Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «labirinto», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Labirinto

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate labirinto

Un giardino geometrico

alla Badia di Coltibuono

Labirinto
Tag correlati: giardino, siepi, siepe
Giochi di Parole
La parola labirinto è formata da nove lettere, quattro vocali e cinque consonanti.
Divisione in sillabe: la-bi-rìn-to. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: ribaltino, ribaltoni.
labirinto si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): ton + [barili]; tir + [albino]; [noti] + libra; [nitro] + [albi]; loti + [brani]; lintro + bai; [nitri] + albo; liti + brano; litri + bona; lini + torba; lintri + boa; niloti + [bar]; bort + [anili]; lob + [rinati]; [boli] + [antri]; libro + [nati]; bili + [antro]; libri + [nato]; nobili + [tar].
Componendo le lettere di labirinto con quelle di un'altra parola si ottiene: +ace = bilanciatore; +caì = bilanciatori; +ode = debilitarono; +[adì, dai, dia] = ordinabilità; +[adì, dai, dia] = riabilitando; +[are, era, rea] = rielaboranti; +[eri, ire, rei] = rinobilitare; +big = riobbliganti; +[csi, ics, sci, ...] = sbriciolanti; +[nas, san] = stabiliranno; +sue = sublitoranei; +ozi = tribolazioni; +bado = abbindolatori; +[game, gema] = argomentabili; +egei = bigenitoriale; +[tace, teca] = cerbiattolina; +ceti = cerbiattolini; +[ceto, cote] = cerbiattolino; +cast = contrastabili; ...
Vedi anche: Anagrammi per labirinto
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: labirinti.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: lari, laro, lato, lino, abito, arino, arno, arto, biro, brio, irto, rito.
Parole con "labirinto"
Iniziano con "labirinto": labirintopatia, labirintopatie, labirintosi.
Lucchetti Riflessi
Usando "labirinto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ottica = labirintica; * ottici = labirintici; * ottico = labirintico; * ottiche = labirintiche.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "labirinto"
»» Vedi anche la pagina frasi con labirinto per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Ieri, camminando per il centro, mi sono perso in un labirinto di strade.
  • Nel giardino della villa c'è un labirinto formato da piante e fiori.
  • Il centro storico è un labirinto di vie, viuzze e vicoli.
Libri
  • Il generale nel suo labirinto (Scritto da: Gabriel García Márquez; Anno 1989)
Titoli di Film
  • Labirinto elettronico: THX 1138 4EB (Regia di George Lucas; Anno 1967)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Laberinto - Grande edifizio, di cui è difficile trovare l'uscita. Gli antichi ne menzionano quattro famosi, di cui il primo per tutti i rapporti è il laberìnto di Egitto. Era costruito un poco al disotto dal lago Moeri, vicino ad Arsinoe detta altrimenti la citta' dei coccodrilli.

Secondo Pomponio Mela, che ne dà una breve descrizione, quel laberìnto conteneva tremila stanze e dodici palazzi in un solo recinto di muri. Presentava una sola scesa, in fondo alla quale erano fatte internamente molte strade per cui si passava su e giù con mille rigiri e andirivieni, che ponevano nella massima incertezza, giacchè vi ritrovavate spesso nello stesso luogo, talmente che dopo grandi fatiche si tornava al medesimo punto d'onde si era partiti, senza sapere come togliersi d'impaccio.

Erodoto, che avea veduto co' propri occhi quel celebre laberinto quando era intero ed in tutta la sua bellezza, spiega il fatto osservando che la metà dell'edifizio era sotto terra e metà sopra. - Paolo Luca ne vide gli avanzi al principio del secolo scorso. — La storia non dice qual principe lo fece costruire né in qual tempo; Pomponio Mela ne ascrive la gloria a Psammetico, e Plinio a parecchi re.

Il laberinto dell'isola di Creta comparve sotto il regno di Minosse. Plinio dice che quantunque fosse stato costruito da Dedalo sul modello di quello d'Egitto, non lo imitava tampoco nella centesima parte, e che pur non ostante conteneva tal numero di andirivieni da non potersene trovare l'uscita.

Quello dell'isola di Lenno, secondo Plinio, era simile all'altro di Creta per la confusione delle strade. Era lavoro degli architetti Zoillo, Rodo e Teodoro da Lenno. Se ne vedevano tuttavia le vestigia ai tempi di Plinio stesso.

Il laberinto d'Italia fu fabbricato sotto la città di Clusium, da Porsenna re d'Etruria, che volle farsene una tomba magnifica e procacciare all'Italia la gloria di avere in questo genere sorpassato la vanità dei re stranieri. A tempo di Plinio nulla più rimaneva di questo monumento. [immagine]
Dizionario compendiato di antichità del 1821/1822
Laberinto - Gli Antichi parlano con ammirazione dei due famosi Laberinti d'Egitto, e di Creta. Quello di Egitto era una magnifica riunione di dodici Palazzi regolarmente disposti, e che comunicavano insieme. Millecinquecento stanze tramezzate da terrazze si estendevano intorno a dodici Sale, che non permettevan d'uscire a coloro, i quali s'impegnavano a visitarle. Vi era altrettanto di fabbricato in sotterranei destinati alla Sepoltura dei Re, ed a servire come di Tempj ai Coccodrilli Sacri, che il Popolo riguardava come Dei, nutrendoli con molta premura. Per imprendere la visita di dette stanze e sale del Laberinto era d'uopo avere la precauzione medesima, che Arianna suggerì a Teseo allorchè fu obbligato ad andare a combattere il Minotauro nel Laberinto di Creta, di cui Virgilio dà un'idea con tal paragone. «Come altre volte, dice questo Poeta, il famoso Laberinto di Creta con le sue oscure vie, e con mille giri ambigui smarriva senza speranza di ritrovarsi coloro, che vi s'impegnavano ec.» Ed altrove: «Vi si trovavano le oblique vie ed i giri inestricabili del Laberinto, da cui a Dedalo, commosso dalla morte di Arianna, salvò Teseo con un filo, che guidò tutti i suoi passi».

A qualche distanza dal luogo, ov'era Memfi, trovasi un vasto Sotterraneo detto il Laberinto degli Uccelli. Vi si penetra da un'apertura presso a poco simile a quella delle Tombe ordinarie; ma allorchè si avanza nell'interno di questo luogo vi si trovano lunghe strade comunicantisi le una coll'altre, e si estendono da tutte le parti. È un Laberinto praticato nel sasso vivo a forza di scarpello, e non vi si cammina che con un filo per non ismarrirsi. I due lati sono coperti da piccole nicchie e da vasi di terra, che rinchiudono ogni sorte di uccelli imbalsamati. Benchè vadano in polvere subito che vi si stende la mano, la loro piuma peraltro conserva sempre la varietà e vivacità de' colori. Ciò che fa stupire in questo Laberinto, oltre alla lunghezza del tempo che sarà occorso per iscavarlo nel sasso, si è che tutta la materia statane tratta deve esser passata dall'apertura, che serve come si è detto d'ingresso; giacchè quello è il sol punto, da cui siasi potuta trasportare al di fuori.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: labirintiche, labirintici, labirintico, labirintiforme, labirintiformi, labirintite, labirintiti « labirinto » labirintopatia, labirintopatie, labirintosi, labneh, laboratori, laboratorio, laboratorista
Parole di nove lettere: labirinti « labirinto » laboriosa
Vocabolario inverso (per trovare le rime): pinto, dipinto, ridipinto, variopinto, spinto, respinto, sospinto « labirinto (otniribal) » corinto, tinto, ritinto, maltinto, intinto, stinto, estinto
Indice parole che: iniziano con L, con LA, iniziano con LAB, finiscono con O

Commenti sulla voce «labirinto» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze