Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «fiacco», il significato, curiosità, forma del verbo «fiaccare» aggettivo qualificativo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Fiacco

Forma verbale
Fiacco è una forma del verbo fiaccare (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di fiaccare.
Aggettivo
Fiacco è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: fiacca (femminile singolare); fiacchi (maschile plurale); fiacche (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di fiacco (debole, spossato, affaticato, stanco, ...)
Nomi Alterati e Derivati
Diminutivi: fiacchetto, fiacchino. Accrescitivi: fiaccone. Vezzeggiativi: fiaccuccio. Avverbio: fiaccamente.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti
Giochi di Parole
La parola fiacco è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: cc.
Divisione in sillabe: fiàc-co. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: fiaccò.
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: faccio (spostamento di una lettera), fiocca (scambio di vocali).
fiacco si può ottenere combinando le lettere di: [ciò, coi] + caf.
Componendo le lettere di fiacco con quelle di un'altra parola si ottiene: +tiè = acetifico; +fan = affaccino; +ano = cacofonia; +[neo, noè] = cacofonie; +can = cafonacci; +rna = canforica; +[ari, ira, ria] = carciofai; +[are, era, rea] = caroficea; +[ere, ree] = caroficee; +idi = codificai; +cin = conficcai; +tan = fantoccia; +ton = fantoccio; +sla = fascicola; +sol = fascicolo; +[dan, dna] = fiaccando; +san = ficcanaso; +don = fioccando; +[est, set] = fioccaste; +alt = fitolacca; ...
Vedi anche: Anagrammi per fiacco
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: biacco, fiacca, fianco, fiasco, fiocco.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: biacca, giacca.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: ficco.
Altri scarti con resto non consecutivo: fico.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si può avere: toccai.
Parole con "fiacco"
Iniziano con "fiacco": fiaccola, fiaccole, fiaccona, fiaccone, fiaccolata, fiaccolate.
Contengono "fiacco": portafiaccole.
Parole contenute in "fiacco"
Contenute all'inverso: caì.
Incastri
Inserito nella parola portale dà PORTAfiaccoLE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "fiacco" si può ottenere dalle seguenti coppie: fiaba/bacco, fiabe/becco, fiala/lacco, fiale/lecco, fiasca/scacco, fiasco/scocco, fiata/tacco, fiato/tocco, fiacre/reco.
Usando "fiacco" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * accoda = fida; * accodi = fidi; * accodo = fido; * accodai = fidai; * accogli = figli; * acconti = finti; * acconto = finto; * core = fiacre; * accodano = fidano; * accodare = fidare; * accodata = fidata; * accodate = fidate; * accodati = fidati; * accodato = fidato; * accodava = fidava; * accodavi = fidavi; * accodavo = fidavo; * accoderà = fiderà; * accoderò = fiderò; * accodino = fidino; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "fiacco" si può ottenere dalle seguenti coppie: fitta/attacco.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "fiacco" si può ottenere dalle seguenti coppie: glifi/accogli.
Usando "fiacco" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: accogli * = glifi; * glifi = accogli.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "fiacco" si può ottenere dalle seguenti coppie: ficcare/accoccare, fida/accoda, fidai/accodai, fidammo/accodammo, fidando/accodando, fidano/accodano, fidante/accodante, fidarci/accodarci, fidare/accodare, fidarmi/accodarmi, fidarono/accodarono, fidarsi/accodarsi, fidarti/accodarti, fidarvi/accodarvi, fidasse/accodasse, fidassero/accodassero, fidassi/accodassi, fidassimo/accodassimo, fidaste/accodaste, fidasti/accodasti, fidata/accodata...
Usando "fiacco" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * becco = fiabe; * lecco = fiale; * tocco = fiato; * reco = fiacre; * scocco = fiasco; fiaccanti * = cantico; * ateo = fiaccate; * avio = fiaccavi; * cantico = fiaccanti; * astio = fiaccasti.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "fiacco" (*) con un'altra parola si può ottenere: * ori = fioraccio; * arno = fiaccarono; * cuci = fiaccuccio; * lisa = filacciosa; * lise = filacciose; * lisi = filacciosi; * liso = filaccioso.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "fiacco"
»» Vedi anche la pagina frasi con fiacco per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Come fate a pensare che Luigino sia un tipo fiacco?
  • Avevano previsto un vento forte ma, per fortuna, si è rivelato fiacco per tutto il giorno.
  • Oggi mi sento fiacco, probabilmente sto covando l'influenza.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Debole, Spossato, Fiacco - Debole è quella persona, la quale, o per malattia sofferta o per fisica costituzione, mal può reggere alla più lieve fatica, e ogni piccolo esercizio gli par gravosissimo. - Spossato vale che ha perduto momentaneamente la possa e la vigoria, o per soverchio affaticarsi, o per un violento sfogo di passione, o per gravi insulti di malattia. - Fiacco si può essere, o per troppo prolungato esercizio del corpo, o per abuso di piaceri, o per effetto di gravità atmosferica. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Fiacco - Part. pres. e Agg. di FIACCARE; accorc. di Fiaccato. Non com. Lasc. Rim. 1. 107. (Mt.) Che lui ancor, che nelle prose è solo, Hai tristamente sì deserto e fiacco, Che d'una lancia è fatto un punteruolo.
† Fiacco - S. m. Rovina, Distruzione, Strage. Lasc. Nan. 1. 1. (M.) Io canterò degli Dei rovinati La rabbia, il batticuor, la stizza e 'l fiacco. Bern. Orl. 1. 18. 33. (C) Ciascun più furïoso Ne fanno un fiacco, una destruzïone, Che 'l sangue corre giù pel prato erboso. Giambul. Bern. Contin. Cirif. Calv. l. 2. stanz. 534. p. 64. col. 2. (Gh.) Sentendo nella terra il crudel fiacco De' lor nimici…

2. † Fiacco vale anche fig. Presa, Preda. Soder. Arb. 219. (Man.) Nei luoghi di pianura si suol fare gran fiacco di fringuelli.

3. T. Poliz. Orf. in una Cantata bacchica: Poi con suoni farem fiacco: Bevi tu e tu e tu. Pare intenda Faremo forza, impeto perchè tutti bevano. O: Faremo strage di fiaschi.

4. T. Un fiacco di bastonate, tante da fiaccare. I Ven. e i Rom. Fracco; che farebbe sospettarlo derivato da Fractus.

5. A fiacco, post. avverb. [A. Con.] In gran quantità. T. Similm. i Fr. Beaucoup, Dimolto; da Colpo.
Fiacco - Agg. Debole, Stracco. Aureo lat. Flaccus, Flaccidus. Filoc. 3. 53. (C) I suoi membri erano per magrezza assottigliati, ed egli era divenuto debile e fiacco. Ar. Fur. 30. 8. Non gusta il ronzin mai fieno nè biada, Tanto che in pochi dì ne riman fiacco. [Ferrazz.] E 16. 132. Da lunga fame attenuate e fiacche (d'animali).

T. Prov. Tosc. 145. Bue fiacco stampa più forte il piè in terra. (I vecchi son più cauti e più saldi nelle risoluzioni.)

2. Trasl. Tac. Dav. Perd. eloq. 423. (M.) Se gli oratori non veggono da poter quasi liberi e sciolti correre il lor campo, debole e fiacca ne diviene l'eloquenza. (Il lat. ha: debilitatur ac frangitur eloquentia.) Car. Lett. 1. 107. Per l'ultima vostra mi scrivete, che in questa pratica del vostro ritorno a Roma voi non avete avuto da me… se non parole, e fiacche.

T. Prov. Tosc. 18. Chi è molle e fiacco nel suo lavorare, è fratello di chi dissipa il proprio lavoro (lo perde invano, ne dissipa il frutto). – Fiacco procedere. – Educazione fiacca che incitrullisce. – Fiacco discorso, stile, verso, parola. Quest'ultimo segnatam. esprime svogliatezza, debolezza, viltà.

3. Che ha poca virtù, poca efficacia. Sagg. nat. esp. 231. (C) Ma le tavole (de' diamanti) sono così deboli e fiacche in attrarre, che talora pajono affatto prive di virtù.

4. Detto di pronunzia. Fir. Disc. Lett. (Bibl. Enc. It. 11. 14.) (Mt.) Come conoscerò io d'avere a dire occhi con quel chi fiacco, e pochi con quel chi rozzo?
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: fiacchetto, fiacchezza, fiacchezze, fiacchi, fiacchiamo, fiacchiate, fiacchino « fiacco » fiaccola, fiaccolata, fiaccolate, fiaccole, fiaccona, fiaccone, fiaccucce
Parole di sei lettere: fiacca « fiacco » fiacre
Lista Aggettivi: feudale, fiabesco « fiacco » fiammante, fiammeggiante
Vocabolario inverso (per trovare le rime): tombacco, poffarbacco, perbacco, scacco, biacco, acciaccò, acciacco « fiacco (occaif) » vigliacco, lacco, laccò, polacco, placco, placcò, morlacco
Indice parole che: iniziano con F, con FI, parole che iniziano con FIA, finiscono con O

Commenti sulla voce «fiacco» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2020 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze