Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «venuta», il significato, curiosità, associazioni, sillabazione, frasi di esempio, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Venuta

Parole Collegate
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
arrivata (32%), andata (16%), giunta (6%), mondo (5%), nata (4%), male (3%), meno (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Treccani | Wikipedia
Informazioni di base
La parola venuta è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti. Divisione in sillabe: ve-nù-ta. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche le pagine frasi con venuta e canzoni con venuta per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Questa foto è venuta bene, ma ne scatto un'altra per sicurezza.
  • Sei venuta dal cielo e lì sei tornata a vegliare su tutti noi.
  • Nel compiere quella scelta, contraria agli accordi, è venuta meno alla parola data.
Citazioni da opere letterarie
Il romanzo della fanciulla di Matilde Serao (1921): Questi umili, onesti, ferventi amori sgorgavano da quelle anime giovanili, in quel giorno di festa che dovevano passare in quello stanzone pieno di macchine, lontane dalle persone che amavano, lontane dai semplici piaceri famigliari. Ma, subito le discussioni cessarono. La direttrice era venuta dall'altra sala delle macchine, dov'era stata a conferire col capoturno della sezione maschile.

Daniele Cortis di Antonio Fogazzaro (1906): «Già!» proruppe il barone. «Ed è successa questa combinazione miracolosa che la Camera era aperta e che il reverendo signor Cortis, non sapendo come diavolo continuare un suo discorso, è andato, con l'aiuto dei santi, in deliquio; e allora, per un caso stranissimo, tu, che eri venuta per assister me, hai assistito lui di giorno e di notte, eccetera, eccetera. Va bene?

La via del male di Grazia Deledda (1906): Varcando il rozzo cancello di rami che dava sullo stradale, Pietro non degnò neppure d'un ultimo sguardo la vigna spogliata, la capanna deserta, dove aveva trascorso tanti giorni sereni e fantasticato tanti sogni umili e ardenti. Si sentiva triste, irritato; mai come in quel giorno aveva capito tutta la desolazione della sua povertà e del suo abbandono. Oramai era convinto che Sabina non lo amava: altrimenti sarebbe venuta.
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per venuta
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: tenuta, veduta, venata, veneta, venula, venute, venuti, venuto.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: tenute, tenuti, tenuto.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: vena.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: svenuta, venduta, venusta, venustà.
Parole con "venuta"
Finiscono con "venuta": svenuta, avvenuta, divenuta, rivenuta, benvenuta, convenuta, pervenuta, prevenuta, rinvenuta, risvenuta, intervenuta, riconvenuta, sopravvenuta.
»» Vedi parole che contengono venuta per la lista completa
Parole contenute in "venuta"
nut. Contenute all'inverso: une.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "venuta" si può ottenere dalle seguenti coppie: vedete/detenuta, vela/lanuta, venusta/stata.
Usando "venuta" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: parvenu * = parta; cave * = canuta; lave * = lanuta; * tale = venule; corvè * = cornuta; sveve * = svenuta; * tasta = venusta; * tasti = venusti; * tasto = venusto; * tasta = venustà.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "venuta" si può ottenere dalle seguenti coppie: venia/aiuta, venula/alta.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "venuta" si può ottenere dalle seguenti coppie: venule/tale, venusta/tasta, venusti/tasti, venusto/tasto.
Usando "venuta" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: lanuta * = lave; * lanuta = vela; cornuta * = corvè; parta * = parvenu; * stata = venusta; * stata = venustà.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: venusiani, venusiano, venustà, venusta, venuste, venusti, venusto « venuta » venute, venuti, venuto, vera, verace, veracemente, veraci
Parole di sei lettere: ventun, venula, venule « venuta » venute, venuti, venuto
Vocabolario inverso (per trovare le rime): astenuta, sostenuta, risostenuta, trattenuta, intrattenuta, ottenuta, riottenuta « venuta (atunev) » prevenuta, divenuta, rivenuta, benvenuta, rinvenuta, convenuta, riconvenuta
Indice parole che: iniziano con V, con VE, parole che iniziano con VEN, finiscono con A

Commenti sulla voce «venuta» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze