Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «rovesciare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Rovesciare

Verbo
Rovesciare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è rovesciato. Il gerundio è rovesciando. Il participio presente è rovesciante. Vedi: coniugazione del verbo rovesciare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di rovesciare (rivoltare, capovolgere, ribaltare, voltare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola rovesciare è formata da dieci lettere, cinque vocali e cinque consonanti.
Divisione in sillabe: ro-ve-scià-re. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: rovescerai.
rovesciare si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): sir + evocare; [svio] + [cerare]; [rivo] + [cerase]; [orsi] + verace; evo + [crearsi]; osé + [crearvi]; [ero] + ascrive; [over] + [recisa]; [eros] + [acervi]; [servo] + [aceri]; serro + cavie; sverrò + caie; [evi] + corsare; sei + correva; [eri] + [scaverò]; [rive] + cerosa; [ersi] + [acervo]; [servi] + [acero]; verri + coesa; serri + [coeva]; eroi + scevra; eviro + sacre; [erosi] + cerva; [svierò] + [acre]; [roveri] + [asce]; risero + cave; [riservo] + ace; [ere] + [ascrivo]; vere + [corsia]; [erse] + [ricavo]; [serve] + [acori]; ...
Componendo le lettere di rovesciare con quelle di un'altra parola si ottiene: +ton = conservatorie; +don = deviscerarono; +sos = rovesciassero; +hot = soverchiatore; +tic = sovrecciterai; +[dino, doni, nido, ...] = cardioversione; +[nati, tina] = riesercitavano; +gite = vicesegretario; +corni = crioconserverai; +[cinto, conti, ctoni] = crioconserviate; +tonno = neoconservatori; +chalet = lavoracchiereste; +talchi = lavoracchieresti; +litchi = lavoricchieresti; +necton = neoconservatrice; +stracchi = sovraccaricheresti.
Vedi anche: Anagrammi per rovesciare
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: rovesciate.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: rovere, rover, rovi, rosi, rosa, rose, roca, resi, resa, rese, recare, reca, rare, over, oscar, osca, osare, veci, vece, vere, escare, esca, esce, scie, sire, care.
Parole con "rovesciare"
Finiscono con "rovesciare": arrovesciare.
Parole contenute in "rovesciare"
ove, sci, esci, scia, sciare, rovesci, rovescia. Contenute all'inverso: era, evo, ics.
Incastri
Si può ottenere da rovere e scia (ROVEsciaRE).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "rovesciare" si può ottenere dalle seguenti coppie: rovescio/ciociare, rovesciai/ire, rovesciamenti/mentire, rovesciamento/mentore, rovesciamo/more, rovesciata/tare.
Usando "rovesciare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * areno = rovescino; * remo = rovesciamo; * areata = rovesciata; * areate = rovesciate; * areati = rovesciati; * areato = rovesciato; * rendo = rovesciando; * evi = rovesciarvi; * resse = rovesciasse; * ressi = rovesciassi; * reste = rovesciaste; * resti = rovesciasti; * ressero = rovesciassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "rovesciare" si può ottenere dalle seguenti coppie: rovesciata/atre, rovesciato/otre.
Usando "rovesciare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erano = rovescino; * ermo = rovesciamo; * erta = rovesciata; * erte = rovesciate; * erti = rovesciati; * erto = rovesciato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "rovesciare" si può ottenere dalle seguenti coppie: rovescia/area, rovesciata/areata, rovesciate/areate, rovesciati/areati, rovesciato/areato, rovescino/areno, rovesciai/rei, rovesciamo/remo, rovesciando/rendo, rovesciasse/resse, rovesciassero/ressero, rovesciassi/ressi, rovesciaste/reste, rovesciasti/resti, rovesciate/rete, rovesciati/reti.
Usando "rovesciare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * more = rovesciamo; * mie = rovesciarmi; * vie = rovesciarvi; * mentire = rovesciamenti; * mentore = rovesciamento.
Sciarade incatenate
La parola "rovesciare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: rovesci+sciare, rovescia+sciare.
Intarsi e sciarade alterne
"rovesciare" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: rovi/escare.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "rovesciare"
»» Vedi anche la pagina frasi con rovesciare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Ha finito per rovesciare tutto il contenuto a terra.
  • Quel pescatore ha rischiato di rovesciare la barca gettando le reti.
  • Nella grande tinozza in giardino c'è un residuo di acqua piovana che devo assolutamente rovesciare prima che si riempia totalmente.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Rovesciare, Arrovesciare - Talora nell'uso si confondono, ma hanno però sensi e usi il più delle volte distinti. Rovesciare è propriamente Volgere in altra direzione o da un'altra parte; Arrovesciare è un Rovesciare più intero, più completo, un volgere pel verso contrario a quello nel quale la cosa suole stare naturalmente, o ordinariamente, o ragionevolmente. Rovesciare è affine a Rivolgere; Arrovesciare a Rivoltare, a Capovolgere. Un vaso, inclinandosi da un lato, rovescia parte del liquido contenutovi; cadendo col fondo e con la bocca verticali al piano sul quale stavano orizzontali quand'era ritto, rovescia tutto il liquido, si rovescia, ma non si arrovescia; per arrovesciarlo bisogna che la bocca rimanga in basso e il fondo in alto. Quando Cristo a furia di santissime funate cacciò dal Tempio i banchieri, ne rovesciò le tavole, non le arrovesciò. Arrovesciare è Voltare la parte diritta o la superiore dalla opposta; ciò che sta ritto si rovescia; quello che sta come deve stare naturalmente per il suo verso, si arrovescia. - Chi serve a tavola, inclinando troppo il piatto, può rovesciare addosso a' convitati le vivande, e questi rovesciare il vino o l'acqua sulla tovaglia: il cuoco s'arrovescia le maniche per non se le ungere, che si dice propriamente rimboccarle; e di vestiti de' quali, per servirsene ancora, si volta di sopra il rovescio e di sotto il diritto, si dice arrovesciarli, sebbene il più comune sia rivoltarli. Il coperchio rovesciato dell'avello solitario di Cristo, non è arrovesciato, nè arrovesciati gli alberi che il vento rovescia talora, e anche le case. Un vero arrovesciamento è quello che si mette in bocca d'un millantatore il quale diceva che, incontrata non so che bestia feroce, le cacciò arditamente la mano e il braccio per la bocca nel ventre, finchè, potuta afferrare la coda, arrovesciò in modo la poveretta che il pelo, rimasto così dalla parte interna, ne cagionò la morte! - Arrovesciare è Mettere le cose al contrario di come debbono stare: si può rovesciare una cosa perchè non stia arrovesciata. - Chi per poca pratica osservi una stoffa dal rovescio e non dal diritto, si sentirà dire che la rovesci, non che l'arrovesci. Degli occhi, quando per malattia o per giuoco, come sogliono i ragazzi, si volgano in fuori le congiuntive delle palpebre, si dice arrovesciare, non rovesciare; e i Ministeri, gli Stati e simili, si rovesciano, non s'arrovesciano, chè tanto, arrovesciandoli, sarebbero in fondo sempre gli stessi, nè ci sarebbe altro gusto che di vederli in figura di quella tal bestia feroce.... col pelo di dentro. - « Aveano centocinquant'anni tra amendue, e uno era cieco, e l'altro avea gli occhi arrovesciati, che pareano foderati di scarlatto. » (Sacchetti). G. F. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Abbattere, Demolire, Rovesciare, Rovinare, Distruggere, Smantellare, Profondare - Abbattere è buttar giù cosa che stava elevata. Demolire è abbattere le varie parti d'un edifizio in modo che non ne restino che informi macerie. Rovesciare è cambiare la posizione delle parti, sicchè ciò che era sopra venga sotto. Rovinare si è far cadere con più impeto che demolire.

« Distruggere è togliere il collegamento, l'ordine delle parti, la costruzione delle cose, fino al totale scomponimento ». Tommaseo.

Smantellare vale rovinar fortezze, castelli o città fortificate nelle loro parti forti, onde non possano più fare offesa nè servire a difesa. Profondare è maggiore e totale rovina per cause naturali, sconvolgimento del suolo, terremoti: profonda una casa, una città: profondare in una voragine, o in luogo profondissimo. Abbattere è il contrario di sollevare; demolire, di edificare; rovesciare, di ordinare e comporre; rovinare, di reggere; e distruggere, di conservare. [immagine]
Capovolgere, Rovesciare - Capovolgere è rovesciare sottosopra; si capovolge un vaso, una bottiglia per farla sgocciolare. Il rovesciare è semplicemente gettare a terra e anche distendere: nel rovesciare anche con forza, difficilmente si capovolge; ond'è che a capovolgere vi vuol giudizio e non può farsi in fretta e bene. [immagine]
Rovesciare, Arrovesciare, Invertere - Rovesciare esprime meglio il gettare a terra; arrovesciare, il mettere cosa a rovescio, e, ne' vestiti, mettere il rovescio al di fuori. Invertere è latinismo, e dicesi più sovente del discorso, del senso suo, e d'altre cose speculative meglio che di materiali. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Rovesciare - † RIVESCIARE, e † RIVERSCIARE, e † ROVERSARE. V. a. e N. pass. Versare o Spargere in abbondanza. Volg. Reversare e S. Agost. Revertere, aureo. La Sc, come da Laxare, Lasciare. Com. Inf. 128. (C) È il secondo fiume infernale, e dice che rovescia per un fossato. Franc. Sacch. Op. div. 64. Spezzati i coppi con tanto olio, che valea fiorini 120, rovesciati barili cento di vino. Guid. G. Scolandosi li nugoli, smisurate piove si rovesciano. Car. Long. Sof. 19. (M.) Talora che assisa sopra la ripa, con de' fiori in grembo faceva ghirlande, Dafni le spruzzolava dell'acqua nel viso, ed ella gli rovesciava addosso i suoi fiori. Fr. Giord. Pred. (C) Il diluvio di sopra sì sono le tribulazioni e i mali, che Iddio rivescia al mondo. Teseid. 12. 10. (M.) O alcun si muoja in sul suo letto stante, O alcun per lo suo sangue rivesciare Nelle battaglie;… pure arrivare Ad Acheronte a ciaschedun conviene, Muoja come si vuole, o male o bene.

2. Voltare sossopra, o in altro modo, sì che il corpo non stia nel suo diritto come prima. G. V. 7. 140. 1. (C) E fecerlo cadere e rovesciare in mare con tutti gli uomini che su v'erano. Ar. Fur. 41. 101. (Man.) Brandimarte con faccia sbigottita Giù dal destrier si riversciò di botto. [Cont.] Basta, Cav. legg. IV. 1. Se ne venne (lo scozzese) per investirlo; il Carisca… con tanta risoluzione e valore si spinse a ricever detto Setone, che lo fece piegare roversciandolo sopra la fronte de gl'altri squadroni.

Guid. G. (C) Il campo adunque è rivesciato; Jasone ardito e tostano al dragone si dirizza.

3. Trasl. Esp. Pat. Nost. 45. (C) Quando ebbe egli tutto il mondo rivesciato e tutti li stati de' folli e de' savii, risponde, e dice…

4. Fig. Mettere in eccesso. Non com. G. V. 10. 7. 2. (C) Avea rivesciato in lui il governo di sè, e di tutto il reame (cioè, postone il carico sopra di lui, e datogliene la cura). Fr. Giord. Pred. P. Anzi tutto l'amor suo rivesciò qui.

5. Fig. Pass. 362. (C) La parte fantastica rimanendo vôta, che si rovescia indietro…, riceve fantasie gravi e nojose (cioè, che si lascia andar rovescio). Fr. Giord. Pred. 264. (M.) I quali (Apostoli) ricevendolo (lo Spirito Santo) ebbero in tanta abbondanzia, che non solamente per loro, ma riversciaro, e diero a tutto il mondo.

6. Per Prostrare. Coll. Ab. Isaac. 11. (C) Null'altra cosa è maggiore, se non ch'altri si rivesci dì e notte dinanzi alla croce di Cristo.

7. [G.M.] Rovesciarsi contro alcuno; Inveire contro di quello; Rivoltarsi con stizza. Perchè gli richiesi il danaro prestatogli, mi si rovesciò contro, come se gli avessi rubato qualcosa. (Irruit).

8. (Mus.) [Ross.] Rovesciare. Lo stesso che Rivoltare. Mart. Es. 1. 8. 2. 166. Rovesciando la Quinta si converte in Quarta, e così rovesciando la Quarta, si converte in Quinta. E ivi, 2. 34. Deve il giovane compositore, dopo le risposte di tutte le parti rovesciare la proposta e la risposta. E 1. 7. 2. 144. Mutare l'ordine delle risposte, facendo che le prime divengano seconde, chiamasi da' maestri Rovesciar la fuga.

9. Rovesciare la broda addosso ad uno, modo basso; Incolparlo di quello che forse altri ha commesso acciò che porti la pena. Ambr. Furt. 5. 12. (Man.) Tutta la broda si rovescierebbe addosso a me.

[G.M.] Serd. Prov. Rovesciarsi la broda addosso; Tirare il biasimo sopra di sè.

[G.M.] Segner. Quares. 2. 13. Sarà sempre il primo a rovesciare sopra di voi la sua colpa. (Più gentile che la broda).

[T.] Di solidi. T. Vang. Rovesciò le tavole de' banchieri (profanatori del tempio). – La cosa è rovesciata da un colpo, Si rovescia da sè.

Di pers. T. Rovesciare a terra.

II. Passaggio dall'idea di solido a quella di liquido. T. Si rovescia il vaso, e il latte si versa. Rovesciargli il ranno sul capo.

T. Rovesciarsi della pioggia, Con abbondanza e con impeto, come se versata da vaso rovesciato. Nel Ven. Piove a secchi roversi.

III. Dell'invertire. T. Rovesciare le tasche, per mostrare quello che c'è o che non c'è.

IV. Fig. e trasl. T. Siccome Rovesciasi quel che posto per diritto, così Rovesciasi traslatamente il diritto delle cose e degli atti, La dirittura delle idee e de' principii. – Rovesciare l'ordine.

T. Rovesciare un Ministero, Lo Stato.

T. Tutto mi si rovescia, Mi vanno le cose a rovescio.

T. Tutto si rovescia, addosso a me, Sopra a me è rovesciata ogni colpa.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: rovesciammo, rovesciamo, rovesciando, rovesciano, rovesciante, rovescianti, rovesciarci « rovesciare » rovesciarmi, rovesciarono, rovesciarsi, rovesciarti, rovesciarvi, rovesciasse, rovesciassero
Parole di dieci lettere: rovesciano « rovesciare » rovesciata
Lista Verbi: rotolare, rottamare « rovesciare » rovinare, rovistare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): fasciare, affasciare, rifasciare, sfasciare, lasciare, tralasciare, rilasciare « rovesciare (eraicsevor) » arrovesciare, scudisciare, lisciare, pisciare, strisciare, scosciare, angosciare
Indice parole che: iniziano con R, con RO, iniziano con ROV, finiscono con E

Commenti sulla voce «rovesciare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze