Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «misto», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Misto

Aggettivo
Misto è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: mista (femminile singolare); misti (maschile plurale); miste (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di misto (variato, composto, insieme, miscuglio, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola misto è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: mì-sto. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: istmo (spostamento di una lettera), mosti (scambio di vocali), stimo, stimò, stomi.
Componendo le lettere di misto con quelle di un'altra parola si ottiene: +ana = ansimato; +ape = apostemi; +ava = atavismo; +[ami, mai, mia] = atomismi; +[amo, moa] = atomismo; +[eta, tea] = atomiste; +tai = atomisti; +cra = cartismo; +oca = citosoma; +[ciò, coi] = citosomi; +oca = comatosi; +cip = compisti; +cra = costarmi; +oca = costiamo; +cra = cromista; +cri = cromisti; +dna = dantismo; +ade = destiamo; +[adì, dai] = distiamo; +dei = diteismo; +dir = dormisti; ...
Vedi anche: Anagrammi per misto
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: disto, listo, mesto, mieto, mirto, mista, miste, misti, mosto, visto.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: cista, ciste, cisti, dista, disti, lista, liste, listi, pista, piste, vista, viste, visti.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: mito.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: smisto.
Parole con "misto"
Finiscono con "misto": smisto, smistò, frammisto, sanguemisto.
Contengono "misto": termistore, termistori.
Parole contenute in "misto"
sto. Contenute all'inverso: sim.
Incastri
Inserito nella parola terre dà TERmistoRE.
Inserendo al suo interno cela si ha MIScelaTO; con tifica si ha MIStificaTO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "misto" si può ottenere dalle seguenti coppie: mica/casto, mide/desto, midi/disto, mili/listo, mimo/mosto, mine/nesto, mire/resto, mise/sesto, mite/testo, mito/tosto, mitra/trasto, miscela/celato, misi/ito, miss/sto.
Usando "misto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * stomi = mimi; * stona = mina; * stoni = mini; * stono = mino; * store = mire; fumi * = fusto; gemi * = gesto; limi * = listo; * stonai = minai; * storti = mirti; * storto = mirto; pomi * = posto; remi * = resto; semi * = sesto; somi * = sosto; temi * = testo; tomi * = tosto; esimi * = esisto; * stonano = minano; * stonare = minare; ...
Lucchetti Riflessi
Usando "misto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ottica = mistica; * ottici = mistici; * ottico = mistico; * ottura = mistura; * ottiche = mistiche; * otologia = misologia; * otologie = misologie; * otturare = misturare; * otticamente = misticamente.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "misto" si può ottenere dalle seguenti coppie: lami/stola, mimi/stomi, miami/stomia, nomi/stono, remi/store, riami/storia, ricami/storica.
Usando "misto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: stola * = lami; stomi * = mimi; stono * = nomi; store * = remi; stomia * = miami; storia * = riami; * lami = stola; * mimi = stomi; * nomi = stono; * remi = store; storica * = ricami; * miami = stomia; * riami = storia; * ricami = storica.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "misto" si può ottenere dalle seguenti coppie: mimi/stomi, mina/stona, minai/stonai, minammo/stonammo, minando/stonando, minano/stonano, minante/stonante, minanti/stonanti, minare/stonare, minarono/stonarono, minasse/stonasse, minassero/stonassero, minassi/stonassi, minassimo/stonassimo, minaste/stonaste, minasti/stonasti, minata/stonata, minate/stonate, minati/stonati, minato/stonato, minava/stonava...
Usando "misto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: fusto * = fumi; gesto * = gemi; * casto = mica; * desto = mide; * mosto = mimo; * nesto = mine; * resto = mire; * testo = mite; * tosto = mito; posto * = pomi; resto * = remi; sesto * = semi; sosto * = somi; testo * = temi; tosto * = tomi; * trasto = mitra; presto * = premi; trasto * = trami; * ero = mister; * celato = miscela; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "misto" (*) con un'altra parola si può ottenere: ani * = amnistio; san * = smistano; * rita = miristato; siam * = smistiamo; sarno * = smistarono; stare * = smistatore; stari * = smistatori; * celare = miscelatore.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "misto"
»» Vedi anche la pagina frasi con misto per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • E' consigliabile sempre mangiare un misto di frutta secca perché il nostro organismo ne ha bisogno.
  • L'abilità del pilota d'auto risalta sul percorso misto.
  • Menu del giorno nel ristorante di pesce al mare: fritto misto di gamberetti, totani e pesciolini, il tutto con un buon bicchiere di vino bianco.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
»» Vedi tutte le definizioni
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Confuso, Mescolato, Misto - Confuso, di cose mescolate in modo che riesca difficile ritrovarle; generalmente di poche mescolate in molte, e più spesso di solidi che di liquidi. - Mescolato, di cose unite insieme in parti eguali o quasi, e si dice di solidi e di liquidi. - Misto esprime mescolanza più intima, più perfetta, che forma quasi un tutto nuovo. - Nel Confuso c'è del disordine; nel Mescolato l'ordine o almeno la proporzione; nel Misto l'unione e quasi la incorporazione. G. F. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Misto, Mistura, Mestura - Misto è un composto qualunque di più cose insieme unite, anche accidentalmente, la mistura sembra appositamente fatta, per lo più di liquidi o di cose minute, come di grani ed altri generi consimili: pane di mistura ho sentito dire ne' paesi fra Novi e Alessandria quello che il colono fa per sè di farine di granaglie varie e di qualità inferiore. Mestura a me non pare che una corruzione di mistura e mai non l'userei. Un misto di lodi e di critiche; un misto di casi; non direbbesi mistura: e così non un misto di vino e d'acqua sostantivamente; ma come aggettivo; una bevanda mista d'acqua e di vino. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Misto - S. m. Mistura, Mescolanza. In Marz. Mixtum. In Colum. Mixtus sost. Car. En. 8. 663. (Man.) I tuoni v'aggiungevano e i baleni, E di fiamme, e di furie, e di spavento Un cotal misto. Menz. Op. 1. 76. (Gh.) Ta 'l zaffiro e 'l bel smeraldo Dolce misto in lor (occhi) scintilla.

(Filos.) Misto, Termine de' Filosofi, aggiunto de' corpi naturali composti di più cose di natura diversa, a differenza degli Elementari. [Cont.] Agr. Geol. Min. Metall. 183. v. Sotto questa voce di misto comprendo il corpo fossile, che contiene in sè, e si trova fatto di due o di tre corpi simplici; i quali sono anche essi corpi fossili, ma misti in modo e temperati a fatto, che ogni minima parte del misto partecipa e contiene in sè di quell'altra cosa, che in tutto quel corpo intiero si truova: e che la forza del fuoco può solamente separare l'un semplice da l'altro, o l'un terzo corpo da gli altri due, o gli due dal terzo se tre saranno i corpi che si trovano a questo modo temprati e misti. = Segner. Mann. Giugn. 27. 5. (M.) Tuttor non opera (la sapienza divina) con produrre alberi, con produrre animali, con produr tante varie sorte di misti?

[Cont.] Manzini, Diop. prat. 30. Tinta ch'è la luce di un colore, ancorachè nel passaggio per altri diafani diversamente coloriti ella successivamente si ritinga, non si spoglia però mai del primo colore, ma di tutti quei colori si fa in essa un misto, più de' primi colori opaco o scuro. T. D. 2. 7. Di soavità, di mille odori Facea un misto incognito indistinto. Plat. Καλλίστην μίξιν.

2. Fig. Salvin. Disc. ac. 6. 116. (Gh.) Nelle amenità di Luciano, che fue un misto di comedia e di dialogo, sempre v'è sotto il profittevole e 'l grave. Menz. Op. 3. 289. Ho caro che si pratichi nel toscano, perchè può essergli di grande onore, e veder che in questo si attenga al Petrarca ed al Tasso, perchè il misto di questi due rende i componimenti egregi. Filic. Rim. 215. D'orror, di gioja e di stupore un misto Tutto a un tempo m'assalta. Ricciard. 7. 167. Oh, questa, disse il Conte, ella è di pezza, E v'e di matto e di briccone un misto. [Val.] Foscol. Lett. 94. Ne nasce quel misto, per cui… si può veramente dire che una tragedia è la più bell'opera dell'umano ingegno. Fag. Rim. 1. 332. Han di malizia e di vergogna un misto.

T. Un misto di birbanteria e di goffaggine. – Un misto di affetto e di rammarico.

T. Uomo un misto di grandezza e di piccolezza, d'orgoglio e di viltà.

3. [Cont.] Lo stesso che Mistio. Cit. Tipocosm. 174. E sotto le pietre di più colori sarà il porfido, il serpentino, il granito, il misto, il marmo da Carrara. Cell. Scul. 6. Pietre che son in su lo stato di Firenze, le quali sono di bellissimi misti e duri e teneri.

4. [Fanf.] † Piccola colezione di pane e vino: voce monastica. Regola S. Bened. cap. 38. Il frate edomadario prenda misto in prima che cominci a leggere.

[T.] Senso corp. Col Di. T. Color misto di purpureo e di nero.

Ass. T. March. Lucr. 5. 323. Color novelli, bianchi, gialli, vermigli, azzurri e misti.

Di forma. T. Viv. Prop. 111. (Angoli) curvilinei, cornicolari e misti.

Di schiatte. T. Virg. La schiatta che dal sangue ausonio sorgerà mista (colla troiana).

II. T. Senso spirit. Tiene dell'intell. Nov. Grasso Legnai. Maestri d'alcune arti miste e d'ingegno, quali sono dipintori, orefici, scultori e legnaiuoli. – Giuochi misti d'ingegno e di sorte.

T. S, Gir. Scienza mista d'errore. – Confessioni miste di vero e di falso.

Segnatam. senso mor. T. Petr. Son. 150. part. I. Ben poría ancor pietà con amor mista, Per sostegno di me, doppia colonna Porsi fra l'alma stanca, e 'l mortal colpo. Pallav. Ben. 4. 33. Venerazione mista di timore.

T. Senso più gen. Bene misto al male.

III. T. Senso soc. Popolazione mista, protestante e cattolica, o di più schiatte o patrie.

T. Matrimoni misti, dove l'un de' due coniugi è di differente confessione relig.: ma potrebbersi anco così denotare differenze di schiatta o di condizione.

T. Governo misto, non prettamente repubblica o monarchia o patriziato, ma con istituzioni che tengono o de' due di quegli elementi o di tutti e tre.

T. Modo d'elezione, misto di deliberazione e di sorte. – Patronato laicale, o misto di laicale e d'ecclesiastico. – Commissione mista, nella quale entrano a deliberare o a operare uomini di varii governi, o ceti soc., o uffizii, o parti politiche. – Intervento misto, di più potentati; che troppo spesso mestano e rimescolano.

T. Scuole miste, dove insegnano o apprendono persone di diverse schiatte o confessioni relig. o ordini soc.; dove insegnansi cose da poter servire a giovani che si destinano a studii e professioni diverse.

IV. Sost. Senso corp. T. Piovè un misto d'acqua e di neve.

T. Spirit. Me ne parla con un misto d'affetto e di rammarico. – Un misto di compiacenza e terrore.
Misto - Agg. Mescolato. Dant. Par. 2. (C) Per la natura lieta onde deriva, La virtù mista per lo lo corpo luce… E 16 Ma la cittadinanza, ch'è or mista Di Campi, e di Certaldo, e di Figghine, Pura vedeasi nell'ultimo artista. Petr. Son. 46. part. II. Alla nuova pietà con dolor mista Potei ben dir,… [Laz.] E Son. 192. part. I. Chè spesso nel suo volto veder parme Vera pietà con grave dolor mista. T. Serm. S. Bern. M. Il male ch'è misto nel bene, contamina e distrugge molte altre virtù.

[Cont.] Corte, Cavall. 27. I pelami varii e misti sono quelli che sono composti de i quattro colori suddetti; ed io gli chiamo misti o varii, perciochè hanno i peli talmente misti, e posti insieme, e colorati, che impossibil quasi sarebbe, over difficil molto, il bianco dal nero o dal rosso sapere con l'occhio dividere o discernere e dire. G. G. Cond. lun. III. 234. Far nulla possiamo nel purissimo etere, nè nell'aria schietta e sincera avvegnachè nella mista e turbata dai vapori continuamente ci ritroviamo.

T. Vang. Gli diedero bere vino misto con fiele.

T. Tessuti misti di lana e cotone o sim.

2. (Geom.) Linea mista dicesi Quella che è composta di linea diretta e curva. (Mt.) [Cont.] Bart. C. Geom. Or. Fineo, 3. Quelle (figure) che son terminate da più linee diritte, o da più torte, overo dalle diritte e dalle torte, le quali propriamente si possono chiamar miste.

Angolo misto, dicesi Quello che è, formato d'una linea retta, e d'una curva. Viv. Prop. 111. (M.) Per gli altri angoli chiamati comunemente curvilinei, cornicolari, e misti. [Cont.] Bart. C. Geom. Or. Fineo, 4. L'angolo misto è quello, che è causato da una linea diritta e da una curva.

(Mus.) Misto chiamasi il modo che partecipa dell'autentico e del plagale. (Mt.)

[Ross.] Stile misto. Fux. 2. 5. 7. 232. Per lo stile misto intendo una composizione che concerta or ad una, a due, a tre, anche a più voci assieme cogli stromenti, ed ora a pieno coro formata.

[Cont.] Nave mista. Che può far uso ad un tempo delle vele e del vapore per far cammino. (fr. Navire mixte). Il motore principale è in essa il vento, ed il vapore l'ausiliare. Si usa anche in altri signif. analoghi. Pant. Arm. nav. 15. Il faselo,… era una sorte di nave mista di forma mezzana tra l'oneraria e la trireme, e poteva andar a vela ed a remi.

3. T. Imposta mista, sui fondi e altri beni.

T. Beneficii dei beni di patronato misto (laicale e eccles.).

T. Consiglio misto, di più ordini di pers.

T. Tribunale misto.

T. Cause miste, che appartengono a due diverse competenze, o di due materie diverse.

(Leg.) Misto imperio, si dice a differenza di Mero imperio, e vale Podestà di gastigar leggiermente, per mantenere e difendere la propria giurisdizione. G. V. 10. 69. 1. (C) Si diedono, e misono al Comune di Firenze… con mero, e misto imperio.

4. [Val.] Unito, Congiunto, Afferrato. Fortig. Ricciard. 11. 30. S'era con esso avviticchiato e misto.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: mistificò, mistifico, mistilinea, mistilinee, mistilinei, mistilineo, mistilingue « misto » mistra, mistral, mistura, misturare, misture, misura, misurabile
Parole di cinque lettere: misti « misto » mitra
Lista Aggettivi: misterioso, mistico « misto » misurabile, misurato
Vocabolario inverso (per trovare le rime): cloritoscisto, distò, disto, trismegisto, flogisto, listò, listo « misto (otsim) » sanguemisto, frammisto, smisto, smistò, depisto, depistò, cristo
Indice parole che: iniziano con M, con MI, iniziano con MIS, finiscono con O

Commenti sulla voce «misto» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze