Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «carità», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Carità

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Terminanti con l'accento sulla a [Caricherà « * » Carnalità]
Giochi di Parole
La parola carità è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (tira).
Divisione in sillabe: ca-ri-tà. È un trisillabo tronco (accento sull'ultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: arcati, artica, carati (scambio di vocali), cartai (spostamento di una lettera), catari, tracia.
carità si può ottenere combinando le lettere di: tic + ara; [tar, tra] + caì; tai + cra; [ira, ria] + tac.
Componendo le lettere di carità con quelle di un'altra parola si ottiene: +bui = abituarci; +bel = ablatrice; +sob = abortisca; +cin = accanirti; +doc = accodarti; +doc = accordati; +[ere, ree] = acerateri; +[adì, dai] = adriatica; +idi = adriatici; +[dio, odi] = adriatico; +[neo, noè] = anacoreti; +non = ancoranti; +[neo, noè] = ancoriate; +tan = antartica; +ton = antartico; +nei = anticarie; +uni = antiurica; +osi = aoristica; +ana = aranciata; +ano = aranciato; +caì = arcaicità; +ano = arcionata; ...
Vedi anche: Anagrammi per carità
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: camita, capita, cariba, carica, carina, cariti, carota, cavità, parità, rarità.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: mariti, marito.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere le seguenti parole: carta, caria. Togliendo tutte le lettere in posizione dispari si ha: aia.
Altri scarti con resto non consecutivo: cara, caia, cita, aria.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: cariata, carpita.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: patirà, satira.
Antipodi inversi: se si sposta l'ultima lettera all'inizio (con eventuale cambio) e si inverte il tutto si può avere: tiraci.
Parole con "carità"
Iniziano con "carita": caritativa, caritative, caritativi, caritativo, caritatevole, caritatevoli, caritativamente, caritatevolmente.
Contengono "carita": idrocaritacea, idrocaritacee.
»» Vedi parole che contengono carità per la lista completa
Parole contenute in "carita"
ari, cari, rita. Contenute all'inverso: ira, tir, tira.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "carità" si può ottenere dalle seguenti coppie: cane/nerita, cara/rarità, cave/verità, card/dita, caricasti/castità, caricava/cavata, caricavi/cavità, cariche/cheta, carie/eta, carina/nata, carino/nota.
Usando "carità" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: ascari * = asta; picari * = pita; sicari * = sita; vicari * = vita; * ritagli = cagli; calcari * = calta; * ritappa = cappa; * ritarda = carda; * ritardi = cardi; * ritardo = cardo; * itala = carla; * italo = carlo; * ritassa = cassa; * ritassi = cassi; * ritasso = casso; * ritasta = casta; * ritasti = casti; * ritasto = casto; porcari * = porta; * ritaglia = caglia; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "carità" si può ottenere dalle seguenti coppie: cari/irrita, carla/alita, carmi/imita, cariatide/editata, carina/anta, carino/onta.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "carità" si può ottenere dalle seguenti coppie: statica/ritastati.
Usando "carità" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * sicari = tasi; ritastati * = statica; * statica = ritastati.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "carità" si può ottenere dalle seguenti coppie: carla/itala, carlo/italo, caribica/tabica, caribiche/tabiche, caribici/tabici, caribico/tabico, caribù/tabù, carico/taco, carina/tana, carine/tane.
Usando "carità" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * nerita = cane; * deità = carde; fiorita * = fioca; turrita * = turca; asta * = ascari; * beta = caribe; * nata = carina; * nota = carino; deferita * = defeca; indurita * = induca; cara * = rarità; smarrita * = smarca; calta * = calcari; * cheta = cariche; porta * = porcari; * cardi = ritardi; * cardo = ritardo; * cavata = caricava; * cardai = ritardai; * cardare = ritardare; ...
Sciarade incatenate
La parola "carità" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: cari+rita.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "carità" (*) con un'altra parola si può ottenere: sol * = scolarità; * regga = carreggiata; * tocca = cartocciata; prezza * = precarizzata; stocca * = scartocciata; * piccosi = capricciosità.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "carità"
»» Vedi anche la pagina frasi con carità per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Sventurato quel paese in cui c'è bisogno di fare la carità a qualcuno.
  • Alla domenica, fuori dalla chiesa, c'è una donna che chiede la carità.
Espressioni e Modi di Dire
  • Carità pelosa
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Carità, Filantropia - La Carità è precetto divino, ed ama l'uomo non solo in quanto è suo simile, ma in quanto è creatura di Dio: essa è buona, paziente, pronta a soccorrere amici e nemici; nemica di detrazioni e maldicenze; amorosa con tutti e si cela al possibile. - La Filantropia è trovato dell'uomo; il Filàntropo ama l'uomo in quanto è suo simile ed in quanto è cittadino; il fine suo non è il cielo, come quel della Carità, ma è tutto materiale; non facilmente è paziente ed umile, nè si stende fra nemici: e qualche volta la Filantropia si assomiglia alle gelose cure che hanno alcuni per certi animali, che gli ingrassano, dando loro del buono, e hanno per essi tutte le più gelose attenzioni, in quanto così divengono più vistosi e più grassi, e sono più gustosi a mangiarsi o più cari a vendersi. [immagine]
Carità, Elemosina - La Carità si fa col proposito di esercitare la virtù della Carità, e muove propriamente dall'amor del suo prossimo. La Elemosina è il sovvenire al bisogno di chi ce ne fa domanda; e spesso si da anche a contraggenio e per riguardi. La vera Carità si fa senza ostentazione, anzi celatamente; la Elemosina alle volte si fa per ostentazione o per ipocrisia. [immagine]
Dilezione, Carità - Dilezione e Carità sono, diciam così, due parole cristiane: la Carità è quell'affetto che ciascuno è tenuto di aver l'uno verso l'altro, ajutandolo e servendolo come può, fino a dar la vita per esso, che è il sommo della carità. - La Dilezione è quell'affetto speciale che il cattolico è strettamente tenuto di avere per i suoi nemici, quasi maggiore che agli altri, non solo amandogli, ma dimostrandolo ad essi con l'opera e con ogni osservanza de' comuni ufficii.... Vox, vox, prætereaque nihil, chè la carità, come la intende il Vangelo, si predica, ma non si pratica; e circa la dilezione de' nemici, non c'è odio più feroce e più maligno di quello che hanno per i loro, non dico nemici, ma avversarii, coloro che si professano e sono tenuti cattoliconi di ventiquattro carati. E io, pur troppo, lo so. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Amore, Carità - Amore abbracciando più generi di cose, può esser buono o tristo, puro o turpe. La carità, semplice in sè, almeno nella direzione, è sempre cosa santa. Amore è sentimento; carità è opera. La carità non operosa è inutile e falsa. [immagine]
Carità, Elemosina - L'elemosina è più minuta, perciò si può fare più di sovente; la carità è atto più essenziale, più generoso, più nobile; molti fanno elemosina, pochi sanno fare la carità: l'elemosina consiste sempre in danaro o roba; la carità può farsi talora con un buon consiglio, una buona parola, una raccomandazione e simili. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Carità - L'utile e rispettabile stabilimento delle monache della Carità, dette Suore Grigie, destinate a curare i poveri infermi, fu fondato nel 1643. da Luisa di Marilhac, vedova di Legras segretario dei comandamenti della regina di Francia.

Sul principio fu soltanto una specie di confratermita stabilita a Chatillon - les Bombes, ma la pia signora ottenne da San Vincenzo de Paola di porne un'altra a Parigi nella parrocchia di S. Niccola di Chardonnet. Nel 1654 il cardinale di Retz eresse codesta confraternita a congregazione, sotto il nome di Serve dei Poveri. San Vincenzo de Paola ne fece gli statuti ed i regolamenti. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: carismatiche, carismatici, carismatico, carissima, carissime, carissimi, carissimo « carità » caritatevole, caritatevoli, caritatevolmente, caritativa, caritativamente, caritative, caritativi
Parole di sei lettere: carino « carità » cariti
Vocabolario inverso (per trovare le rime): ospita, incupita, stupita, ristupita, rita, sibarita, barbarità « carità (atirac) » linearità, bilinearità, unilinearità, matrilinearità, patrilinearità, volgarità, involgarita
Indice parole che: iniziano con C, con CA, parole che iniziano con CAR, finiscono con A

Commenti sulla voce «carità» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2020 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze