Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «ordinato», il significato, curiosità, forma del verbo «ordinare», aggettivo qualificativo, associazioni, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Ordinato

Forma verbale
Ordinato è una forma del verbo ordinare (participio passato). Vedi anche: Coniugazione di ordinare.
Aggettivo
Ordinato è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: ordinata (femminile singolare); ordinati (maschile plurale); ordinate (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di ordinato (organizzato, sistemato, assestato, a posto, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
pulito (16%), preciso (15%), disordinato (6%), ordine (2%), tipo (2%), bene (2%), armadio (2%), sacerdote (2%), sistemato (2%), composto (2%), stanza (2%), comandato (2%), allineato (2%), richiesto (2%). Vedi anche: Parole associate a ordinato.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Informazioni di base
La parola ordinato è formata da otto lettere, quattro vocali e quattro consonanti. Divisione in sillabe: or-di-nà-to. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche la pagina frasi con ordinato per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Un caro amico è stato ordinato sacerdote il mese scorso.
  • Un archivio ben ordinato consente di ritrovare tutti i documenti in tempi brevi.
  • E' molto importante essere ordinato nella propria vita perché ciò rende più facile tutte le attività quotidiane cui siamo impegnati.
Citazioni da opere letterarie
Il nome della rosa di Umberto Eco (1980): “Ma non è stato annegato da altri,” osservò Guglielmo, “altrimenti si sarebbe ribellato alla violenza dell'omicida, e avremmo trovato tracce d'acqua sparsa intorno alla vasca. E invece tutto era ordinato e pulito, come se Berengario avesse scaldato l'acqua, riempito il bagno e vi si fosse adagiato di propria volontà.”

Malombra di Antonio Fogazzaro (1881): Vestiva un abito ordinato da lei alla sua antica sarta di Parigi che ne conosceva bene l'umor bizzarro, un ricco e strano abito di moire azzurro cupo, a lungo strascico, da cui le saliva sul fianco destro una grande cometa ricamata in argento. Sul davanti della vita accollata, attillatissima, era inserto un alto e stretto scudo di velluto nero arditamente traforato nel mezzo, in forma di giglio, sulla pelle bianca. Marina non era più così pallida; un lieve rossor febbrile le macchiava le guance; gli occhi brillavano come diamanti.

I promessi sposi di Alessandro Manzoni (1840): Accanto a qualcheduno di que' covili, si vedeva pure chinato qualche passeggiero o vicino, attirato da una compassion subitanea. In qualche luogo appariva un soccorso ordinato con più lontana previdenza, mosso da una mano ricca di mezzi, e avvezza a beneficare in grande; ed era la mano del buon Federigo.
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per ordinato
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: ordinano, ordinata, ordinate, ordinati, ordinavo.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: orinato.
Altri scarti con resto non consecutivo: ordino, ordito, orda, orina, orino, ornato, orna, orno, orto, odino, odiato, odia, odio, rinato, rito, dino, dito, dato, iato.
Parole con "ordinato"
Iniziano con "ordinato": ordinatore, ordinatori, ordinatoria, ordinatorie, ordinatorii, ordinatorio.
Finiscono con "ordinato": coordinato, riordinato, disordinato, preordinato, scoordinato, subordinato, insubordinato, superordinato, parasubordinato.
Contengono "ordinato": coordinatore, coordinatori.
»» Vedi parole che contengono ordinato per la lista completa
Parole contenute in "ordinato"
din, dina, nato, ordì, ordina. Contenute all'inverso: ani, tan, anidro.
Incastri
Si può ottenere da orto e dina (ORdinaTO).
Inserito nella parola core dà COordinatoRE; in cori dà COordinatoRI.
Inserendo al suo interno ari si ha ORDINariATO; con ari si ha ORDINATariO; con ori si ha ORDINAToriO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "ordinato" si può ottenere dalle seguenti coppie: ora/adinato, ordire/renato, ordivi/vinato, ordinare/areato, ordini/iato, ordinai/ito, ordinamenti/mentito, ordinano/noto, ordinari/rito, ordinavi/vito, ordinavo/voto.
Usando "ordinato" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: bagordi * = bagnato; * tono = ordinano; * tori = ordinari; * tonda = ordinanda; * tonde = ordinande; * tondi = ordinandi; * tondo = ordinando; * tonte = ordinante; * tonti = ordinanti; * torci = ordinarci; * torio = ordinario; * torsi = ordinarsi; * torti = ordinarti; * torvi = ordinarvi; * tosse = ordinasse; * tossi = ordinassi; * toste = ordinaste; * tosti = ordinasti; * orice = ordinatrice; * orici = ordinatrici; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "ordinato" si può ottenere dalle seguenti coppie: ordini/innato, ordirete/eternato, ordirò/ornato, ordinerà/areato, ordinare/erto, ordinari/irto.
Usando "ordinato" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * otre = ordinare; * otri = ordinari; pero * = pedinato.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "ordinato" si può ottenere dalle seguenti coppie: cordina/toc, riordina/tori.
Usando "ordinato" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: tori * = riordina.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "ordinato" si può ottenere dalle seguenti coppie: ordinanda/tonda, ordinande/tonde, ordinandi/tondi, ordinando/tondo, ordinano/tono, ordinante/tonte, ordinanti/tonti, ordinarci/torci, ordinari/tori, ordinario/torio, ordinarsi/torsi, ordinarti/torti, ordinarvi/torvi, ordinasse/tosse, ordinassi/tossi, ordinaste/toste, ordinasti/tosti.
Usando "ordinato" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * renato = ordire; bagnato * = bagordi; * noto = ordinano; * areato = ordinare; * rito = ordinari; * vito = ordinavi; * voto = ordinavo; rito * = riordina; * mentito = ordinamenti.
Sciarade e composizione
"ordinato" è formata da: ordì+nato.
Sciarade incatenate
La parola "ordinato" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: ordina+nato.
Intarsi e sciarade alterne
"ordinato" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: orna/dito.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Ordinare, Disporre, Regolare, Stabilire; Ordinato, Regolato, Disposto, Stabilito - Ordinare, mettere in ordine; disporre, mettere in sesto; regolare, dar norma e regola; stabilire è disporre e anco ordinare e regolare in modo permanente e stabile; ciò che è stabilito deve farsi; ciò che è regolato deve camminare senza impedimento; ciò che è ordinato non presenta confusione; ciò che è disposto apparisce in bella mostra. Ognuno di questi vocaboli ha qualche altro significato per cui non riescirebbero più affini tra di loro come in questo, e che si troveranno perciò in altri articoli. [immagine]
Regola, Norma, Regolamento, Ordine; Ordinato, Regolato, Regolare, Moderato - Le regole sono o devono essere fisse; le norme, d'ordinario più approssimative; il regolamento è il complesso delle regole: e le dà non solo, ma le commenta e le spiega; l'ordine o è l'autorità che impone le regole e le norme, o è la disposizione ragionata o capricciosa in cui sono tracciate: i due significati della parola ordine sono uno dell'altro correttivi, imperocchè non vi è ordine senza regola o disposizione logica possibile: e l'impero sregolato, disordinato è di per sè impotente, anarchico, sterile. La cosa ordinata, nel secondo senso, ha da essere regolata altresì, perchè le regole non segneranno mai disordine sistematico; o l'ordine sarà dispotico e allora è esagerazione del primo senso. Quando le cose regolate ordinatamente procedono, hanno un moto regolare per lo più, o se è alternato, periodico, è anche regolare nelle intermittenze. Moderato è ciò che non eccede, che segue una certa temperanza, che sta nelle regole, ne' segni; e benchè paia vocabolo di significato più umile, in fatto non è, perchè il moderatore se non ordina o comanda, che è gloria di un momento, si fa ordinatore, regolatore, dispositore delle cose ordinate, che è cosa e merito più lungo e importante; ma fu detto in un altr'ordine di cose che gli umili saranno esaltati, e che gli ultimi diverranno primi. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Ordinato - Part. pass. e Agg. Da ORDINARE. Aur. lat.

2. Che ha ordine, Regolato. Serm. S. Agost. D. (C) Non si conviene al servo di Dio… aver superbia, ma esser umile, casto, benigno, mansueto, e ordinato. Bocc. Nov. 10. g. 3. Non da ordinato desiderio, ma da uno cotal fanciullesco appetito, senza altro farne ad alcuna persona sentire, la seguente mattina ad andar verso il deserto di Tebaida… si mise. Franc. Sacch. Nov. 2. Vide li servi, e' sudditi sua molto ordinati, e costumati.

3. Ass. [Cont.] Picc. A. Filos. nat. 10. v. Quanto all'autorità, a niun'altra darei più fede che a quella del più che uomo Aristotele; per esser'egli il più ordinato e sensato filosofo, e più remoto da contraddizione, ch'io abbia conosciuto per fino ad oggi.

4. Col Di. Segr Fior. Disc. 2. 3. (Man.) Le quali essendo due repubbliche armatissime, e ordinate di ottime leggi, nondimeno…

5. Per Determinato, Prefisso, Deputato. G. V. 10. 118. 1. (M.) Dovea mettere in segreto in Firenze dugento de' suoi fanti…, e una notte ordinata far metter fuoco in quattro case di diverse parti di Firenze. Bemb. Stor. 1. 3. (Man.) Laonde al giorno ordinato in un campo a ciò acconcio e chiuso nel mezzo dello spazio che era tra l'uno e l'altro esercito, amendue armati e ben guerniti si condussero. [Camp.] Avv. Cicil. I. 8. E così ricchissimo tornò in Cicilia al tempo ordinato. [Val.] Pucc. Centil. 6. 77. In quel modo ordinato fu in Costantinopoli. E 60. 6. Dandogli ogni anno ciascun censo ordinato.

6. Per Stabilito d ill'ordine della natura. Serm. S. Agost. 31. (C) I campi ricevono l'aqua e 'l freddo e 'l caldo per ubbidire, e rendere il frutto al tempo ordinato.

7. Per Regolato, Che succede regolatamente. [Cont.] Biring. Pirot. I. 6. Con ordinato foco di fusione se ne estrae (dalla miniera) ferro dolcissimo. = Bertin. Specch. p. 29 in fine. (Gh.) Che soggiungiate sia difficile a concepirsi che quella monaca stesse alquanti mesi ordinata nelle sue mestrue purgazioni, ed intanto avesse uno scirro uterino, non mi rende stupore.

8. Per Che ha relazione regolare. Segner. Sett. Princ. Illus. 3. 11. (M.) Con ciò illude l'innocente Filotea, la quale per tal detto si pensa che sia l'istesso essere occupata dell'affetto delle creature, ed essere occupata della cognizione delle creature, quantunque sia cognizione ordinata a Dio.

9. Per Disposto, Distribuito, Messo in ordine. [Cont.] Ceredi, Disc. idr. 51. Tre (macchine) ordinate l'una sopra l'altra nel monte Carpato in Scheminiccio, che si movevano con novantasette cavalli, a fine di levare l'acqua dalle ricchissime miniere; acciocchè per tale impedimento elle non s'abandonassero, come già per l'istessa cagione fu lasciato l'utilissimo cavamento de' metalli in Frimbergo. = Ar. Fur. 22. 2. (M) Che l'ordinata istoria così vuole.

10. (Mil.) [Val.] Battaglia ordinata. Regolare de' due eserciti a fronte. Pucc. Centil. 24. 27. Far dovien la battaglia ordinata. [Cont.] Giamb. Arte guerra Veg. III. 9. L'ordinata battaglia si definisce per combattere due ore o tre prima che alla parte, che perde, ogni speranza sia tolta.

11. Senso intell. [Camp.] Vit. S. Gir. Parlare non ordinato.

12. [Camp.] Per Costruito, Fabbricato e simili Met. VI Guardata dall'alte mura ordinate con fermi sassi (structa solido saxo). E Guid. G. XV. 1. Aveva uno maraviglioso carro tutto interamente ordinato d'avorio, salvo che le ruote erano di ebano. [Cont.] Bart. C. Arch. Alb. 127. 21. Bisogna che il disotto del peso sia saldissimo ed uguale, e quanto e' sarà più largo tanto manco consumerà il piano ordinatoli sotto.

13. [Par.] Preparato e comandato. Cell. p. 59.

14. (Eccl.) Promosso agli Ordini sacri. Esp. Pat. Nost. 52. (C) Egli è maggior peccato in persona ordinata, o prete, o diacono,… E 96. Del sesto grado, ove l'uomo dee guardar castità, cioè ne' cherici ordinati. Lib. dod. art. 6 Per virtù di quello sacramento li prelati, e gli altri cherici ordinati abbiano podestà, e balía di far certe cose. Tratt. pecc. mort. Lo decimo è di femmina con cherico ordinato. Vit. SS. Pad. 2. 320. Questo si conviene, abate Zozima, a te, lo quale hai l'uficio sacerdotale, e l'abito, e per pregare per li peccatori se' ordinato.

15. In forza di sost, vale Ordinamento. Pass. 164. (C) Secondo il rito, e l'ordinato per la santa chiesa.

16. A modo d'avv. per Ordinatamente. Sen. Pist. 88. (C) Ma solamente se i piedi non si sostengono diritti, e se la lingua non parla ordinato.

[T.] Dell'ordine universale divino. T. D. Conv. 133. Il mondo è una ordinata civiltade. Cavalc. Frutt. ling. 71. La natura umana fu sì saviamente ordinata, che ha bisogno continuamente per protettore Colui che ebbe per conditore. Bart. St. It. 1. 7. Avvien delle cose ordinate da Dio che il contenderle è confermarle.

II. T. In senso aff. a Destinare: frequentissimo coll'A nel ling. scolast., e quindi nel com. d'un tempo; con che dipingesi la disposizione de' mezzi conducevoli a un fine. D. Conv. 282. Spezial nascimento e spezial processo da Dio pensato e ordinato (incremento della città di Roma). E 273. L'umana civiltà che a uno fine è ordinata, cioè a vita felice. E 74. La bontà delle cose la quale a debito fine è ordinata. E. 3. 5. Disposizioni che sono ordinate allo inteso fine. [Cors.] Bart. Grand. Crist. cap. 22. t. 2. p. 106. Ne' benefizii ordinati alla salute dell'anima… interviene… quel medesimo che ne' doni che tuttodì riceviamo dalla natura per lo mantenimento del corpo.

III. In senso sim. delle pers. Men com. oggidì. T. D. Conv. 184. Operarii e artefici di diverse arti e operazioni, ordinati a una operazione o arte finale. [Cors.] Belc. Prat. Spirit. cap. 211. E 'l vescovo disse a quelli che a battezzare erano ordinati. T. D. Conv. 87. Ordinato per servo.

IV. Accordato con pensamento e convenzione di parecchi. T. Fir. Disc. An. 64. Aspetta il tempo da lui e da' compagni ordinato.

V. T. I preced. sono passaggio al più espressam. intell. C. alla v. CONFONDERE, § 7. Rendere altrui incapace d'articolare parole ben ordinate. [Cors.] Bart. Grand. Crist. cap. 21. t. 2. p. 90. Lunga e ordinata diceria. (Diceria, non ha senso buono oggidì.) T. Discorso meglio ordinato. Machiav. Stile ornato ed ordinato, men pr. allo Stile che al Ragionamento. Dottrina ordinata, ne' concetti, e nel modo d'esporli.

T. Studii ordinati. – Scuole meglio ordinate. – Ordinato andamento della educazione.

VI. Senso mor. T. Affetto ordinato. – Carità ordinata, che misura al merito l'affezione.

T. Vita ordinata, e negli affetti interiori e nelle opere.

T. Ordinata la stessa pers., che serba l'ordine debito. Vit. S. Gio. Gualb. 284. Costui… fu ordinato d'opere di virtudi. Ma dicesi Ordinato anche l'uomo che osserva l'ordine nel tempo e nel modo dei fatti esteriori, anco facendo astrazione dall'ordine mor. delle intenzioni. Meglio, però chiamare tale uomo Regolato, o sim.

VII. Senso soc. T. D. Conv. 274. Diversi ufficii (della nave) e diversi fini di quella a un solo fine sono ordinati, cioè a prendere lo desiderato porto.

T. Deliberazioni ordinate e tranquille.

T. Bene ordinata famiglia, Società, Stato. – Popolo ordinato e contento.

VIII. Senso eccl. T. Ordinato prete, Diacono, Vescovo. [Cors.] Lasc. Cen. 1. nov. 7. Aveva seco un suo nipote, anch'egli prete, ma giovane tanto che non diceva ancor messa: solo era ordinato a Pistola e Vangelo.

IX. Milit. T. Tac. Dav. An. 12. 56. Fu tagliato il monte… perchè più gente vedesse la magnifica battaglia navale ordinata… a concorrenza di quella che fece Augusto. – Ben ordinate legioni. – Militarmente ordinati.

X. Senso corp. T. D. Conv. 56. La bellezza del corpo risulta dalle membra, in quanto sono debitamente ordinate. – Suoni ordinati secondo le leggi ritmiche.

T. Tratt. Segr. Cos. Donn. Dall'ordinata frequenza de' medicamenti rimangono consolatissime.

XI. Usi com. T. Vivere ordinato, e intell. e mor. e soc., e interno e esterno. – Non è pleon. Ben ordinato, se dicesi anche Mal ordinato; ma Ordinato da sè, fa sottintendere il bene, giacchè l'Ordine è bene di per se stesso.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: ordinatario, ordinate, ordinati, ordinativa, ordinative, ordinativi, ordinativo « ordinato » ordinatore, ordinatori, ordinatoria, ordinatorie, ordinatorii, ordinatorio, ordinatrice
Parole di otto lettere: ordinata, ordinate, ordinati « ordinato » ordinava, ordinavi, ordinavo
Lista Aggettivi: ordinale, ordinario « ordinato » orecchiabile, orfano
Vocabolario inverso (per trovare le rime): cucinato, allucinato, adinato, pedinato, grandinato, incardinato, scardinato « ordinato (otanidro) » subordinato, parasubordinato, insubordinato, preordinato, riordinato, coordinato, scoordinato
Indice parole che: iniziano con O, con OR, parole che iniziano con ORD, finiscono con O

Commenti sulla voce «ordinato» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2023 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze