Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «mortaio», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Mortaio

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate mortaio

嫠 – 쯦 – 案

In cucina

con pestello
Giochi di Parole
La parola mortaio è formata da sette lettere, quattro vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: mor-tà-io. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: motoria.
mortaio si può ottenere combinando le lettere di: toro + [ami, mia]; rom + [iato, iota]; [moto, tomo] + [ari, ira, ria]; ito + [amor, armo, marò, ...]; ori + toma; [irto, orti, otri, ...] + [amo, moa]; mio + [arto, atro, rota, ...]; [mito, moti, timo, ...] + [aro, ora].
Componendo le lettere di mortaio con quelle di un'altra parola si ottiene: +[ore, reo] = aeromotori; +[fai, ifa] = amiotrofia; +ife = amiotrofie; +ara = aromatario; +mas = aromatismo; +ras = arrostiamo; +[tar, tra] = artrotomia; +[ter, tre] = artrotomie; +spa = asportiamo; +sms = assortimmo; +[nas, san] = astronomia; +tan = attorniamo; +due = audiometro; +[out, tuo] = automotori; +cad = comodatari; +can = contraiamo; +doc = cordotomia; +cin = craniotomi; +con = craniotomo; +cip = cromotipia; +din = dominatori; ...
Vedi anche: Anagrammi per mortaio
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: mortai.
Altri scarti con resto non consecutivo: morti, morto, mora, mori, moro, mota, moti, moto, orti, orto.
Parole contenute in "mortaio"
tai, morta, mortai. Contenute all'inverso: rom, atro.
Incastri
Si può ottenere da moro e tai (MORtaiO).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "mortaio" si può ottenere dalle seguenti coppie: moca/cartaio.
Usando "mortaio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * iole = mortale; * ioli = mortali.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "mortaio" si può ottenere dalle seguenti coppie: mortale/elio, mortali/ilio.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "mortaio" si può ottenere dalle seguenti coppie: mortale/iole, mortali/ioli.
Intarsi e sciarade alterne
"mortaio" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: mori/tao, mota/rio, mai/orto.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "mortaio"
»» Vedi anche la pagina frasi con mortaio per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Ieri ho fatto un buonissimo pesto alla genovese usando il mio mortaio.
  • I fuochi d'artificio hanno bisogno per essere lanciati di un mortaio.
  • I soldati nemici causarono molti danni grazie all'utilizzo di un mortaio.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Mortajo (Artiglieria) - Questo pezzo da artiglieria, di cui Blondeau fa risalire l'origine a quella dei cannoni, non servì da principio che a lanciar palle infuocate. Nel 1634. la Francia incominciò a farne uso. I Turchi l'adoprarono all'assedio di Rodi fino dal 1522 (Ved. Obizzo) [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Mortajo - S. m. Aff. al lat. aureo Mortarium. Vaso di metallo, di pietra, di vetro, o anco di legno, entro cui col pestello si pestano varie cose che si vogliono ridurre in frantumi, o in polvere, o in poltiglia. T. Moretarium, e quindi Mortarium (giacchè la prima è breve) gl'ingredienti da fare il moretum, i quali pestavansi insieme; onde al vaso ove pestarli il nome venne. Moretum aureo lat., Moretarius agg. in Apic. Il sost. in Donat. = Bocc. Nov. 2. g. 8. (C) Mandolla pregando che gli piacesse di prestargli il mortajo suo della pietra…, che egli voleva far della salsa. E Concl. 4. Dir tutto dì: e caviglia, e mortajo, e pestello. Red. Cons. 2. 32. L'acciajo si pesti nel mortajo di bronzo. [Cont.] Stat. Gab. Siena. Mortai di bronzo da speziali del centonajo a peso soldi diecie.

[Cam.] Giusti Prov. p. 323. Il mortajo sa sempre d'aglio.

[Cont.] Quei gran mortai ne' quali si spoglia il riso, si riducono gli stracci in pasta, e sim. Brig. St. sempl. Indie Dall'Orto, 47. Fannosi di questo (arbore), per esser duro e ponderoso, i pestelli da spogliare il riso nei mortai di legno, di sei palmi di larghezza. Spet. nat. XII. 143. Si pongono (i cenci) nel marcitojo, e dopo d'averli cavati dal tino sufficientemente macerati nell'acqua, si fanno passare in un gran mortajo guarnito d'una piastra di ferro, dove sono sminuzzati per la caduta alternativa di più grossi mazzapicchi ferrati.

2. In prov. Battere, † Dibattere, Pestare, † o Diguazzar l'acqua nel mortajo, vale Affaticarsi senza profitto. V. Flos, 101. Bern. Orl. 9. 14. (C) Calci e pugna le mena, e non ischerza; Ma l'acqua nel mortajo pesta e diguazza. Cecch. Esalt. Cr. 2. 1. Ch'egli è un batter l'acqua nel mortajo. V. BATTERE, § 100.

T. Allegr. Rim. Lett. 108. Voi dibatterete l'acqua nel mortajo, se voi non farete altrimenti. (Ora più com. Pestare.) E Lett. Ser. Poi. 12. A voler riparare che io non sia tutto vostro, sarebbe un dibatter l'acqua nel mortajo.

3. (Agr.) Muro circolare che si fa a piè degli ulivi ne' terreni scoscesi, acciocchè mantenga loro attorno la terra ed il concime. (Fanf.)

4. (Mil.) Bocca da fuoco in bronzo che riposa sopra due orecchioni e che si punta sotto un angolo, più aperto di quello del cannone. (Fanf.) Pallad. Marz. 10. (C) Altri fondono al tronco dell'ulivo orina vecchia d'uomo tanto quanto basti, e fanno incontanente mortajo all'albore.

[Cont.] Bomb. Ven. 1. Il mortajo è incamerato, sì come il cannone petriero, ha di lunghezza dal fuocone alla sua bocca due diametri d'essa, ed una metà di vivo metallo per la lunghezza della sua camera, riducendosi ad un sesto al collo.

T. Mortai da bomba. – Mortai da otto.

Prima dell'invenzione della polvere chiamavasi così una macchina da lanciar sassi nelle città assediate. Ciriff. Calv. 1. 19. (C) Ed or facea far mangani, or trabocchi, Or briccole, e mortai.

5. (Ar. Mes.) Sorta di fornello composto di più fasce di ferro schietto, in cui si fondono i metalli. (Gh.)

6. Fondere a mortajo vale Fondere metallo a quel fornello che si chiama Mortajo. Baldin. Voc. Dis. in FONDERE. Ben. Cell. 3. 113. (dove si può vedere la descrizione di un tal fornello). (Gh.) Usasi in Fiorenza nell'arte de' battilori fondere in un modo detto a mortajo; chè così chiamano quel fornello dov'essi fondono.

7. Vaso nel quale si tiene in molle il cojame. Band. Cojaj. 1569. Maruc. G. 12. III. (Fanf.). Sia tenuto e debba tenere il cojame da suola che vorrà conciare, o far conciare, nel mortajo, o nell'addobbo, e come si dice, in concia, otto mesi… T. Legg. Tosc. 350. Quando alcun cuoiajo o conciatore… le vorrà mettere (le cuoja) ne' mortai in concia a rammortare.

8. (Fis.) [Gov.] Mortajo elettrico. Piccolo mortajetto, ordinariamente d'avorio, nel quale si mette una pallina non troppo pesante, in modo che sotto di essa rimanga alquanta aria; facendo allora passare una grossa scintilla elettrica nell'aria sottoposta alla palla, pel gran calore che vi si svolge e la dilatazione del gaz che ne consegue, la pallina vien lanciata fuor del mortajo.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: morso, morta, mortadella, mortadelle, mortadellina, mortadelline, mortai « mortaio » mortale, mortali, mortalità, mortalmente, mortaretti, mortaretto, morte
Parole di sette lettere: morsico « mortaio » mortale
Vocabolario inverso (per trovare le rime): termitaio, acquavitaio, guantaio, polentaio, notaio, carotaio, cartaio « mortaio (oiatrom) » staio, bastaio, pastaio, cestaio, caldarrostaio, buongustaio, frustaio
Indice parole che: iniziano con M, con MO, iniziano con MOR, finiscono con O

Commenti sulla voce «mortaio» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze