Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «minuto», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, associazioni, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Minuto

Aggettivo
Minuto è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: minuta (femminile singolare); minuti (maschile plurale); minute (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di minuto (sessanta secondi, istante, attimo, momento, ...)
Nomi Alterati e Derivati
Diminutivi: minutino.
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
secondo (30%), ora (13%), ultimo (11%), tempo (10%), piccolo (10%), secondi (4%), orologio (3%), primo (2%), esile (2%), fisico (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Misure del tempo [Secondo « * » Mezzora]
Aggettivi per «ragionamento» [Logico « * » Noioso]
Giochi di Parole
La parola minuto è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: mi-nù-to. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: munito (scambio di vocali), mutino, mutoni.
minuto si può ottenere combinando le lettere di: tum + noi.
Componendo le lettere di minuto con quelle di un'altra parola si ottiene: +[csi, ics, sci] = comunisti; +[csi, ics, sci] = costumini; +idi = diminuito; +[era, rea] = emuntoria; +[ere, ree] = emuntorie; +[eri, ire, rei] = emuntorii; +[ero, ore, reo] = emuntorio; +[agi, gai, già] = giuntiamo; +abs = imbustano; +bis = imbustino; +[par, rap] = importuna; +per = importune; +pro = importuno; +gap = impugnato; +tap = impuntato; +[eri, rei] = intuiremo; +[avi, vai, via] = intuivamo; +ara = mauritano; +[ari, ira, ria] = minotauri; +[aro, ora] = minotauro; ...
Vedi anche: Anagrammi per minuto
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: minato, minuta, minute, minuti.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: mino, mito, muto.
Parole contenute in "minuto"
nut. Contenute all'inverso: uni.
Incastri
Si può ottenere da mio e nut (MInutO).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "minuto" si può ottenere dalle seguenti coppie: mica/canuto, mimante/mantenuto, mite/tenuto, mina/auto, minai/aiuto, minuscola/scolato.
Usando "minuto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: lami * = lanuto; temi * = tenuto; cormi * = cornuto; astemi * = astenuto; starmi * = starnuto.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "minuto" si può ottenere dalle seguenti coppie: minia/aiuto.
Lucchetti Alterni
Usando "minuto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: lanuto * = lami; * canuto = mica; * tenuto = mite; tenuto * = temi; cornuto * = cormi; * aiuto = minai; astenuto * = astemi; starnuto * = starmi; * mantenuto = mimante; minutaglia * = tagliato; * scolato = minuscola; * aggio = minutaggi; * tagliato = minutaglia.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "minuto" (*) con un'altra parola si può ottenere: si * = sminuito; sedete * = semidetenuto.
Frasi con "minuto"
»» Vedi anche la pagina frasi con minuto per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Sono stato ad ascoltare quella persona per un minuto, poi sono andato via perché non diceva nulla d'interessante.
  • Basta anche un solo minuto per dire quanto si vuole bene a una persona!
  • Quando l'attesa è stressante ogni minuto sembra un'eternità.
Espressioni e Modi di Dire
  • Spaccare il minuto
  • All'ultimo minuto
Canzoni
  • Dammi solo un minuto (Cantata da: Pooh; Anno 1977)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Minuto, Minuzioso - Minuto è appellativo di persona che nel fare o far fare una cosa bada ad ogni minimo che, volendo esser certo che riesca bene; ed è altresì colui che, descrivendo luoghi o cose, non lascia indietro nessuna minima parte di essi. - Il Minuzioso è l'esagerazione del Minuto; e si ferma e pone gran cura anche nelle cose più minime, alle quali si potrebbe passar sopra senza danno veruno. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Fine, Delicato, Sottile, Minuto, Tenue - Può una cosa muovere da animo, da sentimento delicato, e non essere tanto finamente, sottilmente detta; può invece la cosa esser detta finamente, sottilmente e riuscire appunto più acuta, e cagionare puntura più acre e dolorosa: fine è adunque la forma, delicato dice meglio la natura e quasi la materia della cosa stessa: satira fine; lode, elogio delicato: fine educazione, delicati sentimenti. Fine, de’ sensi parlando, esprime la loro acutezza, il grado d’energia di cui sono dotati; delicato, la sensibilità loro, la suscettività di ricevere le esterne impressioni; vista fine, vale penetrante, acuta; occhi delicati, quelli che una luce alquanto viva offende e danneggia. Tenue, in senso astratto, vale non grande, non molto esteso: tenue lode, tenue intelligenza, capacità. Di cose materiali parlando, tenue vale pochezza e debolezza in genere; minuto, cosa circoscritta in brevi termini in ogni senso; sottile, dice cosa estesa in larghezza assieme e in lunghezza, o in lunghezza soltanto; vaso, prezzo tenue; grano, erba minuta; carta, filo, ago sottile. Può la cosa sottile esser forte di molto, proporzionatamente parlando; può la cosa minuta acquistare importanza o per la materia o per la quantità; ma ciò che è tenue non può aumentare le qualità sue se non cangiando natura, perchè tale è la legge che governa la mediocrità: unite più cose mediocri e invece di giovarsi si nuoceranno.

«Fine, ora s’usa per puro (oro), ora per sottile (pannolino), ora per minuto (polvere); ma puro s’oppone ad impuro, sottile a grosso, minuto a grande od a grave. Fine è più generale. Tutto ciò che per natura o per arte vince l’ordinaria forma o misura, in purezza, sottigliezza, delicatezza, si può chiamare fine». Romani.

Il vero perchè i Fiorentini dicano fine a tutto andare, invece di fino e fina, non mi saprei; a meno che nell’uso di questa loro parola di genere che dirò neutro, non trovino, non sentano una finezza, che a noi, lontani dalle ridenti sponde dell’Arno, sfugge per essere troppo delicata e sottile. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: minuteria, minuterie, minutezza, minutezze, minuti, minutini, minutino « minuto » minuzia, minuzie, minuziosa, minuziosaggine, minuziosaggini, minuziosamente, minuziose
Parole di sei lettere: minuti « minuto » miopia
Lista Aggettivi: minoritario, minuscolo « minuto » minuzioso, mio
Vocabolario inverso (per trovare le rime): intervenuto, svenuto, risvenuto, avvenuto, sopravvenuto, contravvenuto, sovvenuto « minuto (otunim) » zannuto, pennuto, starnuto, cornuto, bicornuto, saputo, risaputo
Indice parole che: iniziano con M, con MI, iniziano con MIN, finiscono con O

Commenti sulla voce «minuto» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze