Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «uscir», il significato, curiosità, frasi di esempio, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Uscir

Liste a cui appartiene

Lista Parole troncate [Suor, Tirar « * » Venir, Vuol]
Lista Parole che finiscono per consonante [Uruguay, Usb « * » Usl, Uzbekistan]

Informazioni di base

La parola uscir è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (ics).

Frasi e testi di esempio

»» Vedi anche la pagina frasi con uscir per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Non posso uscir di casa senza mettermi il cappotto perché fa troppo freddo.
  • Mi piacerebbe uscir con te per andare a cenare in quel posticino che conosciamo.
  • Seppur uscir di senno non sarebbe cosa consigliata, egli lo ha fatto.
Citazioni da opere letterarie
L'Esclusa di Luigi Pirandello (1919): Nessuno, è vero, l'aveva molestata; ma si sentiva ferita da tanti sguardi; le pareva che tutti la guardassero in modo da farla arrossire; e andava impacciata, a capo chino, mentre gli orecchi le ronzavano e il cuore le batteva forte. Perché? E come mai, tutt'a un tratto, la sua presenza di spirito s'era rintanata cosi in quello sciocco timore? di che temeva? non aveva tante volte riso di certe zitellone che avevan ritegno a uscir sole per la città, paventando a ogni passo un attentato al loro pudore?

Arabella di Emilio De Marchi (1888): «Perché uscir sola? Eran d'accordo di sorprendere Lorenzo in teatro in compagnia di Olimpia? — La vipera! — Non gli usciva altra parola dall'ugola soffocata da una emozione e da una rabbia, che gli mordeva il cuore: e in questa parola concentrava riassumendo, quasi tutto il costrutto e il veleno dei discorsi e delle supposizioni, che la sua mente andava facendo senza ascoltarsi.

Il nostro padrone di Grazia Deledda (1920): La voce pareva uscir di sotterra, quasi flebile, ma lenta e dolce: l'uomo raccontava evidentemente con piacere la fosca storia, travisandola, e Predu Maria si morsicò i pugni, e fu per slanciarsi in mezzo a quegli uomini che dopo la giornata faticosa si assopivano pensando male di lui con voluttà crudele, come i bimbi quando ascoltano una fiaba paurosa; ma poi si ritrasse, quasi spinto dall'onda delle sue solite considerazioni: castigo, penitenza, volontà di Dio e simili cose.

Giochi di Parole

Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per uscir
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: uscii, uscio.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si può avere: ascia.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: usci.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: uscire, uscirà, uscirò.
Parole con "uscir"
Iniziano con "uscir": uscirà, uscire, uscirò, uscirai, uscirci, uscirei, uscirne, usciremo, uscirete, uscirono, usciranno, uscirebbe, usciremmo, uscireste, usciresti, uscirebbero.
Contengono "uscir": riuscirà, riuscire, riuscirò, riuscirai, riuscirci, riuscirei, riusciremo, riuscirete, riuscirono, fuoriuscirà, fuoriuscire, fuoriuscirò, riusciranno, riuscirebbe, riusciremmo, riuscireste, riusciresti, fuoriuscirai, fuoriuscirei, fuoriusciremo, fuoriuscirete, fuoriuscirono, riuscirebbero, fuoriusciranno, fuoriuscirebbe, fuoriusciremmo, fuoriuscireste, fuoriusciresti, fuoriuscirebbero.
»» Vedi parole che contengono uscir per la lista completa
Parole contenute in "uscir"
sci, usci. Contenute all'inverso: ics.
Incastri
Inserito nella parola ria dà RIuscirA (riuscirà); in rio dà RIuscirO (riuscirò); in riai dà RIuscirAI; in rianno dà RIuscirANNO; in riebbe dà RIuscirEBBE; in riebbero dà RIuscirEBBERO.
Lucchetti
Usando "uscir" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * irite = uscite; * iriti = usciti; * ramo = usciamo; * rate = usciate.
Lucchetti Riflessi
Usando "uscir" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ricali = usali; * ricava = usava; * ricavi = usavi; * ricavo = usavo; * ricino = usino; * ricanti = usanti; * ricavano = usavano; * ricavate = usavate.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "uscir" si può ottenere dalle seguenti coppie: uso/ciro.
Usando "uscir" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * uscite = irite; * usciti = iriti; * tar = uscita; * ter = uscite; * amor = usciamo.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "uscir" (*) con un'altra parola si può ottenere: * ei = uscieri; statici * = suscitatrici.
Quiz - indovina la soluzione
Definizioni da Cruciverba: Una sbarra all'uscio, Fra loro uscirà il vincitore, Scrisse E quindi uscimmo a riveder le stelle, Un atto giudiziario consegnato da un usciere, Uscì in volo dal Labirinto.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: usciate, usciera, usciere, uscieri, uscii, uscimmo, uscio « uscir » uscirà, uscirai, usciranno, uscirci, uscire, uscirebbe, uscirebbero
Parole di cinque lettere: usavo, uscii, uscio « uscir » userà, userò, usino
Vocabolario inverso (per trovare le rime): walzer, panzer, bulldozer, pulitzer, schnauzer, canadair, mohair « uscir (ricsu) » dir, nadir, chefir, kefir, menhir, venir, souvenir
Indice parole che: iniziano con U, con US, parole che iniziano con USC, finiscono con R

Commenti sulla voce «uscir» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2023 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze