Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «zio», il significato, curiosità, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Zio

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Treccani
Liste a cui appartiene
Parole Monoconsonantiche [Zii « * » Zoea]
Rapporti di parentela [Cugina « * » Zia]
Informazioni di base
La parola zio è formata da tre lettere, due vocali e una consonante. Divisione in sillabe: zì-o. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche la pagina frasi con zio per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Diventare zio è un'occasione per allenarsi in vista di una futura paternità.
  • Mio zio non ha partecipato alla gara podistica perché si è fatto male alla caviglia.
  • Mio figlio è diventato zio quando aveva 9 mesi. Andava all'asilo con sua nipote.
Citazioni da opere letterarie
Colombi e sparvieri di Grazia Deledda (1912): Dall'alto del suo cavallo bajo zio Remundu Corbu taceva guardando con un certo disprezzo la scena. Alla fine l'Arras spronò il suo cavallo e se ne andò senz'aver concluso nulla, e tutti gli diedero torto. Si riprese il viaggio, e il vescovo e il prefetto stettero quasi sempre a parlare con zio Remundu Corbu.

Vino generoso di Italo Svevo (1926): Questo l'avrei scoperto anche nella vita reale, vedendola seduta su quell'ordigno che doveva servire ad uccidermi. E allora io la guardai, scodinzolando. Mi sentii come uno di quei minuscoli cagnotti che si conquistano la vita agitando la propria coda. Un'abbiezione! Ma la sposa parlò. Senz'alcuna violenza, come la cosa più naturale di questo mondo, essa disse: «Zio, la cassa è per voi».

I promessi sposi di Alessandro Manzoni (1840): “ Oh frate temerario! Come si chiama costui? ” “ Fra Cristoforo da *** ” disse Attilio; e il conte zio, preso da una cassetta del suo tavolino, un libriccino di memorie, vi scrisse, soffiando, soffiando, quel povero nome. Intanto Attilio seguitava: - è sempre stato di quell'umore, costui: si sa la sua vita. Era un plebeo che, trovandosi aver quattro soldi, voleva competere coi cavalieri del suo paese; e, per rabbia di non poterla vincer con tutti, ne ammazzò uno; onde, per iscansar la forca, si fece frate.
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per zio
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
»» Vedi tutte le definizioni
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: aio, bio, ciò, dio, mio, pio, rio, zia, zie, zii, zip, zoo.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: aia, aie, big, bip, bis, bit, cin, cip, dia, din, dir, fin, fix, gin, gip, già, giù, hip, hit, hiv, kip, kit, mia, mie, pia, pie, pii, pil, pin, piè, più, ria, rii, rià, sia, sic, sii, sim, sir, tic, tir, tiè, via, vie, vip, yin.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: io.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: ezio, ozio, zito.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: coi, noi, poi, voi.
Parole con "zio"
Iniziano con "zio": ziona, zione, zioni.
Finiscono con "zio": ezio, ozio, oziò, anzio, dazio, lazio, pizio, sazio, saziò, tizio, vizio, viziò, acazio, egizio, grazio, graziò, inizio, iniziò, nunzio, orazio, prozio, razzio, razziò, ronzio, sfizio, spazio, spaziò, cerazio, comizio.
Contengono "zio": aziona, azione, azioni, aziono, azionò, oziosa, oziose, oziosi, ozioso, azionai, dizione, fazione, fazioni, faziosa, faziose, faziosi, fazioso, lezione, lezioni, leziosa, leziose, leziosi, lezioso, lozione, lozioni, mozione, mozioni, nazione, nazioni, nozione, ...
»» Vedi parole che contengono zio per la lista completa
Incastri
Inserito nella parola ana dà AzioNA; in ani dà AzioNI; in ano dà AzioNO; in osa dà OzioSA; in osé dà OzioSE; in osi dà OzioSI; in oso dà OzioSO; in dine dà DIzioNE; in fani dà FAzioNI; in fase dà FAzioSE; in fasi dà FAzioSI; in lene dà LEzioNE; in lenì dà LEzioNI; in lesa dà LEzioSA; in lese dà LEzioSE; in lesi dà LEzioSI; in leso dà LEzioSO; in nane dà NAzioNE; in nani dà NAzioNI; in none dà NOzioNE; ...
Inserendo al suo interno gol si ha ZIgolO.
Lucchetti
Usando "zio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * orbo = zirbo; * orla = zirla; * orli = zirli; * orlo = zirlo; * otto = zitto; * omasi = zimasi; * orlai = zirlai; * orlano = zirlano; * orlare = zirlare; * orlate = zirlate; * orlato = zirlato; * orlava = zirlava; * orlavi = zirlavi; * orlavo = zirlavo; * orlerà = zirlerà; * orlerò = zirlerò; * orlino = zirlino; * orlammo = zirlammo; * orlando = zirlando; * orlante = zirlante; ...
Cerniere
Usando "zio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: oda * = dazi; osa * = sazi; operi * = perizi.
Lucchetti Alterni
Usando "zio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: ano * = anzi; * tao = zita; calo * = calzi; foro * = forzi; lazo * = lazzi; mano * = manzi; diano * = dianzi; scalo * = scalzi; sferò * = sferzi; stano * = stanzi; stero * = sterzi; divoro * = divorzi; fidano * = fidanzi; infilo * = infilzi; ricalo * = ricalzi; romano * = romanzi; distano * = distanzi; quietano * = quietanzi; preromano * = preromanzi.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "zio" (*) con un'altra parola si può ottenere: san * = sazino; * gli = zigoli; gran * = grazino; orali * = orzaioli; calato * = calzatoio; caletta * = calzettaio.
Rotazioni
Slittando le lettere in egual modo si ha: sei.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Zio - S. m. Fratello del padre o della madre; correlativo di Nipote. Gr. Θεῖος. Bocc. Introd. (C) L'uno fratello l'altro abbandonava, e il zio il nipote e la sorella il fratello. [G.M.] E nov. 9. g. 10. Perciocchè sperava fermamente le sue lettere dovere essere al zio pervenute. = Nov. ant. 62. 4. (C) E lo tuo zio re Marco, che s'è ito vantando tra gli erranti cavalieri di cose che nel mio cuore non porríano mai discendere. Ciriff. Calv. 4. 129. Ch'era di Gostantin suo carnal zio. Cecch. Mogl. 1. 2. F. Oh! come Ha egli nome? R. chi? F. quel vostro zio? R. Messer Alfonso. A. mio zio? F. sì fratello Di vostra madre.

T. Prov. Tosc. 90. Colui è mio zio, che vuole il ben mio.

Zio materno; Zio paterno; che anche dicesi: Da parte di madre, Da parte di padre. [Val.] T. Liv. 3. 45. Numitorio, lo zio paterno della pulcella. = Serd. Lett. 828. (C) Che da suo padre e madre era stata sposata a un zio materno.

[Fanf.] Zio grande; Fratello del nonno o della nonna, rispetto al nipote. Adim. Pros. 143. – Non è dell'uso.

2. Cadere una cosa in grembo allo zio; Modo prov., non più dell'uso; Venire opportunissima Salv. Granch. 2. 2. (C) Ell'è proprio caduta in grembo al zio.

3. [G.M.] Affè del zio! Modo affermativo, per non dire l'altra parola, che non dovrebbe nominarsi mai invano. [Fanf.] Angelier. Plaut. Menech. 271. Io. affè del zio! Non son chi sono, se di questo affronto Non mi vendico bene.

Così Per zio, Poffare il zio. che talvolta suonano anche maraviglia e sdegno. [Val] Fag. Rim. 6. 94. Poffar' il zio, ci mancherebbe questa! – Ma per zio, questa è una vera azionaccia!
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: zingarici, zingarico, zingaro, zinia, zinie, zinnia, zinnie « zio » ziona, zione, zioni, zip, zipoli, zipolo, zippare
Parole di tre lettere: zia, zie, zii « zio » zip, zoo, abbi (4)
Vocabolario inverso (per trovare le rime): vesuvio, avviò, avvio, riavviò, riavvio, ovviò, ovvio « zio (oiz) » acazio, dazio, sopraddazio, lazio, lapazio, topazio, spazio
Indice parole che: iniziano con Z, con ZI, parole che iniziano con ZIO, finiscono con O

Commenti sulla voce «zio» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze