Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «ordire», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Ordire

Verbo
Ordire è un verbo della 3ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è ordito. Il gerundio è ordendo. Il participio presente è ordente. Vedi: coniugazione del verbo ordire.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola ordire è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: or-dì-re. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: dorrei, orride (scambio di consonanti), riderò, roride.
Componendo le lettere di ordire con quelle di un'altra parola si ottiene: +ano = aderirono; +ana = adornerai; +abs = adsorbire; +[amo, moa] = aerodromi; +gag = aggredirò; +ama = arrediamo; +[dan, dna] = arridendo; +sta = artrodesi; +ace = coaderire; +tac = corredati; +cin = corredini; +con = corredino; +tic = creditori; +ace = decorerai; +led = deriderlo; +[sai, sia] = derisoria; +sei = derisorie; +sii = derisorii; +osi = derisorio; ...
Vedi anche: Anagrammi per ordire
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: ardire, ordine, ordirà, ordirò, ordite.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: orde.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: ordirei.
Parole con "ordire"
Iniziano con "ordire": ordirei, ordiremo, ordirete, ordirebbe, ordiremmo, ordireste, ordiresti, ordirebbero.
Finiscono con "ordire": esordire, stordire, sbalordire.
Contengono "ordire": esordirei, stordirei, esordiremo, esordirete, stordiremo, stordirete, esordirebbe, esordiremmo, esordireste, esordiresti, sbalordirei, stordirebbe, stordiremmo, stordireste, stordiresti, sbalordiremo, sbalordirete, esordirebbero, sbalordirebbe, sbalordiremmo, sbalordireste, sbalordiresti, stordirebbero, sbalordirebbero.
»» Vedi parole che contengono ordire per la lista completa
Parole contenute in "ordire"
dir, ire, dire, ordì. Contenute all'inverso: eri.
Incastri
Si può ottenere da ore e dir (ORdirE).
Inserendo al suo interno est si ha ORDIRestE; con nato si ha ORDInatoRE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "ordire" si può ottenere dalle seguenti coppie: ora/adire, orbene/benedire, ordiamo/amore, ordii/ire, ordine/nere, ordita/tare, orditore/torere, orditura/turare.
Usando "ordire" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * rena = ordina; * rene = ordine; * reni = ordini; * rete = ordite; * reti = orditi; * regni = ordigni; * regno = ordigno; * renai = ordinai; * resse = ordisse; * ressi = ordissi; * reste = ordiste; * resti = ordisti; * renale = ordinale; * renali = ordinali; * renano = ordinano; * renato = ordinato; * retore = orditore; * retori = orditori; * ressero = ordissero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "ordire" si può ottenere dalle seguenti coppie: orni/indire, ordita/atre, ordito/otre.
Usando "ordire" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = ordita; * erte = ordite; * erti = orditi; * erto = ordito; * errai = ordirai; * eridologi = orologi; spero * = spedire; impero * = impedire; interro * = interdire; * erniate = ordiniate; rinverrò * = rinverdire.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "ordire" si può ottenere dalle seguenti coppie: fiordi/refi, mordi/rem.
Usando "ordire" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * fiordi = refi; refi * = fiordi.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "ordire" si può ottenere dalle seguenti coppie: ori/direi, ordigni/regni, ordigno/regno, ordii/rei, ordina/rena, ordinai/renai, ordinale/renale, ordinali/renali, ordinano/renano, ordinato/renato, ordine/rene, ordini/reni, ordisse/resse, ordissero/ressero, ordissi/ressi, ordiste/reste, ordisti/resti, ordite/rete, orditi/reti, orditore/retore, orditori/retori.
Usando "ordire" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * benedire = orbene; * nere = ordine; * tare = ordita; * amore = ordiamo; * aie = ordirai; * remore = ordiremo; * torere = orditore; * turare = orditura.
Sciarade incatenate
La parola "ordire" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: ordì+ire, ordì+dire.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "ordire" (*) con un'altra parola si può ottenere: te * = tordiere; * nei = ordinerei; * tic = orditrice; * neet = ordinerete; celle * = cordelliere; * nesti = ordineresti; conato * = coordinatore.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "ordire"
»» Vedi anche la pagina frasi con ordire per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Mio padre non è capace di ordire e tramare qualcosa, neppure contro coloro che l'hanno danneggiato in maniera così violenta!
  • Ci vuole un'ottima esperienza e conoscenza del legname per ordire l’ossatura lignea di una costruzione.
  • Il mio amico scrittore è in crisi: non riesce più ad ordire un romanzo!
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Macchinare, Ordire, Tramare, Tessere - Macchinare dà idea di gran lavoro e di gran raggiro, trattandosi di insidie, e persecuzioni o attentati. Ordire è fare i primi pensieri, congegnare le prime fila dell'insidia. Tramare è far concorrere i mezzi al fine, quasi metter la trama alla tela. Tessere è il venire all'atto e disporre ogni cosa all'effetto di nuocere altrui; e si accompagna sempre con la voce Inganni, o Insidie, o simili. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Macchinare, Meditare, Ordire, Tessere, Tramare - Macchinare è meditare profondamente per ordire e tessere qualche progetto. Meditare è generico; si medita su qualche massima di morale, su qualche punto di religione, sui casi avversi della vita, su cosa importante che ci venne detta o proposta. Macchinare è come far macchine, castelli in aria, cose che per lo più non reggono alla prova. Ordire è proprio disporre in capo le prime fila d'un progetto; tesserlo è lavorarvi attorno maggiormente, e, come progetto, quasi finirlo: tessere è più, poichè dicesi: tessere una trama, ordire un inganno; tramare non saprei dire perchè mi paia più ancora; ma forse è perché la trama è più lunga dell'orditura e più nascosta; ma certo direi tramare una congiura, un tradimento, meglio che ordire o tessere. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Ordire - V. a. Distendere, e Mettere in ordine le fila in sull'orditojo. per fabbricare la tela. Aureo lat. Bocc. Nov. 3. g. 3. (C) Veggendo lui ancora con tutte le sue ricchezze da niuna altra cosa essere più avanti, che da saper divisare un mescolato, o fare ordire una tela. [Cont.] Stat. Sen. Lan.240. Ciascheduno di loro (tessitori) debbia ordire tanto longa la tela, che torni la pezza X canne e ij braccia di tessuta, e non meno. Bandi Fior. XXVIII. 31. 14. Li rasi alla veneziana si debbino ordire di fila ottomila cinquecento e cinquanta cannoni in volte ottantacinque al più, e devino essere di larghezza del braccio di seta veneziano.

T. Prov. Tosc. 174. Chi vuol lavor gentile, ordisca grosso e trami sottile (prima sodezza e forza, poi delicatezza. Qui fig.).

T. Prov. Tosc. 71. Uno ordisce la tela, e l'altro la tesse. (Berni). E 130. L'uomo ordisce, e la fortuna tesse.

[Cont.] Ass. Stat. Por S. Maria, II. 18. Lavoro, manifattura, o opera compresi nella dett'arte (de' setaiuoli); e massime concernenti l'esercizio del trarre, filare, pettinare, torcere, incannare, tignere, ordire, tessere, o alcun'altro mestiero, ed esercizio sottoposto alla dett'arte.

[Cont.] In forza di sost. Cit. Tipocosm. 409. L'ordire, far le spuole, metter in telaro, tessere.

2. Per estens. Petr. Madrig. 3. 1. part. I. (M.) Un laccio, che di seta ordiva, Tese fra l'erba. Pallad. cap. 13. (M.) Ed in questo voto ordi (ordisci) sei ritorte incatenate di gineprajo, o di bosso. Un mod. I suoi Latebrosi viluppi ordì la selva.

Petr. Canz. 2. 5. part. II. (C) Che spezzò 'l nodo, ond'io temea scampare, Nè trovar puoi, quantunque gira il mondo, Di che ordischi 'l secondo.

[Cont.] Dell'orditura dei gabbioni, o d'altro lavoro di panierajo. Capob. Cor. mil. 38. Si ordiscono e si tessono (detti gabbioni) fuori del luogo dove hanno ad esser posti, per comodità di poterli portare dove ritorna il comodo.

[Cont.] Nelle fabbriche. Ove sia scarsezza di mattoni ed abbondanza di legnami, se ne fa l'intelaiatura, e poi si riempie con pietre Dicesi pure delle centine, delle incavallature, e sim. tutte di legname. Scam. V. Arch. univ. II. 12. 50. Lequa'cose vediamo anco a' tempi nostri non solo che osservano a fare le povere genti alpine, e d'altri luoghi silvestri; ma anco la maggior parte delle città di Germania, per l'abbondanza de' legnami, ordiscono di travi tutti i loro edifici, così dentro come fuori, e poi li rimurano fra mezzo. Serlio, Arch. VII. 242. Sopra la copertura sarà una colombaia, la quale posarà sopra le quattro colonne segnate T, sopra le quali coloane saranno travi armati; ed essa colombaia sarà ordita di legnami ben legati, e poi riempite le pareti di mattoni. = Tass. Ger. 16. 1. (M.) D'intorno inosservabile e confuso Ordin di logge i demon fabri ordiro.

[Cont.] Disporre le funi da una carrucola all'altra nelle taglie con quell'ordine che è richiesto dalla loro formazione. Barbaro, Arch. Vitr. 447. Le taglie ed i menali al sopradetto modo saranno ordite. Capob. Cor. mil. 45. v. Siano ordite le due taglie con il capo del prodeno.

[Cont.] Ass. Cart. Art. ined. G. III. 110. Della grossezza a me pareva di 4 libre il braccio (il canapo) stesse bene, nondimeno mi rimetteva che lo facessero morbido per cagion di poter ordire nelle taglie, acciò non fusse zolico.

[Cont.] Disporre i tiranti degli stantuffi nelle trombe. Dudleo, Arc. mare, IV. 16. Le trombe dei detti vascelli quadri sieno ordite con calene di ferro, all'usanza delle rambargie regie d'Inghilterra, perchè così sono più sicure e gettano iuori in bisogno molto maggiore quantità dell'acqua che fusse entrato dentro al vascello.

3. Trasl. Petr. Son. 7. part. III. (C) S'Amore, o Morte non dà qualche stroppio Alla tela novella ch'ora ordisco. Borgh. Orig. Fir. 239. (M.) Vi vo finalmente risolvendo in questa sentenza, che quest'opera… fusse piuttosto ordita, o imbastita, che noi vogliam dire, che interamente tessuta. Ar. Fur. 31. 81. Lungo sarà se tutte in verso ordisco, Le cose, che gli fur quivi dimostre. [Pol.] Montemagn. Son. 27. Non ordite più funi al mio martoro. [Cont.] Picc. A. filos. nat. 11. v. La quale (filosofia) perchè in due parti principalmente si divide, speculativa ed attiva… io dell'una e dell'altra di queste parti le più importanti cose ho ordite, ed in gran parte intessute in così fatta disposizione.

4. Per Macchinare. G. V. 11. 6. 8. (C) Egli avrebbe aoprato ogni abbassamento, e dannaggio de' Fiorentini, e già l'avea ordito. T. Ordire congiure contro di lui.

Ass. T. Gli ordiva contro.

Ar. Fur. 1. 51. (M.) Ma alcuna finzione alcuno inganno Di tenerlo in speranza ordisce e trama.

5. † Per Cominciare. Petr. cap. 9. (C) Ma Nino, ond'ogni storia umana è ordita, Dove lass'io? [Camp.] S. Gir. Pist. 38. Sicchè degnamente ciascuno possa fare beffe di noi di così insalata orazione, e che da noi si ordisca da uno novo la battaglia Trojana. Oraz. Orditur ab ovo.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: ordiniate, ordinino, ordinò, ordino, ordirà, ordirai, ordiranno « ordire » ordirebbe, ordirebbero, ordirei, ordiremmo, ordiremo, ordireste, ordiresti
Parole di sei lettere: ordirà « ordire » ordirò
Lista Verbi: orchestrare, ordinare « ordire » orecchiare, organizzare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): ardire, ingagliardire, ringagliardire, imbastardire, interdire, inverdire, rinverdire « ordire (eridro) » sbalordire, esordire, stordire, disdire, udire, plaudire, applaudire
Indice parole che: iniziano con O, con OR, iniziano con ORD, finiscono con E

Commenti sulla voce «ordire» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze