Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «moderno», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, associazioni, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Moderno

Aggettivo

Moderno è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: moderna (femminile singolare); moderni (maschile plurale); moderne (femminile plurale).

Parole Collegate

»» Sinonimi e contrari di moderno (contemporaneo, attuale, nuovo, corrente, ...)
Nomi Alterati e Derivati
Superlativo: modernissimo.
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
antico (32%), stile (11%), attuale (10%), nuovo (7%), arredamento (6%), cinema (3%), classico (2%), quadro (2%), palazzo (2%), futuro (2%), arredo (2%), edificio (2%), contemporaneo (2%), design (2%). Vedi anche: Parole associate a moderno.

Utili Link

Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate moderno

Stile danese

Il Vecchio e il Nuovo

Tonalità di azzurro
Tag correlati: grattacielo, architettura, finestre, curve, chiesa, torre, orologio, grattacieli, campanile, antico

Informazioni di base

La parola moderno è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti. Divisione in sillabe: mo-dèr-no. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).

Frasi e testi di esempio

»» Vedi anche la pagina frasi con moderno per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • L'uomo moderno combatte tra il bene e il male della sua anima.
  • Moderno e passato sono due facce della stessa medaglia, il tempo che passa.
  • Piero della Francesca è il confine tra l'antico e il moderno nella storia dell'arte.
Citazioni da opere letterarie
Memorie di un cuoco d'astronave di Massimo Mongai (1997): Nessuno vi dirà mai che un computer moderno a bordo di una AES è un organismo senziente. Ma provate a dirlo a loro! Il fatto è che le CPU dei computer di bordo dispongono di una quantità di circuiti di tipo booleano tripla di quella dei neuroni di un normale cervello umano; solo che le connessioni fra i circuiti sono di molto superiori a quelle del cervello. Cosa fa un computer di bordo? Adempie le sue funzioni specifiche.

Anima bianca di Ada Negri (1917): Maestra dei piccini della prima classe elementare: non sognava diversa fortuna. Nella timida e goffa campagnola, zimbello delle normaliste di stile moderno, ma sana come il fieno e fresca come le margherite dei prati, ardeva il puro spirito religioso della maestra rurale. Nel semplice cuore ella custodiva ignuda ed intatta la vocazione, portandola in sé come un inestimabile bene che nessuno, che nulla, fuor della morte, avrebbe potuto toglierle.

Cristo si e fermato a Eboli di Carlo Levi (1945): Era un pisciatoio: il più moderno, sontuoso, monumentale pisciatoio che si potesse immaginare; uno di quelli di cemento armato, a quattro posti, con il tetto robusto e sporgente, che si sono costruiti soltanto in questi ultimi anni nelle grandi città. Sulla sua parete spiccava come una epigrafe un nome familiare al cuore dei cittadini: «Ditta Renzi - Torino».
Libri
  • Frankenstein, ossia, Il moderno Prometeo (Scritto da: Mary Shelley; Anno 1818)
  • Piccolo mondo moderno (Scritto da: Antonio Fogazzaro; Anno 1901)

Giochi di Parole

Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per moderno
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
»» Vedi tutte le definizioni
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: moderna, moderne, moderni.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si può avere: goderne.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: modero.
Altri scarti con resto non consecutivo: modo, moro, mono, mero, meno, orno.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: moderano, moderino.
Parole con "moderno"
Finiscono con "moderno": ammoderno, ammodernò, rimoderno, rimodernò, premoderno, ipermoderno, postmoderno, ultramoderno.
Parole contenute in "moderno"
ode, mode.
Incastri
Inserendo al suo interno aro si ha MODERaroNO; con ava si ha MODERavaNO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "moderno" si può ottenere dalle seguenti coppie: modeste/sterno, modesto/storno, modera/ano, moderare/areno, moderarmi/armino, moderato/atono, moderazioni/azionino, modererà/erano.
Usando "moderno" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: comode * = corno; scomode * = scorno; squamo * = squaderno.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "moderno" si può ottenere dalle seguenti coppie: moderare/erano, moderarono/onorano, moderassi/issano, moderate/etano, moderative/evitano, moderavi/ivano, modererà/areno.
Usando "moderno" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * onera = modererà; * onero = modererò.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "moderno" si può ottenere dalle seguenti coppie: moderi/noi.
Usando "moderno" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: corno * = comode; squaderno * = squamo; * storno = modesto; scorno * = scomode; * areno = moderare; * atono = moderato; * erano = modererà; * armino = moderarmi; * azionino = moderazioni.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "moderno" (*) con un'altra parola si può ottenere: * ad = moderando; riatti * = rimodernatoti.

Definizioni da Dizionari Storici

Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Moderno - Agg. Nuovo, Novello, Che è secondo l'uso presente, o Che è de' tempi a noi vicini. (Fanf.) È in Ennod. e in Prisc. – Lab. 73. (C) Condiscendemmo alle moderne, tra le quali il numero trovandone piccolissimo da commendare, pure esso… alcune ne nomino della nostra città. Amet. 94. Spregiando il mondo, e le cose moderne. Petr. canz. 1. 6. part. III. Tu, c'hai, per arricchir d'un bel tesauro, Vôlte l'antiche, e le moderne carte. Dant. Par. 16. Così con voce più dolce e soave, Ma non con questa moderna favella, Dissemi:… Bern. Orl. Inn. 13. 5. E non so che divin vi si discerne Fuor delle stampe ordinarie moderne. [Cont.] Manzini, Diop. prat. 3. Assai moderna è l'arte, come che non ha ella altra genitrice che la necessità; i primi secoli videro creati al mondo uomini di complessioni così robuste, che stancavano i secoli stessi… argomento che non fosse loro bisogno di occhiali. = Salvin. Disc. 2. 387. (Man.) Quindi la commedia di mezzo con alcuni ideali personaggi, e finalmente la commedia nuova e moderna ne sorse, di cui principale autore è Menandro.

T. Storia moderna, contrapp. all'Antica; e la moderna comincia più o men secoli prima del tempo odierno, secondo il vario modo di riguardarla e trattarla.

T. Roma moderna, la città qual'è ne' suoi edifizii e nelle sue costumanze, dopo distrutto l'impero romano.

E a modo di sost. Petr. cap. 2. (C) Ove raffigurai alcun moderni. E son. 7. part. III. I' farò forse un mio lavor sì doppio, Tra lo stil de' moderni, e 'l sermon prisco,… Bert. Giamp. 3. (Man.) Me lo fecero a un tratto creder per uomo, che avesse rifrustato tutto l'antico, e 'l moderno.

2. Alla moderna, posto avverb., vale Conforme alla maniera moderna, Come s'usa oggi. Dav. Lett. 6. (M.) Stimo ch'ella (la presente dottrina) vi piacerà, insegnando a coltivare alla nostra moderna, e co' nostri vocaboli. Firenz. Lucid. a. 2. s. 4. p. 147. ediz. milan. Class. Ital. (Gh.) Che mi dia quella veste, ch'i' la vo' portare al sarto che le muti le maniche, e li altri fornimenti, e rassetti gl'imbusti alla moderna. Allegr. 181. ediz. Crusc. Già era entrato nel cortile e vicino allo smontare un gentiluomo amico vecchio e padrone, per favellare alla moderna, del prefato ser Accomoda.

3. [Camp.] † Fig. per Insolito. Straordinario, Fuori dell'ordine naturale. D. 2. 16. E se Dio m'ha in sua grazia richiuso Tanto, ch'e' vuol ch'io veggia la sua corte Per modo, tutto fuor del modern'uso (de' modi soliti).

[T.] Contrapp. d'Antico. T. Ar. Fur. 14. 2. E se alle antique le moderne cose… denno assimigliarsi. E 36. 2. Di cortesia, di gentilezza esempi Tra gli antichi guerrier' si vider molti, E pochi fra i moderni. [Pol.] Red. Lett. 5. 105. Da' più antichi e da' più moderni medici.

Sottint. l'idea dell'antico. T. Bocc. Vit. D. 259. In istile atto a' moderni sensi ricomincioe la sua opera (Commedia), e proseguilla in volgare. – Ne' tempi moderni. Segr. Fior. Ritrat. Franc. 96. Li vescovadi del regno di Francia, secondo la moderna computazione, sono numero centoquarantasei.

II. Senso di biasimo o d'iron. [Pol.] Chiabr. lett. 19. Degli umori degli uomini moderni non è da maravigliarsi. Cas. Galat. 6. 4. Ubbidire non alla buona, ma alla moderna usanza. E altrove: Costume moderno. Gor. Long. Sez. 5. Dietro al quale (studio de' concetti) massimamente impazzano i moderni. T. Vivere alla moderna.

T. Omero rivestito alla moderna.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: modernizzerò, modernizzi, modernizziamo, modernizziate, modernizzino, modernizzò, modernizzo « moderno » modero, moderò, modesta, modestamente, modeste, modesti, modestia
Parole di sette lettere: moderna, moderne, moderni « moderno » modesta, modeste, modesti
Lista Aggettivi: modenese, moderato « moderno » modesto, modico
Vocabolario inverso (per trovare le rime): iberno, secerno, concerno, discerno, quaderno, squadernò, squaderno « moderno (onredom) » ultramoderno, premoderno, rimoderno, rimodernò, ammoderno, ammodernò, ipermoderno
Indice parole che: iniziano con M, con MO, parole che iniziano con MOD, finiscono con O

Commenti sulla voce «moderno» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2023 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze