Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «fascia», il significato, curiosità, forma del verbo «fasciare» associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Fascia

Forma verbale
Fascia è una forma del verbo fasciare (terza persona singolare dell'indicativo presente; seconda persona singolare dell'imperativo presente). Vedi anche: Coniugazione di fasciare.
Parole Collegate
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
tricolore (12%), elastica (12%), capitano (8%), oraria (7%), sindaco (4%), striscia (4%), nastro (3%), garza (3%), costiera (3%), benda (3%), nera (2%), alta (2%), muscolare (2%), capelli (2%), elastico (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Calcio [Fallo « * » Federazione]

Foto taggate fascia

Il santone ha detto che....

Ho dimenticato il cappello sul sedile di un auto d'epoca

Sguardo minaccioso
Giochi di Parole
La parola fascia è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: fà-scia. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: fasica (spostamento di una lettera), fiasca (spostamento di una lettera).
fascia si può ottenere combinando le lettere di: [csi, ics, sic] + afa; [sai, sia] + caf.
Componendo le lettere di fascia con quelle di un'altra parola si ottiene: +fan = affascina; +fin = affascini; +fon = affascino; +[out, tuo] = autoscafi; +bit = batiscafi; +bot = batiscafo; +[adì, dai] = diafasica; +idi = diafasici; +[dio, odi] = diafasico; +[neo, noè] = esafonica; +ira = farisaica; +rii = farisaici; +[ori, rio] = farisaico; +cra = farsaccia; +[est, set] = faticasse; +[csi, ics, sci, ...] = fiaccassi; +tic = fiaccasti; +cin = ficcanasi; ...
Vedi anche: Anagrammi per fascia
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: faccia, falcia, fascio, lascia, pascià.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: lascio, lasciò.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere le seguenti parole: ascia, fasci.
Altri scarti con resto non consecutivo: fasi, asia.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: fasciai, fascina.
Parole con "fascia"
Iniziano con "fascia": fasciai, fasciame, fasciami, fasciamo, fasciano, fasciare, fasciata, fasciate, fasciati, fasciato, fasciava, fasciavi, fasciavo, fasciammo, fasciando, fasciante, fascianti, fasciasse, fasciassi, fasciaste, fasciasti, fasciatoi, fasciarono, fasciatoio, fasciatura, fasciature, fasciavamo, fasciavano, fasciavate, fasciapiede, ...
Finiscono con "fascia": sottofascia, controfascia.
Contengono "fascia": sfasciare, sfasciata, sfasciate, sfasciati, sfasciato, affasciare, rifasciare, affasciatura, affasciature, controfasciame, controfasciami, sfasciacarrozze.
»» Vedi parole che contengono fascia per la lista completa
Parole contenute in "fascia"
sci, scia, ascia, fasci. Contenute all'inverso: ics.
Incastri
Inserito nella parola sta dà SfasciaTA; in sto dà SfasciaTO; in afre dà AFfasciaRE.
Inserendo al suo interno col si ha FASCIcolA.
Lucchetti
Usando "fascia" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * scialo = falò; * sciama = fama; * sciame = fame; * sciano = fano; * sciare = fare; * sciata = fata; * sciate = fate; * sciato = fato; * sciava = fava; * sciavi = favi; * sciavo = favo; * scialba = falba; * scialbe = falbe; * scialbi = falbi; * scialbo = falbo; * scialle = falle; * scialli = falli; * sciante = fante; * sciasti = fasti; * ciato = fasto; ...
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "fascia" si può ottenere dalle seguenti coppie: ifa/sciai.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "fascia" si può ottenere dalle seguenti coppie: fasti/ciati, fasto/ciato.
Usando "fascia" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: scroscia * = scrofa; * fasti = sciasti; * anoa = fasciano; * area = fasciare; * atea = fasciate.
Sciarade incatenate
La parola "fascia" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: fasci+scia, fasci+ascia.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "fascia" (*) con un'altra parola si può ottenere: * coli = fascicolai; * colta = fascicolata; * colte = fascicolate; * colti = fascicolati; * colto = fascicolato; * colite = fascicoliate; * coltura = fascicolatura; * colture = fascicolature.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "fascia"
»» Vedi anche la pagina frasi con fascia per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Quando si corre molti usano la fascia sulla fronte per trattenere il sudore ma anche i capelli.
  • In televisione, io seguo i programmi della fascia in prima serata.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Fascia, Fasciatura - Fascia è qualunque benda più o meno lunga, e più o meno larga, di panno lino, che si usa per fasciar ferite o piaghe. - Fasciatura è il modo col quale si fascia la ferita, o il membro tagliato, o la piaga: Fasciatura circolare, in croce; Fasciatura di Galeno e simili. Fasciatura chiamano alcuni anche quella che si adatta agli inguini ne' casi di ernia. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Cinghia, Cintura, Fascia, Fasciatura, Cinghiatura - Colla cinghia stringesi il cavallo, colla cintura l'uomo. Questa si serra e ravvolge talora il ventre e le reni con fascia che stringesi meno della cintura. La fasciatura è l'insieme e della fascia e dell'atto del fasciare e del suo risultato; fasciatura d'una ferita. Cinghiatura, quella parte del corpo del cavallo o d'altra bestia, dove si pone la cinghia; è anche l'atto del cinghiare. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Fascia - S. f. Aff. al lat. aureo Fascia. Striscia di panno lino, lunga e stretta, la quale, avvolta intorno a checchessia, lega e strigne leggermente. Filoc. 3. 161. (C) In quella nave gli pareva esser esso tutto ignudo, con una fascia dinanzi agli occhi, e non sapere che si fare.

T. Metter fasce ai feriti.

2. Per simil. Dant. Inf. 24. (C) E nardo e mirra son l'ultime fasce. But. L'ultime fasce, cioè lo nido in che muore.

Dant. Purg. 16. (C) Allora incominciai: con quella fascia, Che la morte dissolve, men vo suso (cioè, col corpo).

3. Nel num. del più s'intende quasi sempre di quelle de' bambini; e fig. dicesi dell'Infanzia dell'uomo, e di cose attenenti ad essa. M. V. 11. 65. (C) E per tali furono portati allo squittino, che giacieno nelle fasce. Petr. canz. 39. 4. Questo, d'allor ch'io m'addormiva in fasce, Venuto è di dì in di crescendo meco. Montem. son. 16. Trasformata s'è in voi in nuova sorte Data dal di delle mie prime fasce. Rim. ant. P. N. Ser Pace: E questo saveria un garzon di fasce. Dant. Purg. 7. Ottachero ebbe nome, e nelle fasce Fu meglio assai, che Vincislao suo figlio. Ross. Svet. Vit. 3. 58. (Man.) Di costei gli nacque Claudia Augusta; la quale, essendo ancora in fasce, si mori.

E sing. nel medesimo significato. T. Prov. Tosc. 49. Brutto in fascia, bello in piazza. Consolazione alle mamme che abbiano un bambino brutto: e al contrario le fattezze regolari nei bambini sovente poi si disformano. Onde: Bello in fascia brutto in piazza.

4. Per Ciascuno spicchio della cipolla. Bronz. cap. 333. (Man.) Perch'or con molte ed or con poche fasce, O spicchi si rïempie e si ricopre (la cipolla).

5. Per la Superficie della corteccia dell'albero. Cr. 2. 23. 13. (C) E ciò si faccia con considerazione e riguardo, sicchè non si fenda la fascia della corteccia.

6. E parimente si dice Fascia di tutte le cose che difendono e circondano le altre. (C)

T. Fascia del tavolino, tra la tavola di sopra e le gambe, per tenere insieme e reggere il tutto.

7. T. Di libro che mandasi non rinvoltato tutto in un foglio, ma con fascia di carta sigillata o attaccata per lo largo e per lo lungo, o nell'un de' due versi. Mandare un libro per la posta sotto fascia (fr. Sous bande). – Farci la fascia.

8. † Fasce, Giri o Cerchi de' cieti. Red. son. (C) Così del ciel sulle rotanti fasce Ogni spirto beato in bel contegno Gode per vista, e nulla speme il pasce.

[M.F.] † Fascia bruciata. La Zona torrida. Ricciard. 14. 43. In quel loco, Qual è vicino alla fascia bruciata, Il miserello sol riposa poco.

9. (Ar. Mes.) Fascia dicesi dai Gettalori di campane Quell'ornato che rigira in diverse parti della campana. S. Cresc. (M.) Fascia inferiore della campana.

10. (Chir.) Striscia di tela, di panno, di lana, di flanella e d'altro simile tessuto, la cui lunghezza varia da uno fino a dieci o dodici metri, la larghezza da qualche linea a quattro dita trasverse, e che serve ad avvolgere le varie parti del corpo, si per contenerle, che per comprimerle, e finalmente per tenere assicurati sopra di esse i rimedii, e gli apparecchi di cui si cuoprono. (Mt.)

11. (Archi.) [Bos.] Membro piano, alquanto largo di fronte, cioè in alzato con poco aggetto, e giova a ornare l'architrave negli ordini di architettura, i quali ne portano talvolta anche tre fascie una sopra l'altra, separate da poco risalto, e talvolta anche da piccola modanatura. – Le fascie si usano anche a ornare le facciate delle case, dove servono a segnare il palco de' diversi piani, e men frequentemente anche a collegare fra loro i davanzali delle finestre. = Baldin. Voc. Dis. (M.) L'architrave ha pure anch'esso i suoi membri, secondo gli ordini, che sono le fasce, la cimasa e le gocciole.

12. (Mus.) [Ross.] Fascie, nella viola e sua famiglia. La parte dello strumento che ne segna lo spessore laterale e, poggiala sull'orlo del fondo, sostiene il coperchio.

13. [Gen.] † Per Zona d'una superficie sferica. Gal. Macch. sol. Al che con ammirabil assenso si accorda il cader tutte (le macchie) dentro a quella fascia del globo solare, che risponde allo spazio della sfera celeste…
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: fascerò, fascetta, fascettari, fascettario, fascettina, fascettine, fasci « fascia » fasciai, fasciame, fasciami, fasciammo, fasciamo, fasciando, fasciano
Parole di sei lettere: farnie « fascia » fascio
Vocabolario inverso (per trovare le rime): spilorcia, torcia, scià, scia, ascia, ambascia, accascia « fascia (aicsaf) » controfascia, sottofascia, malgascia, lascia, tralascia, rilascia, ganascia
Indice parole che: iniziano con F, con FA, iniziano con FAS, finiscono con A

Commenti sulla voce «fascia» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze