Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «domando», il significato, curiosità, forma del verbo «domandare» forma del verbo «domare» sillabazione, anagrammi, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Domando

Forma verbale
Domando è una forma verbale di: domandare (prima persona singolare dell'indicativo presente), domare (gerundio). Vedi anche: Coniugazione di domandare, Coniugazione di domare.
Liste a cui appartiene
Forme verbali di più verbi [Devi « * » Domino]
Giochi di Parole
La parola domando è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: do-màn-do. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: domandò.
Anagrammi
domando si può ottenere combinando le lettere di: don + [damo, moda]; [domo, modo] + [dan, dna].
Componendo le lettere di domando con quelle di un'altra parola si ottiene: +[ter, tre] = addormento; +bar = adombrando; +[ari, ira, ria] = adorandomi; +can = comandando; +[leu, lue] = demodulano; +pil = diplomando; +dna = domandando; +[ami, mai, mia] = domandiamo; +ilo = dondoliamo; +[pio, poi] = dopodomani; +rii = ridondiamo; +[caco, coca] = accomodando; +[anni, nani] = annodandomi; +[nera, rane, rena] = demandarono; +vere = demordevano; +[veti, vite] = demotivando; +tris = dimostrando; +[arsi, rais, rasi, ...] = disamorando; +vana = domandavano; +[erme, mere] = domanderemo; +[alvo, lavo, vola] = dondolavamo; +[coni, noci] = incomodando; +bite = meditabondo; ...
Vedi anche: Anagrammi per domando
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: comando, demando, domanda, domande, domandi, donando, dorando, dosando, dotando, romando.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: comanda, comandi, romanda, romande, romandi.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: domano.
Altri scarti con resto non consecutivo: domo, dono, dodo, dando, dado, mano.
Parole con "domando"
Iniziano con "domando": domandona, domandone, domandoni.
Finiscono con "domando": ridomando, ridomandò.
Parole contenute in "domando"
andò, doma, mando. Contenute all'inverso: amo, dna.
Incastri
Inserendo al suo interno dan si ha DOMANdanDO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "domando" si può ottenere dalle seguenti coppie: domi/mimando, dori/rimando, doriani/rianimando, dorica/ricamando, dorico/ricomando, doro/romando, domare/rendo, domaste/stendo, domate/tendo, domato/tondo, domatura/turando, domano/odo.
Usando "domando" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: ardo * = armando; * dote = domante; * doti = domanti; lido * = limando; rido * = rimando; rodo * = romando; brado * = bramando; caldo * = calmando; credo * = cremando; decido * = decimando; dirado * = diramando; ricado * = ricamando; schiudo * = schiumando.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "domando" si può ottenere dalle seguenti coppie: dora/armando.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "domando" si può ottenere dalle seguenti coppie: ledo/mandole.
Usando "domando" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: mandole * = ledo; * ledo = mandole.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "domando" si può ottenere dalle seguenti coppie: domante/dote, domanti/doti.
Usando "domando" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: armando * = ardo; * rimando = dori; limando * = lido; rimando * = rido; bramando * = brado; calmando * = caldo; cremando * = credo; decimando * = decido; diramando * = dirado; * rendo = domare; * tendo = domate; * tondo = domato; * ricamando = dorica; ricamando * = ricado; * stendo = domaste; * rianimando = doriani; domi * = mimando; schiumando * = schiudo; * ateo = domandate; * avio = domandavi; ...
Sciarade incatenate
La parola "domando" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: doma+andò, doma+mando.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "domando" (*) con un'altra parola si può ottenere: * arno = domandarono; * ricchi = dormicchiando.
Frasi con "domando"
»» Vedi anche la pagina frasi con domando per una lista di esempi.
Canzoni
  • Io mi domando (Cantata da: Pino Donaggio; Anno 1966)
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
† Domando - S. m. Dimando. Così Mandatus e Mandatum Sost., aurei lat. – Sallust. Jug. R. (C) Non ti partirai senza 'l tuo domando. Vit. SS. Pad. 2. 113. (M.) Quella instigata dal diavolo e tentata, di costui non rispuose al domando. E 332. Vedendo li vescovi che il suo domando era molto doppio…
† Domando - Part. pass. di DOMANDARE; sinc. di Domandato. Sassett. Lett. 44. (Man.)
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: domanderò, domandi, domandiamo, domandiate, domandina, domandine, domandino « domando » domandona, domandone, domandoni, domanducce, domanduccia, domani, domano
Parole di sette lettere: domandi « domando » domante
Vocabolario inverso (per trovare le rime): radiotelecomando, bicomando, ricomandò, ricomando, radiocomandò, radiocomando, servocomando « domando (odnamod) » ridomando, ridomandò, sagomando, diplomando, menomando, zoomando, romando
Indice parole che: iniziano con D, con DO, iniziano con DOM, finiscono con O

Commenti sulla voce «domando» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze