Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «guerra», il significato, curiosità, associazioni, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Guerra

Parole Collegate
»» Aggettivi per descrivere guerra (fredda, mondiale, atomica, civile, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
pace (42%), fredda (7%), battaglia (6%), civile (6%), mondiale (4%), santa (3%), distruzione (2%), fronte (2%), lampo (2%), morti (2%), morte (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Treccani | Wikipedia
Articoli interessanti e pagine web
Almanacco: Scoppia la Grande Guerra; Finisce la guerra in Vietnam; Finisce la seconda guerra mondiale
Liste a cui appartiene
Parole con un dittongo [Guercio « * » Ieri]

Foto taggate guerra

Foto 268066009

Cima Grappa 2

Croci per un cimitero Polacco
Tag correlati: cimitero, prato, croci, tombe, croce, alberi
Informazioni di base
La parola guerra è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: rr.
Divisione in sillabe: guèr-ra. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche le pagine frasi con guerra e canzoni con guerra per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La lunga e logorante guerra di trincea ha portato inevitabilmente alla perdita di vite umane per l'uso massiccio di gas urticanti e velenosi.
  • "Via col vento" è un film d'amore che ha come sfondo la guerra di secessione americana.
  • Recentemente sono stata in Croazia, all'interno del Paese molti edifici portano ancora i segni della guerra con i serbi.
Citazioni da opere letterarie
  • Una grande storia d’amore di Susanna Tamaro (2020): I miei genitori si erano sposati alla fine della guerra. Il loro primo incontro era avvenuto in treno: il convoglio si era fermato per un guasto e nella lunga attesa avevano avuto modo di fare conoscenza. Non ho mai chiesto loro che stagione fosse, ma immagino che sia stato nel mese di maggio: i primi caldi, il rossore delle guance, quella specie di sottile agitazione che coglie gli esseri umani quando intorno esplode il rigoglio della vita.
  • Arabella di Emilio De Marchi (1888): — Vada a casa a consolare la sua gente e dica pure che prendo la cosa sopra di me. Lasci all'Augusta il suo indirizzo e domani mattina manderò a portare io stessa la risposta. Ne farò una questione mia personale. Un giorno o l'altro avrei dovuto cercare un pretesto per dichiarare anch'io la mia guerra. È necessario uscirne, e al più presto. Vada e non dica più che gli manca la forza di vivere: è negar la Provvidenza, Ferruccio.
  • Una sfida al Polo di Emilio Salgari (1909): Il pachiderma, spaventato da tutte quelle detonazioni che si succedevano senza tregua e colpito in pieno, sciolse la tromba lasciando cadere Dik in mezzo ad un ammasso di neve fortunatamente non ancora gelata, scosse le larghe orecchie, lanciò un formidabile grido di guerra che si ripercosse contro i fianchi della montagna e si scagliò innanzi, cercando di precipitarsi verso lo stretto di Smith che era poco lontano.
Proverbi
  • Guerra, peste e carestia, vanno sempre in compagnia.
  • Per essere un buon comandante, bisogna aver fatto una grande guerra.
  • Uomo morto non fa più guerra.
  • In amore e in guerra niente regole.
Espressioni e Modi di Dire
  • Seppellire l'ascia di guerra
Libri
  • Guerra e pace (Scritto da: Lev Tolstoj; Anno 1865)
  • Della guerra (Scritto da: Karl von Clausewitz; Anno 1832)
  • Guerra giudaica (Scritto da: Flavio Giuseppe; Anno 75)
  • Dell'insurrezione di Milano nel 1848 e della successiva guerra (Scritto da: Carlo Cattaneo; Anno 1849)
  • La guerra dei mondi (Scritto da: H. G. Wells; Anno 1898)
Titoli di Film
  • La grande guerra (Regia di Mario Monicelli; Anno 1959)
  • La guerra di Charlie Wilson (Regia di Mike Nichols; Anno 2007)
  • La guerra dei mondi (Regia di Byron Haskin; Anno 1953)
  • Come vinsi la guerra (Regia di Buster Keaton e Clyde Bruckman; Anno 1926)
  • La guerra lampo dei fratelli Marx (Regia di Leo McCarey; Anno 1933)
  • La guerra dei Roses (Regia di Danny DeVito; Anno 1989)
Canzoni
  • La guerra è finita (Cantata da: Baustelle; Anno 2006)
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per guerra
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
»» Vedi tutte le definizioni
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: guerre.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: urrà.
Parole con "guerra"
Iniziano con "guerra": guerraiola, guerraiole, guerraioli, guerraiolo, guerrafondai, guerrafondaia, guerrafondaie, guerrafondaio.
Finiscono con "guerra": anteguerra, dopoguerra.
»» Vedi parole che contengono guerra per la lista completa
Parole contenute in "guerra"
erra. Contenute all'inverso: arre.
Incastri
Inserendo al suo interno regge si ha GUERreggeRA (guerreggerà).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "guerra" si può ottenere dalle seguenti coppie: guerce/cera, guercini/cinira.
Usando "guerra" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * errasti = gusti; segue * = serra.
Lucchetti Riflessi
Usando "guerra" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * arresta = gusta; * arresti = gusti; * arresto = gusto; * arrestai = gustai; * arrestano = gustano; * arrestare = gustare; * arrestata = gustata; * arrestate = gustate; * arrestati = gustati; * arrestato = gustato; * arrestava = gustava; * arrestavi = gustavi; * arrestavo = gustavo; * arresterà = gusterà; * arresterò = gusterò; * arrestino = gustino; * arrestammo = gustammo; * arrestando = gustando; * arrestante = gustante; * arrestanti = gustanti; ...
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "guerra" si può ottenere dalle seguenti coppie: gusti/errasti.
Usando "guerra" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * cera = guerce; * cinira = guercini.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Battaglia, Combattimento, Fatto d'armi, Fazione, Scaramuccia, Pugna, Giornata, Campagna, Guerra - Combattimento è più l'azione del battersi: in una battaglia, ogni corpo di truppa, ogni uomo, per così dire, ha un suo parziale combattimento: combattimento può essere di pochi e di molti. La battaglia è data dagl'intieri eserciti, deve avere un piano, e debb'essere condotta secondo le regole dell'arte, e direm quasi della scienza; senza di ciò sarà zuffa, mischia, e inutile macello d'uomini senza risultato. Fatto d'armi è combattimento memorabile per qualche bel tratto o altra notevole particolarità: la sfida di Barletta è un memorabile fatto d'armi.

«Pugna è latinismo da lasciarsi d'ordinario alla poesia: nella pugna si lotta corpo a corpo o almeno in gran vicinanza; e mal si direbbe di combattimento seguito da lontano. La pugna pare voglia essere forte e violenta, se non sanguinosa». Tommaseo.

«Scaramuccia, combattimento per lo più breve e non forte, e che segue tra piccolo numero di soldati. Fazione, quasi fatto di guerra, è combattimento di qualche rilievo; meno però solenne del fatto d'arme, e per le conseguenze sempre inferiore alla battaglia, la quale può essere terminativa». Polidori.

Guerra, dapprima vuol dire stato opposto a quello di pace: una guerra poi è il complesso di tutti i fatti ostili seguiti fra le parti belligeranti, dal principio della rottura di questa fino al ritorno della pace: una guerra può durare molti anni; quella occasionata da dissensioni religiose fra cattolici e protestanti durò trent'anni, e da ciò prese il nome (1618 - 1648); una guerra può durare per molte campagne: una campagna è l'insieme di tutti i combattimenti piccoli e grandi succeduti dopo la sortita dai quartieri d'inverno fino al ritorno in quelli: talvolta è un periodo d'una guerra, e prende invece il nome dove la guerra stessa è combattuta: le campagne d'Italia e quella di Francia son quelle forse ove più spiccò il genio militare di Napoleone. Giornata è il fatto d'armi o battaglia succeduta in quel tal giorno, e in quel tal giorno, pare, decisamente finita. Venire a giornata dicesi proprio allorquando dopo molte scaramuccie o fazioni parziali, l'azione divien generale. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Guerra della Fromba (Guerre de La Fronde) - Nome che fu dato a quella specie di guerra civile ch'ebbe luogo in Francia sotto la minorità di Luigi XIV. Una turba di ragazzi della città di Parigi si era assostumata a ragunarsi sul monticello di S. Rocco, ove si divideva in due compagnie, le quali si lanciavano pietre con la fromba. Gli ufficiali di polizia venivano a scacciarli, ma appena aveano volto le spalle coloro si radunavano e ricominciavano a tirare come prima. In quello stesso tempo sorsero le dissensioni tra la corte ed il parlamento, a cagione dell'imposte da cui il popolo vedevasi oppresso sotto il ministero del Cardinale Mazarrino. Si riscaldarono al sommo ambo i partiti, e le vessazioni del ministro furono motivo che il ministero eccedesse col procedere a determinazioni temerarie. Un giorno Bachaumont, consigliere al parlamento, giovine di molto spirito, udendo suo padre il presidente Le Cogneux a parlare in un modo che a lui non piaceva, disse, alludendo ai ragazzi del monticello di San Rocco, che alla sua presenza taceva, ma che appena egli si allontanasse, si disporrebbe a fronder contro il suo parere. L'espressione parve graziosa, e venne in moda. E alla fazione opposta alla corte si diede il nome di Frondeurs. [immagine]
Campo (di guerra) - I Greci circondavano i loro campi con un fosso o una trincea. Soltanto dopo la disfatta di Pirro alla battaglia di Benevento, i Romani cominciarono a fortificare i loro, ma da quell'epoca li resero fortezze di solidissima struttura. I Francesi e gli altri popoli distruttori dell'impero romano conservarono il loro costume di non servirsi per sicurezza dei campi, se non di ciò che offeriva il luogo ove si trovavano, come degli alberi atterrati di cui formavano dei monti. Così la maniera di accamparsi alla romana fu trascurata e quasi abbandonata. Ne tornò l'uso nelle guerre d'Italia, ma dal regno di Luigi XIV l'arte degli accampamenti è stata progressivamente portata alla maggiore perfezione. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: guerci, guercia, guercina, guercine, guercini, guercino, guercio « guerra » guerrafondai, guerrafondaia, guerrafondaie, guerrafondaio, guerraiola, guerraiole, guerraioli
Parole di sei lettere: guelfo, guerce, guerci « guerra » guerre, gufano, gufare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): atterra, tratterrà, intratterrà, otterrà, riotterrà, sotterra, dissotterra « guerra (arreug) » anteguerra, dopoguerra, verrà, preverrà, diverrà, addiverrà, riverrà
Indice parole che: iniziano con G, con GU, parole che iniziano con GUE, finiscono con A

Commenti sulla voce «guerra» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze