Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «spegnere», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Spegnere

Verbo
Spegnere è un verbo della 2ª coniugazione. È un verbo irregolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è spento. Il gerundio è spegnendo. Il participio presente è spegnente. Vedi: coniugazione del verbo spegnere.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di spegnere (arrestare, estinguere, fermare, smorzare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Spegnente « * » Spegnerebbe]
Giochi di Parole
La parola spegnere è formata da otto lettere, tre vocali (tutte uguali, è monovocalica) e cinque consonanti. Lettera maggiormente presente: e (tre).
Divisione in sillabe: spè-gne-re. È un trisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Anagrammi
spegnere si può ottenere combinando le lettere di: reps + gene; gres + [nepe, pene].
Componendo le lettere di spegnere con quelle di un'altra parola si ottiene: +[mou, umo] = espugneremo; +tue = espugnerete; +[mou, umo] = espungeremo; +tue = espungerete; +duo = perseguendo; +tue = perseguente; +ito = petrogenesi; +tai = piangereste; +[out, tuo] = proseguente; +rii = respingerei; +sos = spegnessero; +diti = dipingereste; +[item, mite, temi] = impegnereste; +miti = impegneresti; +muti = impugnereste; +[arsi, rais, rasi, ...] = peregrinasse; +[arti, atri, irta, ...] = peregrinaste; +[irto, orti, otri, ...] = pignorereste; +[orto, toro] = progesterone; +tolù = pungolereste; +[miro, mori, rimo] = respingeremo; ...
Vedi anche: Anagrammi per spegnere
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: spegnerà, spegnerò, spegnete.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: sere, pene, pere, egee.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: spegnerei.
Parole con "spegnere"
Iniziano con "spegnere": spegnerei, spegneremo, spegnerete, spegnerebbe, spegneremmo, spegnereste, spegneresti, spegnerebbero.
Finiscono con "spegnere": rispegnere.
Parole contenute in "spegnere"
ere, nere, spegne.
Incastri
Inserendo al suo interno est si ha SPEGNERestE.
Lucchetti
Usando "spegnere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * rete = spegnete; * rendo = spegnendo; * resse = spegnesse; * ressi = spegnessi; * reste = spegneste; * resti = spegnesti; * ressero = spegnessero.
Lucchetti Riflessi
Usando "spegnere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erte = spegnete; * errai = spegnerai.
Lucchetti Alterni
Usando "spegnere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * aie = spegnerai; * remore = spegneremo.
Sciarade incatenate
La parola "spegnere" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: spegne+ere, spegne+nere.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "spegnere"
»» Vedi anche le pagine frasi con spegnere e canzoni con spegnere per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Non riesco a spegnere il motore della tua macchina.
  • Quando si finisce di cucinare non bisogna mai dimenticare di spegnere il gas.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Estinguere, Spengere - Estinguere si dice di fuoco possente ed esteso. - Spegnere o Spengere, di piccolo fuoco, di lumi accesi: Estinguere un incendio, Spengere la candela. Di passioni, di congiure, di grossi debiti, si dice metaforicamente estinguerli, meglio che spengerli. L'Estinguere ha il verbale Estinzione e il negativo Inestinguibile, per i parlari metaforici, che Spengere non gli ha. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Estinguere, Spegnere, Ammorzare, Smorzare - Si estingue il fuoco da sè quando ogni materia combustibile è consumata; per mancanza d'alimento; si spegne appositamente con acqua, e privandolo d'aria o con altro mezzo: si spegne il lume con un soffio; nello spegnere l'azione parte dall'altrui volontà, e non succede naturalmente di per sè. Ammorzare è diminuire l'intensità, la forza sì del fuoco, sì di calda passione, che ad azione di fuoco somigli; si ammorza poi tanto, se vuolsi, che finalmente si estingue da sè o si spegne. Smorzare è affinissimo ad ammorzare; l'azione però dello smorzare sembra più pronta ed efficace: smorzare la violenza di un colpo, di una caduta, è renderla meno sensibile, pericolosa, diminuirne l'effetto; qui ammorzare parrebbe affettato. Ne' sensi traslati, estinguere e spegnere hanno lo stesso valore e significazione di cessare, di far cessare affatto il moto, la forza o altro su cui si provano; gli altri due hanno sempre il senso di raddolcire, diminuire. Spegnersi val morire; spegnere un nemico, ucciderlo; è voce poetica: una famiglia si estingue, è estinta quando tutti i suoi membri sono morti: estinto, morto, anche in prosa. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Spegnere - e più com SPENGERE. V. a. e N. pass. Estinguere, che in qualche dial. dicesi anche Smorzare; e propriamente si dice del lume, del fuoco, della luce, de' vapori, e simili; nel prop e nel fig. [G.M.] Qualcuno lo deriva da Expungere. Piuttosto dal gr.Σβέννυμι, Estinguere. E anco suono imit. = Bocc. Nov. 8. g. 7. (C) Ove se' tu, rea femmina? tu hai spento il lume, perchè non ti trovi. E nov. 7. g. 8. Andiamo un poco a vedere se il fuoco è punto spento, nel quale questo mio novello amante tutto 'l dì mi scrivea che ardeva? Petr. Ball. 3. Quel fuoco ch'io pensai che fosse spento…, Fiamma e martir nell'anima rinfresca. E canz. 41. 2. E la soave fiamma Ch'ancor, lasso, m'infiamma, Essendo spenta, or che fea dunque ardendo? E son. 193. part. I.È dunque ver che innanzi tempo spenta Sia l'alma luce? Dant. Inf. 33. Non è quaggiuso ogni vapore spento? E Par. 29. Sì che spenti Nel tuo disio già son tre ardori. Soder. Colt. 99. Se egli sappia di secco (il vino), o abbia odor cattivo, caccinvisi dentro fiaccole accese, e vi si spengano, o ferro infocato. Dant. Inf. 14. E sopra loro ogni vapor si spegne. T. Cresc. 4. 40. Il calor de' raspi non si spenga.

[G.M.] Nell'uso fior. Spengere è più di Smorzare: questo vale attenuare la luce; quello estinguerla del tutto. T. Prov. Salom. Chi tratta male il padre e la madre, si spegnerà la lucerna di lui in mezzo alle tenebre. – La lucerna degli empi si spegnerà. – Quando vien meno la legna, il fuoco si spegnerà: levato il susurrone, le contese posano. – Non si spegnerà nella notte la lucerna di lei (della donna operosa). Vang. Le lampane nostre si spengono.

T. Prov. Tosc. 54. Acqua lontana non spegne fuoco. E 56. Ogni acqua spenge il fuoco. E 347. Chi è innamorato smoccoli, e chi è geloso spenga. E 370. Si spense come un lume, come un moccolino (segnatam. di pers. morta senza gli spasimi dell'agonia, lentamente).

[Cont.] De' colori. Biring. Pirot. I. 5. La bianchezza che ne' metalli introduce lo stagno…, spegne la rossezza che ha il rame, e quella giallezza che ha l'oro, di rosso o giallo facendolo bianchissimo.

2. Parlandosi di persona, vale Uccidere. Dant. Inf. 12. (C) È Obizzo da Esti, il qual per vero Fu spento dal figliastro su nel mondo. E Par. 4. Come Almeone, che di ciò pregato Dal padre suo, la propria madre spense.

Dicesi anche Spegner di vita. Bocc. Tes. 1. 10. (M.) Uomini in somma nel suo tenimento Non lasciassono entrar, se avean di lei La grazia cara: ma ciascuno spento Di vita fosse che vi si accostasse. Leop. cap. 90. Vo' che il ciuffo più non porti, Sol di questo mi contento, Nè sarà di vita spento, Poichè tanto amor gli porti.

T. D. 1. 5. Amor condusse noi ad una morte (Francesca e Paolo): Caina attende chi vita si spense. (Caina, il luogo ove punisconsi i traditorí de' fratelli in Inferno. Leggere in vita, pare contraddizione tra spegnere e vita. Più schietto questo, dove vita è senz'art., come altrove spesso.)

3. Trasl. Si dice di Tutte le cose cui si tolga vita, sentimento, vigore, o sim. Pallad. Genn. 14. (C) Tra loro si vuole l'erba ispegnere divellendola (cioè, sterparla in modo che più non rinasca). Dant. Par. 26. Mentr'io dubbiava, per lo viso spento Della fulgida fiamma che lo spense, Uscì uno spiro. But. ivi: La quale fiamma fu quella che spense la mia vita col suo smisurato splendore. Dant. Par. 26. La lingua ch'io parlai fu tutta spenta. But. ivi: La lingua ch'io parlai, cioè lo modo del parlare che io Adam usai, quando fui nel mondo, fu tutta spenta, cioè venne tutta meno. Borgh. Orig. Fir. 182. Una opinione di lunga mano, e confermata con l'uso, non si può così agevolmente spegnere (cioè, levare, annientare, tor via).S. Bern. Pist. 6. (Man.) Nota che la nostra carne umana si dêe pascere e nutricare, e i vizii spegnere e tagliare.

T. Petr. Rim. 2. 69. E mie speranze acerbamente ha spente. Prov. Tosc. 335. Il veleno si spegne col veleno. Prov. Sal. Regalo fatto di nascoso spegne le ire. – Spegnere le fiamme de' vizi. – Spegnere il desiderio.

[Cont.] Dell'impeto od urto d'un corpo in moto. G. G. N. sci. XIII. 246. In oggetto in tal modo situato… non si spegne e ferma tutto l'impeto e moto del perenziente, il quale sfuggendo passa oltre, continuando almeno in qualche parte a muoversi sopra la superficie del resistente opposto. E XIII. 329. Si ricerca la stanga essere molto grossa, e di legno assai duro, sicchè poco o nulla si pieghi; perchè, cedendo questa, l'urto si spegnerebbe nel torcerla.

4. [Camp.] Per Attutare, Ammansare, e simili. D. 1. 12. A questa ruina ch'è guardata Da quell'ira bestial ch'io ora spensi. E vuol dire: Da quell'infuriante Minotauro che io acchetai.

5. Spegnere, dicesi anche della calcina, e vale Gettar acqua sulla calcina viva. (M.) [Cont.] Bart. C. Arch. Alb. 52. 17. Lodano quella (calcina) che purgata dalle fiamme biancheggia, e che è leggiere e sonora, e che quando tu la spegni con assai scoppi faccia gran fumo. Mart. Arch. I. 8. Bisogna avere avvertenza che, immediate tratta (la calce) dalla fornace, sia spenta con grande quantità d'acqua; perchè la piccola quantità la incende, e trasmutala a similitudine di arena. [G.M.] Cellin. Vit. Di già era spenta parte della calcina.

[Sel.] Dicesi pur anco della calce viva quando si bagna con acqua o si tiene all'aria umida in modo che sfiorisca; cioè si disgreghi e cada in polvere. Si noti che la calce spenta all'aria non rimane identica con quella spenta coll'acqua.

6. Si dice anche del ferro rovente. [Cont.] Vas. Arch. I. Acqua di tanta virtù che, spegnendovi dentro i ferri bollenti, fa loro una tempera durissima. Biring. Pirot. IX. 6. Quando lo spegni infocato (l'acciaio) è bianco, lo chiamano d'argento.

[Cont.] D'altro metallo. Imp. St. nat. XXII. 12. Per far li fogli, fuso il rame, le si giungeranno gli altri due metalli; e, gettati in verghe, si spianaranno con lima; indi si batteranno col martello leggiermente, ricocendoli spesso, senza il spengerli in acqua. = Benv. Cell. Oref. 9. (Man.) Quando è gettata (la verga di rame) e fredda, limisi poi molto bene; indi si batta col piano del martello leggermente, ricocendola spesso, nè mai spengasi in acqua, ma lascisi freddare da per sè senza mai soffiarvi dentro.

[Cont.] Delle pietre roventi. Tratt. Arte mus. I. 13. Pietre nere della marina, e mettile in fornello, e falle ben focose, e spegnile così focose nell'acqua fredda. Biring. Pirot. III. 2. Alcune (miniere) sono che vogliouo esser spente quando le sono infocate nell'acqua una o due volte.

7. Per Distruggere, Bruciare, Ridurre al niente. Non com. – Borgh. Orig. Fir. 263. (M.) Essendo già da tante e tante centinaia d'anni avanti spenti tutti i libri pubblici dell'archivio. E 267. Cicerone non volendo che un monumento che disegnava lasciare per memoria della figliuola, per mutamento de' padroni o per qual che e' si fosse altro accidente, si potesse mai spegnere, ed in quanto e' poteva eternarlo, l'accompagnò con una cappella, o tempietto. Varch. Stor. 4. 85. Opera empia veramente, e da dover essere non solo biasimata, ma spenta.

[Cont.] Delle ricchezze. Comp. St. 115. Molti gravi pesi imposono, e molte imposte, e molti danari tolsono loro; molte ricchezze spensono.

8. Per Cancellare. Non com. – Dant. Purg. 15. (C) Procaccia pur che tosto sieno spente, Come già son le due, le cinque piaghe. Mil. M. Pol. 144. Scrivono in sulla porta della casa tutti gli uomini degli osti suoi il die che vi vengono; e 'l die che se ne vanno, sì spengono la scrittura. [G. Fal.] Din. Comp. Cron. l. III. Ponendo pena a chi le dipignesse (le aquile imperiali), e le dipinte non ne spegnesse.

9. Spegnere, parlandosi di debiti, o sim. Più com. Estinguerli. Varch. Stor. 13. 499. (Man.) In quest'anno s'ordinò, per ispegnere il monte de' quattro milioni, che i crediti suoi si distribuissero nelle doti dei figliuoli dei cittadini legittimi e naturali, così maschi come femmine.

10. Detto del singhiozzo, vale Farlo cessare. Non com. – Cr. 6. 6. 2. (Man.) Hae ancora proprietà (il seme dell'aneto) di spegnere il singhiozzo fatto per ripieno.

11. E detto della sete, vale Cacciarla, Cavarla, Estinguerla. M Aldobr. (C) Ha virtù di raffreddare il grande calore della febbre, e tolle e spegne la sete. Petr. Canz. 9. 1. part. I. Chi non ha l'auro, o 'l perde, Spenga la sete sua con un bel vetro. Cavalc. Discipl. Spir. 138. Come l'acqua, che altri ha in mano, non ispegne la sete della bocca; così l'oro in borsa non può tor la sete del cuore. T. Cresc. 3. 16. (sitim restinguere). [G.M.] Tass. Gerus. 7. 10. Spengo la sete mia nell'acqua chiara, Che non tem'io che di venen s'asperga.

12. Detto dell'appetito, vale Estinguerlo. Vit. SS. Pad. 1. 141. (M.) L'Angelo toccandogli i piedi e la bocca fecelo sano, e diedegli per divina virtude grande sapienza, e scienzia, e spensegli ogni appetito di mangiare.

13. Dicesi anche della farina, e vale Gettar acqua sopra la farina per ridurla in pasta. (M.)

14. (Mus.) [Ross.] Dicesi del suono o delle vibrazioni che lo producono, e vale Farlo cessare. Bart. Suon. 3. 3. 116. Stoppa, materia quanto più soffice, tanto più atta a spegnere il tremore.

15. [Val.] Spegnersi, per Venir meno. Pucc. Guerr. Pisan. 2. 6. Gli fece onor, che mai non gli si spense. (Così non usit.)

16. Spegnersi, si dice anche propriamente delle famiglie, allora che manca la successione. G. V. 4. 11. 1. (C) E tutto il poggio di Montughi fu loro, e oggi sono spenti. Segr. Fior. As. 1. Non sono ancora al tutto spenti I suoi consorti.

T. Dicono anche: Una preziosa esistenza si spense (della morte d'uomo illustre. Ma è modo falso).

17. Spegnersi il mondo d'alcuna persona o cosa, vale Restare il mondo senza alcuna persona o cosa. Cecch. Dot. 3. 2. (M.) Ha paura che il mondo si spenga di fanciulle.

Spegnersi il seme, come de' can gialli. (M.) V. GIALLO, § 1.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: spegnemmo, spegnendo, spegnente, spegnenti, spegnerà, spegnerai, spegneranno « spegnere » spegnerebbe, spegnerebbero, spegnerei, spegneremmo, spegneremo, spegnereste, spegneresti
Parole di otto lettere: spegnerà « spegnere » spegnerò
Lista Verbi: speculare, spedire « spegnere » spelacchiare, spellare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): intrattenere, ottenere, riottenere, venere, capelvenere, ingegnere, bioingegnere « spegnere (erengeps) » rispegnere, menzognere, capinere, onere, bianconere, rossonere, cernere
Indice parole che: iniziano con S, con SP, iniziano con SPE, finiscono con E

Commenti sulla voce «spegnere» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze