Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «dedicare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Dedicare

Verbo
Dedicare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è dedicato. Il gerundio è dedicando. Il participio presente è dedicante. Vedi: coniugazione del verbo dedicare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di dedicare (consacrare, indirizzare, intitolare, dedicare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Liste a cui appartiene
Verbi relativi al libro [Consultare « * » Esaminare]
Giochi di Parole
La parola dedicare è formata da otto lettere, quattro vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: de-di-cà-re. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: decadrei, decaedri, deciderà.
dedicare si può ottenere combinando le lettere di: [eri, ire, rei] + cadde; [ere, ree] + caddi; dei + creda; [dire, idre, ride] + [cade, ceda, dace]; dee + [cardi, darci]; idee + card; eredi + cad; ridde + ace; diede + cra; cere + [addì, dadi]; [cedi, dice] + [arde, dare, rade]; [cedri, credi] + [ade, dea]; cede + [ardi, dirà, idra, ...]; crede + [adì, dai, dia].
Componendo le lettere di dedicare con quelle di un'altra parola si ottiene: +non = decideranno; +sos = dedicassero; +ito = dedicatorie; +con = endecacordi; +ton = endocardite; +slot = addolcireste; +gong = aggredendoci; +sten = candidereste; +[fico, foci] = decodificare; +[aspo, posa] = desaparecido; +[isso, ossi] = dessiocardie; +[cado, coda, daco] = dodecaedrica; +dico = dodecaedrici; +start = addestratrice; +[atoni, natio, notai, ...] = dacrioadenite; +lusso = delucidassero; +multo = demodulatrice; +fiumi = deumidificare; +[entri, inter, terni, ...] = ricandiderete; +tinsi = ridiscendiate; +smalto = addomesticarle; ...
Vedi anche: Anagrammi per dedicare
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: dedicate, medicare.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: dice, dire, dare.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: dedicarle, dedicarne.
Parole contenute in "dedicare"
are, care, dica, dedica. Contenute all'inverso: era, acide.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "dedicare" si può ottenere dalle seguenti coppie: dedicai/ire, dedicata/tare, dedicatore/torere.
Usando "dedicare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * areata = dedicata; * areate = dedicate; * areati = dedicati; * areato = dedicato; rade * = radicare; * rendo = dedicando; * evi = dedicarvi; * resse = dedicasse; * ressi = dedicassi; * reste = dedicaste; * resti = dedicasti; prede * = predicare; vende * = vendicare; * egli = dedicargli; * retore = dedicatore; * retori = dedicatori; * ressero = dedicassero; rivende * = rivendicare.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "dedicare" si può ottenere dalle seguenti coppie: dedicata/atre, dedicato/otre.
Usando "dedicare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = dedicata; * erte = dedicate; * erti = dedicati; * erto = dedicato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "dedicare" si può ottenere dalle seguenti coppie: dedica/area, dedicata/areata, dedicate/areate, dedicati/areati, dedicato/areato, dedicai/rei, dedicando/rendo, dedicasse/resse, dedicassero/ressero, dedicassi/ressi, dedicaste/reste, dedicasti/resti, dedicate/rete, dedicati/reti, dedicatore/retore, dedicatori/retori, rade/radicare, prede/predicare, vende/vendicare, rivende/rivendicare.
Usando "dedicare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * mie = dedicarmi; * tiè = dedicarti; * vie = dedicarvi; * glie = dedicargli; * torere = dedicatore.
Sciarade incatenate
La parola "dedicare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: dedica+are, dedica+care.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "dedicare" (*) con un'altra parola si può ottenere: * tai = dedicatarie; * tic = dedicatrice.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "dedicare"
»» Vedi anche la pagina frasi con dedicare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Tanti sportivi e anche scrittori hanno una persona cui dedicare la vittoria o il premio.
  • Avendo dato il permesso di pubblicare una mia foto l'autore decise di dedicare a me una pagina.
  • Ho voluto dedicare le canzoni del passato a mia madre.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Dedicare, Intitolare, Dedica, Dedicatoria, Dedicazione - Mi pare che il Dedicare non sia solo un premettere il nome della persona a cui si offre un'opera, ma sia invece il far precedere tale opera da una lettera, detta per ciò Dedicatoria, dove si espongono quelle ragioni o di affetto o di debito che ci muovono a dedicar tale opera. - La Dedicatoria può essere anche in versi o sotto forma epigrafica. -Intitolare invece è lo scrivere il puro nome e qualità di una persona in fronte a un'opera a cui si offre per atto di riverenza o di affetto. - La lettera o l'epigrafe che alcuni chiamano con poca eleganza Dedica, è da chiamarsi Dedicatoria; e il puro atto del dedicare, che parimente si chiama da alcuni Dedica, si dice propriamente Dedicazione. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Dedica, Dedicatoria, Dedicazione, Intitolazione; Dedicare, Intitolare - La dedicazione è l'atto del dedicare, del consacrare: dedicatorie dicevansi quelle lettere o palinodie che si premettevano ai libri quasi accompagnative di questi ai rispettivi mecenati: le formole laudative verso di costoro, e le proteste di pochezza, di nullità dell'autore giungevano a tale qualche volta, che mal saprebbesi giudicare, chi del dedicante o del dedicatario avrebbe maggiormente dovuto arrossirne. Di queste siffatte dedicatorie (perchè se ne fece un nome) il buon senso ha fatto ragione: esse erano dediche, anzi le sole in uso per lungo spazio di tempo: or queste si fanno o con una semplice intitolazione, seguita da una decorosa e delicata protesta: e se sono epistolari, sono brevi per lo più, contegnose, decenti, accettabili. L'intitolazione è la semplice menzione del nome e titoli della persona cui s'intitola. Dedicare è sempre fare omaggio della cosa ed opera dedicata; intitolare, non sempre; è più indirizzare. [immagine]
Dedicare, Intitolare, Consacrare - Intitolare poi è dare un titolo; in questo senso è dunque mettere il nome del santo, per es., a cui s'intitola, quasi titolo: S. Pietro, S. Paolo, il Gesù son le più belle chiese di Roma. Si può dedicare senza mettere il nome: il duomo di Milano è dedicato a Maria Vergine. Consacrare è far sacro ciò che prima non era: è una dedica o dono intiero esclusivo: chi si fa religioso si consacra a Dio; deve dunque rinunziare a ciò che il mondo ha di più attraente con voti speciali e solenni. Le chiese tutte, comunque siano intitolate, e a qualunque santo dedicate, consacrate sono al culto di Dio. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Dedicare - [T.] V. a. Dichiarare con parole o con atti più o meno solenni che la cosa o la pers. è destinata a un uso religioso, o da usarsi con un fine che tiene del religioso. Aureo lat. Non dal gr. Δικάω, ma d'orig. com. al lat. Dicere, giacchè Dictum per Dicatum è in Virg., in Fest. Dicassit per Dixerit. L'idea diIndicare lo conferma, giacchè il Dedicare è un Indicare a tutti in modo notabile l'uso che intende farsi della cosa e della pers. Consacravansi e persone e animali e campi; dedicavansi oggetti e luoghi attenenti al culto religioso. Quel che era dedicato doveva essere consacrato, ma non viceversa.Consacravasi anco in privato; dedicare era de' magistrati o dei destinati dal popolo a ciò. Differenti erano i riti de' due atti, e più determinate le formole del dedicare.

2. Senso più direttam. relig. Filoc. 7. 333. (C) Riparò il vecchio tempio, dedicandolo a Giove. Di tempio, in Cic.

Senza dire a chi. Petr. cap. 5. (C) Nel tempio che dedicò Sulpizia. T. Così nella Volg. – Ass. Dedicare un altare. Cic. Ara. – Simulacro. [Cam.] Borgh. Selv. Tert. 102. Ai già eletti innalzate statue, dedicate imagini. T. Plin. Corona nel tempio.

3. Per estens.: ma dimostra il senso relig., comechè falsato, che gli ant. ponevano in ogni cosa. T. Plin. Dedicare casa. – Giunasio. – Biblioteca. – Terme.Svet. Pugnale da dedicare a Marte.

4. In senso ancora più lato. T. Cic. Gli Smirnei dedicarono nella città loro il delubro d'Omero.

T. Dedicavansi statue e busti anche ad uomini. Curz. Alessandro dedica una città al nome e alla memoria di Bucefalo. – Non è questa la sola bestia a cui si dedicassero città, e più d'una.

5. T. Nel senso della relig. nostra L'uomo dedica a Dio le cose che debbon servire ad uso religioso; dedica se stesso, la vita, le azioni, i pensieri. Cecch. Comm. 3 Il figliuol vostro Si dedicò nella sua infermità Al servigio di Dio. – Può valere anco il Dedicarsi a vita religiosa in un Ordine regolare.

T. Dedicare la vita in Acc. è Sacrificarla, Devovere. = Segner. Mann. Ott. 22. 1. (Man.) Gli dedichiamo una intera conformità della volontà nostra con la sua.

6. In senso e relig. e mor. e civ. e intell. T. Dedicarsi al bene, al vero. Sen. Al celibato la vita. – Alla solitudine. Sen. Trag Jugis montium. – All'altrui salute. – All'onore altrui.

T. Dedicare a usi caritatevoli la ricchezza.

Coll'Inf. T. Dedicarsi a patire.

T. All'arte, A un ministero. – Dedicarsi all'agricoltura.

T. Dedicarsi a un'occupazione vale anco Mettercisi di proposito, anche non per sempre, ma per qualche tempo.

7. T. Dedicare parte del tempo a un'occupazione; qualche ora del giorno a tale o tale studio. Cic. Dedico tutto a te questo giorno. – Lo dedico all'amicizia.

8. Per estens., ma troppo sovente per abus., la pers. dedica alla pers. sè e le sue cose, e gli atti meram. umani. Può per affetto sincero; e il Dedicare, non portando nella orig. senso così espressam. relig. come Consacrare, siffatto uso di questa voce è meno profano. T. La donna si dedica tutta all'uomo ch'ella scelse, o accettò, per isposo. (Virg. in senso sim., ma men alto: Connubio jungam stabili, propriamque dicabo.) = Red. Lett. 1. 337. (C) Io me le dedico tal quale sono, assicurandola che ella troverà in me sempre un uomo sincero. [Val.] Fag. Rim. 3. 100. Io già le dedicai tutto me stesso. = Car. Lett. 2. 38. (Man.) Per infino da ch'io me le dedicai qui per servitore. T. Ces. In cliente. – Dedicarsi ad altri in servitù.

Galil. Op. Lett. 6. 317. (Man.) Reputerò a mio guadagno e ventura il dedicargli la mia servitù. Car. Lett. 2. 21. V. M. si può ricordare della servitù che io le dedicai perfin nel XLIV. E 2. 39.

Meno ignobile. T. Dedicare ad altri (Ter.) l'operazione propria. – Le cure.

In questo e in parecchi de' sensi preced. T. Dedicare le intenzioni e Dedicare coll'intenzione, cioè senza segni palesi.

9. T. Dedicare libro o altra opera a taluno, Offrirgliela con lettera o epigrafe posta in fronte, per segno d'onore o d'affetto, sovente con speranza di mercede per l'intercessione di Mercurio o di Venere o di S. Lazzaro. Plin. Dedicò il libro a Mecenate. = Red. Lett. 2. 325. (Man.) Mi fece l'onore di dedicarla a me. E 2. 183.

Galil. Op. Lett. 6. 40. (Man.) Parendomi… di scorgere un non so che di pregiudiciale alla grandezza del suo nome quando io mi fussi di quello, col dedicargli il mio strumento, fatto scudo per un'opera usurpata…

T. Fed. Dedicando il libro all'onore e a' meriti tuoi. La forma delle epigrafi suol essere: Dá, Dona, Dedica, con tre D, che poteva anco valere 1500 o soldi, o applausi sperati, o corbellerie d'esso libro. Liv. Dare, Dicare. Donat. Dedicare più di dare. Altri: Dona, Dedica, Consacra.

10. T. Quint. Dedicare il libro a un soggetto, o parte del libro. Plin. Alle lodi di questa medicina dedicò Ippocrate un libro intero. – Crisippo dedicò un volume al cavolo.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: dedicandosi, dedicandoti, dedicandovi, dedicano, dedicante, dedicanti, dedicarci « dedicare » dedicargli, dedicarle, dedicarmi, dedicarne, dedicarono, dedicarsi, dedicarti
Parole di otto lettere: dedicano « dedicare » dedicata
Lista Verbi: decurtare, decussare « dedicare » dedurre, defalcare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): brancicare, biascicare, strascicare, radicare, deradicare, sradicare, abdicare « dedicare (eracided) » medicare, predicare, mendicare, vendicare, rivendicare, indicare, controindicare
Indice parole che: iniziano con D, con DE, parole che iniziano con DED, finiscono con E

Commenti sulla voce «dedicare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2020 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze