Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «cuor», il significato, curiosità, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Cuor

Liste a cui appartiene
Parole troncate [Cercar « * » Dir]
Parole che finiscono per consonante [Cult « * » Curling]
Informazioni di base
La parola cuor è formata da quattro lettere, due vocali e due consonanti. Divisione in sillabe: cuòr. È un monosillabo.
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche le pagine frasi con cuor e canzoni con cuor per una lista di esempi.
Esempi d'uso
Non ancora verificati:
  • Cuor ed amor vanno insieme perché come le parole non sono mai completi.
  • Nelle canzoni, di solito, la parola cuor viene associata ad amor.
  • In cuor suo non c'era delusione ma la certezza che qualcosa l'avesse ferito.
Citazioni da opere letterarie
La biondina di Marco Praga (1893): Questo primo esame non rese contento Giacomo. Non aveva mai pensato, nei giorni scorsi, non aveva mai tentato di indovinare che figura potesse avere il visitatore aspettato con tanto interesse. Le molte cure del suo lavoro, tutti gli altri pensieri più intimi e affettuosi che lo avevano occupato fin qui, gli avevano evitato quel desiderio che proviamo tutti, di figurarci in anticipazione una persona della quale dobbiamo fare e ci interessa di fare la conoscenza. Pure, oggi, osservando Dumenville, James si diceva in cuor suo che se lo sarebbe figurato tutt'altro che così.

Gli Uomini Rossi di Antonio Beltramelli (1904): Gian Battifiore, ch'era uomo sapiente, aveva dato così a' suoi concittadini, un solenne esempio del suo libero pensare. Europa, la minore fra le cinque sorelle, compiti i diciott'anni, nel fiorire della sua giovinezza, era graziosa e piacente. Asia, incamminandosi per il mezzo secolo, scrutava il passato. Era ella semicalva e brutta come la calunnia, onde fioriva in cuor suo l'odio universo e la maldicenza.

Salvazione di Luigi Pirandello (1899): Tra loro due non c'era mai stata veramente amicizia, quantunque entrambe, nel collegio, mal viste dalle altre compagne, superiori a loro di paraggio. Quella piccola comune sventura non le aveva unite per il diverso animo con cui l'una e l'altra l'avevano sopportata; anzi Mirina poteva dire d'aver forse patito più per gli astii biliosi di Lucilla che per la freddezza sdegnosa delle altre compagne. La Valpieri, infatti, di ricca famiglia decaduta, non aveva saputo tollerare in cuor suo di vedersi trattata e messa alla pari con lei di più umili natali ed entrata gratuitamente in collegio.
Proverbi
  • Cuor contento gran talento.
  • Ciascun dal proprio cuor l'altrui misura.
  • Cuor contento non sente stento.
  • Al cuor non si comanda.
  • Il cuor magnanimo si piglia con poco amore, e il cuore dello stolto con poca adulazione.
  • Se occhio non mira, cuor non sospira.
  • Cuor contento il ciel l'aiuta.
  • La speranza è un balsamo per i cuor piagati.
  • Un cuor magnanimo vuol sempre il bene, anche se il premio mai non ottiene.
Espressioni e Modi di Dire
  • Essere un cuor di leone
  • A cuor leggero
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per cuor
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: cuoi, suor.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: buoi, buon, puoi, suoi, tuoi, vuoi, vuol.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: cuore, cuori.
Parole con "cuor"
Iniziano con "cuor": cuore, cuori, cuoretti, cuoretto, cuorucci, cuoricini, cuoricino, cuoruccio, cuoriforme, cuoriformi.
Contengono "cuor": rincuora, rincuori, rincuoro, rincuorò, rincuorai, rubacuori, telecuore, telecuori, batticuore, batticuori, crepacuore, malincuore, rincuorano, rincuorare, rincuorate, rincuorato, rincuorava, rincuoravi, rincuoravo, rincuorerà, rincuorerò, rincuorino, giustacuore, giustacuori, rincuorammo, rincuorando, rincuorante, rincuoranti, rincuorarci, rincuorarmi, ...
»» Vedi parole che contengono cuor per la lista completa
Incastri
Inserito nella parola rubai dà RUBAcuorI; in rinate dà RINcuorATE; in rinato dà RINcuorATO.
Lucchetti
Usando "cuor" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * orba = cuba; * orbi = cubi; * orbo = cubo; * orci = cuci; * orli = culi; * orlo = culo; * orcio = cucio; * ria = cuoia; * rio = cuoio; * orbiti = cubiti; * orbito = cubito; * orfica = cufica; * orfici = cufici; * orfico = cufico; * riai = cuoiai; * orfiche = cufiche; * orletti = culetti; * orletto = culetto; * riami = cuoiami; * orbitale = cubitale; ...
Lucchetti Riflessi
Usando "cuor" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * roba = cuba; * rote = cute; * rocca = cucca; * rocce = cucce; * rocco = cucco; * rogna = cugna; * rogne = cugne; * rolla = culla; * rollè = culle; * rolli = culli; * rollo = cullo; * rocchi = cucchi; * roccia = cuccia; * rollai = cullai; * romana = cumana; * romane = cumane; * romani = cumani; * romano = cumano; * romene = cumene; * romeni = cumeni; ...
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "cuor" si può ottenere dalle seguenti coppie: cuba/orba, cubi/orbi, cubicolari/orbicolari, cubitale/orbitale, cubitali/orbitali, cubiti/orbiti, cubito/orbito, cubo/orbo, cuci/orci, cucio/orcio, cufica/orfica, cufiche/orfiche, cufici/orfici, cufico/orfico, cui/ori, culetti/orletti, culetto/orletto, culi/orli, culo/orlo.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "cuor" (*) con un'altra parola si può ottenere: * ceo = cuocerò; * citi = cucitori; * ceci = cuocerci; * cela = cuocerla; * celi = cuocerli; * celo = cuocerlo; * ceti = cuocerti; * rate = curatore; * rati = curatori; loti * = locutori; stele * = scuoterle; steli * = scuoterli; stelo * = scuoterlo; stesi * = scuotersi; spelate * = speculatore; spelati * = speculatori.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Cuor tenero, Cuor sensibile - Il cuor tenero ama e compatisce; il cuor sensibile può amare e compatire: la tenerezza è quasi una facoltà del cuore; tenerezza di madre: la sensibilità ne è una qualità: la tenerezza sente anco i mali degli altri; la sensibilità, i proprii soltanto, o gli altrui solo in quanto possono avere relazione co' suoi: la tenerezza se non aumenta, non scema; può cambiarsi al più in un certo languore melanconico se s'imbattè sempre in ingrati: la sensibilità scema coll'uso, più coll'abuso, e finisce in un'apatia da cui non si può più guarire. [immagine]
Cuor cattivo, Tristo - Uomo di cuor cattivo è quello che non sente compassione de' mali del prossimo, e non è pronto a soccorrerli; uomo di cuor tristo è quello che non solo non fa bene ai fratelli, ma si compiace del loro male, e ne fa loro se gliene viene il destro; s'è tristo proprio lo cerca, e nel mal fare sente maligna soddisfazione; onde tristo dice di più. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: cuoiai, cuoiaia, cuoiaie, cuoiaio, cuoiame, cuoiami, cuoio « cuor » cuore, cuoretti, cuoretto, cuori, cuoricini, cuoricino, cuoriforme
Parole di quattro lettere: culo, cult, cuoi « cuor » cupa, cupe, cupi
Vocabolario inverso (per trovare le rime): auditor, monitor, competitor, velociraptor, transistor, dottor, tutor « cuor (rouc) » suor, brr, grrr, topinambur, grandeur, gaffeur, coiffeur
Indice parole che: iniziano con C, con CU, parole che iniziano con CUO, finiscono con R

Commenti sulla voce «cuor» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze