Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «cittadella», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Cittadella

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola cittadella è formata da dieci lettere, quattro vocali e sei consonanti. In particolare risulta avere due consonanti doppie: ll, tt.
Divisione in sillabe: cit-ta-dèl-la. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
cittadella si può ottenere combinando le lettere di: tilt + [alcade, caldea]; letti + calda; led + lattica; [detti, ditte] + calla; tilde + calta; dille + catta; [latte, letta] + caldi; [alletti, tallite] + cad; dal + lattice; [datti, ditta] + [calle, cella]; dilla + catte; detta + calli; dalle + città.
Componendo le lettere di cittadella con quelle di un'altra parola si ottiene: +[arse, rase, resa, ...] = teleriscaldata; +[erse, rese, sere] = teleriscaldate; +[ersi, resi, rise, ...] = teleriscaldati; +[eros, orse, reso, ...] = teleriscaldato; +resse = teleriscaldaste; +[ressi, risse] = teleriscaldasti; +serie = teleriscaldiate; +[severa, varese] = teleriscaldavate; +sermone = teleriscaldamento.
Vedi anche: Anagrammi per cittadella
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: cittadelle.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: cita, ciad, cade, cada, calla, cala, cella, cela, itala, idea, iella, tela, alla.
Parole contenute in "cittadella"
ade, del, ella, città, della. Contenute all'inverso: led, tic, alle, atti, leda, datti.
Lucchetti Riflessi
Usando "cittadella" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * alleino = cittadino.
Sciarade e composizione
"cittadella" è formata da: città+della.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "cittadella"
»» Vedi anche la pagina frasi con cittadella per una lista di esempi.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Cittadella, Fortezza, Forte, Piazza d’Arme, Piazza forte, Campo trincerato - Dico ciò che mi son fatto insegnare dal maggiore Angelucci. «Cittadella perchè è una piccola città dentro una città di maggior perimetro, è una Fortezza dentro una città che pure è fortificata. - La qual Fortezza è un poligono fortificato, posto in luogo acconcio e isolato. Non vi ha pertanto Cittadella senza città fortificata. Tutte le Cittadelle sono Fortezze; ma non tutte le Fortezze sono Cittadelle; perchè la Fortezza può esser anche isolata; nel qual caso però si chiama Forte, come il Forte urbano. - Nel linguaggio militare Piazza d'arme è qualunque fortezza; ma quella specialmente che, in tempo di guerra, serve di base alle operazioni di un esercito, e nella quale si raccolgono le munizioni di guerra e da bocca, le armi, gli attrezzi, ecc. - Piazza forte, e anche solamente Piazza, è qualunque città fortificata. - Campo trincerato è spazio di terreno proporzionato alla qualità e quantità de' soldati che debbono accamparvisi, difeso da opere di fortificazioni stabili o passeggiere.» [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Castello, Fortezza, Rocca, Cittadella, Città forte - «Può un castello non essere fortezza; può essere fortezza un'intera città. Rocca, la torre del castello; la parte più alta e meglio difendibile della città.» Tommaseo.

La città cinta di forti mura e di altre opere di fortificazione direbbesi città forte. Cittadella è grande fortezza, che nel suo interno racchiude non solo quartieri per soldati, ma anche case per gl'impiegati attinenti ad essa, chiesa, macello, forno, e mulino talvolta, e per quanto è possibile, ogni cosa necessaria onde non dovere ricorrere al difuori in caso d'assedio o di blocco. Castelli chiamansi que' palazzi de' signori che ne' tempi feudali erano ad abitazione e a difesa; in molti di essi, le torri, i merli e tutto ciò che a difesa serviva, in ragione de' mutati tempi, è andato in rovina; in alcuni si conserva e si ripara non per difesa, che più non vale, ma come reliquia delle passate cose, e a motivo di superba compiacenza. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Cittadella - [T.] S. f. Dim. di CITTÀ. Più comunem. in senso aff. a Fortezza, ma dove per lo più siano case abitate o abitabili anco da altri che dai militi difensori. M. V. 9. 55. (C) Fece cominciare in Pavia una fortezza, sotto nome di cittadella. Cron. Morell. 297. Se ne fe' capitano e signore, e fecevi la cittadella. T. La cittadella può essere in città, o presso quella, meno per difenderla che per tenerla soggiogata. [Cont.] Cat. P. Arch. I. 16. Alle fortezze e luoghi piccoli è da usar baluardi grandi e di bonissimo fianco, e tanto più alle cittadelle, perocchè nel perdersi quelle se ne perde talvolta la città. = Cron. Morell. 314. (C) T. La città è presa, ma la cittadella resiste. – Cittadella forte; assai grande. – Comandante della…– Presidio della… – Edificarla; Demolirla. [Cont.] Cart. Art. ined. G. II. 10. È venuto Giuliano da S. Gallo per architettore, e dalla cittadella va e disegniando e misurando…

Senza l'art. T. È in cittadella. Anche come luogo di prigionia o di carcere.

2. Dim. di CITTÀ. Apul. Civitatula. E Sen. in altro senso. [Cors.] S. Ant. Lett. 75. Nasce, non in Roma imperiale…, ma in Betelem, cittadella minima e deietta. = Fr. Giord. Pred. S. (C)

Il dim. di Città in gen. forse meglio sarà Cittadetta, o, se piccola, o come che sia meschina a senso di chi parla, Cittaduccia. T. C'è delle cittadette o fornite di cittadella, o che son cittadella esse stesse.

Parecchie terre hanno nome proprio di Cittadella. Civitella del Tronto è la voce stessa con altra forma; e sarà stato nome com.
Gran Dizionario Teorico-Militare del 1847
Cittadella - s. f. Citadelle. É una piccola fortificazione, che si fa edificare per tenere a freno gli abitanti di una città, di cui si ha luogo a diffidare, o per difendersi da nemici se essi rimangono fedeli.

Si fanno queste di forma possibilmente la più regolare; essa però è o quadrata, o pentagona o esagona; ma la pentagona loro conviene meglio, occupando molto terreno l'esagona, e non presentando la quadrata una buona difesa alla campagna.

La loro situazione dev'essere sempre nel luogo il più elevato, affin di dominare il resto della città, nella quale vi entra una parte delle fortificazioni. Le cittadelle si edificano talvolta tra la città e la campagna, ove il nemico potrebbe situare il suo campo: in questa guisa può servire a due oggetti.

La lunghezza che può darsi al lato esteriore è da 120 a 150 tese. Quando vuole farsi entrare la cittadella in parte nella città, si toglie dalla piazza un bastione colle due cortine vine, e i due fianchi dei bastioni opposti. Si prolunga inseguito la capitale del bastione che si è tolto e si prende un punto a discrezione d'intorno al quale si descrive un cerchio. Tracciato il cerchio, si disegna il pentagono di maniera che vi sieno due bastioni girati verso la piazza i quali si fortificano nella maniera ordinaria.

Si può altresì mettere una mezza-luna innanzi la cortina che gira verso la piazza, ed aggiungere alla sua controscarpa un cammino coverto ed uno spalto. Si lascia d'ordinario un grande spazio vuoto fra la città e la parte della cittadella che vi entra, affin di potere scoprire da tutti i lati, ciò che chiamasi spianata.

In una cittadella non vi sono ordinariamente che due porte, l'una dal lato della piazza; e l'altra dal lato della campagna, che apresi solo per farvi entrare soccorsi e viveri.

Le cittadelle delle città marittime devono dominare da parte di terra e da parte di mare per impedire ai vascelli di entrare nella piazza, o per obbligarli a passare sotto il suo fuoco: lo stesso bisogna praticarsi dalle città situate su i fiumi. Le più cattive cittadelle son quelle che sono circondate interamente dalla città di cui gli abitanti possono togliere loro ogni mezzo di soccorso. In tal caso è meglio fare una cittadella alla maniera ordinaria, e se vi fosse un luogo eminente, si dovrebbe colà edificare un piccol forte o castello con cui poter comunicare la cittadella, per mezzo di un sotterraneo o cammino coperto. Se la distanza dal forte alla cittadella fosse un po' troppa, si potrebbero fare piccoli ridotti di tratto in tratto per conservare la comunicazione che si richiede. Bal. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: citrullini, citrullino, citrullo, citrullona, citrullone, citrulloni, città « cittadella » cittadelle, cittadina, cittadinanza, cittadine, cittadini, cittadino, city
Parole di dieci lettere: citrulloni « cittadella » cittadelle
Vocabolario inverso (per trovare le rime): sottoascella, fiscella, galerucella, della, padella, stradella, mortadella « cittadella (alledattic) » puddella, predella, bidella, stupidella, faldella, bandella, ghirlandella
Indice parole che: iniziano con C, con CI, iniziano con CIT, finiscono con A

Commenti sulla voce «cittadella» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze