Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «forma», il significato, curiosità, forma del verbo «formare» associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Forma

Forma verbale
Forma è una forma del verbo formare (terza persona singolare dell'indicativo presente; seconda persona singolare dell'imperativo presente). Vedi anche: Coniugazione di formare.
Parole Collegate
Associate (la prima parola che viene a mente, su 99 persone)
fisica (13%), formaggio (8%), geometrica (4%), sostanza (4%), quadrata (4%), stampo (3%), perfetta (3%), dimensione (3%), peso (3%), geometria (3%), rotonda (3%), ovale (3%), fisico (3%), giusta (2%), sagoma (2%), linea (2%), palestra (2%), quadrato (2%), in (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate forma

giocando nel Salento

Bisco-cuore

Stella Sabrina
Giochi di Parole
La parola forma è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: fó-rma. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di forma con quelle di un'altra parola si ottiene: +[sai, sia] = aforisma; +sii = aforismi; +[ile, lei] = aliforme; +ili = aliformi; +mie = emimorfa; +osé = esomorfa; +[ile, lei] = femorali; +[evi, vie] = ferivamo; +mie = fermiamo; +[eri, ire, rei] = ferriamo; +[evi, vie] = ferviamo; +din = firmando; +dee = foderame; +dei = foderami; +avo = foravamo; +mio = formiamo; +lui = formulai; +noi = forniamo; +[ozi, zio] = forziamo; +tao = fotorama; +ito = fotorami; +nut = frantumo; +mie = fremiamo; ...
Vedi anche: Anagrammi per forma
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: dorma, ferma, firma, forca, forme, formi, formo, forra, forza, norma, torma.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: cormi, cormo, dorme, dormi, dormo, dormì, norme, pormi, torme.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere le seguenti parole: orma, fora. Togliendo tutte le lettere in posizione pari si ha: fra.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: formai, format, formia, sforma.
Testacoda
Togliendo la lettera iniziale e aggiungendone una alla fine si può ottenere: ormai.
Parole con "forma"
Iniziano con "forma": formai, format, formale, formali, formano, formare, formata, formate, formati, formato, formava, formavi, formavo, formaggi, formammo, formando, formante, formanti, formarsi, formasse, formassi, formaste, formasti, formatta, formatti, formatto, formattò, formabile, formabili, formaggio, ...
Finiscono con "forma": sforma, deforma, informa, riforma, conforma, proforma, uniforma, trasforma, cassaforma, disinforma, madreforma, miniriforma, piattaforma, ritrasforma, controriforma, multipiattaforma.
Contengono "forma": sformai, deformai, informai, riformai, sformano, sformare, sformata, sformate, sformati, sformato, sformava, sformavi, sformavo, conformai, deformano, deformare, deformata, deformate, deformati, deformato, deformava, deformavi, deformavo, informale, informali, informano, informare, informata, informate, informati, ...
»» Vedi parole che contengono forma per la lista completa
Parole contenute in "forma"
orma.
Incastri
Inserito nella parola si dà SformaI; in dei dà DEformaI; in rii dà RIformaI; in sta dà SformaTA; in sto dà SformaTO; in coni dà CONformaI; in devi dà DEformaVI; in devo dà DEformaVO; in inno dà INformaNO; in rita dà RIformaTA; in riti dà RIformaTI; in rito dà RIformaTO; in riva dà RIformaVA; in rivo dà RIformaVO; in unii dà UNIformaI; in conta dà CONformaTA; in conte dà CONformaTE; in conti dà CONformaTI; in conto dà CONformaTO; in demmo dà DEformaMMO; ...
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "forma" si può ottenere dalle seguenti coppie: fono/norma, fosche/scherma, foto/torma, fora/ama, forcine/cinema, forge/gema, forlì/lima, forno/noma, forre/rema, forse/sema, forte/tema, forza/zama.
Usando "forma" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * magi = forgi; * mali = forlì; * mani = forni; * mano = forno; * mare = forre; * mate = forte; tofo * = torma; * magia = forgia; * magio = forgio; * aia = formia; * macina = forcina; * macine = forcine; * maestà = foresta; * aera = formerà; * aero = formerò; * aula = formula; * aule = formule; * manici = fornici; * macella = forcella; * magiare = forgiare; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "forma" si può ottenere dalle seguenti coppie: forra/arma, forre/erma.
Usando "forma" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * amai = forai; * amami = forami; * amano = forano; * amare = forare; * amata = forata; * amate = forate; * amati = forati; * amato = forato; * amava = forava; * amavi = foravi; * amavo = foravo; * amerà = forerà; * amerò = forerò; * amino = forino; * amammo = forammo; * amando = forando; * amante = forante; * amarci = forarci; * amarmi = forarmi; * amarsi = forarsi; ...
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "forma" si può ottenere dalle seguenti coppie: forcella/macella, forcina/macina, forcine/macine, foresta/maestà, forgi/magi, forgia/magia, forgiare/magiare, forgio/magio, fori/mai, forlì/mali, forni/mani, fornici/manici, forno/mano, forre/mare, forte/mate.
Usando "forma" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * gema = forge; * lima = forlì; * noma = forno; * rema = forre; * sema = forse; * tema = forte; * zama = forza; * scherma = fosche; * cinema = forcine; * alea = formale; * area = formare; * atea = formate; formassi * = massima; * massima = formassi; * alinea = formaline.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "forma" (*) con un'altra parola si può ottenere: * eri = formerai; * ulva = formulava; seri * = sformerai; site * = sformiate; * ulite = formuliate.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "forma"
»» Vedi anche la pagina frasi con forma per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Per essere in forma bisogna fare attività fisica e non abusare del cibo.
  • Ho comprato un pezzo di formaggio appena tolto dalla forma, ma non l'ho gradito perché era ancora troppo morbido.
  • La forma perfetta non esiste, ma tutti la cercano.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Forma, Modello - Forma è quella cosa o di gesso o di cera, nella quale si gettano o metalli o gesso, per averne in rilievo ciò che dentro essa è in incavo; ed è ogni norma o regola materiale su cui si formano altri lavori, adattandovi sopra la materia con cui si fanno, come la forma da calzolaj. - Modello è quell'oggetto che tiene dinanzi agli occhj l'artiere o l'artista che vuol rifarlo eguale. [immagine]
Forma, Figura, Conformazione - Forma è quella che determina la sostanza e dà l'essere alla cosa. - Figura è il complesso delle varie parti di una cosa, come si presenta a' nostri occhj. - Conformazione è il modo come una cosa è formata. [immagine]
Figura, Forma, Conformazione - La Figura di un corpo consiste in ciò che l'occhio ne abbraccia, e ciò tanto nel senso materiale quanto in quello astratto. E del materiale parlando, può con pochi tratti venir delineata: essa è dunque una superficie; anzi una parte, metà della superficie medesima, poichè l'altra metà rimane al di dietro e nascosta allo sguardo; egli è per ciò che dalla sola figura non s'ha da giudicare. In quanto al senso astratto, l'esperienza tuttogiorno ci insegna che molti, che al vederli fanno una certa figura, in sostanza e nell'intrinseco son poi tutt'altro. - La Forma invece abbraccia il corpo tutto, ha da essere di tutto rilievo; è tutto l'esterno dell'oggetto, del corpo, e il giudizio che da questa può farsene, può essere più compiuto, ma non intero; il quale, per esser tale dovrebbe l'uomo conoscerne l'interna Conformazione, ciò che ora direbbesi organismo. Dalla figura vedi le proporzioni; dalla forma, le relazioni delle parti tra loro; dalla conformazione, il meccanismo, la destinazione, l'uso probabile dell'oggetto intero. (Zecchini). [immagine]
Forma, Formalità - Forma indica, in generale e astrattamente, le regole stabilite per l'esatto procedere e solenne, di cerimonie sacre, di atti giudiziarii, e simili: onde si dice La omissione della forma vizia la cosa; e per mancanza di forma si cassano anche le sentenze de' tribunali. - Formalità è il mettere in atto materialmente ogni minuto particolare prescritto dalla forma. Spesso formalità si toglie a significare ciò che non riguarda la parte essenziale dell'atto o simile; ma è solo un accessorio che si potrebbe anche lasciare. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Fatta, Foggia, Forma, Sorta, Sorte, Specie, Guisa, Maniera - Fatta (come proveniente da fatto, cosa successa o compiuta, o da fatto, participio passato), sembra indicare costituzione, piega, abitudine presa definitivamente. Foggia invece, piega, abitudine, o altro modo di essere, mutabile: gli uomini di questa fatta, dicesi, non cambiano mai: le foggie de' vestiti vedonsi mutare giornalmente. Forma è proprio il modo di essere esterno, ciò che costituisce l'individualità materiale degli oggetti: se non fosse della forma, le cose non sarebbero che astrazioni; se la forma fosse una sola per tutti gli esseri, non vi sarebbero divisioni, categorie, individualità, varietà, bellezza nel mondo: le idee piglian forma per mezzo delle parole; gli atti, dal modo con cui vengono prodotti: l'uomo è così abituato alla forma, che quasi finisce per vedere tutto in essa, nè va più in là nelle cose oltre questa materiale apparenza. Guisa è modo di fare, di agire, di essere: trattare in guisa da farsi nemici molti, amici veruno, è da pazzo: cosa fatta di, in, a, ed anche per guisa che piace, o che non piace. Da maniera vien manierato, cioè fatto con arte soverchia, troppo studiatamente: le belle maniere veramente naturali son così poche, così difficili a trovarsi, che pare essere tra le due parole antitesi quasi assoluta. Maniere civili, sta, perché la civilizzazione è un lavoro continuo sulla natura per dirigerla, piegarla a un certo modo che dicesi buono. Maniera, da sé, ha piuttosto mal senso che buono: che maniera! uomini, gente d'ogni maniera; questa non è la maniera; mostrar la maniera di trattare, di procedere, son tutte frasi che suonano rimprovero, ira, ironia: le belle, buone, gentili, civili maniere sono così denominate dagli aggettivi. Maniera, nelle belle arti, vale stile affettato che tocca per poco il cattivo gusto. La specie fa parte del genere: distinguesi dalle altre per caratteri proprii, inalienabili. Sorta, ben dice Tommaseo, « è una specie particolare d'oggetti; è una specie, per dir così, nella specie; diciamo: questa sorta di vino, e non diremmo così bene: questa specie, perché il vino entra nella specie de' prodotti vegetali, e ve n'è di più sorti ». Il vino è una specie di liquore; il pane è una specie d'alimento; anzi nel loro genere, le specie principali. Sorte, dicesi, e sorta; ma sorte vale anche a significare fortuna o caso: al plurale, dicendo sorti, e non sorte, si scanserebbe l'equivoco. [immagine]
Figura, Forma, Conformazione - La figura di un corpo consiste in ciò che l'occhio ne abbraccia, e ciò tanto nel senso materiale, quanto in quello astratto; e del materiale parlando, può con pochi tratti venir delineata: essa è dunque una superficie; anzi una parte, metà della superficie medesima, poichè l'altra metà rimane al di dietro e nascosta allo sguardo; egli è per ciò che dalla sola figura non s'ha da giudicare: in quanto al senso astratto, l'esperienza tuttogiorno ci insegna che molti, che al vederli fanno una certa figura, in sostanza e nell'intrinseco son poi tutt'altro. La forma invece abbraccia il corpo tutto, ha da essere di tutto rilievo; è tutto l'esterno dell'oggetto, del corpo; e il giudizio che da questa può farsene, può essere più completo, ma non intero; il quale, per esserlo, dovrebbe l'uomo conoscerne l'interna conformazione, ciò che ora direbbesi organismo. Dalla figura vedi le proporzioni; dalla forma, le relazioni delle parti tra loro; dalla conformazione, il meccanismo, la destinazione, l'uso probabile dell'oggetto intero. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: forlaniana, forlaniane, forlaniani, forlaniano, forlì, forlivese, forlivesi « forma » formabile, formabili, formaggi, formaggiera, formaggini, formaggino, formaggio
Parole di cinque lettere: forlì « forma » forme
Vocabolario inverso (per trovare le rime): mesoterma, isoterma, echistoterma, firma, controfirma, orma, dorma « forma (amrof) » cassaforma, piattaforma, multipiattaforma, deforma, madreforma, uniforma, riforma
Indice parole che: iniziano con F, con FO, iniziano con FOR, finiscono con A

Commenti sulla voce «forma» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze