Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «segno», il significato, curiosità, forma del verbo «segnare» associazioni, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Segno

Forma verbale
Segno è una forma del verbo segnare (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di segnare.
Parole Collegate
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
zodiacale (14%), zodiaco (6%), meno (5%), linea (5%), destino (5%), traccia (4%), croce (3%), solco (3%), tratto (3%), particolare (3%), visibile (2%), disegno (2%), distintivo (2%), matita (2%), positivo (2%), simbolo (2%), indelebile (2%), riga (2%), rosso (2%), per (2%), impronta (2%), più (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola segno è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: sé-gno. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: segnò.
Anagrammi
Componendo le lettere di segno con quelle di un'altra parola si ottiene: +tai = agoniste; +ani = anginose; +[lao, ola] = angolose; +tac = congesta; +tic = congesti; +toc = congesto; +can = consegna; +cui = consegui; +dei = esigendo; +bea = gabonese; +[lao, ola] = gelosona; +olé = gelosone; +[ilo, oli] = gelosoni; +[era, rea] = generosa; +[ere, ree] = generose; +[eri, ire, rei] = generosi; +[ore, reo] = generoso; +[evi, vie] = genovesi; +uri = giunsero; +[ilo, oli] = golosine; +tir = grintose; +sir = grossine; ...
Vedi anche: Anagrammi per segno
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: degno, legno, pegno, regno, seggo, segna, segni, seguo, seino, senno, sogno.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: degna, degne, degni, legna, legni, pegni, regna, regni.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere le seguenti parole: seno, sego.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: sdegno, segano.
Parole con "segno"
Finiscono con "segno": assegno, assegnò, disegno, disegnò, insegno, insegnò, risegno, consegno, consegnò, rassegno, rassegnò, riassegno, riassegnò, ridisegno, ridisegnò, riconsegno, riconsegnò, tirassegno, biancosegno, miniassegno, contrassegno, contrassegnò.
»» Vedi parole che contengono segno per la lista completa
Incastri
Inserendo al suo interno ali si ha SEGaliNO; con aro si ha SEGaroNO; con ava si ha SEGavaNO; con menta si ha SEGmentaNO; con menti si ha SEGmentiNO; con netti si ha SEGnettiNO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "segno" si può ottenere dalle seguenti coppie: sede/degno, seghi/ghigno, sema/magno, sera/ragno, sere/regno, sesta/stagno, sega/ano, segare/areno, segato/atono, seggi/gino, seggiovia/gioviano, segmenta/mentano, segmento/mentono, segoli/olino, segosa/osano, segosi/osino, segreti/retino.
Usando "segno" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * gnome = seme; * gnomi = semi; base * = bagno; lese * = legno; rase * = ragno; rese * = regno; * gnocco = secco; * gnorri = serri; frase * = fragno; prese * = pregno; * gnocchi = secchi; * gnomica = semica; * gnomici = semici; * gnomico = semico; * gnomiche = semiche; contese * = contegno; imprese * = impregno.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "segno" si può ottenere dalle seguenti coppie: segare/erano, segarono/onorano, segassi/issano, segate/etano, segavi/ivano, segrete/eterno.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "segno" si può ottenere dalle seguenti coppie: mese/gnome, mise/gnomi.
Usando "segno" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: gnome * = mese; gnomi * = mise; * mese = gnome; * mise = gnomi.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "segno" si può ottenere dalle seguenti coppie: secchi/gnocchi, secco/gnocco, seme/gnome, semi/gnomi, semica/gnomica, semiche/gnomiche, semici/gnomici, semico/gnomico, serri/gnorri.
Usando "segno" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: ragno * = rase; * magno = sema; * ragno = sera; fragno * = frase; * gino = seggi; * ghigno = seghi; * stagno = sesta; seghi * = ghigno; * areno = segare; * atono = segato; * olino = segoli; * osano = segosa; * osino = segosi; segnetti * = nettino; * ateo = segnate; * avio = segnavi; * retino = segreti; * mentano = segmenta; * mentono = segmento; * astio = segnasti; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "segno" (*) con un'altra parola si può ottenere: * ad = segando; * la = slegano; * dan = sdegnano; * din = sdegnino; * per = spegnerò; * pia = spiegano; * tra = stregano; apra * = aspergano; apro * = aspergono; dina * = disegnano; inni * = insegnino; * arno = segnarono; * atre = segnatore; * atri = segnatori; * laro = slegarono; * lava = slegavano; * colla = scollegano; sorgi * = sorseggino; dinaro * = disegnarono; * cengia = sceneggiano; ...
Frasi con "segno"
»» Vedi anche la pagina frasi con segno per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Tutte le guerre sono iniziate tracciando un segno sulla carta geografica.
  • Fermati dove vedi il segno giallo tracciato con il pennello!
Espressioni e Modi di Dire
  • Per filo e per segno
  • Mettere a segno
Titoli di Film
  • Il segno di Zorro (Regia di Rouben Mamoulian; Anno 1940)
Canzoni
  • In segno d'amicizia (Cantata da: Eros Ramazzotti; Anno 1988)
  • Sotto il segno dei pesci (Cantata da: Antonello Venditti; Anno 1978)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Contrassegno, Segno - Contrassegno è segno materiale, di una forma speciale, che serve di raffronto per riconoscere l'oggetto o per accertarsi che una persona è veramente quella. - «Manderò il mio servitore, e questo anello servirà di contrassegno. - Ciascuno per contrassegno portava un fiocco sulla spalla.» - Il Segno è il puro atto del segnare, e la cosa che segna. - «Ho fatto dei segni di lapis a tutti i luoghi degni di nota.» [immagine]
Cenno, Segno, Segnale, Ammicco - Cenno è quello che si fa con la mano o col dito solo; e alcuni, con poca proprietà, per poche parole di avviso, di descrizione, e simili. - Segno è qualunque cosa si faccia con alcun che di materiale, affine di far comprendere che una cosa debba esser fatta così così, o che essa è com'è. - Il Segnale è segno fatto per esser veduto da lontano. - L'Ammicco si fa o col capo, o strizzando un occhio, acciocchè altri, o si accorga, o faccia una data cosa. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Cenno, Gesto, Segno, Segnale - Di segni se ne fanno in molte guise e di varie maniere; il segno rappresenta in disteso o in iscorcio un'idea, una cosa: e infatto con una serie di segni di convenzione si parla, e si corrisponde: il cenno si fa colla testa, colla mano, talvolta con un solo dito o più, e perfino cogli occhi: il cenno è per sè sempre incompleto, meno che non sia un sì o un no responsivo, o un qualcosa di somigliante: il gesto accompagna d'ordinario la parola, è complemento di quella: la mimica, che vuole con essi soli rappresentare un'azione, e talor raccontarne una parte, non ci è ancora riuscita, e forse non vi riuscirà mai; senza il libretto, dell'azione mimica non si capirebbe un acca. La buona società vuole che si parli senza gestire; il popolo, che ha un dizionario più ristretto, e che non ha tante frasi riempitive, non può far a meno dei gesti. Segnale è segno fatto a chi è lontano, o fatto da questi: per intendere i segnali è d'uopo avere fatto prima una convenzione: i segnali fatti dai telegrafi aerei sono una lingua particolare; si può con essi far lunghi discorsi, dar notizie ecc.; aveva un apposito dizionario o manuale di frasi; ma ora i telegrafi elettrici hanno preso dovunque il luogo di quelli. [immagine]
Colpire nel segno, Coglier nel segno, Dar nel segno, Colpire il segno, Dar nel brocco - Fra colpire e coglier nel segno avvi questa differenza, che il primo indica più la franchezza e la forza del colpo; il secondo la difficoltà e poi la sagacità necessaria a non isbagliarlo: si colpisce anche a caso; si coglie usando quella diligenza che è necessaria a non fallirlo. Fra colpire nel e colpire il segno passa quest'altra, che il secondo vale cogliere proprio nel centro o poco meno; il primo, in qualche parte più vicina alla circonferenza. Dare nel segno, a confronto degli altri modi, sembra per contro implicare quasi una casualità: anche a chi è poco esercitato può riuscire, dopo innumerevoli prove, di dare nel segno: tutto ciò è tanto al proprio quanto al traslato. Dar nel brocco è modo più basso, e affine a dare nel segno. [immagine]
Emblema, Simbolo, Geroglifico, Segno, Mito - Il simbolo è segno o figura di convenzione, rappresentante qualche cosa a cognizione de' più: il leone è il simbolo della forza; la colomba quello dell'innocenza: ciò si sa da tutti. Il simbolo degli apostoli rappresenta la sostanza, l'essenza della religione cristiana. L'emblema differisce dal simbolo in quanto, sia di parole o di segni, è conosciuto e inteso dai soli iniziati: le dodici pietre che il gran sacerdote degli Ebrei portava sul petto erano emblemi. Geroglifici diconsi le figure disegnate o scolpite nei monumenti egiziani: questi erano piuttosto emblemi che simboli. Ognuno dei tre suddetti è un segno di convenzione, che ha un senso più o meno occulto, ed è manifestato dalla figura quel tanto solamente che basta o bastava agli iniziati a riconoscerlo o capirlo: ogni altro segno, come parola più generica, ha significazione propria, chiara e chiarissima se vuolsi, o no: l'avvicinarsi della fine dei tempi si riconoscerà a questi segni, disse la sapienza eterna. Il mito raffigura per lo più qualche fatto dell'antichissima storia, eroica o favolosa, la quale non giunse fino a noi che sotto l'involucro di figure o di simboli; ma a chi ben li guarda la verità, o gran parte di essa vi si fa palese. Il mito di Ercole rappresenta la giustizia esercitata con forte braccio; quello di Castore e Polluce, l'amor fraterno; quello de' Mirmidoni, discesi dalle formiche, un popolo esperto e diligente agricoltore. [immagine]
Contrassegno, Segno, Indizio - «Il contrassegno è segno pattuito: ha per iscopo il riconoscere persona o cosa, il rammentare, l'avvisare. Segno, come ognun vede, è voce generalissima». A.

L'indizio è segno più sicuro e preciso; è talora quasi un principio della cosa: le nuvole ammonticchiate una sull'altra e spinte dal vento sono indizio di temporale e di pioggia: la disappetenza è indizio di stato morboso. Il segno può essere per uso nostro soltanto, il contrassegno è convenuto fra due o più persone, l'indizio è dato da uno all'altro; e così dal sintomo all'occhio del medico. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: segnica, segniche, segnici, segnicità, segnico, segnini, segnino « segno » segnucci, segnuccio, sego, segò, segoli, segolo, segosa
Parole di cinque lettere: segni « segno » segua
Vocabolario inverso (per trovare le rime): sottoregno, pregno, impregnò, impregno, interregno, onduregno, honduregno « segno (onges) » disegno, disegnò, ridisegno, ridisegnò, risegno, insegno, insegnò
Indice parole che: iniziano con S, con SE, iniziano con SEG, finiscono con O

Commenti sulla voce «segno» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze