Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «mosaico», il significato, curiosità, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Mosaico

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia

Foto taggate mosaico

Foto 1266886001

Mele

Onda su onda
Tag correlati: chiesa, curve, astratto, piastrelle, piazza, vetrata, marmo, cerchi, fiori, cerchio, pavimento, liberty
Giochi di Parole
La parola mosaico è formata da sette lettere, quattro vocali e tre consonanti.
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: moscaio (spostamento di una lettera).
mosaico si può ottenere combinando le lettere di: oso + [acmi, cima, mica]; osi + [coma, moca]; mio + [asco, caos, caso, ...]; somi + oca; coso + [ami, mia]; como + sia; [ciò, coi] + [maso, soma]; [cosi, scio, soci] + [amo, moa].
Componendo le lettere di mosaico con quelle di un'altra parola si ottiene: +tac = accostiamo; +mat = ammosciato; +pin = amnioscopi; +tan = anatocismo; +sla = ascoliasmo; +alt = ascoltiamo; +mas = associammo; +alt = calamitoso; +cin = cocainismo; +psi = copiassimo; +ong = cosmogonia; +lob = cosmolabio; +gol = cosmologia; +nut = cosmonauti; +rum = curiosammo; +[ter, tre] = estorciamo; +ram = macrosomia; +rem = macrosomie; +[ter, tre] = masoretico; +[ter, tre] = mesotoraci; +cin = minaccioso; +dir = miocardosi; +tan = onomastica; +ton = onomastico; ...
Vedi anche: Anagrammi per mosaico
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: mosaici.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: mosco, osco, saio.
Parole contenute in "mosaico"
osa, sai, osai.
Lucchetti
Usando "mosaico" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: melmosa * = melico; promo * = prosaico.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "mosaico" si può ottenere dalle seguenti coppie: mosca/acaico.
Lucchetti Alterni
Usando "mosaico" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: mosaicisti * = cistico; melico * = melmosa; * ateo = mosaicate.
Intarsi e sciarade alterne
"mosaico" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: mai/osco.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "mosaico"
»» Vedi anche la pagina frasi con mosaico per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il mausoleo di Galla Placidia, a Ravenna, ha la volta decorata a mosaico con fiori stilizzati.
  • Al centro della facciata c'è un mosaico di origini bizantine.
  • Tagliava in piccoli pezzi i vetri colorati per fare un mosaico.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Mosaico - Così si chiama una specie di dipinto fatto con piccoli dadi di cristallo, pietra, legno, smalto od altre materie di varj colori fissati mediante un mastice sopra una superficie. Millin si esprime a questo proposito nel modo seguente:

« Si danno diverse etimologie alla parola francese mosaique; alcuni la trovano nella italiana mosaico, formata dalla greca musakion, usata nel Basso Impero per indicare quelle sorta di lavori; altri la fanno derivare dal greco mouson, mousikon, cioè pulito, elegante, ben lavorato; e parecchi finalmente dal termine greco che significa muschio. Così, a senso loro, si nomavano i dipinti a mosaico musea, musiva, perchè i luoghi o edifizi consacrati alle muse, per ciò detti musei, n'erano principalmente adorni. »

Sono antichissimi i lavori di mosaico. Taluni ne attribuiscono l'invenzione ai Persi: vediamo nella Sacra Scrittura, che il loro re Assuero fece costruire un pavimento di marmo tanto ben fatto che imitava la pittura. Altri vogliono che quell'arte sia nata in Costantinopoli. Quel ch'è certo si è, ch'ella cominciò ad esser nota ai Romani soltanto verso il tempo di Augusto. Fu quindi trascurata, e potremmo dire abbandonata, per alcuni secoli; ma nel XIII l'Italia la vide fiorire nuovamente. Si videro un dopo l'altro Apollonio, Taffi, Gaddo Gaddi e Giotto, distinguersi con pitture a mosaico.

Fra le opere di mosaico celebri nell'antichità si può citare il pavimento di una camera dell'immenso vascello che fè costruire Jerone II. successore di Agatocle, eletto a re di Siracusa, nella cento ventisettesima Olimpiade: questo pavimento era un mosaico che rappresentava tutta l'Illiade; e indi, il pavimento eseguito a Pergamo da un famoso artefice che Plinio chiama Soso: su codesto era figurata una colomba, che beveva in una tazza e rifletteva la sua ombra nell'acqua, mentre su gli orli della tazza stessa altre colombe si divertivano al sole a darsi di becco fra di loro.

Il maggior pezzo di mosaico antico che si possieda è quello del tempio della Fortuna a Preneste, oggi Palestina; esso rappresenta una carta o geografia dell'Egitto. In varie epoche si sono scoperti, e si scuprono anche tuttora, dei mosaici su cui il tempo ha esercitato più o meno il suo impero. In epoche moderne si sono pure eseguiti bellissimi mosaici noti in Francia sotto il nome di marqueterie ed in Italia sotto quello di tarsia.

Anche il lavoro di nicchi può, secondo Millin, considerarsi come una specie di mosaico. Quell'autore dice che uno dei boschetti di Versailles è un capo d'opera in questo genere.

Si distinguono due sorta di mosaico molto diverse: una, detta romana, è composta di sassi coloriti che s'impiegano con la scelta opportuna di gradazioni nelle tinte per formare dei quadri, ed è il bel mosaico antico; nella seconda, detta di Firenze, sono pietre dure e pulimentate che si riuniscono l'una accanto alle altre. Questi ultimi mosaici non esigono tanta cura e abilità. Madamigella Rosèe, nata a Leida nel 1632 e morta nel 1682, invece d'impiegare tinte o matita, si serviva ingegnosamente di seta d'ogni colore, mediante la quale copiava ritratti, paesaggi ed architettura. Ne' suoi lavori, i tratti, i colori, il dipinto, erano imitati così bene che facevano illusione anche da vicino, ed uno stentava a persuadersi che non fossero vere pitture.

Alcuni popoli dell'America hanno inventato una qualità di mosaico composta di penne d'uccelli radunate con dei fili. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: mosaicate, mosaicati, mosaicato, mosaici, mosaicista, mosaiciste, mosaicisti « mosaico » mosca, moscacce, moscaccia, moscacieca, moscaio, moscata, moscate
Parole di sette lettere: mosaici « mosaico » moscaio
Vocabolario inverso (per trovare le rime): pirenaico, panatenaico, apotropaico, ebraico, neoebraico, mitraico, farisaico « mosaico (ociasom) » prosaico, altaico, voltaico, fotovoltaico, tirtaico, sillabico, asillabico
Indice parole che: iniziano con M, con MO, parole che iniziano con MOS, finiscono con O

Commenti sulla voce «mosaico» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


foto vincitrice contest mosaico


 
Dizy © 2013 - 2020 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze