Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «dir», il significato, curiosità, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Dir

Note
Variante di dire.
Liste a cui appartiene
Parole troncate [Cuor « * » Dover]
Crescenti Alfabeticamente [Dio « * » Dot]
Parole Monovocaliche [Dipinti « * » Dirci]
Parole che finiscono per consonante [Dinghy « * » Directory]
Informazioni di base
La parola dir è formata da tre lettere, una vocale e due consonanti.
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche le pagine frasi con dir e canzoni con dir per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Perché devi sempre dir male delle persone non presenti?
Non ancora verificati:
  • A dir poco sei un vero truffatore e non hai un po’ di sensibilità verso il prossimo!
  • Devi dir assolutamente la verità riguardo a quel fatto.
Citazioni da opere letterarie
I Malavoglia di Giovanni Verga (1881): Sua madre lo ascoltava, e non aveva coraggio di aprir bocca, cogli occhi pieni di lagrime, tanto gli faceva pena quello che ei diceva, piangendo e pestando i piedi, e strappandosi i capelli. La poveretta avrebbe voluto parlare, e buttargli le braccia al collo, e piangere anche lei per non lasciarselo scappare; ma quando voleva dir qualche cosa, le labbra le tremavano e non poteva proferir parola.

I promessi sposi di Alessandro Manzoni (1840): Non mancaron però i critici. “ Eh sì, ” diceva uno: “ dar retta a' montanari: son tutti avvocati; ” e se ne andava. “ Ora, ” mormorava un altro, “ ogni scalzacane vorrà dir la sua; e a furia di metter carne a fuoco, non s'avrà il pane a buon mercato; che è quello per cui ci siam mossi. ” Renzo però non sentì che i complimenti; chi gli prendeva una mano, chi gli prendeva l'altra. “ A rivederci a domani. — Dove? — Sulla piazza del duomo. — Va bene. — Va bene. — E qualcosa si farà. — E qualcosa si farà. ”

Pena di vivere così di Luigi Pirandello (1920): Possibile che nel cuore di lui, alla vista della nuova grazia che la figliuola ha acquistato, si siano destati all'improvviso gli stessi sentimenti che han turbato lei dianzi nell'acconciare amorosamente quella bambina non sua? Non vorrebbe la signora Léuca ch'egli credesse, che le cure che s'è prese per la piccina siano come un modo di significare a lui il rimpianto che quella figlia non abbia potuto esser sua. Curandola, assaporando la gioja di quelle cure, ella non ha voluto dir nulla a lui, proprio nulla; non ha neppur pensato ch'egli stesse ad aspettare di là.
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per dir
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: dia, din, dio, sir, tir.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: aia, aie, aio, big, bio, bip, bis, bit, cin, cip, ciò, fin, gin, gip, già, hip, kip, mia, mie, mio, pia, pie, pii, pil, pin, pio, piè, ria, rii, rio, rià, riò, sia, sic, sii, sim, tic, tiè, via, vie, vip, yin, zia, zie, zii, zio, zip.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: di.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: dire, dirà, dirò.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: ari, cri, eri, ori, uri.
Antipodi inversi: se si sposta l'ultima lettera all'inizio (con eventuale cambio) e si inverte il tutto si può avere: idi.
Testacoda
Togliendo la lettera iniziale e aggiungendone una alla fine si ottengono: ira, ire.
Parole con "dir"
Iniziano con "dir": dirà, dire, dirò, dirai, dirci, direi, dirla, dirle, dirlo, dirmi, dirne, dirsi, dirti, dirvi, dirada, diradi, dirado, diradò, dirama, dirami, diramo, diramò, diremo, direte, dirgli, dirham, diriga, dirige, dirigi.
Finiscono con "dir": nadir.
Contengono "dir": adira, adirà, adire, adirò, udirà, udire, udirò, adirai, adirei, ardire, indirà, indire, indirò, ordirà, ordire, ordirò, ridirà, ridire, ridirò, udirai, udirci, udirei, udirla, udirle, udirli, udirlo, udirmi, udirne, udirti, addirsi, ...
»» Vedi parole che contengono dir per la lista completa
Incastri
Inserito nella parola ue dà UdirE; in are dà ARdirE; in ore dà ORdirE; in ora dà ORdirA (ordirà); in oro dà ORdirO (ordirò); in ria dà RIdirA (ridirà); in rio dà RIdirO (ridirò); in une dà UdirNE; in cane dà CANdirE; in cono dà CONdirO (condirò); in riai dà RIdirAI; in trae dà TRAdirE; in brano dà BRANdirO (brandirò); in canai dà CANdirAI; in store dà STORdirE; in traci dà TRAdirCI; in trami dà TRAdirMI; in travi dà TRAdirVI; in ubbie dà UBBIdirE; in ubbia dà UBBIdirA (ubbidirà); ...
Inserendo al suo interno alé si ha DIaleR; con spense si ha DIspenseR.
Lucchetti
Usando "dir" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * rna = dina; * rade = diade; * radi = diadi; * ramo = diamo; * rana = diana; * rapo = diapo; * rara = diara; * rari = diari; * rate = diate; * rete = diete; * rodi = diodi; * rodo = diodo; * retro = dietro; * radica = diadica; * radici = diadici; * radico = diadico; * rafani = diafani; * rafano = diafano; * ramine = diamine; * rapirò = diapiro; ...
Cerniere
Usando "dir" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: rami * = amidi; rapi * = apidi; rapo * = apodi; rari * = aridi; remi * = emidi; reso * = esodi; rallo * = allodi; ramai * = amaidi; ranno * = annodi; raspi * = aspidi; rossi * = ossidi; rubbi * = ubbidì; ridati * = idatidi; ridato * = idatodi; romici * = omicidi; ristupì * = istupidì; rimpalli * = impallidì.
Lucchetti Alterni
Usando "dir" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: bar * = badi; * tar = dita; * ter = dite; ter * = tedi; * amor = diamo; * star = dista; * dite = irite; * diti = iriti; star * = stadi; * radar = dirada; * toner = ditone; * metter = dimette.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "dir" (*) con un'altra parola si può ottenere: * aia = diaria; * aie = diarie; * aio = diario; * moa = dimora; * una = diurna; * une = diurne; * uni = diurni; * uno = diurno; * voi = divori; aera * = aderirà; aero * = aderirò; auto * = auditor; * elio = delirio; * area = diarrea; * aree = diarree; * aspi = diaspri; * aspo = diaspro; * cote = dicrote; * coti = dicroti; * magi = dimagrì; ...
Rotazioni
Slittando le lettere in egual modo si ha: gnu, zen.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Mormorare, Sparlare, Dir Male - Chi, essendo in brigata con altri, parla con poca carità fraterna di una persona, biasimandola, o svelandone i vizii e i peccati, quegli mormora. - Il far ciò più agramente, e senza riguardi, e in pubblico, è sparlare. - Più generico, e meno accorto, o almeno, fatto senza rea intenzione, è il Dir male; per es.: «So che dici male di me.» [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: diptere, dipteri, diptero, dipterocarpacea, dipterocarpacee, diptoti, diptoto « dir » dirà, dirada, diradai, diradamenti, diradamento, diradammo, diradando
Parole di tre lettere: dia, din, dio « dir » dna, doc, don
Vocabolario inverso (per trovare le rime): panzer, bulldozer, pulitzer, schnauzer, canadair, mohair, uscir « dir (rid) » nadir, chefir, kefir, menhir, venir, souvenir, boudoir
Indice parole che: iniziano con D, con DI, parole che iniziano con DIR, finiscono con R

Commenti sulla voce «dir» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze