Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «cesare», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Cesare

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola cesare è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (rase).
Divisione in sillabe: cé-sa-re. È un trisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: cerase (scambio di consonanti), escare (spostamento di una lettera), esecra.
Componendo le lettere di cesare con quelle di un'altra parola si ottiene: +cui = accuserei; +dal = adescarle; +bah = arabesche; +ras = arrecasse; +[tar, tra] = arrecaste; +[dan, dna] = ascenderà; +don = ascenderò; +osi = assocerei; +[eta, tea] = asteracee; +bit = baceresti; +con = cancerose; +chi = cascherei; +[est, set] = casserete; +tir = castrerei; +umo = causeremo; +tue = causerete; +sol = celassero; +uni = censuarie; +nut = censurate; +ani = cesariane; +[hum, uhm] = charmeuse; +pin = cinepresa; ...
Vedi anche: Anagrammi per cesare
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: casare, celare, cenare, cerare, cesure, pesare.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si può avere: pesaro.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: cere, care.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: cesarea, cesaree, cesarei, cesareo, cessare.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si può avere: cerase.
Parole con "cesare"
Iniziano con "cesare": cesarea, cesaree, cesarei, cesareo.
Parole contenute in "cesare"
Contenute all'inverso: era, ras, rase.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "cesare" si può ottenere dalle seguenti coppie: ceca/casare, cedo/dosare, cera/rasare, cespo/sposare, cesta/stasare, ceto/tosare, cesti/tiare.
Usando "cesare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: accesa * = acre; * sareste = ceste; * saresti = cesti; ance * = ansare; pece * = pesare; bisce * = bissare; brace * = brasare; * aretina = cestina; * aretine = cestine; * aretini = cestini; * aretino = cestino; falce * = falsare; pasce * = passare; pulce * = pulsare; scuce * = scusare; croscè * = crossare; ricuce * = ricusare; trance * = transare; subisce * = subissare.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "cesare" si può ottenere dalle seguenti coppie: cena/ansare, cesella/alleare, cesso/osare.
Usando "cesare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: parsec * = parare.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "cesare" si può ottenere dalle seguenti coppie: cestina/aretina, cestine/aretine, cestini/aretini, cestino/aretino.
Usando "cesare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: ansare * = ance; * dosare = cedo; * rasare = cera; bissare * = bisce; brasare * = brace; * sposare = cespo; * stasare = cesta; * tiare = cesti; falsare * = falce; passare * = pasce; pulsare * = pulce; scusare * = scuce; acre * = accesa; ricusare * = ricuce; transare * = trance; cesarista * = ristare; * ceste = sareste; * cesti = saresti; cespo * = sposare; cesta * = stasare; ...
Rotazioni
Slittando le lettere in egual modo si ha: modico.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "cesare"
»» Vedi anche la pagina frasi con cesare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Dal nome Cesare derivano le parole Zar e Kaiser che designano un imperatore.
  • All'epoca romana, Cesare era un titolo che indicava dignità nobiliare.
  • Cesare è un nome ormai caduto in disuso, ai bambini vengono dati nomi più attuali.
Proverbi
  • La moglie di Cesare deve essere al di sopra di ogni sospetto.
Espressioni e Modi di Dire
Titoli di Film
  • Piccolo Cesare (Regia di Mervyn LeRoy; Anno 1931)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
»» Vedi tutte le definizioni
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Augusto, Cesare - Ne' primi tempi dell'impero, l'imperatore dicevasi Cesare Augusto; più in là Augusto era solo l'imperatore regnante, e Cesare il successore designato; vi furon quindi anche contemporaneamente più Cesari, ed erano quasi direi così proimperatori, come nel tempo della repubblica eranvi i proconsoli: a' tempi di Diocleziano furonvi in una volta quattro Cesari. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Cesare - «Il primo ch'io sappia (dice Crevier) che nella storia s'abbia il nome di Cesare è Sest. Giulio Cesare, il quale fu pretore nell'anno di Roma 544. Si crede comunemente che quel soprannome indichi un fanciullo per la cui nascita si è dovuto aprire col ferro il seno materno (a caeso matris utero). Da quel Sest. Giulio, che così era stato tratto dal ventre della madre, tutti i Giulj assunsero in seguito il nome di Cesare. Secondo un'altra etimologia, almeno del pari verosimile, Cesare (a Caesarie) significa un fanciullo nato con la chioma.»

Dacchè il Senato ebbe ordinato con decreto che il soprannome di Cesare, portato da Cajo Giulio primo imperator romano come discendente dalla famiglia Giulia, fosse dato all'erede dell'impero, è divenuto un titolo onorifico. Ma sotto i successori di Cajo Giulio Cesare, il nome di Augusto essendo proprio degli imperatori, quello di Cesare fu assegnato alla seconda persona dell'Impero, senza che per questo cessasse dall'averlo l'imperatore. Da Marco Aurelio sino all'imperator Varo, nessuno fu fatto Augusto senza prima essere stato creato Cesare. Lucio Varo fu il primo a chiamarsi Cesare avanti di essere Imperatore. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Cesare - e † CÈSARO. T. S. m. N. pr., dal com., che ai Lat. valeva Figliuolo estratto per taglio (caedo) dal seno della madre morta. [Cors.] Varch. Lez. Dant. 8. T. 1. p. 248. Si chiamano Cesari propriamente colorò i quali si cavano dal ventre della madre, morta ch'ella è. (I Cesari escono sempre vivi dai morti.)

2. T. Da Giulio Cesare, il principe di Roma ebbe nome di Cesare, anche dopo spenta con Nerone la successione imperiale di quella famiglia. Fino a lui imperarono i Cesari propriamente. Ma Svetonio ha le Vite dei dodici Cesari. Gli Ebrei: Non abbiamo re altri che Cesare. L'hanno avuto.

Come titolo coll'art. T. D. 3. 6. Al terzo Cesare.

3. T. Anche Augusto divenne nome com., e congiungonsi Cesare Augusto. Ma Cesare propriam. era l'Erede dell'impero, Augusto l'Imperante. [Tav.] B. Giamb. Oros. 410. La sesta volta Cesare appellato. E 479. Constanzio Cesare in Gallia. E 485. Cesari creati sono. E 490. Juliano già lungamente cesare stato, e trigesimo sesto da Augusto, pigliato lo imperio, un anno e otto mesi lo imperiato solo tenne. = Petr. Vit. Imp. Pont. 41. (C) Ognuno ch'è fatto, e chiamato Augusto, è Cesare; ma non pel contrario: imperocchè Cesare è chiamato uno o dal Principe o dallo esercito, ma Augusto quando è dal Senato confermato.

4. L'imperatore in gen. Da caedo caedis. T. I Cesari bizantini. E Cesare intitolato anco re Arduino. D. 1. 13. La meretrice che mai dall'ospizio Di Cesare non torse gli occhi putti (sfacciati vilmente e lubrici, l'Invidia), Morte comune, e delle corti vizio. E 2. 6. Vieni a veder la tua Roma (o Alberto Tedesco), che piagne, Vedova, sola, e dì e notte chiama: Cesare mio, perchè non m'accompagne… A vergognar ti vien della tua fama. E 3. 17.

Dant. Par. 1. (C) Sì rade volte, padre, se ne coglie (dell'alloro) Per trionfare o Cesare, o poeta…

5. Modo prov. T. Prov. Tosc. 156. Quel ch'è di Cesare è di Cesare (a ognuno il suo; la materia alla materia). E 357. O Cesare o niente. (Motto che s'attribuisce a Cesare, e se l'appropriano gli ambiziosi grandi o piccoli.) = Galil. Sagg. p. 88. ediz. fior. Landini, 1632. (Gh.) Nelle dimostrazioni necessarie o indubitabilmente si conchiude, o inescusabilmente si paralogizza senza lasciarsi campo di poter con limitazioni, con distinzioni,… sostenersi più in piede; ma è forza in brevi parole ed al primo assalto restare o Cesare o niente. (Qui pare non bene usato.)

T. Ha un cuor di Cesare, modo prov. fam., d'uomo liberale, o indulgente con le apparenze della generosità: lode che venne al grande ingegno dal paragone di lui con le meschine malizie del suo successore.

6. Tronco. T. D. 2. 6. E lasciar seder Cesar nella sella (d'Italia. Verso d'armonia imitativa, parlando di Cesari tedeschi; e la sella fu ad essi dura e tutta chiodi). E 26.

7. I Comentarii di Cesare, come libro. T. Tradurre, Ristampare Cesare, Comentarlo.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: cervini, cervino, cervo, cervone, cervoni, cesalpiniacea, cesalpiniacee « cesare » cesarea, cesaree, cesarei, cesareo, cesariana, cesariane, cesariani
Parole di sei lettere: cerumi « cesare » cesena
Vocabolario inverso (per trovare le rime): intasare, rintasare, disintasare, stasare, travasare, stravasare, rinvasare « cesare (erasec) » diesare, alesare, palesare, pesare, ripesare, soppesare, spesare
Indice parole che: iniziano con C, con CE, iniziano con CES, finiscono con E

Commenti sulla voce «cesare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze