Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «stringere», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Stringere

Verbo
Stringere è un verbo della 2ª coniugazione. È un verbo irregolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è stretto. Il gerundio è stringendo. Il participio presente è stringente. Vedi: coniugazione del verbo stringere.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di stringere (impugnare, serrare, chiudere, accostare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Liste a cui appartiene
Verbi tattili [Sfiorare « * » Tastare]
Giochi di Parole
La parola stringere è formata da nove lettere, tre vocali e sei consonanti.
Divisione in sillabe: strìn-ge-re. È un trisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: restringe.
stringere si può ottenere combinando le lettere di: tris + [green, negre]; [entri, inter, terni, ...] + gres.
Componendo le lettere di stringere con quelle di un'altra parola si ottiene: +ara = arrangeresti; +dee = denigrereste; +dei = denigreresti; +[adì, dai, dia] = disintegrare; +[adì, dai, dia] = disintegrerà; +[dio, odi] = disintegrerò; +mie = germineresti; +evo = governeresti; +[eta, tea] = gratinereste; +tai = gratineresti; +ani = ingraneresti; +osé = ingrosserete; +osé = insorgereste; +osi = insorgeresti; +osa = integrassero; +tee = integrereste; +tiè = integreresti; +osa = interrogasse; +tao = interrogaste; ...
Vedi anche: Anagrammi per stringere
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: stringerà, stringerò, stringete.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: stingere.
Altri scarti con resto non consecutivo: strige, strie, stinge, stie, sire, sere, trine, tingere, tinge, tigre, nere.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: astringere, stringerei, stringerle.
Parole con "stringere"
Iniziano con "stringere": stringerebbe, stringerebbero, stringerei, stringeremmo, stringeremo, stringereste, stringeresti, stringerete.
Finiscono con "stringere": astringere, restringere, costringere, ricostringere.
Contengono "stringere": costringerei, restringerei, costringeremo, costringerete, restringeremo, restringerete, costringerebbe, costringeremmo, costringereste, costringeresti, restringerebbe, restringeremmo, restringereste, restringeresti, costringerebbero, restringerebbero.
»» Vedi parole che contengono stringere per la lista completa
Parole contenute in "stringere"
ere, ring, stringe. Contenute all'inverso: regni.
Incastri
Inserito nella parola coi dà COstringereI; in rei dà REstringereI; in como dà COstringereMO; in cote dà COstringereTE; in remo dà REstringereMO; in rete dà REstringereTE; in coste dà COstringereSTE; in costi dà COstringereSTI; in reste dà REstringereSTE; in resti dà REstringereSTI.
Inserendo al suo interno est si ha STRINGERestE.
Lucchetti
Usando "stringere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: costringe * = core; * rete = stringete; * rendo = stringendo; * evi = stringervi; * resse = stringesse; * ressi = stringessi; * reste = stringeste; * resti = stringesti; * egli = stringergli; * ressero = stringessero.
Lucchetti Riflessi
Usando "stringere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erte = stringete; * errai = stringerai.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "stringere" si può ottenere dalle seguenti coppie: costringe/reco.
Usando "stringere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * costringe = reco; reco * = costringe.
Lucchetti Alterni
Usando "stringere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: core * = costringe; * aie = stringerai; * mie = stringermi; * tiè = stringerti; * vie = stringervi; * remore = stringeremo; * glie = stringergli.
Sciarade incatenate
La parola "stringere" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: stringe+ere.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "stringere" (*) con un'altra parola si può ottenere: col * = costringerle.
Frasi con "stringere"
»» Vedi anche le pagine frasi con stringere e canzoni con stringere per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Qualcuno diceva di stringere i denti ed andare avanti. Ma se hai la dentiera come si fa?
  • Se vuoi conoscere bene una persona, devi prima stringere con lei una profonda amicizia.
  • E' consuetudine stringere la mano quando ci viene presentata una persona.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Stringere, Strizzare - Stringere è propriamente il serrare fortemente un corpo o tra le mani, o tra le braccia, o in una morsa, o simili. - Strizzare è premer con le mani o una frutta, o limoni, per farne uscire il sugo, ed anche avvolgere torcendo fortemente un panno bagnato per farne uscire tutta l'acqua. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Comprimere, Premere, Pigiare, Pestare, Ammaccare, Acciaccare, Schiacciare, Stringere - Si comprime da ogni banda, cioè or di qua, or di là; si preme di sopra: perciò forse da premere viene opprimere.

« Pigiare è un premere or più or meno leggermente. Si pigiano gli uomini in una folla, un corpo molle, un dito; si pigiano l'uve co' piedi per farne vino; si pigiano anche cose molli, si pestano cose dure. Si pesta per tritare, si pesta per battere ». Romani.

L'ammaccatura intacca la superficie d'un corpo, e non tutta quanta d'ordinario, ma in un qualche punto soltanto; s'acciaccano parti più interne ed essenziali; ond'è che dall'ammaccatura si risana, dall'acciacco gli è ben più difficile; quelli della vecchiaia o da precoci malanni accompagnano fino alla tomba peggiorando ogni dì più. Schiacciare è far perdere ad un corpo la sua forma rilevata (quando l'ha); se è corpo organico già non vi resiste, e perisce alla prova, se è molle cede e prende la forma voluta, se è duro o resiste o si spezza. Lo stringere è un far sì che un corpo o molti, stretti assieme, occupino meno posto che nel loro stato naturale. Si stringono, così Lambruschini, per farne un sol tutto, le cose compresse, le pestate e le ammaccate talvolta. L'uva pigiata si stringe sotto lo strettoio. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Stringere - e men com. STRIGNERE. V. a. e N. pass. Lat. Stringo. Gr. Σφίγγω. Accostare con forza e violenza le parti insieme, ovvero l'una cosa coll'altra. Bocc. Nov. 2.g. 2. (C) Poichè mille volte, desiderosamente stringendolo, baciato l'ebbe…, nella camera se ne andarono. E nov. 1. g. 4. Stringendosi al petto il morto cuore, disse… E nov. 7. g. 5. Da queste parole vennero a pigliarsi per mano, e strignersi. Petr. Canz. 17. 2. part. I. Deh stringilo, or che puoi. Bern. Orl. Inn. 15. 48. Strigneva i denti e dicea: traditore, Fa', se sai, che di qui non puoi campare. [Cont.] Zab. Cast. Ponti, 1. L'ulivella venga a riempire strettamente l'incavo, e che fermata che sia con la cavicchia, non possa uscire da esso se non si sfalda la pietra, o non si scompone l'ulivella; e perchè questa stringa da per tutto, occorrendo, si calza con mollette o biette ancora nella lunghezza dell'incavo. Florio, Metall. Agr. 127. Perch'ella (la cassa) è quadra, però si lega e strigne con tre piastre quadre di ferro, ed oltre a quelle per tutto si fortificano con ottime spranghe di ferro. Cell. Oref. 25. Si fa entrare l'una intaccatura nell'altra, e con bella discrezione si stringe con il martello, tenendo di dentro una ancudine tonda… di modo che il colpo di martello non percuota in vano.

[Cont.] N. ass. Dalla Croce. G. Cir. 34. 40. Il membro apostemato non sopporta se non legatura uguale, e che non stringa.

2. [Cont.] Far più stretto checchessia. Cell. Scul. 4. Di poi che l'è arrivata a questo segno (la fornace), si debbe strignere la sua parte di sopra un ottavo di braccio per ogni verso. Bart. C. Arch. Alb. 293. 20. I rimedii per questi difetti son questi, il ristrignere, il nettare, il chiudere. I fiumi si stringono con gl'argini; fa che la linea de gli argini non sia repente, ma stringa e serri a poco a poco i fianchi. G. G. Sist. I. 394. Mille che hanno osservato ne' gatti stringersi e allargarsi assaissimo la pupilla dell'occhio. Leo. da Vinci, Moto acque, II. 59. L'acqua che si stringe si viene a profondare; e dove s'allarg, s'abbassa di profondità, essendo il fondo di eguale obliquità.

[Cont.] N. ass. Vas. V. Pitt. Scul. Arch. III. 184. Dove finiva il cornicione, si partiva la sua costola per ciascuno (de' sodi), allargando da piè, e stringendo da capo, in tutto sedici costole, larghe palmi cinque. Biring. Pirot. VII. 1. Il muro da canto stringa a poco a poco verso l'entrata delle fiamme, e l'altro muro da fronte stringa in fondo e s'allarghi da capo.

[Cont.] Stringere il compasso. Diminuire la distanza delle due punte. G. G. Comp. XI. 224. Si piglierà l'intervallo tra i punti 100 100, stringendo un poco il compasso. Danti, Astrol. 33. Ponendo un piede del compasso sopra il detto diametro, trova il centro della prima ora ineguale, stringendo ed allargando tanto le seste, che elle passino per il centro del dorso. Fal. Vas. quadri, II. 30. Se non venisse giusto alle miglia o leghe cento dell'ultima misura, già più volte compassate, stringere il compasso fino al luogo che vuole misurare, e quello riportarlo alla colonna delle miglia.

3. Trasl. Bocc. Nov. 3. g. 7. (C) Tanto l'affezion del figliuol lo strinse, che egli non pose l'animo allo 'nganno fattogli dalla moglie. E nov. 8. g. 10. Che il legame dell'amistà troppo più stringa, che quel del sangue e del parentado. Dant. Par. 32. Ma io ti solverò forte legame, In che ti stringon li pensier sottili.[Camp.] E Conv. IV. 27. O misera, misera patria mia! quanta pietà mi strigne per te, qual volta leggo, qual volta scrivo cosa che a reggimento civile abbia rispetto! = M. V. 1. 96. (C) Il Conte si scusò, che non potea, ch'era forte stretto dalle gotti (cioè, tormentato). Tac. Dav. Ann. 3. 66. Meno strignevano que' figliastri al patrigno, che questo nipote all'avolo (cioè, gli erano meno a cuore; il testo lat. ha: levior necessitudo). Fior. It. 324. (M.) Tanto lo strinse la pietà paternale, che per difendere lo padre si mise alla morte. [Val.] Fortig. Ricciard. 10. 1. Nè le sue voglie ognor strigne e raffrena A' cenni altrui. [Camp.] D. 2. 22. Mia benvoglienza inverso te fu quale Più strinse mai di non vista persona.

4. Pur fig., per Costringere, Violentare, Sforzare. Dant. Purg. 29. (C) Ch'altra spesa mi strigne, Tanto che 'n questa non posso esser largo. E Par. 6. Ma la condizïone Mi stringe a seguitare alcuna giunta. Bocc. Nov. 10. g. 5. Vide colui, il quale starnutito avea, e ancora starnutiva, a ciò la forza del solfo strignendolo. E nov. 5. g. 9. Cominciò molto a strignere e a sollicitar Bruno. E nov. 10. g. 10. Voi mi strignete a quello che io del tutto avea disposto di non far mai. Cas. Lett. 65. Se e' par dunque al Vescovo di tornare a ragionare col Conte, come da sè, e stringerlo, e mostrargli le comodità che egli troverà più in noi, che in alcuno altro,… Guicc. Stor. 18. 107. (M.) Nel qual tempo, preso animo della prosperità dei successi, strigneva con parole alte il Papa a dichiararsi per la lega. Borgh. Rip. 455. (Man.) Trapasso molte altre cose e ritratti maravigliosi fatti da lui, perchè il tempo mi strigne. Menz. Lett. Red.127. V. S. si ritrova in Firenze, e forse libera dalle brighe, che sogliono stringerla di continuo.

5. Stringere o Stringersi, per Accostare o Accostarsi insieme. Unire o Unirsi. Dant. Inf. 9. (C) Gridavan sì alto, Ch'i' mi strinsi al poeta per sospetto. E Par.11. Ben son di quelle che temono il danno, E stringonsi al pastor. E 22. Così mi disse; e indi si ricolse Al suo collegio, e 'l collegio si strinse. Amet. Pr. 3. Che più di costui, le molte lode in poche parole strignendo, diremo? Petr. Son. 185. part. I. Seco si stringe, e dice a ciascun passo: Deh fosse or qui (cioè, si raccoglie in se medesimo). E Canz. 3. 3. part. II. Chè pur tanta baldanza al mio cor diedi, Ch'i' le mi strinsi a' piedi. E cap. 1. Allor mi strinsi a rimirar s'alcuno Riconoscessi nella folta schiera. G. V. 11. 76. 1. Addì 21 d'Aprile si strinsono presso alle porte di Verona al gittare d'un balestro. [Cont.] Garimb. Cap. Gen. 502. Gli archibugi e le picche, e l'altre armi lunghe che oggi si usano, tengono lontani i soldati, e, non permettendo che si stringhino, non permettono anco che si faccia così grande occisione, e, prima che siano scaricati da gli archibugieri tre o quattro volte gli archibugi, un esercito… comincia a piegare.

6. Per Condensare, Rendere denso. Art. Vetr. Ner. 1. 1. (Man.) Per strignere dette rannate, e cavarne il suo sale, si lavino prima bene le caldaie con acqua pulita. [Cont.] Libro Masc. M. II. 14. Una dramma di sale nero, e di felcichia dramme tre, cuoci in uno laveggio con molta acqua, e fa' tanto bollire fin che siano dieci oncie e stringi e raffredda la medicina, e cola bene.

7. [Cont.] Coagulare. Fiorav. Spec. sci. I. 2. E necessario al buon pastore sapere mongere le pecore, e fare stringere il latte: il che si fa col guaglio, il quale è fatto col ventricolo dello agnelletto di latte, cavato fuori del corpo quando si ammazza, e poi seccato al fumo.

8. [Cont.] Rendere duro a muoversi un pezzo che deve scorrere sopra un altro, e ciò per via di grande pressione, di ruggine, od altra ruvidezza della superficie. Cr. B. Proteo mil. I. 1. Convien per causa della ruggine, che eglino (le parti mobili degli strumenti) si stringano in maniera che bisogni sforzargli per fargli mover, overo che restino tanto larghe che non sia possibile che conservino nel moto quel punto sopra che sono stati messi.

9. [Cont.] N. ass. Dicesi de' cunei che tolgono la spinta d'un arco, d'una vôlta, e sim. Vas. Arch. III. Facciasi poi dalla parte di dentro, per ripieno di detto fregio, un arco piano di mattoni, alto quanto il fregio, che stringa fra dado e dado sopra le colonne.

10. Stringere, per Assediare, serrare. G. V. 5. 1. 8. (C) Venne allo assedio di Roma per distruggerla, e aveala molto stretta. E 7. 103. 1. Misesi a strignere la città di Girona. E 8. 89. 2. Si puosono ad oste al castello di Gargosa, e quello strinsero per battaglia. Bocc. Nov. 7. g. 2. Prima che da due potentissimi signori fosse stretto in mezzo, andò contro al Re di Cappadocia. Cas. Lett. 49. Par che sia necessario di pigliare alcuno accordo sopra le cose di Siena di presente, innanzi che i nemici la stringano tanto, che possano poi voler l'accordo a lor modo. [Val.] Pucc. Centil. 50. 86. E quel Castello strinse per assedio.

(Mar.) [Cont.] Mann. Pist. Arch. St. It. App. 7. 146. Investita fu detta galea dell'ammiraglio: la quale insieme con II altre galee de' Genovesi aveano sì stretta quella del capitano de' Viniziani, che al mio giudicio poco più poteva durare. E 7. 164. Giudichiamo a voi essere necessità che l'armata nimica o vero pigliate, o vero altrimenti in qualche modo la stringniate; però che quanto tempo quella navica, nè a noi disarmare la nostra armata parrà sicuro, nè voi alcuna cosa grande sicuramente potrete fare.

11. Per Diminuire, Far minore. Non com. [Cont.] Dalla Croce. G. Cir. 117. 20. Non essendo (la febbre) del genere delle putride ed umorali, nè essendo interpolata manifesta non servendo agli suoi tipi e periodi, cioè quantità e tempo del parosismo; ma continua… fa bisogno stringer la dieta.

[Cont.] N. ass. Fal. Vas. quadri, I. 3. Il Capitano deve rivederle spesso (dette provisioni) acciò possa mantenere, o stringere, in distribuire dette provisioni, conforme si trova alla giornata.

In forza di Sost. Guicc. Dec. 11. (Man.) Nè questi tali procurano la carestia con lo strignere i grani; anzi ne' tempi cari fanno abbondanza.

(Vet.) [Cont.] Stringere il cavallo ad una volta. Nel signif. del § 24 di Stretto, diminuendo sempre più il raggio della volta. Santap. N. Cav. I. 24. Quando dunque (i cavalli) costeggeranno bene il dritto, potrete andar voltando ad una volta ben larga, e poi a poco a poco andarvelo stringendo.

12. [Camp.] Fig., per Indebolire, Affievolire, Scemare. D. 2. 9. Non aver tema disse… Non strigner ma rallarga ogni vigore. – Qui si riferisce ad affetto dell'animo.

[Camp.] D. Conv. I. 3. E prima, perchè la stima oltre alla verità si sciampia, e poi, perchè la presenza oltre la verità stringe. (Quando le cose son presenti, par che scemino di pregio. – Così leggo con gli E. M.)

13. [Fanf.] Per Pregare strettamente. Bemb. Lett. 21. Dovvi licenza anche, anzi ve ne stringo, che la emendiate.

14. Stringere, per Importare, Calere. Legg. B. Umil. 18. (M.) Lascio a te queste cose, e trattiamo di quelle cose, che più mi stringono.

15. Stringere, per Concludere, Recare ad effetto. Guicc. Stor. 16. 408. (M.) Conosco che chi così presto vuol tanto abbracciare, va a pericolo di non strignere cosa alcuna.

[Cont.] Stringersi le cose. Avvicinarsi ad una conclusione, alla fine. Gheri, Lett. Arch. St. It. App. 21. 91. Questo dì ho lettere da Alessandria, che mi avvisano come li Franzesi sono passati, seimila fanti e certi cavalli, e che li Svizzeri disegnavano andarli a trovare; di modo che le cose si strignono.

E in modo ass., nel senso medesimo. Car. Lett. 1. 12. (Man.) Ma ora in sullo strignere il T. l'ha trovato non solamente volto a non farlo, ma molto crucciato con L. (Qui a modo di Sost.)

16. Stringersi, per Ristringersi, Usar parsimonia. Bocc. Introd. (C) Molti altri servavano tra questi due di sopra detti una mezzana via, non istrignendosi nelle vivande quanto i primi, nè nel bere, e nell'altre dissoluzioni allargandosi quanto i secondi.

17. [Val.] Stringersi, per Accingersi. Non com. Ar. Fur. in Fag. Pros. 131. Il vecchio allora che il desir lo spinge, Di sè presume, e spera far gran cose, S'inganna poi, ch'al paragon si stringe.

18. (Mus.) [Ross.] Detto del Movimento, o Tempo, o Battuta, vale Accelerare. Galeaz. 1. 125. Sarà ben fatta la battuta, qualora il maestro la fa al proprio scolaro, onde (affine) di reggerlo e sostenerlo, quando si stringe od allarga il tempo per difetto di pratica. Manc. 12. 209. Deve il maestro stringere insensibilmente il tempo. S. Raff. 1. 3. 16. È d'uopo… suonar con persone, le quali nè stringano elleno il tempo, nè stringere il lascino ai compagni.

[Ross.] Stringere nella fuga. Avvicinare al principio del soggetto l'entrata della Risposta. Mart. Es. 2. 5. 1. 151. Incomincia a introdurre lo stretto dei due soggetti, e sul proseguimento va sempre più stringendoli sino al fine della fuga.

19. Altri modi.

Stringere amicizia con alcuno, vale Divenir amico d'alcuno, Contrarre seco amicizia. (Man.)

Dicesi anche Stringersi in amicizia, e vale lo stesso. Serd. Stor. Ind. 15. 583. (Man.) Desiderava grandemente, se essi se ne contentavano, per prendere maggior frutto di quella, e stringersi in maggiore amicizia, venire a Goa.

20. [Camp.] Stringere di, per Stringere a. Non com. – Avv. Cicil. III. 10. Perocchè la materia del soccorso del Soldano ci strigne di parlare.

21. Stringere fra l'uscio e il muro, vale Violentare alcuno a risolversi senza dargli tempo a pensare. Malm. 10. 9. (C) Chi la stringesse poi fra l'uscio e 'l muro, Pagherebbe qualcosa a farne monte. Menz Sat. 5. Ma tu mi stringi qui tra l'uscio e 'l muro.

22. Stringere i cintolini ad alcuno, vale Premere molto ed importare altrui alcuna cosa. Non usit. Bocc. Nov. 10. g. 4. (C) Siccome colei, alla quale strignevano i cintolini…, ordinatamente di quello la fante informò.

23. Stringere il cuore, vale Mettere in angustia. (M.) V. CUORE, § 211.

24. Stringere i panni addosso a uno; vale Costringerlo e quasi Violentarlo a fare la tua volontà. Car. Lett. ined. 2. 257. (M.) Già s'ha levati d'addosso questi benedetti ferrajuoli, con tutto che 'l cardinale e 'l marchese insieme gli abbiano di nuovo stretti i panni addosso.

25. Stringere il passo, vale Sollecitarlo, Affrettarlo. Non com. – Lor. Med. Poes. 15. (M.) Prende nuovo vigore, e stringe il passo.

26. [Cont.] † Stringer la cura. Dalla Croce. G. Cir. 104. 40. Nel ferito cervello fa bisogno attender alla preservazione di quello, sì che non si corrompi o putrefacci, per esser di sostanza molle, umida, e dissolubile, nè si dee in queste lesioni stringer la cura, ma lasciar che la natura operi a una perfetta rettificazione della parte nobile offesa, il che pian piano succede.

27. † Stringere il pelo altrui, vale lo stesso che Rivedere il pelo. (M.) V. PELO, § 41.

28. † Stringere il sangue, vale Ristagnare il sangue. Tes. Pov. P. S. cap. 16. (C) Il sugo dell'ortica, messo nelle nari, fa uscire il sangue, ed ungendone la fronte, stringe il sangue. E appresso: Il sangue di pernice, o di tortola e colombo, similmente strigne il sangue che esce delle ferite.

[Cont.] N. ass. Bocc. Oss. nat. 128. Asseriscono in oltre che la parietaria pesta… applicata sopra i semplici tagli, conglutini utilmente; ma che l'uso del millefoglio sia molto più efficace, anzi procurano di servirsene nell'ultimo perchè stringe, chiude, cicatrizza molto presto.

29. Stringere l'argomento, vale Rinforzar la prova. Segner. Mann. Giugn. 14. 1. (M.) Ogni sua parola è piena di nervo a strignere sempre più l'argomento.

30. Stringere il ventre, vale Renderlo stitico; contrario di Muoverlo. Cr. 1. 3. 3. (Man.) Fortifica la virtù digestiva, e strigne il ventre, e indura, e provoca l'orina. [Cont.] E II. 123. Anche la sua (delle nocciuole) corteccia è stitica, e strigne il ventre. Lauro, Secr. nat. Lullo, I. 27. Canone ventesimo settimo, che insegna quali siano le cose le quali stringono il ventre.

N. ass. Cresc. 6. 70. (Man.) La sua radice (della lappola) con vino strigne; e le foglie, giuntovi sale, solvono. [Cont.] Roseo, Agr. Her. 102. v. Molte altre buone proprietà ha il mirto, che saría lungo di raccontarle, ma tutte tendono a stringere e a confortare.

31. Stringer l'occhio a uno; Ammiccarlo, Dargli d'occhio. [G.M.] Mi strinse l'occhio per accennarmi che stessi zitto.

32. Stringere la spada, e sim., vale Impugnarla. Ar. Fur. 9. 3. (C) Dormono, e 'l Conte uccider ne può assai, Nè però stringe Durindana mai. Tass. Ger. 2. 74. (M.) Vibra contro costei la lancia, e stringi La spada… [Val.] Fortig. Ricciard. 29. 31. Le destre lor più non stringevan brando.

33. Stringersi addosso ad uno, vale Assaltarlo, Assalirlo, Investirlo. Segner. Pred. 3. 5. (M.) Si stringe improvvisamente addosso al nemico; lo gitta a terra, gli cade sopra, e con valore indicibile giugne a togliergli ancora di mano la spada.

34. Stringersi nelle spalle, o Stringere le spalle. Scusarsi tacitamente per più non potere; e talora Cedere alla fortuna con pazienza. Franc. Sacch. Nov. 36. (M.) Strinsono le spalle, e ringraziaronlo, ed andossi con Dio. Nov. ant. 102. 21. Si diè ad intendere d'avere errato, e strettosi nelle spalle disse: per certo io sono stasera fuor di me.

[G.M.] Stringere una legatura. Stringere collo spago un involto, un pacco di libri. Stringere colla fune una balla. Stringere un ferro colle morse. T. Stringere le fauci, Stringere la gola.

[Camp.] D. 2. 16. Alto sospir, che duolo strinse in Lui, Mise fuor prima, poi cominciò: Frate, Lo mondo è cieco. (Qui della voce stretta dal dolore nella gola.)

[G.M.] Un vestito stringe; stringe troppo. Stringono le scarpe, se piccole. – Stringersi o Stringere ad altri un abito; Allacciarselo o Allacciarlo stretto. T.Stringersi la vita colla cintura. Si stringe troppo nella fascetta. Stringersi il mantello addosso. Lucan. Stringere il vestito con gemme.

II. Tenere, o Tenersi stretto. T. Stringere, Stringersi la mano. Stringere uno al petto, tra le braccia. A. Manz. Già le destre hanno strette le destre. E: Si stringon le destre, si danno la fede. – Stringere i pugni.

[G.M.] Tr. Stringere la mano; nel senso che dicesi: Uomo di mano stretta, avaro. Segner. Crist. instr. 1. 17. Quanto più i ricchi dovrebbero aprir la mano a soccorrere i bisognosi, tanto più la stringono a spremerli ed a spolparli.

III. Serrare, Pigiare; Serrarsi, Ristringersi insieme; nel pr. e nel fig.

[G.M.] Stringere uno al muro; Serrarlo al muro, sicchè non possa muoversi. Lo strinse al muro, e lo percosse, per farsi rendere la borsa che gli aveva rubata. – Mi strinsi al muro, per non essere arrotato dalle carrozze che passavano a più file correndo.

[G.M.] Stringetevi un po' più altrimenti non ci s'entra tutti. Quando si videro assaliti, si strinsero tutti insieme per meglio resistere.

T. Si stringono intorno al loro Vescovo. A Manz. Stringetevi insieme l'oppresso all'oppresso. Alf. Sallust. volg. 57. Incoraggiava la famiglia e i liberti suoi, gente scelta e addestrata a violenze, a stringersi insieme.

IV. [G.M.] Stringere spremendo. Stringere l'uva allo strettojo. Domani stringono. Hanno cominciato a stringere. Stringere le vinacce per far l'acquerello.[Cont.] G. G. Framm. XIV. 219. Esempio della virtù e possanza degli urti abbiamo in quelle viti colle quali si soppressano rasce, e si stringono le gabbie dell'ulive per trarne olio.

V. T. Per impugnare. Stringere la spada, lo stile. Strinse il ferro, e si mosse contro di lui.

VI. T. Prov. Tosc. 41. Ama chi t'ama, e chi non t'ama lascia; Chi t'ama di buon cuore, stringi e abbraccia. E 126. L'acqua lava, e il sangue strigne. E 136. Stringe più la camicia che la gonnella (degli affetti di parentela.) E 198. Dove stringe la scarpa non lo sa altri che chi l'ha in piede. E 315. Chi più abbraccia, meno stringe. E: Chi troppo abbraccia, nulla stringe.

T. Petr. Rim. 1. 173. E volo sopra 'l cielo, e giaccio in terra, E nulla stringo, e tutto 'l mondo abbraccio. Soder. Coltiv. 36. S'ha piuttosto a far manco, e assettarlo bene; come dice il proverbio: Chi assai abbraccia, poco stringe. Alam. L. Coltiv. 4. 134. Chi vuol troppo abbracciar, niente stringe. Grazz. Gelos.5. 1. Chi molto abbraccia, poco strigne, e chi troppo tira l'arco, lo spezza nella fine.

[G.M.] Serdon. Prov. Stringere uno fra l'uscio e il muro; Ridurlo alle strette. – Stringere i panni addosso a uno; Indurlo con modi incalzanti a dover fare checchessia; e anco Conquiderlo con forti ragioni, argomenti. Segner. Quares. 21. 6 Signori miei troppo mi volete strignere i panni addosso con coteste vostre obiezioni.

T. Così diciamo: Stringere l'argomento, e Stringere uno con argomenti.

[G.M.] E con ell. Stringere, senz'altro. Segner. Crist. instr. 3. 2. 13. Ma io voglio anche stringere di vantaggio. Onde, a modo di cel., sovente dicesi: Mi sento stringere; Sento tutta la forza delle ragioni che si allegano. Quando mi dite che la cosa non si può fare perchè non c'è danaro, allora mi sento stringere.

VII. Tr. T. Un mod. Tutte le cose ideali e reali stringe un ordine di correlazione (unisce, collega).

[Pol.] S. Greg. Omel. 1. 5. E nondimeno li flagelli ancora continuamente ci stringono (ci premono, ci opprimono).

T. D. forte affetto. Cin. Pist. Di che vi stringe il cor pianto ed angoscia, Che dovreste d'amor sopraggioire? [Pol.] D. 1. 5. Noi leggevamo un giorno, per diletto, Di Lancillotto come amor lo strinse. [Cors.] E 6. Dimmi ove sono, e fa' ch'io gli conosca, Chè gran desio mi stringe di sapere Se 'l ciel gli addolcia o lo 'nferno gli attosca. [G.M.] E 14. Poichè la carità del natio loco Mi strinse, raunai le fronde sparte, E rendéle a colui ch'era già roco. [Pol.] Montemagn. Son. 1. Quivi mi stringea 'l core un umil pianto. Poliz. Orf. att. 5. Più non mi stringa femminile amore. T. Car. En. XI... Enea, quantunque il tempo, L'ufficio, la pietà, più lo stringesse Di seppellire i suoi,… il voto sciolse della vittoria. [Cors.] Rut. La vostra fatica e angoscia più mi stringe e pesa.

T. L'affetto che a te mi strinse. Mi sentii stringere il cuore. Una mano di gelo mi strinse il cuore.

VIII. Stringere alleanza, amicizia; dice più stretto vincolo che Fare. Magal. Lett. Ho stretto confidenza con…

T. Stringere matrimonio, Stringere contratto.

IX. Astringere, Costringere, Obbligare. [Pol.] F. Belc. Vit. B. Colomb. 45. Stringendomi la coscienza di fare una vera giustificazione, dico… Bocc. Nov. 7. g.2. Stringendola necessità di consiglio,… stimolò tanto quelle, che su le fece levare. Din. Comp. 2. La ragione vi sforza e strigne ad amarvi come cari fratelli.Porz. Cong. Bar. l. 2. Manifestando col segretario il suo animo, lo strinse ch'e' si dovesse accompagnare con esso loro. [G.M.] Segner. Mann. Ag. 21. È questa una legge la più spaventosa, a mio credere, che si trovi, perchè non ammette eccezione di sorte alcuna: spetta a tutti, stringe tutti, ferisce tutti. E Quares. 18. 4. Si tratta la causa comune, si tratta la causa vostra; e voi ricercate qual obbligo a ciò vi stringa? E Crist. instr. 1. 11. Per quell'anime le quali sono ignoranti delle cose di Dio, e de' misteri della sua santa fede anche più importanti, questa obbligazione (dell'ascoltare la divina parola) è maggiore; e può talvolta giugnere a segno tale, che stringa sotto peccato grave, più anche che non le stringa l'obbligo d'udire la Messa.

T. Hor. Stringere con giuramento.

X. Affrettare, Sollecitare. [Cors.] Pallav. Stor. Conc. 8. 15. 11. L'altra (strada) era di stringere la pubblicazione del decreto gravissimo sopra la giustificazione.

XI. Pregare istantemente. T. Lor. Med… Lettere, per le quali (il re) mi strigne a intercedere questa grazia da N. S., che il vescovado di Nantes si conferisca dalla S. S. nella persona del protonotario di Roan.

XII. Incalzare. Il tempo stringe. La cosa, l'affare stringe. A. Manz. Il tempo e la carta mi stringono.

XIII. Di cose di guerra. [Pol.] Porz. Cong. Bar. l. 2. Si diede a trar fuori un'armata per istringer più Otranto. T. Salvin. Iliad. 516. Diemmi il figlio di Saturno… riportar vittoria, Alle navi, ed al mar stringer gli Achei.

XIV. [G.M.] Stringere il freno, fig., nel senso di Reggere, Governare. [Pol.] Poliz. St. 1. 1. I fieri ludi Della città che il freno allenta e stringe A' magnanimi Toschi.

Anco: Stringere il morso, ma dice qualcosa di più ostile o capriccioso. [Pol.] Poliz. St. 1. 2. Fortuna… A nostre cose allenta e stringe il freno.

XV. [G.M.] Per Concludere. Stringiamo il discorso; Veniamo alla conclusione. Machiav. Lett. Ecco che qui non si stringe nulla. T. Red. Lett. fam. Si comincia a stringer daddovero il negozio della stampa del Vocabolario; imperocchè S. A. S. mi ha comandato espressamente di accennare a V. S. che desidera di sapere prontamente quante balle di carta, a un dipresso, sieno per bisognare.

T. A modo di Sost. Siamo allo stringere: al punto di dover concludere. – Venendo allo stringere…; alla conclusione.

T. Qui cade il modo fam. Stringi stringi…, che vale: Venendo alla somma, alla conclusione della cosa. Ho letto tutta la lunghissima vostra lettera; ma stringi stringi, non ho saputo raccapezzare quali sieno le vostre intenzioni.

[G.M.] Fag. Commed. Non son di quei gentiluomini che fanno di molte sbraciate, e, stringete, non v'è da cavarne una stilla di sugo.

XVI. Stringersi nelle spalle; Fare quell'atto col quale sogliamo accennare che non sappiamo che farci, che dirci in tale o tal cosa; che bisogna cedere, lasciar correre, o sim. Quando gli dissi che quel libro gli avrebbe arrecato dei dispiaceri, si strinse nelle spalle, e non rispose. [Pol.] Porz. Cong. Bar. l. 1. Gli domandò quel ch'esso ne dicesse; ed e', col solo stringersi nelle spalle, mostrò, come il conte, averne temenza. G. Gozz. Pacificamente tacea, e stringeasi nelle spalle.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: stringendosi, stringente, stringenti, stringerà, stringerai, stringeranno, stringerci « stringere » stringerebbe, stringerebbero, stringerei, stringeremmo, stringeremo, stringereste, stringeresti
Parole di nove lettere: stringerà « stringere » stringerò
Lista Verbi: strillare, strimpellare « stringere » strisciare, stritolare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): recingere, fingere, dipingere, ridipingere, spingere, respingere, sospingere « stringere (eregnirts) » astringere, restringere, costringere, ricostringere, tingere, ritingere, intingere
Indice parole che: iniziano con S, con ST, iniziano con STR, finiscono con E

Commenti sulla voce «stringere» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze