Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «romanzo», il significato, curiosità, forma del verbo «romanzare» associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Romanzo

Forma verbale
Romanzo è una forma del verbo romanzare (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di romanzare.
Parole Collegate
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
popolare (10%), libro (10%), appendice (9%), rosa (8%), criminale (7%), giallo (6%), storico (6%), scrittore (4%), racconto (4%), poema (3%), storia (3%), avventura (2%), poliziesco (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola romanzo è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: ro-màn-zo. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: romanzò.
Anagrammi
romanzo si può ottenere combinando le lettere di: zoom + rna; mono + zar.
Componendo le lettere di romanzo con quelle di un'altra parola si ottiene: +tai = mozartiano; +zen = mozzeranno; +nei = normazione; +[pio, poi] = promoziona; +[ami, mai, mia] = razionammo; +[dan, dna] = romanzando; +[ami, mai, mia] = romanziamo; +gap = zampognaro; +[neo, noè] = zoomeranno; +abbi = abbronziamo; +zama = ammazzarono; +[anzi, nazi] = armonizzano; +zita = armonizzato; +zeri = armonizzerò; +cene = canzoneremo; +[cosi, scio, soci] = consorziamo; +miei = emozionarmi; +[tifo, tofi] = fotoromanzi; +pizi = impazzirono; +[tizi, ziti] = mitizzarono; +idee = moderazione; +idei = moderazioni; +[tizi, ziti] = monitorizza; +[eoni, noie] = monorazione; ...
Vedi anche: Anagrammi per romanzo
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: romando, romanza, romanzi.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: romano.
Altri scarti con resto non consecutivo: roano, ronzo, mano.
Parole con "romanzo"
Finiscono con "romanzo": panromanzo, preromanzo, antiromanzo, cineromanzo, fotoromanzo, metaromanzo, retoromanzo, teleromanzo, galloromanzo, iberoromanzo, protoromanzo.
»» Vedi parole che contengono romanzo per la lista completa
Parole contenute in "romanzo"
rom, roma, manzo. Contenute all'inverso: amo, amor.
Lucchetti
Usando "romanzo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * zotica = romantica; * zotici = romantici; * zotico = romantico; * zotiche = romantiche; * zoticamente = romanticamente.
Lucchetti Riflessi
Usando "romanzo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ozia = romania.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "romanzo" si può ottenere dalle seguenti coppie: romano/zoo, romantica/zotica, romanticamente/zoticamente, romantiche/zotiche, romantici/zotici, romantico/zotico.
Usando "romanzo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ateo = romanzate; * avio = romanzavi; * astio = romanzasti; * eschio = romanzeschi.
Sciarade incatenate
La parola "romanzo" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: rom+manzo, roma+manzo.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "romanzo" (*) con un'altra parola si può ottenere: * arno = romanzarono.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "romanzo"
»» Vedi anche la pagina frasi con romanzo per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • In un romanzo l'autore narra esattamente ciò che vorremmo leggere.
  • Stavo leggendo un interessante romanzo quando arrivò mia sorella.
  • La mia vita è stata da romanzo e spero sia un lieto fine.
Libri
  • Il romanzo dell'ebreo errante (Scritto da: Jean d'Ormesson; Anno 1993)
  • Il romanzo di Valgioiosa (Scritto da: Nathaniel Hawthorne; Anno 1852)
Titoli di Film
  • Il romanzo di Mildred (Regia di Michael Curtiz; Anno 1945)
Canzoni
  • Romanzo (Cantata da: Riccardo Fogli; Anno 1996)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Novella, Storia, Romanzo, Storia mitologica, Storia poetica - La novella è un piccolo racconto, d'invenzione per lo più, scritto per dilettare insieme e per istruire: le novelle però degli antichi novellatori nostri sono tutt'altro che istruttive o morali. Il romanzo ha le stesse condizioni della novella; ma ha da essere più lungo; l'intreccio suo più avviluppato comporta maggior numero di personaggi; è tessuto in una parola in più grandi proporzioni: il romanzo storico ha per oggetto l'illustrazione di un punto di storia in quanto specialmente ai costumi de' tempi di cui narra: ma come storia de' fatti che racconta, e de' personaggi che mette in scena, non c'è da fidarsi. La storia vera è il racconto de' fatti dell'umanità, rappresentata ora nelle nazioni, ora in qualche individuo capo e dominatore di esse: ma storie si dicono anco le fandonie, le baie, forse perchè di baie e di fandonie troppo sovente si tessè, s'infarcì la storia medesima. La storia mitologica parla degli antichi miti, religiosi, scientifici, naturali o altro; la storia poetica è quella de' fatti storici più drammatici, e che la poesia trattò o può trattare ne' suoi più nobili componimenti, epica e tragedia. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Romanzo - La lingua romanza o romancia romanum rusticum, cioè la lingua romana o latina rustica corrotta, essendo stata la favella dominante in Francia sino al secolo VIII., le prime storie tanto vere che favolose in quel dialetto si scrissero. Di là rimase il nome di romanzo, (roman) che oggi non non si dice se non delle storie finte.

Credesi che gli Egizi, gli Arabi, i Persi, i Sizj e gl'Indiani siano stati i primi inventori dei romanzi, e da essi cotali finzioni sien passate a' Greci ed ai Romani.

Antonio Diogene scrisse gli Amori di Dinazio e di Deocillide che si ritengono pel primo romanzo greco;

Iamblico pinse gli Amori di Rhodanis e di Simonide.

Achille Tazio compose il Romanzo di Leucippo e di Clitofone.

Finalmente, Eliodoro nel quarto secolo dell'era nostra narrò gli Amori di Teagene e di Cariclea

Secondo Winckelmann, i primi romanzi eroici ed amorosi furono composti in Francia dai Provenzali nel medio evo. Questi diedero nascimento a quelli degli altri popoli, ed anche degli Italiani. Il più antico romanzo scritto in lingua romancia o volgare francese è quello che ha per titolo Garin le Loherans o le Lorrain. L'autore viveva nel 1150. sotto il regno di Luigi VII. detto il Giovane. All'incirca dal regno di Carlomagno hanno data i romanzi di cavalleria; quello di Turpino arcivescovo di Rheims fu composto, secondo la comune opinione, verso la fine del secolo XI. Gli Arabi comunicarono agli Spagnuoli il gusto dei romanzi. In Francia Onorato d'Urfè fu il primo a dare al principio del secolo XVII. un romanzo ben condotto col titolo di Astrea. Il primo che presentasse avventure ragionevoli e scritte con buon gusto fu quello di Zaida. La principessa di Cleves, produzione della signora di La Fayette, offre anche maggiore interesse. Scarrone in un altro genere ha fatta un'opera che sopravviverà a tutti i suoi scritti, cioè il Romanzo Comico. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Romanzo - [T.] Agg. Contratto da Romanico, segnatamente di linguaggio derivato ne' popoli europei moderni dalla lingua di Roma alterata o mista con altri dialetti e lingue. La lingua romana rustica fu latino corrotto, in Francia parlato sino all'VIII sec., e fino al XIII penò a distinguersi in varie lingue. Romani delle Gallie chiamavansi i Galli sin dalla prima soggezione. I Galli d'origine eran detti Romani ne' primordii del regno di Francia. Distinsersi i Franchi Romani e i Franchi Teutonici. – Lingua romana de' Trovatori. E Romanzo Contrapponesi appunto a Latino. Onde Prov. Ne sait-il latin ne romant. E i Fr. Romanzare dicevano Tradurre di latino in volgare. T. Salvin. Disc. Accad. 3. 143. Quel linguaggio o piuttosto gergo ne venne, che, perchè del romano buono era nato, si chiamò romanzo.

2. A modo di sost. T. Parlavano il romanzo. – Storie scritte in romanzo.
Romanzo - e † RAMANZO. S. m. Storia favolosa propriamente in versi; ma ve ne sono anche in prosa; anzi gli odierni son tutti in prosa e prosaccia, e nessuno in versi. Per essere scritti in volgare, romanico, dialetto dell'ant. romano. V. ROMANZO, agg. Borgh. Orig. Fir. 4. (C) Questo pensiero… credono molti che avesse origine… da quella nuova poesia, che, dopo l'inondazione de' barbari, dalla quale rimase soffocata, e ricoperta ogni maniera di belle e leggiadre lettere, nacque in queste parti sotto nome di romanzi. Bocc. Nov. g. 3. Intr. Quivi dimoratisi, chi a legger romanzi, chi a giucare a scacchi… si diede. G. V. 1. 24. 4. Di loro progenie discese il buono e cortese Re Artù, onde i romanzi Brettoni fanno menzione. E 1. 55. 1. Secondochè si legge in ramanzi, quindi fu il buono Buovo d'Antona. Pass. 313. Molti di loro studiano le commedie di Terenzio, di Giovenale e d'Ovidio, e ramanzi e sonetti d'amore. Dant. Purg. 26. Versi d'amore, e prosa di romanzi Soverchiò tutti. Fr. Il romanzo de' Sette Savii. Red. Esp. nat. 14. Erano detti fatati, quali appunto negli antichi, e ne' moderni Toscani romanzi favoleggiasi,… Pecor. g 16. nov. 1. Ed i romanzi Brettoni fecero menzione. [Camp.] Avv. Cicil. II. 19. Perocchè il re molto si dilettava leggere i ramanzi. T. Lab. 281. Romanzi franceschi (di Francia).

T. Romanzo in versi. Pastorale. Storico. Di costumi. Domestico. – Romanzo in forma di lettere. – Il romanzo franc. della Rosa. – Eroi di romanzo.

2. [Val.] Per Cronaca, Storia. Pucc. Centil. 57. 95. Poi cavalcar, come dice il Romanzo, Ed ebber presa la Terra di Moncia (cita la Storia di G. Villani).

3. T. Far della storia romanzo, Figurarsi d'abbellirla alterando la verità. – Libro piacevole come romanzo.

4. Per estens. Cose non vere. V. anche ROMANZETTO. T. È un romanzo (un'invenzione da non ci credere). = Petr. cap. 4. (C) Ben è 'l viver mortal, che sì n'aggrada, Sogno d'infermi e fola di romanzi. Bern. Orl. Inn. 25. 6. E di tenerle ben ragione areste Sogni d'infermi, e fole di romanzi.

5. T. Cose da romanzo, Non ordinarie a seguire, strane. Pare un romanzo la vita di quell'uomo, Ha singolari accidenti.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: romanzi, romanziamo, romanziate, romanziera, romanziere, romanzieri, romanzino « romanzo » romanzucci, romanzuccio, romba, rombai, rombammo, rombando, rombano
Parole di sette lettere: romanzi « romanzo » rombano
Vocabolario inverso (per trovare le rime): danzò, danzo, fidanzò, fidanzo, ganzo, lanzo, manzo « romanzo (oznamor) » metaromanzo, teleromanzo, cineromanzo, preromanzo, antiromanzo, panromanzo, galloromanzo
Indice parole che: iniziano con R, con RO, iniziano con ROM, finiscono con O

Commenti sulla voce «romanzo» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze