Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «stordire», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Stordire

Verbo
Stordire è un verbo della 3ª coniugazione. È un verbo regolare, sia transitivo che intransitivo. Ha come ausiliare sia avere che essere. Il participio passato è stordito. Il gerundio è stordendo. Il participio presente è stordente. Vedi: coniugazione del verbo stordire.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di stordire (disorientare, tramortire, sbalordire, frastornare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Liste a cui appartiene
Verbi relativi all'odore [Stomacare « * » Stuccare]
Giochi di Parole
La parola stordire è formata da otto lettere, tre vocali e cinque consonanti.
Divisione in sillabe: stor-dì-re. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: dorresti, striderò, stridore.
stordire si può ottenere combinando le lettere di: tris + [orde, rode]; ter + [dorsi, sidro]; serri + dot.
Componendo le lettere di stordire con quelle di un'altra parola si ottiene: +tic = descrittori; +mie = dimoreresti; +mal = dimostrarle; +[ami, mai, mia] = dimostrerai; +mie = dimostrerei; +[csi, ics, sci, ...] = discorresti; +caì = discorriate; +ano = disertarono; +[adì, dai, dia] = disidraterò; +[sui, usi] = disostruire; +psi = disporresti; +sta = dissotterra; +sto = dissotterro; +caì = distorcerai; +chi = districherò; +[evi, vie] = divoreresti; +sei = esordiresti; +nei = indoreresti; +una = indorsature; +nei = ordineresti; +pur = produrresti; +gip = progredisti; ...
Vedi anche: Anagrammi per stordire
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: stordirà, stordirò, stordite, stormire.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: storie, store, strie, stie, sordi, sorde, sodi, sode, soie, sire, tori, torre, orde.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: stordirei, stordirle.
Parole con "stordire"
Iniziano con "stordire": stordirei, stordiremo, stordirete, stordirebbe, stordiremmo, stordireste, stordiresti, stordirebbero.
Parole contenute in "stordire"
dir, ire, sto, dire, ordì, tordi, ordire, stordì. Contenute all'inverso: eri.
Incastri
Si può ottenere da store e dir (STORdirE).
Inserendo al suo interno est si ha STORDIRestE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "stordire" si può ottenere dalle seguenti coppie: stordiamo/amore, stordii/ire, stordimenti/mentire, stordimento/mentore, stordita/tare.
Usando "stordire" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * diremo = stormo; * direte = storte; * rete = stordite; * reti = storditi; intesto * = interdire; investo * = inverdire; * evi = stordirvi; * resse = stordisse; * ressi = stordissi; * reste = stordiste; * resti = stordisti; * ressero = stordissero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "stordire" si può ottenere dalle seguenti coppie: storni/indire, stordita/atre, stordito/otre.
Usando "stordire" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = stordita; * erte = stordite; * erti = storditi; * erto = stordito; * errai = stordirai.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "stordire" si può ottenere dalle seguenti coppie: test/ordirete.
Usando "stordire" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: ordirete * = test; * test = ordirete.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "stordire" si può ottenere dalle seguenti coppie: stormo/diremo, storte/direte, stordii/rei, stordisse/resse, stordissero/ressero, stordissi/ressi, stordiste/reste, stordisti/resti, stordite/rete, storditi/reti.
Usando "stordire" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: interdire * = intesto; inverdire * = investo; * tare = stordita; * amore = stordiamo; * aie = stordirai; * mie = stordirmi; * tiè = stordirti; * vie = stordirvi; * remore = stordiremo; * mentore = stordimento.
Sciarade incatenate
La parola "stordire" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: sto+ordire, stordì+ire, stordì+dire, stordì+ordire.
Intarsi e sciarade alterne
"stordire" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: sordi/tre, sorde/tir.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "stordire"
»» Vedi anche la pagina frasi con stordire per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Stai per stordire tutti con quella radio a tutto volume.
  • Adesso basta con quella tromba, vuoi stordire tutto il vicinato?
  • L'intenso profumo che mia nipote aveva addosso mi fece stordire.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Maravigliarsi, Ammirare, Strabiliare, Trasecolare, Stupire, Rimanere stupefatto, Istupidire, Stordire, Rimanere stordito; Maraviglia, Ammirazione - Uno si maraviglia di cosa che non si aspettava; come di qualità o merito riconosciuto in chi prima si credeva da meno: non è certamente sentimento lusinghiero per chi lo inspira, ed è sovente ingiustizia in chi lo prova o l'esprime. Stupire è più; è maravigliarsi in sommo grado, rimanere quasi stupido: esprime in maggior grado lo stesso sentimento. La maraviglia può indicare dispetto; lo stupore, ignoranza: dite a un ignorante che la terra gira e corre nello spazio, e lo vedrete stupire: dite ad un amico che il quadro o l'opera di cui si sente tanto a parlare, che ognun loda, è vostra, e lo vedrete, l'ingenuo! fare le maraviglie. Si rimane stordito da cosa che faccia colpo forte e improvviso; si trasecola nel vedere o sentire cosa che pareva incredibile: si strabilia o credesi strabiliare quando si vede cosa talmente strana da non credere agli occhi proprii: trasecolare è un credersi fuori di senno; strabiliare, un credersi fatto giuoco d'un'illusione de' sensi: nel servirsi di questi verbi avvi esagerazione sempre o quasi sempre. Ammirare si direbbe l'opposto di maravigliarsi, poichè è tributar lode sincera: così ammirazione opposto di maraviglia. La sorpresa sta fra uno e l'altro di questi sentimenti: può essere dolce e crudele: vien sempre da cosa inaspettata che scuote l'animo prendendolo così all'improvviso da fargli senz'altro sentir subito il piacere o il dolore. Rimanere stupefatto è più che stupire; almeno è più visibile: chi rimane stupefatto, resta lì interdetto e non sa più che si faccia, che si dica; il colpo che ci fa rimanere stupefatti o è più forte, o lo sentiamo più vivamente. Istupidire è rendere altrui stupido, come stupido, coi cattivi trattamenti o con altro qualunque mezzo; ha eziandio significato neutro. Stordire è rompere il capo ad alcuno con rumore, o colla soverchia loquacità, o altrimenti. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Stordire - e † STORDARE. V. a. Far rimanere attonito, sbalordito. Il Menagio lo dice variaz. di Stolidire. E il Forcellini, Stultus da Stolidus, e per sinc. Stoldus. Stultesco, in Plaut. Fr. Etourdir. Fav. Esop. P. N. 97. (C) Col suo gridar bestiale stordisce gli altri uomini, e impauriscegli. Omel. S. Greg. Apertamente stordisce i peccatori. Varch. Ercol. 61. Stordire, onde nasce stordito e stordigione, è verbo così attivo come neutro, perchè così si dice: io stordisco a questo romore; come: tu in stordisci colle tue grida; ovvero: i tuoi gridi mi stordiscono. Cin. Rim. 157. (Man.) E non crediate che il tambur mi storda, Che so veder ciò che gli amici scorda.

T. Rumore, Loquacità che stordisce gli orecchi. Al. Manz. Il mormorío di questi vermi ti stordisce. – Grandezza che stordisce. – Spettacolo che stordisce.

2. N. ass. e pass. Sbalordire, Rimaner attonito, o per romore, o per colpo che t'abbia rintronato il capo, o per qualche impensato e maraviglioso avvenimento. Liv. M. Dec. 1. 41. (C) Il Re fue stordito del subitano colpo. Bocc. Nov. 1. g 3. Udendo costui parlare, il quale ella teneva mutolo, tutta stordì. [Pol.] E nov. 9. g. 3. Guglielmo, vedendo questo, stordì forte. = Tass. Ger. 20. 139. (C) L'altro da lui con sì gran colpo è giunto Sovra i confin della sinistra guancia, Che ne stordisce in sulla sella. Sagg. nat. esp. 117. Un ranocchio si stordi prestissimo e gonfiò tutto notabilmente.

[G.M.] Cose da stordire, Che fanno stordire (per maraviglia, o sim.)
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: stordimenti, stordimento, stordimmo, stordirà, stordirai, stordiranno, stordirci « stordire » stordirebbe, stordirebbero, stordirei, stordiremmo, stordiremo, stordireste, stordiresti
Parole di otto lettere: stordirà « stordire » stordirò
Lista Verbi: stoppare, storcere « stordire » storicizzare, stornare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): imbastardire, interdire, inverdire, rinverdire, ordire, sbalordire, esordire « stordire (eridrots) » disdire, udire, plaudire, applaudire, riapplaudire, esaudire, accudire
Indice parole che: iniziano con S, con ST, iniziano con STO, finiscono con E

Commenti sulla voce «stordire» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze