Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «ragni», il significato, curiosità, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Ragni

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Wikipedia
Informazioni di base
La parola ragni è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti. Divisione in sillabe: rà-gni. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche la pagina frasi con ragni per una lista di esempi.
Esempi d'uso
Non ancora verificati:
  • Mi figlia, che ha studiato scienze naturali, dimostra una paura (ingiustificata) dei ragni.
  • Ho fotografato nel Salento alcuni grandi ragni del tutto innocui!
  • Ma come posso fare, ho la casa piena di ragni e insetti vari.
Citazioni da opere letterarie
Le Aquile della steppa di Emilio Salgari (1907): Dopo avere tesi gli orecchi, colla speranza di udire il mormorío di qualche ruscelletto, s'inoltrarono cautamente sotto le piante aprendosi il passo fra gruppi di mikanseia levigata, belle piante della famiglia dei baccari, che spuntano anche sui terreni più aridi, e d'astragalli, e guardando attentamente a terra, essendo di solito quelle oasi infestate da certi ragni, grossi come una noce e la cui morsicatura è talvolta mortale.

L'isola del giorno prima di Umberto Eco (1994): Lentamente la sabbia si faceva più luminosa, e lungo i bordi si scorgevano ai lati come dei grandi ragni imbalsamatisi mentre stavano muovendo i loro arti scheletrici nell'acqua. Roberto li intese da lontano quali “vegetali ambulanti”, ma in quel momento il riflesso ormai troppo vivo della sabbia lo fece ritrarre.

Dopo il divorzio di Grazia Deledda (1902): Il tempo continuò la sua corsa, sul villaggio di schisto, sulle montagne desolate, sull'altipiano giallognolo come un deserto: e venne l'autunno, talvolta tiepido e melanconico, quando il mare fumava all'orizzonte e le nuvole gonfie e scure come enormi ragni passavano sul cielo latteo tessendo sottilissimi veli grigi; talvolta lucido, diafano e freddo come un'acqua limpida.
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per ragni
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: bagni, lagni, magni, raggi, ragli, ragna, ragne, ragno, ramni, regni.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: bagna, bagno, bagnò, cagna, cagne, lagna, lagne, lagno, magna, magne, magno, sagne.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: fragni.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: cinga, finga, tinga.
Parole con "ragni"
Iniziano con "ragni": ragnini, ragnino.
Finiscono con "ragni": fragni, toporagni, mangiaragni.
Incastri
Inserendo al suo interno usa si ha RAGusaNI; con netti si ha RAGnettiNI.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "ragni" si può ottenere dalle seguenti coppie: rade/degni, rape/pegni, rare/regni, rase/segni, raso/sogni, raspe/spegni, rasta/stagni, raggelo/geloni, raggiretti/girettini, raggiri/girini, raggiro/gironi, raggomitoli/gomitolini, raggomitolo/gomitoloni, raggranelli/granellini, raggruppo/grupponi, ragiono/iononi, ragli/lini, raglino/linoni, ragù/uni.
Usando "ragni" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: bara * = bagni; mara * = magni; pera * = pegni; pura * = pugni; sera * = segni; agorà * = agogni; spera * = spegni; stara * = stagni; impera * = impegni; impura * = impugni; indirà * = indigni; limerà * = limegni; ordirà * = ordigni; * iole = ragnole; salirà * = saligni; calcara * = calcagni; compara * = compagni; conterà * = contegni; sosterà * = sostegni; interrerà * = interregni; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "ragni" si può ottenere dalle seguenti coppie: ragas/sani.
Usando "ragni" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * inia = ragia; * intime = ragtime; * inanella = raganella.
Lucchetti Alterni
Usando "ragni" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: pegni * = pera; pugni * = pura; * degni = rade; * pegni = rape; * regni = rare; * segni = rase; segni * = sera; agogni * = agorà; * lini = ragli; * spegni = raspe; spegni * = spera; impegni * = impera; impugni * = impura; indigni * = indirà; limegni * = limerà; ragnola * = nolani; ordigni * = ordirà; saligni * = salirà; contegni * = conterà; * geloni = raggelo; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "ragni" (*) con un'altra parola si può ottenere: do * = dragoni; voi * = voragini; mano * = marangoni; peoci * = preagonici; * ibera = ribagnerai; * ibere = ribagnerei; * istat = ristagnati; carena * = carragenina; carene * = carragenine.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Ragni - S. m. (Zool.) [Bell.] Ordine della classe degli Aracnidi del tipo degli animali annulosi: i Ragni hanno l'addome di un sol pezzo, ben distinto dal cefalo-torace e munito dell'apparato della tela: le loro mandibole, terminate da uncini articolati, sono in comunicazione con una ghiandola velenifera che sta alla loro base; vi appartengono la Malmignatta, le Migali, ecc. Plin. Araneus.

Agn. Pand. 52. (C) Voi vedete il ragno quanto egli ha nelle sue reti le cordicine tutte in modo sparte in razzi, che ciascuna di quelle, benchè sia per lungo spazio tesa, pure il suo principio e nascimento si vede principiare e uscire dal mezzo. Circ. Gell. 8. 88. Dove tu vedrai… i ragni tendere molto consideratamente i lacci per prendere alcuni animaletti per cibarsene. Red. Ins. 69. Cosa più stravagante mi pare, che i ragni nati ne' vasi chiusi dall'uova de' ragni, posson vivere tanti mesi senza apparente cibo. E appresso: Fatto rinchiudere un ragno femmina in un vaso di vetro serrato con carta.

[G.M.] Varchi, Ercol. I nidi delle rondini e le tele dei ragni. T. Prov. Tosc. 70. I mosconi rompon le tele de' ragni. (V. RAGNATELO)

Prov. Non sapere o Non potere cavare un ragno d'un buco, dicesi d'Uomo dappoco, di Chi abbia pochissima abilità. (Man.) V. CAVARE, § 124.

[G.M.] Anco di chi non compiccia nulla: E' non leva un ragno da un buco. T. Discorso che non leva un ragno da un buco; Inconcludente.

2. T. Di pers. mal formata. Pare un ragno.

3. Per Tela che fanno i ragni. Malm. 6. 78. (C) Salito alla sua sbieca residenza, Di stracci, e ragni a drappelloni adorna.

4. Essere o Fare opera, o tela di ragno, vale Essere o Fare opera inutile. Petr. cap. 12. (C) Che tutte fieno allor opre di ragni. V. OPERA, § 12.

5. Ragno, dicesi anche a un Pesce di mare, di carne assai delicata. Aranea, Isid. – Morg. 11. 66. (C) La triglia, il ragno, e 'l corval salamone. Bern. Rim. 1. 19. Ma, chi ha gusto, fermamente tiene Ch'elle fien le reine delle frutte, Come dei pesci i ragni e le murene. Dat. Lepid. 34. (Gh.) Tirava innanzi… per veder se incontrava alcun pescatore; e incontrollo che aveva un grosso ragno;…
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: ragnatelina, ragnateline, ragne, ragnetti, ragnettini, ragnettino, ragnetto « ragni » ragnini, ragnino, ragno, ragnola, ragnole, ragtime, ragù
Parole di cinque lettere: ragli, ragna, ragne « ragni » ragno, raion, rajah
Vocabolario inverso (per trovare le rime): sfagni, lagni, magni, compagni, accompagni, riaccompagni, scompagni « ragni (ingar) » mangiaragni, fragni, toporagni, stagni, castagni, ristagni, fustagni
Indice parole che: iniziano con R, con RA, parole che iniziano con RAG, finiscono con I

Commenti sulla voce «ragni» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze