Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «pugno», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Pugno

Parole Collegate
Nomi Alterati e Derivati
Diminutivi: pugnello, pugnetto, pugnino.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate pugno

Il colpo del KO
  
Giochi di Parole
La parola pugno è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: pù-gno. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: pungo (spostamento di una lettera).
Componendo le lettere di pugno con quelle di un'altra parola si ottiene: +per = gruppone; +[api, pia] = oppugnai; +[par, rap] = propugna; +[ami, mai, mia] = pungiamo; +[ali, ila] = pungolai; +ras = spurgano; +[ops, pos] = suppongo; +[anse, sane] = espugnano; +[aste, seta, tesa] = espugnato; +[erse, rese, sere] = espugnerò; +seni = espugnino; +[anse, sane] = espungano; +[erse, rese, sere] = espungerò; +seno = espungono; +[meri, mire, remi, ...] = impugnerò; +mini = impugnino; +[apre, arpe, pare, ...] = oppugnare; +paté = oppugnate; +[opta, pota] = oppugnato; +piva = oppugnavi; +[apre, arpe, pare, ...] = oppugnerà; +pero = oppugnerò; +[pino, poni] = oppugnino; ...
Vedi anche: Anagrammi per pugno
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: bugno, pegno, pugni.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: bugna, bugne, bugni, cugna, cugne, sugna, sugne.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: prugno.
Parole con "pugno"
Finiscono con "pugno": espugno, espugnò, impugno, impugnò, oppugno, oppugnò, ripugno, ripugnò, propugno, propugnò.
Contengono "pugno": spugnola, spugnole, spugnosa, spugnose, spugnosi, spugnoso, spugnosità.
»» Vedi parole che contengono pugno per la lista completa
Parole contenute in "pugno"
Contenute all'inverso: ong.
Incastri
Inserito nella parola sla dà SpugnoLA.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "pugno" si può ottenere dalle seguenti coppie: pula/lagno, pule/legno, puma/magno, pupe/pegno, pura/ragno, pure/regno, purista/ristagno, pusta/stagno.
Usando "pugno" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: gip * = giugno; * nonetti = pugnetti; * nonetto = pugnetto.
Lucchetti Alterni
Usando "pugno" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * lagno = pula; * legno = pule; * magno = puma; * pegno = pupe; * ragno = pura; * regno = pure; * stagno = pusta; pugnetti * = nettino; * pugnetti = nonetti; * pugnetto = nonetto; * ristagno = purista; * nettino = pugnetti.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "pugno" (*) con un'altra parola si può ottenere: * eri = perugino; iman * = impugnano; * alni = pugnaloni; * nola = pungolano; * noli = pungolino; * raro = purgarono; prona * = propugnano; proni * = propugnino.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "pugno"
»» Vedi anche le pagine frasi con pugno e canzoni con pugno per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Ti giuro che quando fai così ti darei un pugno in faccia!
  • Per un pugno di riso avrebbe fatto qualsiasi cosa.
  • Dopo tanto lavoro ho ottenuto come risultato solo un pugno di mosche.
Espressioni e Modi di Dire
  • Restare con un pugno di mosche
Definizioni da Cruciverba con soluzione
»» Vedi tutte le definizioni
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Manata, Manciata, Pugno - Manata può essere anche Colpo dato con la mano aperta, che non si potrebbe dire Manciata. In questo differiscono Manata e Manciata, che la prima dice Quanta roba si può prendere con una mano; la seconda, quanta se ne può stringere nella mano chiudendola. Ciò che è preso come una manciata è tutto compreso entro la mano; ciò che forma una manata può sopravanzare da tutte le parti di essa o penderne giù. - «Una manata d'erba - di paglia - di trucioli.» - «Pigliare il grano a manciate. - Mettersi in tasca una manciata di quattrini.» Manata è quanto sta su una mano anco aperta o nella concavità di essa resa più grande dalle dita alquanto ripiegate; Manciata, quanto entra nella mano che si stringe a pugno. Il Pugno è meno grande della Manciata perchè nel pugno le dita si stringono piegate in tre contro il palmo della mano. G. F. [immagine]
Di sua mano, Di suo pugno - Il primo è più generale, dicendosi di qualunque esecuzione, oltre che dello scrivere; il secondo soltanto dello scrivere. - «Quadro finito di tananza è intervallo tra luogo e luogo; e accenna sempre a distanza molto grande. [immagine]
Di sua mano, Di suo pugno - Il primo è più generale, dicendosi di qualunque esecuzione, oltre che dello scrivere; il secondo soltanto dello scrivere. - «Quadro finito di sua mano, e firmato di proprio pugno.» - Riferiti ambedue allo scrivere, il secondo ha generalmente un senso quasi tutto legale e commerciale, piuttosto che letterario. - «Ricevuta - testamento tutto di suo pugno.» - «Poema scritto tutto di sua mano.» - «L'autore dice che quel manoscritto non è di sua mano, ma di suo pugno la firma apposta alla cambiale.» G. F. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Pugno (di suo), Di sua mano, A mano, Di mano - Nella frase: firmato di suo pugno, si considera più la mano che così stretta e raggruppata impugna la penna, che la cosa scritta; nell'altra: scritto di sua mano, si considera più la scrittura, come autografo, e le qualità della scrittura, se bella, brutta, corrente, stentata o che so io, perchè bella mano di scrivere, o semplicemente bella mano, significa bel carattere: poi chi sa poco scrivere e non sa che fare il suo nome per firmare, impugna goffamente la penna, e non la maneggia destro e spedito come chi molto scrive, e che ha per conseguenza una più bella mano. Lavoro di mano, è per dire che non è nè tutto intellettuale, nè di schiena, nè fatto coll'aratro, colla zappa, col torno e simili; lavoro fatto a mano è quello che non è fatto a macchina, ma che consimile con qualche macchina o ingegno far si potrebbe. In molte cose la macchina è infinitamente più precisa che non la mano dell'uomo; in molte altre, nessuna macchina potrà supplire mai alla mano guidata dall'intelligenza. [immagine]
Pugno, Manciata, Giumella, Pizzicotto, Pugnello, Pugnino, Manciatella, Manciatina, Menata, Manata - Un pugno di roba è quanto ne sta nella mano così stretta; è poi un modo di dire per indicare pochezza relativa o scarsità; un pugno d'uomini, di soldati combatterono e rimasero vincitori: pugnello, per pugno di roba, vuol essere diminutivo, ma non è; è la roba proprio capita nel pugno, che è poca in sè, e chi la piglia o la riceve vuol far vedere che sia anche meno di quello che è, col dire: è un pugnello di roba: manciata è quanto ne cape nella mano tenuta non tanto stretta come nel pugno; è dunque un po' più; manata e menata dicesi ancora in questo senso, ma il secondo è meno usato: poi manata vale anche colpo dato colla mano, ma di piatto: manata poi vorrebbe (e forse meglio) dire anco quanto di roba sta sulla mano distesa o tenuta alquanto concava, il che la distinguerebbe perfettamente da manciata, che come si vide è altro atto della mano, e perciò altra cosa; manciatella e manciatina ne sono i diminutivi. Giumella è quanto di roba sta nelle due mani giunte assieme: pizzicotto, quanta ne sta fra due o più dita che nel pigliare si stringano assieme; pugnino è leggero pugno dato da chi ha poca forza, o da chi nol dà con tutta la forza che ha. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Pugno artificiale - Nel 1815 Desarmeaux, luogotente onorario degl'Invalidi, in Parigi, presentò un pugno artificiale, di cui trovasi la descrizione nel Bollettino 145 tom. XV della società d'Incoraggimento. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Pugno - S. m. Nel plur. Pugni, e fem. Pugna, e † Pugnora. La man serrata. Aureo lat. Bocc. Nov. 8. g. 4. (C) Senza alcun motto fare, chiuse le pugna, allato a lei si morì. Pecor. 1. 1. Passò per la contrada con uno sparviere in pugno. Dant. Inf. 6. E 'l Duca mio, distese le sue spanne, Prese la terra, e con piene le pugna La trasse dentro alle bramose canne. E 30. Col pugno gli percosse l'epa croja. Stor. Eur. 5. 109. Il che udendo il re Gormo, sopraffatto da duolo estremo, strinse le pugna, e morì di subito. Tac. Dav. Ann. 4. 3. Bisticciando a sorte con Sejano, gli andò colle pugna in sul viso. Bern. Orl. Inn. 15. 39. Non con altr'arme, che col pugno chiuso, Si dispon la donzella racquistare.

2. Si dice anche La percossa che si dà col pugno; onde Fare alle pugna. V. FARE. Bocc. Nov. 1. g. 2. (C) Gli cominciarono a dare delle pugna, e di calci. S. Bern. Piant. Verg. Quando l'ebbi veduto battere colle pugnora, dargli le gotate… Vit. Plut. Lanciar pietra, levare un peso, giuocare a' pugni. Arrigh. 51. Allora con pugni aspri, e collate il batto. [G.M.] Ar. Fur. (Avesan.) 18. 84. Un pugno gli tirò di tanto peso, Che nella gola gli cacciò duo denti.

[Laz.] Dial. S. Greg. 1. 7. Cominciandosi ella a dare le guanciate e le pugna…, sopravvenendo Bonifazio, cominciolla con dolci parole, il meglio che potè, a consolare. Mont. Il. 5. 785. E Marte in pugno Palleggia un'asta smisurata e or dietro, Or davanti cammina al grande Ettorre. Bart. Simb. 1. 5. Tutta cascante di dolore (Fedra), tutta inondata di pianto, e con in pugno la spada stessa d'Ippolito. E 1. 7. Veniva loro incontro la maga (Circe) con in pugno la verga de' suoi consueti incantesimi.

[Camp.] S. Gir. Pist. 93. Immantanente, come se da uno fortissimo pugno io fussi percosso, mi si cominciò a rivoltare dinanzi agli occhi una caligine di scurità. [Laz.] Coll. SS. PP. 21. 14. Ecco che voi digiunate a brighe e contenzioni, abbattete col pugno spietatamente.

3. Per Quella quantità di materia, che si può prendere serrando le dita della mano. Lib. Masc. (C) Togli una libbra d'olio, e un pugno di salnitro, e mesta insieme. Fir. As. 307. Gittatomi sopra un buon pugno di polvere di Cipri, non mica della nostrale. S. Gio. Grisost. 227. (M.) Ed anco forse ti rimarrà un pugno di farina, la quale, a similitudine della vedova, basta a pascere il profeta.

4. Si dice anche per Mano in signif. di Carattere o Scrittura, come: La ricevuta è di suo pugno; Questo libro è scritto di mio proprio pugno. Red. Lett. fam. 2. 246. (Man.) Si contenti che io oggi non gli scriva di mio pugno, perchè ho il capo pieno di bindoli e di girelle.

5. Avere o Tenere in pugno, vale Tenere colla mano chiusa. Sagg. nat. esp. 84. Tenendo in pugno un pezzuol d'ambra gialla della più nobile.

6. Avere o Tenere in pugno checchessia, fig. Esserne sicuro, Poterne disporre, Averlo in podestà. Dav. Scism. l. 1. c. 3. (C) Aveva in pugno il re, e 'l regno. E c. 32. Avea in pugno la nobiltà nuova fatta da lui, e luterana. E l. 2. c. 17. Avendo in pugno tutto il governo, e la persona del re inferma, e da poterla infermare a sua posta. E Tac. Stor. 2. 27. Tolto l'Italia a Nerone, avere in pugno l'esito di tutta la guerra (il testo lat. ha: omnem belli fortunam in ipsorum manu sitam). Malm. 2. 38. Quasi in un pugno già l'avesse avuto, Rispose.

7. Dare dove un calcio e dove un pugno, vale Fare ora una cosa, e ora un'altra. (C) V. CALCIO, § 10.

Prov. È come dare un pugno in cielo; e si dice quando si vuole esprimere alcuna cosa impossibile a farsi, o a riuscire. Salv. Granch. 2. 5. (C) Ogni altro modo era Un come voler dare un pugno in cielo. Lasc. Rim. 1. 180. Perch'altrimenti a volergl'ire a pelo, Sarebbe come dare un pugno in cielo. [Val.] Fortig. Ricciard. 27. 31. Lo stesso pur, che dare un pugno in cielo.

8. [G.M.] Fare a' pugni; detto per enf. dell'aprirsi il passo a forza nella calca. È bisognato far a' pugni per entrare in teatro. Bisogna far a' pugni per passare.

[G.M.] Oh sì, fanno a' pugni; iron. per dire che c'è poca gente. Oh sì, lo veggo; fanno a pugni per andare a dar il voto! (Non ci va quasi nessuno).

9. Mangiare in pugno. (M.) V. MANGIARE, § 41.

10. Serrar le pugna, vale fig. Morire. Non com. Ambr. Bern. 5. 11. (C) Possa serrar le pugna, In fine seguita. Esalt. Cr. 4. 11. Che gli poss'io veder serrar le pugna.

11. [Fanf.] † Pugno della spada. La impugnatura. Docciolini Scherm. 12.

[Cont.] † Pugno della briglia, Pugno della spada. Quello che tiene la briglia, o quell'altro che tiene la spada, parlandosi di cavaliero. Ed anche nella scherma. Gris. Cav. 39. Voltarete il pugno solo della briglia e che il detto pugno non esca del dritto della inarcatura del collo, nè di qua, nè di là. Docc. Tratt. scherma, 28. Striscerete il vostro braccio su per il suo, e gli racchiuderete il suo pugno della spada sotto il vostro braccio, serrandovelo bene addosso; e, come l'avete racchiuso, lo svolgerete inverso il vostro petto con alzarlo inverso il vostro viso, e gli verrete a far male alla mano. E bisogna che per forza lasci la spada, che si viene a far patire il nodello della mano che si viene a storcere.

[T.] Della mano chiusa, e di quel che con essa si prende o in essa si tiene. T. Prov. Tosc. 29. Giugno, la falce in pugno, se non è in pugno bene, luglio ne viene (Di luglio è tardi segare il grano. Ma è male anche anticipar troppo la segatura, pel timore che il sole, come dicono, dia la stretta al grano: quindi l'altro prov. Non v'è peggiore stretta di quella della falce).

T. Prov. Tosc. 192. Quando imbrocca di giugno, vacci col pugno (imbroccare dicesi del mignolare dell'ulivo, Ci sarà poche ulive).

II. Tr. T. Avere o Tenere in pugno persona o cosa, Esserne sicuro. Tenevano in pugno la vittoria. [Cors.] Bart. Grand. Crist. 7. T. 1. p. 200. L'una mano distendere alla Sicilia e recarlasi in pugno. T. Anco di pers. L'abbiamo in pugno (possiam farne quel che vogliamo). [Cors.] Pallav. Stor. Conc. 10. 6. 5. Parve all'imperatore che tal decreto della Deità gli ponesse in pugno… la concordia della religione in Germania, e la restituzione del Concilio in Trento. (Della concordia e della restituzione, non pare bello).

III. Per Mano, parlando di scritto. [Cors.] Bart. Grand. Crist. 2. T. 1. p. 31. Scrittone ch'egli ebbe, per istituzion de' Fedeli, quel che n'abbiam di suo pugno, protestò… T. Sottoscrivere di suo pugno. – Questo non è di suo pugno.

IV. Colpo dato col pugno. T. Lotta del Ponte dei Pugni, in Venezia. Come a Pisa, il giuoco del Ponte. – Venire a' pugni. [Cors.] Belc. prat. spir. 1. 67. Al postutto e' ti conviene fare le pugna con lui. Più com. Alle. T. Dare un pugno nella testa, nel petto. Cant. pop. Calci e pugni toccheremo. – Sonoro pugno. – E' gli tirò un tal pugno, che all'altra l'uccide. – Assestare un pugno. – Mescere de' pugni. – Caricare uno di pugni.

V. Fig. T. Parole che sono pugni.

T. G. Gozz. E vi sta mal come un pugno in sul muso.

Altra fig. T. Cosa che fa a' pugni col buon senso.

VI. T. Un pugno di gente. – Un pugno di faziosi. Come i Lat. e noi Una mano. Ma Pugno, dice Non molti (in ragione di quel che dovrebbe o potrebbe); e sovente suona dispr.).
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: pugnelli, pugnello, pugnetti, pugnetto, pugni, pugnini, pugnino « pugno » puh, pula, pulce, pulcetta, pulcette, pulcettina, pulcettine
Parole di cinque lettere: puffi, puffo, pugni « pugno » pulce, pulci, pulii
Vocabolario inverso (per trovare le rime): fabbisogno, cotogno, melocotogno, bugno, mugugnò, mugugno, giugno « pugno (ongup) » ripugno, ripugnò, impugno, impugnò, propugno, propugnò, oppugno
Indice parole che: iniziano con P, con PU, parole che iniziano con PUG, finiscono con O

Commenti sulla voce «pugno» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2021 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze