Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «dimostrare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Dimostrare

Verbo
Dimostrare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è dimostrato. Il gerundio è dimostrando. Il participio presente è dimostrante. Vedi: coniugazione del verbo dimostrare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di dimostrare (mostrare, rendere palese, palesare, manifestare, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
teorema (10%), provare (6%), spiegare (5%), manifestare (5%), tesi (4%), ragione (2%), esporre (2%), esibire (2%), innocenza (2%), valore (2%), forza (2%), illustrare (2%), talento (2%), dimostrazione (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola dimostrare è formata da dieci lettere, quattro vocali e sei consonanti.
Divisione in sillabe: di-mo-strà-re. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: dimostrerà (scambio di vocali).
dimostrare si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): sto + radermi; rom + [ardesti]; tris + [daremo]; [sorti] + [derma]; rostri + [dame]; sim + tarderò; trim + [dosare]; [miro] + [destra]; [mirto] + sarde; morsi + tarde; [mostri] + [arde]; [est] + [dormirà]; [ter] + disarmo; [estro] + [darmi]; [resort] + [dami]; rem + [dorasti]; [ermo] + strida; [metro] + [darsi]; morse + [darti]; [smorte] + [ardi]; [resti] + [dorma]; sterri + [damo]; [mesti] + dorrà; [metri] + [sardo]; risme + tardo; [mister] + [ardo]; dot + serrami; dir + [maestro]; ...
Componendo le lettere di dimostrare con quelle di un'altra parola si ottiene: +[dan, dna] = addormentarsi; +sos = dimostrassero; +non = dimostreranno; +sei = disamoreresti; +dei = disidrateremo; +sei = rimeditassero; +noi = rimodernatosi; +alé = termosalderai; +mene = ammoderneresti; +iene = derisoriamente; +[osei, soie] = deteriorassimo; +[dime, idem, medi, ...] = disidrateremmo; +[osti, sito, tosi] = dissotterriamo; +fimo = ermafroditismo; +ambi = imbastardiremo; +peni = impadronireste; +pini = impadroniresti; +luca = microsaldature; +[ceco, ecco] = raccomoderesti; +[asse, essa] = radiotrasmesse; +[assi, issa] = radiotrasmessi; ...
Vedi anche: Anagrammi per dimostrare
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: dimostrate, rimostrare.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: dimorare, dimora, dimore, dima, dime, distrae, distare, dista, dita, dite, dirà, dire, dosare, dosa, dose, dotare, dota, dote, dorare, dora, dare, iosa, iota, mostre, mota, mora, more, mare, ostare, osta, oste, osare, otre, orare, stare, star, trae, tare.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: dimostrarle, dimostrarne.
Parole contenute in "dimostrare"
are, tra, rare, mostra, dimostra, mostrare. Contenute all'inverso: era, somi.
Incastri
Si può ottenere da dire e mostra (DImostraRE).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "dimostrare" si può ottenere dalle seguenti coppie: dimostrai/ire, dimostrami/mire, dimostrata/tare, dimostratore/torere.
Usando "dimostrare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * remi = dimostrami; * areata = dimostrata; * areate = dimostrate; * areato = dimostrato; ridi * = rimostrare; * rendo = dimostrando; * evi = dimostrarvi; * resse = dimostrasse; * ressi = dimostrassi; * reste = dimostraste; * resti = dimostrasti; * egli = dimostrargli; * retore = dimostratore; * retori = dimostratori; * ressero = dimostrassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "dimostrare" si può ottenere dalle seguenti coppie: dimostrerà/areare, dimostrata/atre, dimostrato/otre.
Usando "dimostrare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = dimostrata; * erte = dimostrate; * erto = dimostrato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "dimostrare" si può ottenere dalle seguenti coppie: dimostra/area, dimostrata/areata, dimostrate/areate, dimostrato/areato, dimostrai/rei, dimostrami/remi, dimostrando/rendo, dimostrasse/resse, dimostrassero/ressero, dimostrassi/ressi, dimostraste/reste, dimostrasti/resti, dimostrate/rete, dimostratore/retore, dimostratori/retori.
Usando "dimostrare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * mire = dimostrami; * mie = dimostrarmi; * tiè = dimostrarti; * vie = dimostrarvi; * glie = dimostrargli; * torere = dimostratore.
Sciarade incatenate
La parola "dimostrare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: dimostra+are, dimostra+rare, dimostra+mostrare.
Intarsi e sciarade alterne
"dimostrare" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: dimore/star, dirà/mostre.
Intrecciando le lettere di "dimostrare" (*) con un'altra parola si può ottenere: * tic = dimostratrice.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "dimostrare"
»» Vedi anche la pagina frasi con dimostrare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Ho dovuto dimostrare la mia bravura con il computer per ottenere il lavoro.
  • Non sempre si può dimostrare la propria innocenza.
  • Non ho niente da dimostrare, le mie azioni parlano da sole.
Citazioni
  • Leonardo da Vinci, nel Trattato della Pittura, pubblicato postumo nel 1817, scrive: "Nessuna cosa dimostrerà mai il suo proprio colore, se il lume che illumina non è in tutto d'esso colore, e questo si manifesta nei colori de' panni, de' quali le pieghe illuminate, che riflettono o danno lume alle contrapposte pieghe, gli fanno dimostrare il loro vero colore".
  • Il 19 settembre 2013, il sito Help Consumatori dell'Agenzia delle Associazioni, in un articolo sulla garanzia dei prodotti acquistati, scrive: "L’onere della prova si sposta dunque dal consumatore, cui finora veniva chiesto di dimostrare che il prodotto non funzionava già al momento dell’acquisto, al venditore: è quanto stabilito da una recente sentenza della Corte di Cassazione".
Espressioni e Modi di Dire
  • Come volevasi dimostrare
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Mostrare, Dimostrare - Si mostra, per via di una semplice indicazione, una cosa chiara e facile a comprendersi. - Si dimostra per via di raziocinio ciò che non sarebbe inteso se non con molta difficoltà. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Capacitare, Convincere, Persuadere, Dimostrare, Provare - Capacitare, val quasi fare o render capace qualcuno delle ragioni addotte e perciò della tesi sostenuta, sminuzzando queste stesse ragioni e appropriandole al suo intendimento: per capacitare è d'uopo qualche volta non tanto sforzare l'intelletto e comprendere, quanto vincere un certo istinto o ripugnanza a credere. Il persuadere è una vittoria della ragione fredda, calcolatrice, dimostrativa sull'intelletto che trasvola, travolve, travede sovente: talora però una parola, un atto che commuova persuade, o sembra persuadere, poichè allora la persuasione non è che apparente; ma scemata l'impressione ricevuta, si torna all'opinione o al sentimento di prima. Convincere, in genere è più di persuadere perchè a convincere si vogliono ragioni perentorie: questa pare una vittoria tranquilla e pacifica; quella invece contrastata e combattuta; egli è per ciò che talvolta chi ci pare convinto non è tampoco persuaso, e se più non contrasta, si è perchè non si trova in pronto migliori ragioni da opporre alle nostre; ma intrinsecamente resta nell'opinione sua. Dimostrare è portare ragioni patenti; provare è portare ragioni sufficienti: la dimostrazione vuol esser sovente una serie di ragioni una dedotta dall'altra fino alla conclusione; appunto perchè una ragione sola è difficile che valga a dimostrare, e vuol essere corroborata da altre successive; mentre a provare un fatto, una parola basta molte volte; e cosa innegabile suolsi dire «prova di fatto». A persuadere vale la dimostrazione, a convincere la prova. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Dimostrare - e † DEMOSTRARE. [T.] V. a. Mostrare di fuori, Mostrare meglio, Mostrare in modo da accertare i sensi e la ragione. Aureo lat., e il suo prop. valore viene dalla partic. De, che è intensiva e deduttiva. – Nel senso più pross. al sempl. Mostrare è meno usit.; ma anco negli es. di questo dice quasi sempre un po' più. D. 1. 14. Tra tutto l'altro ch'io t'ho dimostrato, Poscia che noi entrammo… Cosa non fu dagli tuoi occhi scorta Notabile, com'è 'l presente rio. E 12. Danne un de' tuoi,… Che ne dimostri là ove si guada. Salm. Vias tuas demonstra mihi. Anco in Plin. [Val.] Fortig. Ricciard. 2. 34. E con la man la strada lor dimostra. = Dant. Purg. 9. (C) Qui ti posò (Lucia): e pria mi dimostrâro Gli occhi suoi belli quell'entrata (al Purg.) aperta; Poi, ella e 'l sonno ad una se n'andâro. T. E 3. 2. La spera ottava vi dimostra molti Lumi (astri)…

T. † Bocc. Per più onorarvi, quelle vi ha dimostrato (le sue figliuole). = E Nov. 18. 45. (C)

[Cont.] Vas. Scul. X. Mezzo rilievo:… il quale, a similitudine d'una pittura, dimostra prima l'intero delle figure principali, o mezze tonde, o più, come sono; e le seconde occupate dalle prime, e le terze dalle seconde; in questa stessa maniera che appariscono le persone vive, quando elle sono ragunate. Biring. Pirot. II. 14. In un cavo di bronzo il formano, e gli fanno spigoli, o foglie, o altre cose che vogliano che dimostri.

2. Rifl. Medit. Arb. Cr. 16. (Man.) E alla perfine, per illuminar noi, si dimostrò a vedere e a toccare a S. Tommaso. [Camp.] Poes. ant. anon. 1. 1. Demostramisi un po'; ch'i' vo' sol te. (Forse Deh móstramiti.) = Vit. S. Aless. 264. (C) [Par.] È anco nel Bembo.

T. D. 3. 22. E tutti e sette (i cieli) mi si dimostrâro Quanto son grandi, e quanto son veloci. [Tav.] Pulc. Morg. 18. 200. [Cont.] Cat. P. Arch. I. 11. I fianchi de' baluardi si dimostrassero troppo al nemico, e si potessero per tal causa rimboccar dalla campagna le cannoniere de i parapetti delle piazze da basso. Cell. Oref. 12. (L'oro) dove io lo vedevo troppo grosso, io gli davo con i ceselletti quando da ritto, e quando da rovescio, tanto che la mia forma di figura si veniva a dimostrare.

3. Del mostrare dal di dentro al di fuori. Dant. Inf. 8. (Man.) Il fuoco eterno, Ch'entro le affuoca, le dimostra rosse (le mura della infernale città).

Rifl. [Camp.] D. Purg. 18. (Ogni anima unita a organi corporei) Specifica virtute ha in sè colletta (raccolta), La qual, senza operar, non è sentita, Nè si dimostra ma' che (fuorchè) per effetto, Come per verdi fronde, in pianta, vita. = Lion. Vinc. 137. (Gh.) Il muscolo in sè pronuncia spesso le sue particole mediante l'operazione, in modo che, senza tale operazione in esso, prima non si dimostravano. Fir. As. 22. 3. (C) Amet. 9.

4. Più com. de' sentimenti dell'animo. Guicc. Stor. 17. 28. (Man.) Dimostrando avere sommo dispiacere delle loro infelicità. T. D. 3. 22. L'affetto che dimostri Nel tuo parlare, e la buona sembianza Ch'io veggo e noto in tutti gli ardor' vostri (o Beati), Così ha dilatata mia fidanza, Come il sol fa la rosa. [Camp.] E 2. 26. Dimmi che è cagion perchè dimostri, Nel dire e nel guardar, d'avermi caro. T. E 3. 33. Gli occhi (di Maria)… Fisi nell'orator (in Bernardo che orava) ne (ci) dimostrâro Quanto i devoti preghi le son grati. Ces. Si dimostrano apparecchiati al soddisfacimento de' torti.

Ass. per ell. Fir. Nov. 3. 215. (C) Ella s'innamorò di lui fieramente: nientedimeno, per non si partire dall'usanza sua, senza dimostrarsi in cosa nissuna, si godeva le sue bellezze nel cuor suo.

Non solo la pers. dimostra il sentimento, ma il sentimento si dimostra. Guicc. Stor. 17. 5. (C) Dimostrandosi ogni giorno disposizione di maggior sollevazione, pareva, a chi pensava di travagliare le cose di Cesare, occasione di grandissimo momento.

5. Della sempl. apparenza, non sempre conforme al vero. T. D. 3. 2. Si dimostra tetro Quivi lo raggio (del pianeta) più che in altra parte, Per esser lì rifratto più a retro (riflesso da luogo più lontano).

Malm. 4. 40. (Gh.) E, perch'e' son bugiardi per la vita, Dimostrano a me poi 'l bianco pe 'l nero.

[Camp.] Bin. Bon. II. 2. Che voglion dimostrare Di valere (valore) onoranza; E, sotto tal sembianza, Vivon tiranni dispietati e feri. [Tav.] Cass. Collaz. 15. 2. Non ci dobbiamo maravigliare giammai di questa virtù di quelli che dimostrano sì fatte cose, ma più tosto vedere se sono perfetti.

6. In questo senso ell. Fr. Giord. 312. (C) Non ci è nullo bene verage (verace) (nel mondo), ma tutti sono ombra, e dimostrano veragi. T. Dimostra vecchia (d'essere vecchia). – Dimostra giovane (apparisce più giovane forse che non è). Sim. in fr. Vous ne les paraissez pas (d'avere gli anni che dite).

In senso sim. impers. Modo vivo. Cron. Vell. 4. (Man.) Non so in che tempo morirono, ma dimostra (apparisce) per certe scritture morissero innanzi.

II. 7. Uno degli usi più com. è l'aff. a Provare; e dice più che Provare, quando concerne l'intell.; ma Provare può più direttam. concernere l'esperienza. Alam. Colt. 5. 137. (C) Or chi sarà fra noi, che in questa etade, Ch'è così cara al Ciel, che n'ha dimostro Così palese il ver, segua quell'orme, Per cui famosi andâro i primi Etruschi? [Gen.] Gal. Sist. 1. Io potrei dichiararvi ed anco dimostrarvi con altri discorsi queste medesime verità. = Dimostrare è Provare la verità d'una proposizione in modo chiaro per via di conseguenze necessarie, derivate da principii evidenti. (C) (Rosm.) Dimostrare per ragionamento una proposizione è Far vedere, ch'essa proposizione è implicitamente contenuta ne' giudizii primi. [Gen.] Gal. Sist. 1. Tengo per fermo ch'e' procurasse prima, per via de' sensi, dell'esperienze e delle osservazioni, di assicurarsi, quanto fosse possibile, della conclusione; e che dopo andasse ricercando i mezzi da poterla dimostrare; perchè così si fa per lo più nelle scienze dimostrative.

Segnatam. delle scienze fis. e matem. [Gen.] Gal. Sist. 1. Delle quali (macchie solari) è stato dimostrato concludentemente prodursi e dissolversi.T. Dimostrare un problema. [Cont.] G. G. Lett. Mont. lun. III. 171. Le premesse, la dimostrazione, e la conclusione sono ad unguem l'istesso che io suppongo, dimostro e concludo.

Delle scienze crit. Borgh. Orig. Fir. 71. (C) Essendosi dimostro nel trattato delle Colonie. T. In gen. Dimostrare una proposizione. – Col Che. Dimostrare che la cosa è così.

Dell'oggetto stesso cui la dimostrazione concerne. T. Dimostrare l'immortalità dell'anima; Dimostrare l'anima, Dio.

8. Non del provare propriam., ma del dichiarare, in modo che l'oggetto apparisca evidente in sè e nelle sue relaz.; e questo senso sta tra il sempl. Mostrare e Condurre al di fuori quel ch'era dentro, e il Confermare con prove la verità.

T. Dimostrare al vivo. – Ces. Dimostra il modo e la forma delle navi. – Quindi de' professori d'Anatomia, di Botanica, e sim., dicesi che Dimostrano le parti del corpo, l'animale, la pianta, non solo additando, ma con l'insegnamento spiegando. D. 1. 7. Or mi dimostra Che gente è questa. = Bocc. Nov. 98. 23. (C) Interamente, come 'l fatto stava, le dimostrarono. T. Cic. Gli dimostrò che tu mi tieni in gran conto. – Plin. Dimostrare come si guariscano gli avvelenamenti.

Pass. Prol. (C) In questo libro si dimostra chiaramente quello che si richiede di fare… acciocchè si faccia vera penitenzia. T. Vang. Quindi comincia Gesù a dimostrare a' discepoli suoi che conveniva lui ire a Gerosolima.

[Camp.] D. Purg. 18. Ti prego, dolce padre caro, Che mi dimostri amore, a cui riduci Ogni buono operare, e 'l suo contraro (il male). T. E 3. 26. Colui che ne dimostra il primo Amore (Dio).

In senso più alto. T. Vang. Il Padre ama il Figlio, e tutte le cose dimostra a lui ch'Egli fa.

9. T. Dimostrare colla prova de' fatti. = Segr. Fior. Nov. 80. (C) Avendo in pochi giorni dimostro di quante ricchezze abbondasse.

10. Fig. T. Il fatto, l'argomento, il segno, essi stessi dimostrano. Onde il modo gen. Ciò dimostra, che… = Cas. Lett. 7. (C) Fo ampla fede a V. E., che la Maestà del Re è ottimamente servita dal detto Monsign. D'Avanzone; come io credo che l'opera stessa lo dimostri. T. Prov. Tosc. 262. Il fine dimostra la cosa.

Bocc. g. 6. n. 2. (C) Avendo un farsetto bianchissimo in dosso, ed un grembiule di bucato innanzi sempre, li quali più tosto mugnaio che fornaio il dimostravano.

Ell. Amm. ant. 7. 1. 3. (C) Lo vestire del corpo e il ridere dell'uomo e il suo andare, dimostrano apertamente di lui (ne dimostrano le qualità, l'indole). T. Le sue grida dimostrano il suo patire. – La pace degli atti dimostra la sicurezza della sua coscienza. – Sansov. Conc. Polit. Il fuggire, che rade volte o non mai salva altrui, dimostra la viltà dell'animo, e la stoltizia di chi si mette a' pericoli della guerra.

T. La varia natura delle piante dimostra la varia qualità de' terreni.

11. [Cont.] In forza di Sost. G. G. Lett. III. 467. Quanto alla maniera del dimostrare, trapasso,…
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: dimostrandosi, dimostrandoti, dimostrandovi, dimostrano, dimostrante, dimostranti, dimostrarci « dimostrare » dimostrargli, dimostrarla, dimostrarle, dimostrarli, dimostrarlo, dimostrarmi, dimostrarne
Parole di dieci lettere: dimostrano « dimostrare » dimostrata
Lista Verbi: dimissionare, dimorare « dimostrare » dipanare, dipendere
Vocabolario inverso (per trovare le rime): amministrare, somministrare, sinistrare, giostrare, inchiostrare, mostrare, premostrare « dimostrare (erartsomid) » rimostrare, lustrare, illustrare, perlustrare, frustrare, restaurare, instaurare
Indice parole che: iniziano con D, con DI, parole che iniziano con DIM, finiscono con E

Commenti sulla voce «dimostrare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2020 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze