Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «venerazione», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Venerazione

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola venerazione è formata da undici lettere, sei vocali e cinque consonanti. Lettera maggiormente presente: e (tre).
Divisione in sillabe: ve-ne-ra-zió-ne. È un pentasillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: enervazione (spostamento di una lettera).
venerazione si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): [evo] + inerenza; enzo + neviera; [nevo] + naziree; nero + venezia; zie + venerano; eviro + zenane; vere + nazione; verze + anione; zoee + [innerva]; neve + nazireo; venne + [oziare]; novene + azeri; [veneri] + ozena; [nervine] + zoea; venere + [anzio]; venereo + [anzi]; [neviere] + zona; erezione + van; inerenze + avo.
Componendo le lettere di venerazione con quelle di un'altra parola si ottiene: +din = evidenzieranno; +[far, fra] = referenziavano; +[salpo, spalo, spola] = preselezionavano.
Vedi anche: Anagrammi per venerazione
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: generazione, venerazioni.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si può avere: generazioni.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: venerai, veneri, venero, venere, vena, venie, venne, vera, verze, veri, vero, vere, vane, enzo, enne, eroe, ezio, eone, neri, nerone, nero, nere, neon, nazione, nazi, naie, nane, none, raion, raie, rane, rione, aione, zone.
Parole contenute in "venerazione"
era, zio, ione, nera, vene, zione, azione, venera, razione. Contenute all'inverso: are, noi, zar, rene, arene.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "venerazione" si può ottenere dalle seguenti coppie: vena/aerazione, veneravi/aviazione, venerano/nozione.
Usando "venerazione" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * razionerei = venerei.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "venerazione" si può ottenere dalle seguenti coppie: venti/iterazione.
Lucchetti Alterni
Usando "venerazione" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * nozione = venerano; * aviazione = veneravi; * venera = razionerà; * venero = razionerò; * venerai = razionerai; * venerei = razionerei.
Sciarade e composizione
"venerazione" è formata da: vene+razione, venera+zione.
Sciarade incatenate
La parola "venerazione" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: venera+azione, venera+razione.
Intarsi e sciarade alterne
"venerazione" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: venerai/zone.
Frasi con "venerazione"
»» Vedi anche la pagina frasi con venerazione per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La venerazione per la Madonna è tra le più sentite nel mondo cattolico.
  • Molti tifosi di calcio hanno quasi venerazione per i loro idoli.
  • In certi paesi la venerazione per il santo patrono rasenta il parossismo.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Venerazione, Riverenza - Il primo è più: la riverenza non è molte volte che un saluto, o atto superficiale; la venerazione è quasi un culto. [immagine]
Rispetto, Riguardo, Deferenza, Riverenza, Venerazione - Il rispetto si deve ai superiori di qualunque genere sieno essi; la deferenza, a chi più sa o più può; giacchè molte volte si ha da cedere non per forza di ragione, ma per umano rispetto; la deferenza perciò può essere atto di rispetto o di debolezza, secondo il caso. La riverenza si deve a chi più merita; la venerazione alle cose sacre, all'età molto avanzata, ma più verso l'uomo che la condusse onoratamente; il perchè si dice veneranda canizie, uomo venerabile. Nella riverenza è più apparato; nella venerazione più sentito affetto: le riverenze che si fanno in chiesa non sono quelle che più dimostrino la sincerità dei sentimenti religiosi; quelle che si fanno ai grandi, non esprimono sempre vero rispetto. Venerati si dicono gli ordini dei sovrani; riguardo si ha per chi è debole, per chi non sa; si ha per chi è in quell'invidiabile inscienza del male che così presto si perde. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Venerazione - e † VENERAGIONE. S. f. L'Atto del venerare, Sentimento di grande riverenza. Aureo.

T. La venerazione è una specie di pietà religiosa, di culto; al di là non v'è che l'adorazione.

Maestruzz. (C) Culto divino si dice volgarmente per venerazione che si fa a Dio con atti interni o esterni. Fir. As. 119. Gran fatto sarà per certo, se io con comune sacrificio dubiterò della scambiata mia venerazione. Salvin. Dial. Plat. 138. (Man.) Dice che io sono un inventore di nuovi Dei, e, come che io finga nuove Deità, dice che per l'antiche ho poca veneragione.

[G.M.] Morg. 27. 149. Orlando si levò su con gran pianto, Ed abbracciò Rinaldo quanto e' vuole:… Parea proprio Geronimo quel fosse; Tante volte nel petto si percosse! Era a vedere una venerazione, Nunc dimittis mormorando seco. Segner. Quares. 23. 7. Se vanno alle feste, vanno per isfogar la curiosità nella splendidezza dell'apparato, non vanno per accrescer venerazione alla memoria dei Santi.

2. Stima e Osservanza di persone reputate al disopra degli altri per virtù o per ingegno. T. Magal. Lett. fam. 1. 32. Venerazione che la nostra povera Italia sa avere per le persone adornate del suo merito.

3. Avere, Tenere in venerazione, lo stesso che Venerare. T. Car. Apol. 67. Non considerate che, poeticamente parlando, l'adorazione degl'idoli non vuol dir altro, in questi casi, che avere in venerazione le cose mortali, come se dii fossero, e non che per dii veramente si tengano? = Segner. Pred. Pal. Ap. 3. 16. (M.) Affinchè quel Grande arguisse quanto la nobiltà europea tenesse in venerazione la fè di Cristo.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: veneratrici, venerava, veneravamo, veneravano, veneravate, veneravi, veneravo « venerazione » venerazioni, venerdì, venere, venerea, veneree, venerei, venereo
Parole di undici lettere: veneratrici « venerazione » venerazioni
Vocabolario inverso (per trovare le rime): enumerazione, connumerazione, generazione, degenerazione, rigenerazione, cogenerazione, biogenerazione « venerazione (enoizarenev) » remunerazione, rimunerazione, operazione, cooperazione, esasperazione, disperazione, commiserazione
Indice parole che: iniziano con V, con VE, parole che iniziano con VEN, finiscono con E

Commenti sulla voce «venerazione» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2020 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze