Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «venerare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Venerare

Verbo
Venerare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è venerato. Il gerundio è venerando. Il participio presente è venerante. Vedi: coniugazione del verbo venerare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola venerare è formata da otto lettere, quattro vocali e quattro consonanti. Lettera maggiormente presente: e (tre).
Divisione in sillabe: ve-ne-rà-re. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: venererà (scambio di vocali).
venerare si può ottenere combinando le lettere di: vere + [rane, rena]; neve + [arre, erra]; rene + [aver, rave].
Componendo le lettere di venerare con quelle di un'altra parola si ottiene: +noi = annovererei; +pos = perseverano; +sos = venerassero; +non = venereranno; +mono = annovereremo; +note = annovererete; +[irto, orti, otri, ...] = arroventerei; +tivù = avventurerei; +tivù = avventuriere; +step = perseverante; +[siti, tisi] = reinserivate; +tini = reinventerai; +muti = remunerative; +muta = remuneravate; +zeli = reverenziale; +[alvi, lavi, vali] = riavvelenare; +[alvi, lavi, vali] = riavvelenerà; +voli = riavvelenerò; +mogi = riemergevano; +gita = rigeneravate; +[nesto, sento] = annoverereste; +stoni = annovereresti; +morto = arroventeremo; ...
Vedi anche: Anagrammi per venerare
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: generare, venerate.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: venere, vena, vera, vere, erre, nere.
Parole contenute in "venerare"
era, nera, rare, vene, venera. Contenute all'inverso: rene, arene.
Incastri
Si può ottenere da vere e nera (VEneraRE).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "venerare" si può ottenere dalle seguenti coppie: vena/aerare, veneta/tarare, veneti/tirare, venerai/ire, venerata/tare, veneratore/torere.
Usando "venerare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * areata = venerata; * areate = venerate; * areati = venerati; * areato = venerato; * renda = veneranda; * rende = venerande; * rendi = venerandi; * rendo = venerando; * resse = venerasse; * ressi = venerassi; * reste = veneraste; * resti = venerasti; * retore = veneratore; * retori = veneratori; * ressero = venerassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "venerare" si può ottenere dalle seguenti coppie: venti/iterare, venere/errare, venererà/areare, venerata/atre, venerato/otre.
Usando "venerare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = venerata; * erte = venerate; * erti = venerati; * erto = venerato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "venerare" si può ottenere dalle seguenti coppie: venera/area, venerata/areata, venerate/areate, venerati/areati, venerato/areato, venere/aree, venerai/rei, veneranda/renda, venerande/rende, venerandi/rendi, venerando/rendo, venerasse/resse, venerassero/ressero, venerassi/ressi, veneraste/reste, venerasti/resti, venerate/rete, venerati/reti, veneratore/retore, veneratori/retori.
Usando "venerare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * tarare = veneta; * tirare = veneti; * torere = veneratore.
Sciarade e composizione
"venerare" è formata da: vene+rare.
Sciarade incatenate
La parola "venerare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: venera+rare.
Intarsi e sciarade alterne
"venerare" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: vena/erre, vera/nere.
Intrecciando le lettere di "venerare" (*) con un'altra parola si può ottenere: * tic = veneratrice.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "venerare"
»» Vedi anche la pagina frasi con venerare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Domani effettueremo un pellegrinaggio ad Oropa per venerare la Madonna Nera.
  • Gli antichi egizi usavano venerare gli animali come lo sciacallo, la mucca e il gatto.
  • Vedo molti giovani di oggi venerare troppo i loro idoli sportivi!
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Adorare, Onorare, Riverire, Venerare - Si adora solamente la divinità, pregandola con orazioni e facendo atti di devozione. Si onora con parole o con dimostrazioni esteriori l'uomo costituito in alta dignità, o famoso per nobili imprese. La Riverenza è verso persone a noi molto superiori di grado, e cospicue per dottrina, per virtù, per famose imprese; e questo Onorare e Riverire si riferisce anche a Dio e ai Santi. Il Venerare è proprio solo di Dio e dei Santi; e quando si dice che veneriamo, che adoriamo una persona, facciamo iperbole. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Onorare, Render onore, Far onore, Riverire, Venerare, Rispettare, Adorare - Onorare è atto interno della mente, e fors'anche un po' del cuore; rendere onore, far onore, sono atti esterni, manifestazioni dell'interno sentimento; si rende onore a chi lo merita, a chi va; è un debito o un dovere: si fa onore a chi ci piace di così ricevere, incontrare, accompagnare; è una prova d'amicizia, di benevolenza, di rispetto: render onore è per lo più da minore a maggiore, o fra eguali per atto di cortesia; far onore può anche il maggiore al minore secondo il merito, ed è giustizia ed opportuno incoraggiamento. Riverire è atto di onorificenza verso persona maggiore di noi per qualsiasi titolo, e si presta per lo più nell'incontrarla e nell'accommiatarsi da lei; da qui le riverenze più o meno profonde: però il «distintamente la o vi riverisco» è frase che finisce molte lettere ove non si vogliano o debbano spendere molte parole in complimenti. Il rispetto, quando riflette persone, è sentimento tutto cordiale che non esclude la benevolenza, che anzi da quella proviene se ha da essere sincero; si manifesta cogli atti debiti, non esagerati, non clamorosi: si rispettano i genitori e i maggiori parenti; le persone assennate in genere, e in ispecie se superiori a noi direttamente: quando riflette le cose è atto di giustizia o di prudenza: rispetto alle leggi, ai magistrati; si rispettano le convenienze, le consuetudini e perfino le debolezze, i pregiudizii delle persone, dei paesi, perchè inutile e pericoloso sarebbe il contraddire a quelle. Venerare, asceticamente, la Madonna, i Santi; adorare, Dio solo. Per estensione e qualche volta per esagerazione diconsi venerate, venerabili, venerande, e così adorate, adorabili persone e cose che in effetto sono tutt'altro, ma così vuole il mondo: e si contentasse di parole sempre! [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Venerare - V. a. Avere in grande reverenza. Veneror, in Cic. e Virg.; Venero, in Plaut.

T. Venerare, e di Dio e de' Santi, e, per estensione, di persone o di cose che ispirino affetto con gran reverenza, e tengano come del sacro. Si venerano le cose sante: come cosa sacra l'uomo virtuoso venera i genitori, la patria. Venerare Dio con la mente e con la preghiera. Nelle ceneri dei Santi veneriamo i pegni della gloria loro immortale.

T. Ma parlando di cose religiose, Adorare è talvolta più che Venerare. Adorasi il Dio vero, le imagini del Redentore, il suo Sacramento, la Croce. Si venerano le reliquie dei martiri; Si venera la memoria loro.

Albert. cap. 4. (C) Lo giusto vive della fede; e intendo la fede cattolica universale, la quale la Romana Chiesa insegna, e coltiva, e venera. Amm. Ant. 11. 9. 11. Dalle ecclesiastiche lettere siamo noi sempre ammoniti di quello che per noi fa, cioè giudicare lo diritto, voler lo bene, e venerar le cose divine. Tes. Br. 6. 5. E spezialmente si conviene a noi di venerare, magnificare e glorificare Domeneddio sopra tutte cose. G. V. 5. 14. 2. Ma conveniasi che fosse in parte, ove fosse venerato a Dio. (Così nel testo Dav.) Bemb. stanz. 137. Così voi d'uopo qui più non mi sête; Tanto ci son temuta e venerata. [G.M.] Segner. Mann. Apr. 24. Conviene che il figliuolo si porti assai bene col padre, e l'ubbidisca e lo veneri, e dia quei saggi di sè che il padre ha titolo giusto di ricercare. E Magg. 9. Quando nella santissima Comunione tu lo ricevi dentro il cuor tuo;… quando tu lo veneri esposto, quasi ad udienza pubblica, sopra di splendido trono; quando lo visiti, quasi ad udienza privata, dentro il solito tabernacolo. E Lugl. 4. Quella gloriosa Santa, che in questo dì più specialmente si venera. E Incred. 2. 2. 3. Come avete mai fatto a scancellare dal fondo della vostra anima que' sentimenti più pii che vi stimolavano a riconoscere un fabbricatore supremo dell'universo, ed a venerarlo?

2. [G.M.] Modo fam. dell'uso, che suole annunziare un principio di risentimento. Io vi venero e vi rispetto; ma non crediate che voglia sottostare ai vostri capricci. Anche: Io vi venero e vi saluto; ma quando si tratta di credenze religiose sto colla Chiesa.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: veneranda, venerande, venerandi, venerando, venerano, venerante, veneranti « venerare » venerarono, venerasse, venerassero, venerassi, venerassimo, veneraste, venerasti
Parole di otto lettere: venerano « venerare » venerata
Lista Verbi: vendere, vendicare « venerare » venire, ventilare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): numerare, enumerare, rinumerare, generare, degenerare, rigenerare, ingenerare « venerare (erarenev) » esonerare, remunerare, rimunerare, temperare, contemperare, stemperare, ottemperare
Indice parole che: iniziano con V, con VE, iniziano con VEN, finiscono con E

Commenti sulla voce «venerare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze