Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «serio», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, associazioni, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Serio

Aggettivo
Serio è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: seria (femminile singolare); seri (maschile plurale); serie (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di serio (austero, serioso, severo, autorevole, ...)
Nomi Alterati e Derivati
Superlativo: serissimo.
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
faceto (19%), allegro (7%), triste (6%), uomo (3%), posato (3%), pensieroso (3%), sul (3%), severo (3%), cupo (3%), ridicolo (3%), musone (2%), ragazzo (2%), pagliaccio (2%), discorso (2%), sorridente (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Carattere delle persone [Sensibile « * » Severo]
Informazioni di base
La parola serio è formata da cinque lettere, tre vocali e due consonanti.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (ire).
Divisione in sillabe: sè-rio. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche le pagine frasi con serio e canzoni con serio per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Quando intraprendo una discussione sono sempre serio.
  • Quando do un consiglio, vorrei che mi si prendesse sul serio!
  • Serio è il nome di un fiume lombardo che confluisce nell'Adda.
Citazioni da opere letterarie
La via del male di Grazia Deledda (1906): E, al solito, nessuno si curava di lui: solo Malafede, il lungo cane nero e scarno dalle reni tremanti e la fronte segnata da una macchia bianca, lo accompagnava, serio, con la coda e le orecchie pendenti. Il cane seguiva il segno lasciato sulla polvere dal pungolo che Pietro si trascinava dietro; ma ogni tanto guardava il giovane servo coi piccoli occhi rossi, dimenava la coda e sbadigliava con un piccolo guaito.

Il fu Mattia Pascal di Luigi Pirandello (1904): Figurarsi se mia madre avrebbe mai acconsentito. Le sarebbe parso un vero e proprio sacrilegio. Ma non credeva forse neppure, poverina, che zia Scolastica dicesse sul serio; e rideva in quel suo modo particolare alle sfuriate della cognata, alle esclamazioni del povero signor Pomino, che si trovava lì presente a quelle discussioni, e al quale la zitellona scaraventava le lodi più sperticate.

Senilità di Italo Svevo (1898): Sposato sì, ma serio? — Non geloso, — disse il Brentani, con voce profonda, — triste, molto triste. — Ed ora vide fra le fotografie anche quella del Datti, il grande barbone rosso, ritratto con predilezione da tutti i pittori della città e, vedendolo, Emilio ebbe un dolore acuto al ricordare una sua frase: "Le donne con cui ho a fare, non sono degne di costituire un torto a mia moglie" .
Espressioni e Modi di Dire
  • Dire tra il serio e il faceto
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per serio
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: cerio, serbo, seria, serie, serro, serto, servo, terio.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: ferie, ferii, perii.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: seri.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: sergio, serico.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si può avere: moire.
Parole con "serio"
Iniziano con "serio": seriola, seriole, seriosa, seriose, seriosi, serioso, seriosità, seriografi, seriografo, seriografia, seriografie, seriogramma, seriogrammi, seriosamente.
Finiscono con "serio": semiserio.
»» Vedi parole che contengono serio per la lista completa
Parole contenute in "serio"
eri, rio, seri. Contenute all'inverso: ire.
Incastri
Si può ottenere da so e eri (SeriO).
Inserendo al suo interno col si ha SERIcolO; con sta si ha SEstaRIO; con mina si ha SEminaRIO; con mise si ha SEmiseRIO; con greta si ha SEgretaRIO; con ritte si ha SEritteRIO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "serio" si può ottenere dalle seguenti coppie: sebo/borio, seda/dario, sedata/datario, sedia/diario, sedo/dorio, segrega/gregario, segrego/gregorio, sema/mario, seminato/minatorio, seminerà/minerario, set/trio, sete/terio, sera/aio, serba/baio, serpa/paio, serviva/vivaio.
Usando "serio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * rioda = seda; * riode = sede; * riodi = sedi; * riodo = sedo; * rioni = seni; base * = bario; dose * = dorio; tese * = terio; * rionale = senale; * rionali = senali; * oca = serica; infuse * = infurio; rimase * = rimario; * oche = seriche; * riottenne = settenne; * riottenni = settenni.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "serio" si può ottenere dalle seguenti coppie: seta/atrio, setti/ittrio, serrare/erario, serrarono/onorario, serravo/ovario, serva/avio.
Usando "serio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * oibò = serbo.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "serio" si può ottenere dalle seguenti coppie: dose/riodo, taser/iota.
Usando "serio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: riodo * = dose; * taser = iota; * dose = riodo; iota * = taser.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "serio" si può ottenere dalle seguenti coppie: seda/rioda, sede/riode, sedi/riodi, sedo/riodo, senale/rionale, senali/rionali, seni/rioni, settenne/riottenne, settenni/riottenni.
Usando "serio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * borio = sebo; * dario = seda; * dorio = sedo; * mario = sema; * diario = sedia; * baio = serba; * paio = serpa; infurio * = infuse; rimario * = rimase; * datario = sedata; caso * = casseri; * gregario = segrega; * gregorio = segrego; * ateo = seriate; * vivaio = serviva; teso * = tesseri; * minatorio = seminato; * minerario = seminerà.
Sciarade incatenate
La parola "serio" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: seri+rio.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "serio" (*) con un'altra parola si può ottenere: * ram = serriamo; * tac = stearico; calla * = casellario; * coltre = sericoltore; * coltri = sericoltori.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Serio, Grave - Serio è, a parlar propriamente, colui che attualmente non ride. - «Mi ci volle una gran fatica a star serio, udendo tali spropositi.» - E' altresì colui che per natura non è facile al ridere, anche vedendo o udendo cose piacevoli e ridicole. - Grave è colui che aborre da ogni cosa di puro passatempo, e crede di derogare alla propria dignità, se di altro si cura che di cose nobili ed alte. Spesso questa gravità è affettata, e allora l'uomo grave diventa un vero buffone. [immagine]
Grave, Serio - Ottimamente pone le differenze tra queste voci lo Zecchini, e qui riporto il suo articolo. «La Gravità può essere o divenire espressione abituale del volto in chi di pesanti cure ha l'incarico, e in chi per importanti studii, o per affari di molto momento, ha dato il bando ad ogni leggerezza e frivolezza. La Serietà è vicina a dispetto o a dispiacere: serio diventa anche l'uomo più allegro alla nuova di qualche disgrazia; grave, no. La gravità può andare assai bene congiunta alla dolcezza dei modi, alla squisita gentilezza del parlare, del trattare; la serietà è cupa piuttosto, intollerante del chiasso, dell'allegria: onde grave e serio sono in giusta progressione. - Grave il magistrato sempre; grave e serio quando ha da pronunziare condanna. - Discorso grave, affare serio: grave pericolo, seria malattia. - La gravità è talvolta un coperchio, dissi già in altra mia opera: coperchio s'intende che nasconde l'ignoranza, la nullità; talvolta la furberia e il vizio.»

Due de' più solenni Accademici della Crusca, che si impancano a disputare di lingua, usano spesso serio per grave!! La bella poi è che praeseferunt quella gravità onde si parla nel fine di questo articolo dello Zecchini. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Grave, Serio - La gravità può essere o divenire espressione abituale del volto in chi di pesanti cure ha l'incarico, e in chi per importanti studii, o per affari di molto momento ha dato il bando ad ogni leggerezza e frivolezza. La serietà è vicina a dispetto o a dispiacere: serio diventa l'uomo anche più allegro alla nuova di qualche disgrazia; grave no. La gravità può andare assai bene congiunta alla dolcezza dei modi, alla squisita gentilezza del parlare, del trattare; la serietà è cupa piuttosto, intollerante del chiasso, dell'allegria: onde grave e serio sono in giusta progressione. Grave il magistrato sempre; grave e serio quando ha da pronunziare condanna. Discorso grave, affare serio: grave pericolo, seria malattia. La gravità è talvolta un coperchio, dissi già in altra mia opera (1): coperchio s'intende che nasconde l'ignoranza, la nullità sovente e talvolta la furberia e il vizio.

(1) Regalo a tutti, Torino 1840. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Serio - Agg. Che usa ne' suoi modi gravità e circonspezione. (C) Centr. di Faceto e Ridicolo. Aureo lat.

2. Dicesi anche di Discorso, e di altre cose, e vale Grave, Considerato. Pallav. Stil. 5. 38. (M.) Ma vuol esser grave e piacevole insieme, quale si conviene a serii discorsi d'amici nobili costumati, che parlino premeditatamente. Segner. Pred. Pref. Ho io sempre amato… che non fosse la prima (parte) seria, la seconda giocosa. E Mann. Apr. 25. 4. Ma è un diletto profondo, un diletto serio, un diletto sodo. Bellin. Disc. 2. 183. (Man.) Per farvi terminare questo sì fisso e sì serio discorso in uno svagamento, e in un taccolo da carnevale. Salvin. Disc. 3. 13. Ma in effetto se con serio ed isquisito studio le lor massime nell'animo si corroborassero,… vengano ad essere verissime verità.

3. Serio, a modo di sost., per Serietà. Salvin. Disc. 1. 430. (C) Essendo la nostra vita tra 'l serio e 'l divertimento necessariamente partita. E appresso: Col vero e col serio, e colle gravi e sode persuasioni intendono a muover l'intelletto.

4. In sul srtio, o Sul serio, Vale Da senno, Da vero, Con serietà, Seriamente. (C)

[T.] Si contrappone a Gaio, Allegro, Faceto, Burlesco, Buffo. Ha quindi vari gradi e in parte anche sensi, secondo che notano i contrapp. vocaboli. T. Serio e la pers., ele sue parole e i fatti, e le cose e gli avvenimenti che seguono, ma in quanto spetta alle impressioni e agli effetti che alla persona ne vengono. – Delle parole. Oraz. Contrappone Severum seria dictu. E possiamo noi Cose serie a dire, e a anco A pensare, Da fare. – Del fare e del dire. Oraz. Amoto quaeramus seria ludo.

II. T. L'uomo è allegro o serio, nell'atto o per abito. Pare serio, ma tanto più poi riesce faceto. La facezia stessa può essere seria molto, o perchè viene da serio intento, e può dettare sentimenti seriissimi; o perchè ha sequele gravi nel senso di Serio da poi notare.

III. Segnatam. per quello che concerne la mente. T. Studii serii, e con seria intenzione condotti, e con seria fatica fatti, e che educano chi li fa, e chi ne approfitta a serio pensare e dire o operare. Anco gli studii che versano sopra cose di mero diletto, perchè riescano a bene e a lode, richieggone seria applicazione e esercizio. L'arte del ballo è alle ballerine cosa più seria che la scienza a certi professori, e l'oratoria e la dommatica a certi predicatori. – Libro di seria filosofia, dicono, perchè troppo ce n'è di ciarlatanesca, cioè peggio che buffonesca. [Pol.] Barett. Lett. Lingua atta ad esprimere cose serie e cose burlesche.

T. Il sig. Fauriel, con sapiente consiglio, diceva de' Greci odierni: Abbiano qualcosa di serio da dire, e la lingua volgare ch'essi disprezzano salirà ben presto a grado di dignità e di potenza.

IV. T. Opera seria, musicale, contrapp. di Buffa. Opera Semiseria. Ma certo opere buffe di G. Rossini son più serio lavoro che certe composizioni algebraicamente serie di certi tedeschi.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: serigrafica, serigrafiche, serigrafici, serigrafico, serigrafie, serimetri, serimetro « serio » seriografi, seriografia, seriografie, seriografo, seriogramma, seriogrammi, seriola
Parole di cinque lettere: serbo, seria, serie « serio » serpa, serpe, serpi
Lista Aggettivi: sericeo, serico « serio » serioso, serotino
Vocabolario inverso (per trovare le rime): chiacchierio, valerio, cimmerio, imperio, improperio, puerperio, vituperio « serio (oires) » semiserio, terio, embaterio, megaterio, elaterio, climaterio, aceraterio
Indice parole che: iniziano con S, con SE, parole che iniziano con SER, finiscono con O

Commenti sulla voce «serio» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze