Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «elezione», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Elezione

Parole Collegate
»» Aggettivi per descrivere elezione (politica, amministrativa, comunale, anticipata, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola elezione è formata da otto lettere, cinque vocali e tre consonanti. Lettera maggiormente presente: e (tre).
Divisione in sillabe: e-le-zió-ne. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
elezione si può ottenere combinando le lettere di: ozi + lenee; enzo + elie; zelo + iene; zie + [leneo, leone]; [ile, lei] + ozene; zeli + eone; lenì + zoee.
Componendo le lettere di elezione con quelle di un'altra parola si ottiene: +dir = derelizione; +can = elencazione; +ras = selezionare; +sta = selezionate; +snap = esponenziale; +rari = relazionerei; +[asti, sita, stai, ...] = selezioniate; +creda = decelerazione; +[cardi, darci] = decelerazioni; +bardi = deliberazione; +[darti, tardi, tradì] = dilazionerete; +[grana, ragna] = generazionale; +grafi = legiferazione; +[aspri, prasi, raspi, ...] = preselezionai; +morra = relazioneremo; +terra = relazionerete; +[astro, sarto, sorta, ...] = selezionatore; +[stava, vasta] = selezionavate; +certi = telericezione; +[lesti, liste, steli, ...] = teleselezioni; +scalda = adolescenziale; +coltre = collezionerete; +strida = dilazionereste; +sprona = preselezionano; ...
Vedi anche: Anagrammi per elezione
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: eiezione, elazione, elezioni, eluzione, erezione.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: lezione.
Altri scarti con resto non consecutivo: elei, eleo, elee, elione, elio, elie, eone, leone, lene, zone.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: selezione.
Parole con "elezione"
Finiscono con "elezione": selezione, rielezione, preselezione, teleselezione.
Contengono "elezione": selezionerà, selezionerò, selezionerai, selezionerei, selezioneremo, selezionerete, preselezionerà, preselezionerò, selezioneranno, selezionerebbe, selezioneremmo, selezionereste, selezioneresti, preselezionerai, preselezionerei, preselezioneremo, preselezionerete, selezionerebbero, preselezioneranno, preselezionerebbe, preselezioneremmo, preselezionereste, preselezioneresti, preselezionerebbero.
»» Vedi parole che contengono elezione per la lista completa
Parole contenute in "elezione"
zio, ione, zione, lezione. Contenute all'inverso: noi.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "elezione" si può ottenere dalle seguenti coppie: elei/eiezione, elea/azione, elena/nazione.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "elezione" si può ottenere dalle seguenti coppie: elie/eiezione.
Usando "elezione" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: abile * = abiezione; dirle * = direzione; selle * = selezione.
Lucchetti Alterni
Usando "elezione" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * nazione = elena; elei * = eiezione.
Intarsi e sciarade alterne
"elezione" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: elei/zone.
Intrecciando le lettere di "elezione" (*) con un'altra parola si può ottenere: * nuca = enucleazione.
Frasi con "elezione"
»» Vedi anche la pagina frasi con elezione per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Un'elezione davvero democratica esisterà nel nostro Paese?
  • L'elezione del presidente dell'assemblea condominiale avviene per alzata di mano.
  • Bisogna sempre scendere a compromessi durante l'elezione del Presidente della Repubblica.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Eleggere, Scegliere, Elezione, Scelta - Da una prima Scelta si può quindi far l'Elezione; così succede quando fra i diversi candidati si deve eleggerne uno per conferirgli la carica, la dignità, il posto conteso; e già i candidati dovevano aver tali requisiti da farli scegliere tra i molti, e crederli degni di concorrere, se non tutti con frutto, almeno con onore. Nell'elezione guida lo scrutinio, e perciò la libera volontà; nella scelta, il più sovente, l'inclinazione, il sentire pregiudicato: qualche volta il caso stesso ci guida nella scelta, e qualche altra la lasciamo in sua mano: perciò moltissimi della scelta fatta si pentono, riconoscendo l'errore o l'imprudenza commessa. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Eleggere, Scegliere, Elezione, Scelta - Da una prima scelta si può quindi far l'elezione; così succede quando fra i diversi candidati si deve eleggerne uno onde conferirgli la carica, la dignità, il posto conteso; e già i candidati dovevano aver tali requisiti da farli scegliere tra i molti, e credere degni di concorrere, se non tutti con frutto, almen con onore. Nell'elezione guida lo scrutinio, e perciò la libera volontà; nella scelta, il più sovente, l'inclinazione, il sentire pregiudicato: qualche volta il caso stesso ci guida nella scelta e qualche altra la lasciamo in sua mano: perciò moltissimi della scelta fatta si pentono, riconoscendo l'errore o l'imprudenza commessa. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Elezione - e † LEZIONE. [T.] S. f. Azione e atto dell'eleggere, e modo ed effetto. Esercitandovisi l'intelligenza insieme e la volontà ci rifaremo dal senso filos. della voce, ch'è pur vivo, ancorchè meno usit. a noi che agli ant.

Elezione valeva Esercizio del libero arbitrio, e differisce appunto da questa facoltà per esserne l'esercizio. Ma nel seg. è la stessa facoltà.

Dell'esercizio. [F.T-s.] Tass. Poem. er. 2. Fra tutte le operazioni della nostra umana ragione, niuna è più malagevole, niuna più degna d'esser lodata dell'elezione. = Bocc. g. 10. n. 8. (C) Usa dunque lieto la tua elezione, e il discreto consiglio, e il suo dono. – Elezione è l'atto in cui la volontà prepone l'un bene all'altro. Può esserci moto di volontà senza elezione. Bocc. Nov. 97. 20. (C) Niuno secondo debita elezione ci s'innamora, ma secondo l'appetito ed il piacere. – Non ogni atto d'elezione esteriore è libero, ma in ogni atto della libertà è elezione. Quindi la diff. tra Elezione e Scelta. Io posso essere costretto a scegliere tra due mali. L'elezione è più intero esercizio della libertà. – Petr. son. 209. (C) Amor la spinge e tira, Non per elezïon, ma per destino. (Sentenza che più d'un pagano avrebbe a se stesso interdetta.) T. D. 3. 15. Nè per elezïon mi si nascose (l'anima beata disse cose più alte del mio intendere umano), Ma per necessità; chè 'l suo concetto Al segno de' mortai si sovrappose. = Bocc. g. 7. n. 1. (Gh.) Nella vostra elezione sta di tôrre qual più vi piace delle due (narrazioni). Machiav. Op. 5. 257. E' sarà… nella elezione di quel potente far guerra con quale di quelli suoi vicini gli parrà. T. Sansov. Conc. Polit. L'intenzione di colui che fa guerra per elezione… debb'essere d'acquistare, di mantener l'acquistato, e di procedere in modo con essa, ch'egli… non impoverisca il paese e la patria sua. E: Coloro che per cattiva elezione o per naturale inclinazione si discordano da' tempi, vivono il più delle volte infelici, e l'opere loro hanno cattivo fine. Vive il modo: L'ho fatto di mia elezione; di libera, di piena elezione.

2. † Nel seg. pl. dice insieme la facoltà e l'atto. D. Par. 32. (C) Che tutti questi sono spirti assolti Prima ch'avesser vere elezioni (bambini che finiron la vita innanzi il pieno uso della ragione).

3. Oggidi il pl. non ha che il senso civ. e polit. Degli atti singoli è sempre sing. Gli usi seg. sono applicazioni del libero arbitrio in tale o tal caso. T. Elezione del tempo più opportuno alla cosa. Ov. Poco sarà l'indugio nella elezione della morte. Plin. Offrire l'elezione tra due o più cose. – Lasciarla, Averla. In questi sensi più com. Scelta. [Cont.] Muzio, Duello, I. 16. Per le leggi è stato ordinato in favore del reo, che a lui così del campo come delle arme si appartenga la elezione.

T. Soggiorno di sua elezione vale non solo Scelto liberamente, ma anche più o meno diletto. L'elezione di domicilio, in faccia alla legge, può essere imposta e non volontaria.

T. Fig., come dicesi Affinità elettiva; così per estens. potrebbesi D'elezione, ma è meno com.

4. Nei seg. concerne più direttam. l'intell. T. Corsin. Stor. Mess. volg. 451. Per non corrispondere talora i successi alla savia elezione dei mezzi, non deve chiamarsi meno accertata la risoluzione. Prov. Tosc. 112. Chi erra nell'elezione, erra nel servigio. (Elezione è qui lo scegliere la cosa da fare. Hor. Cui lecta potenter erit res. Chi non l'abbia scelta con sicurezza di se medesimo, riesce poi male nel servigio, che vale fatto qualunque.)

T. Tema di sua elezione, liberamente preso a trattare. Cic. Elezione delle parole. Più com. Scelta; ma Elezione dice più; ed è altro da Elettezza che denota il pregio costante.

5. Similm. T. Elezione d'un amico direbbe qualcosa più che Scelta. Ma il senso più usit. è soc. e civ., di scelta o nomina fatta per via di suffragi. Elezione d'un Accademico; Elezione in qualsiasi priv. o pubb. società.

T. Elezioni amministrative, politiche. – Municipale, Provinciale; al Parlamento della nazione. – Assemblea tiranna uscita da serve elezioni.

T. D'imperatore. = G. V. 4. 2. 5. (C) Lo 'mperio fosse alla lezione degli Alamanni, imperocchè erano possenti.

T. Car. Lett. 1. 61. La elezione del papa… si suol fare con due sorte suffragi; uno domandato voto, l'altro accesso. Nard. Stor. 2. 83. Il card. Soderino non si oppose… alla sua elezione.

Pl. concerne coloro che debbono rappresentare i diritti e gli utili di tutta una società polit. o di parte d'essa. Tempo delle elezioni. – Elezioni dirette o d'un solo grado, dove tutti o parte dei cittadini nominano chi li rappresenti; a due gradi, ove nominansi gli elettori dei deputati: e questo modo indiretto è più direttam. conducevole a elezione ragionata e di coscienza. = Pallav. Stor. Conc. 739. (Man.) Aver voce nell'elezione. T. Prenderci parte. – Procedere alle… – Legge delle elezioni. – Ordinamenti sulle…, Ordine delle… – Brighe per le… – Frodi d'elezione. – Corruzione nelle… – Elezione carpita, Comprata. – Fatte le… Le elezioni ebbero fine. – Riuscita delle…

[Cont.] Stat. Fior. Calim. I. 6. In uno medesimo tempo non possa alcuno essere consolo di due arti, ma procuri al postutto, se per altra arte fosse chiamato, che di quella elezione e chiamata sia levato.

In relaz. all'eletto. Non com. Sacchet. Nov. 158. (Gh.) Il Comune di S. Miniato… mandava quasi continuo la elezione del capitanato a uno Fiorentino… Avvenne… che fu eletto per capitano un Soldo… degli Strozzi… Avendo costui la elezione, cominciò a pensare…

T. Elezione valida, invalida. – Convalidarla, Annullarla.

6. Perchè Elezione ha più alto senso di Scelta, ne vengono gli usi mor. e relig. T. Siccome Israele Popolo eletto; così Popolo d'elezione. – Elezione che Dio di lui fece a suo popolo. – Popolo d'elezione, il cristiano, che può essere per tutte le nazioni diffuso, destinato a fare con la celeste una società.

T. Elezione di ciascun'anima al bene; Elezione gratuita. – Vaso d'elezione, Uomo eletto da Dio a più specialm. compire le opere della sua misericordia. = D. Inf. 2. (C) Andovvi poi lo vas d'elezïone (s. Paolo). T. D'un'anima peccatrice può Dio fare un vaso d'elezione.

T. S. Petr. Ep. Procurate che con le vostre buone opere assicuriate la vostra vocazione e elezione. = Segner. Pred. 31. 1. (C)Se la elezione dei mortali alla Gloria sia susseguente alla vision de' lor meriti.

7. Modi com. a parecchi de' sensi not. Quel che s'è detto nell'ult. § d'Eleggere, cioè degli accoppiamenti con varie partic., ha in parte anche qui luogo, con qualcosa variato o di più. T. Elezione del consiglio, del Parlamento, di tutti coloro che lo compongono o quasi tutti. Elezione al…, di uno o più che debbano avervi parte.

T. Nominato per elezione o per via d'elezione, cioè per suffragi e tra parècchi. Nominato con elezione unanime, tumultuosa, ragionevole; dice il modo; Nominato di piena, di libera elezione degli eleggenti, dice l'uso ch'e' fecero del libero arbitrio, cioè della volontà e del pensiero. Molti per elezione son fatti, ma non d'elezione. – Con elezione, potrebbe anco dire con cura di scelta, cioè più ancora che Di. Ma non sarebbe com Nella elezione può essere più o men savia la scelta; nella scelta aver merito o demerito la più o men libera e pensata elezione. Scelta è l'atto o anco le cose che scelgonsi; Elezione è la facoltà, l'azione, cerimonia, il modo di fare e annunziare la scelta.

E di civ. e polit. e d'altre, s'accoppia col Fare. G. V. 8. 5. 2. (C) Parea loro… aver fatta mala lezione. (Non è poco che paresse anche a loro.) T. Ma si può farla anche Buona, Savia, e sim. Consigliare tale o tale elezione, persuaderla, imporla.

8. T. Di cinque sillabe, cioè con dieresi in D. 3. 32. E 15. Petr. Son.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: eleverò, elevi, eleviamo, eleviate, elevino, elevò, elevo « elezione » elezioni, elfi, elfo, elia, eliambulanza, eliambulanze, elica
Parole di otto lettere: eleviate « elezione » elezioni
Vocabolario inverso (per trovare le rime): iniezione, pressoiniezione, proiezione, retroproiezione, introiezione, interiezione, lezione « elezione (enoizele) » rielezione, selezione, teleselezione, preselezione, predilezione, collezione, deplezione
Indice parole che: iniziano con E, con EL, iniziano con ELE, finiscono con E

Commenti sulla voce «elezione» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze