solo fine di turare il buco o la rottura fatta; raccenciare è cucire cenci o vestiti che quai cenci sian rotti e laceri; è proprio del povero che abbia ancora un senso di pulizia e di decenza: egli raccencia e rilava ogni tratto le cose sue, rotte e sudice sempre per natura loro. Rappezzare è metter qualche pezza a un vestito buono ancora, ma rotto in qualche parte per accidente o per maggior uso, come ne' gomiti e ne' ginocchi. Rimendare è proprio ricoprire, e fare scomparire la menda in modo che non apparisca; è quella specie di cucitura che consiste nel passare e ripassare con filo nell'istesso luogo, rifacendo quasi il tessuto già corroso alquanto o rotto affatto. Rammendare può essere serbato a significare senso morale, ma può anco usarsi pel semplice e materiale rimendare. Ripigliare è delle maglie cadute de' calzetti o di altro consimile tessuto. Raccomodare, racconciare, rassettare sono generici; si raccomoda però cosa guasta o rotta; si rassetta quella le cui parti sono sconnesse; si rassetta quella che non ista proprio più in assetto, ma o cade o rovina, o si smuove o si sfascia. Rinfrinzellare è cucire alla meglio; onde ogni rimendatura, ripiglio, rattoppatura, o altra cucitura qualunque, se mal fatta, dicesi famigliarmente frinzello. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Rappezzare - V. a Racconciare una cosa rotta, mettendovi il pezzo che vi manca; e si dice propriamente de' panni. Rattoppare. B. lat. Repeciare. Franc. Sacch. Nov. 50. (C) Troppo fece rappezzar meglio una sua gonnella un'altra volta questo Ribi, e a suo utile, che non ripezzò la senza del torchio coll'aste. Serm. S. Ag. Studio di ricucire gli stracci, di rappezzare le rotture, e di sanar le ferite. (La Cr. alla v. RICUCIRE legge ripezzare ecc. fedite; così pure legge la stampa a pag. 1.) Salvin. Annot. Fier. Buon. 4. 4. 11. (Man.) E 'l lavoro acciabattano, ricuciono, rimbastiscono, racconciano, rappezzano, come i ciabattini che rattacconano le scarpe. [Laz.] Segner. Incred. 1. 12. Se questa (casetta della lumaca) in qualche lato s'infranga, non gliela sapranno rifare, anzi neppur rappezzare sul dorso, sicchè gli si adatti, non dico meglio di prima, ma almeno non malamente. [G.M.] Fag. Rim. Piglia l'ago e l'infila, e poi rappezza O rozza veste o lacera calzetta.

T. Prov. Tosc. 206. Cattivo è quel sacco che non si può rappezzare. S'applica al fig. E così di chi rimedia il fallo con qualche scusa o ammenda alla peggio. L'ha rappezzata male.

2. [Cont.] Cell. Scul. 6. Hanno avuto di poi, conosciuto i grandi errori, a rappezzare le lor figure, e non tanto i pezzi, che non hanno potuto rimediare a di grandi errori. E Oref. 12. Mi saria bisognato rappezzarle (l'opere) e saldarle, con quei pericoli che promette il fuoco.

3. E detto di scritture. Dep. Decam. proem. 3. (M.) Or in questo non è dubbio… che ciò che vi si rappezzerà, o vi si rannesterà, non si dirà mai così bene con quel che rimane, che non vi si scorga, come notabile cicatrice, la sconvenevolezza assai fastidiosa. Galil. Cons. Tass.1. (Man.) Mancandogli bene spesso la materia, è costretto andar rappezzando insieme concetti spezzati, e senza dependenza e connessione tra loro.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: rappezzamenti, rappezzamento, rappezzammo, rappezzando, rappezzano, rappezzante, rappezzanti « rappezzare » rappezzarono, rappezzasse, rappezzassero, rappezzassi, rappezzassimo, rappezzaste, rappezzasti
Parole di dieci lettere: rapineremo, rapinerete, rappezzano « rappezzare » rappezzata, rappezzate, rappezzati
Lista Verbi: rapire, rappacificare « rappezzare » rapportare, rapprendere
Vocabolario inverso (per trovare le rime): ammezzare, frammezzare, inframmezzare, smezzare, accapezzare, raccapezzare, scapezzare « rappezzare (erazzeppar) » tappezzare, spezzare, carezzare, accarezzare, marezzare, brezzare, prezzare
Indice parole che: iniziano con R, con RA, parole che iniziano con RAP, finiscono con E

Commenti sulla voce «rappezzare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze