Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «volume», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Volume

Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di volume (libro, tomo, opera, testo, ...)
Nomi Alterati e Derivati
Diminutivi: volumetto. Accrescitivi: volumone, volumotto. Dispregiativi: volumaccio.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate volume

Foto 770716001
  
Giochi di Parole
La parola volume è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (emulo), un bifronte senza capo né coda (mulo).
Divisione in sillabe: vo-lù-me. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
volume si può ottenere combinando le lettere di: [mou, umo] + lev.
Componendo le lettere di volume con quelle di un'altra parola si ottiene: +[ade, dea] = eludevamo; +tai = emulativo; +ama = emulavamo; +ana = emulavano; +alt = malvolute; +per = polverume; +ras = smuoverla; +sir = smuoverli; +fida = defluivamo; +dada = demodulava; +[addì, dadi] = demodulavi; +dado = demodulavo; +asta = esultavamo; +lida = illudevamo; +giga = lumeggiavo; +data = modulavate; +[arno, orna] = monovulare; +[andò, dona, onda] = muovendola; ...
Vedi anche: Anagrammi per volume
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: volumi, volute.
Parole con "volume"
Iniziano con "volume": volumetti, volumetto, volumetria, volumetrie, volumetrica, volumetrici, volumetrico, volumetriche, volumenometri, volumenometro.
Finiscono con "volume": covolume, monovolume.
Contengono "volume": planivolumetrica, planivolumetrici, planivolumetrico, planivolumetriche.
»» Vedi parole che contengono volume per la lista completa
Parole contenute in "volume"
lume. Contenute all'inverso: emù, mulo, emulo.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "volume" si può ottenere dalle seguenti coppie: volpi/piume, volute/teme.
Usando "volume" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: alvo * = allume; * meta = voluta; * mete = volute; * metta = voluttà; paravo * = paralume; * eone = volumone; * eoni = volumoni.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "volume" si può ottenere dalle seguenti coppie: vola/allume.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "volume" si può ottenere dalle seguenti coppie: voluta/meta, volute/mete, voluttà/metta.
Usando "volume" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: allume * = alvo; * piume = volpi; paralume * = paravo; * teme = volute.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "volume" (*) con un'altra parola si può ottenere: * tante = volutamente.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "volume"
»» Vedi anche la pagina frasi con volume per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La società aveva un volume d'affari di 4.000.000 di euro all'anno.
  • Il miglior modo di calcolare il volume di una sfera é ancora quello empirico.
  • Il volume del televisore troppo alto può infastidire i vicini.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
»» Vedi tutte le definizioni
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Tomo, Volume - Tomo è una delle parti nelle quali è divisa un'opera. - Volume è qualunque libro stampato, per rispetto alla sua grossezza. - « Un bel volume di mille pagine. - La Divina Commedia tutta in un volume.» - Un'opera può essere divisa per la sua materia in tre tomi, per esempio, e ciascuno di essi può formare due volumi. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Libro, Volume, Tomo, Codice, Opera - Un'opera in genere si dice libro: che libro leggete? che cos'è questo libro? Un'opera poi può esser divisa in più volumi; ciò si vede ogni giorno. Vi sono per altro certe opere divise ordinariamente in libri, e in particolare le storie, siano esse di molti volumi o di uno solo. Poi libro di conti, libro mastro, libro della spesa di casa e simili; e volume d'atti: nè si potrebbe dire viceversa: volume de' conti, libro d'atti. Cosa di grande o piccolo volume, intendesi della sua massa. Tomo dicesi pure al volume; ma volume è più riferibile alla massa, e tomo alla divisione dell'opera o delle materie sue: per economia si fanno certe volte legare più tomi in un solo volume. Codice, quando non ha il senso legale, significa volume di scritture antiche manoscritte: codice membranaceo, cartaceo e simili. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Volume - Parola formata dal latino volumen, derivato dal verbo volvere, da cui i Francesi fecero rouleau (rotolo). Il rotolo è la forma che avevano i libri sacri degli Ebrei; è pur quella che diedero ai loro i primi Greci e Romani, ed è quella ancora che si trova nei manoscritti dissotterrati ad Ercolano. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Volume - S. m. [Rig. e Fanf.] Propriamente dicesi la estensione di un corpo, ridotta a numeri mediante la misurazione; la quale si fa colla Unità di volume, che per noi è il metro cubo. Volumen, nel signif. di Giro, Aggiramento, e nell'altro di Libro, aureo lat.

2. [Rig. e Fanf.] Volume, è pure lo Spazio che un corpo occupa, misurato che sia nel detto modo.

3. [Rig. e Fanf.] Volume di capelli; Bella e folta capigliatura.

4. Volumi di fiamme, di fumo, di onde che s'incalzano, ecc. [P.Occell.] Car. Eneid. IX. v. 109. Fumo fiamme, faville, vampi e nubi, E volumi di pece al ciel n'andaro. = Segner. Pred. Pal. Ap. 3. 16. (M.) Se non fece anch'egli calare fuoco dal cielo, lo fece volare… da un vicino Vesuvio, che chiamò in lega a fine di combattere con volumi di fiamme, con pomici… la inespugnabile cittadella di Tolo. [G.M.] E Quares. 3. 18. Tra nembi di fumo, tra nuvole di caligine, tra torrenti di fuoco, tra volumi di fiamme. [P.Occell.] Mont. Mascher. C. V. Stendean Reno e Panar le indomit'onde Con immensi volumi alla pianura.

T. Folti volumi di nebbia, di polvere, sospinti e aggirati dal vento. – Tutto questo volume d'aria.

5. Volumi, chiamò Dante Le sfere celesti che si aggirano nello spazio. [G.M.] Par. 23. Lo real manto di tutti i volumi Del mondo (il nono cielo che è sotto l'empireo), che più ferve e più s'avviva Nell'alito di Dio e ne' costumi (nelle sue perfezioni), Avea sopra di noi l'interna riva (la parte concava) Tanto distante, che…

6. E pur Volumi, disse Dante medesimo il Giro, la Rivoluzione di esse sfere come misura del tempo. Ov. Metam. Assidua rapit vertigine coelum, Sideraque alta trahit, celerique volumine versat. Dant. Par. 26. (M.) Quindi, onde mosse tua donna Virgilio (nel limbo), Quattromila trecento e due volumi Di Sol desiderai questo concilio (stetti 4302 anni prima di salire al Paradiso. – È Adamo che parla).

7. Per Libro o Parte distinta di libro.

T. Volume, in antico Libro a rotolo; Libro che sta da sè quanto alla forma, o contenga un'opera intera, o parte, o più opere. = Salv. Avvert. 1. 2. 12. (C) Ed il Lucano volgarizzato, com'è raccolto nello stesso volume, così 'l crediamo dello stesso antore. E poco dopo: È legata in volume con certe altre operette, che seco paion tutte quasi nate ad un parto. E appresso: È la detta tavola, e tutti quei libretti che seguono in quel volume, fuor solamente picciol numero di parole francesche, d'antico e puro linguaggio. Tass. Lett. 3. 223. (Man.) Ma dovendosi stampare, come io concedo, non si dêe guardare alla piccolezza del volume, più che alla convenevolezza. E 4. 305. Vorrei che si estendesse ancora alle mie rime, le quali fanno un volume assai grande.

Parte distinta o Divisione di libro. G. V. 11. 139. 9. (C) Come facemmo menzione addietro nell'altro volume. S. Agost. C. D. 1. 36. (M.) Questo adunque sia il modo di questo volume (cioè, di questo primo libro). E 2. 29. Qui sia il fine di questo volume (cioè, di questo libro secondo). E 19. 28. Di questo giudicio, quanto mi donerà Iddio, disputerò nel segnente volume. [Camp.] Bib. S. Greg. Prol. I. in Job. Quest'opera stesa per trentacinque volumi, in sei libri la compiei.

8. E per Copia, Esemplare. Non com Tass. Lett. 2. 90. (Man.) Qui si aspetta di giorno in giorno… il Costantino, o manderà almeno il Floridante, del quale mi pare impossibile che non sia mandato qui qualche volume. E 101. Nel mio ritorno di Napoli credeva di trovar in Roma alcuni volumi delle mie opere.

9. Fig. [G.M.] D. Par. 15. Grato e lontan digiuno, Tratto leggendo nel maggior volume, U' non si muta mai bianco nè bruno, Soluto hai, figlio, dentro a questo lume In ch'io ti parlo. = E 33. (C) Nel suo profondo vidi che s'interna, Legato con Amore in un volume, Ciò che per l'universo si squaderna.

T. Il gran volume della natura.

10. Volume, più specialmente in senso di Opera letteraria o scientifica. F. Vill. Vit. 11. (M.) I volumi ch'egli compose. E 12. I volumi da lui composti, degni d'esser laureati, in luogo di mirto e d'ellera furono alle sue degne tempie.

[G.M.] D. 1. 1. Vagliami 'l lungo studio e 'l grande amore, Che m'han fatto cercar lo tuo volume. Morg. 8. 90. Era d'ogni eccellenzia e di costume Berlinghier sopra tutti un nom dabbene… Tanto che scritto n'è in più d'un volume. Segner. Quares. 33. 8. Checchè v'insegnino altri ne' lor volumi pestilenziali e perversi. E 39. 1. Così Mario Rusticano accarezzò Plozio, così Pompeo Magno spesò Teofane, così Decio Bruto favorì Accio, per isperanza d'esserne immortalati ne' lor volumi. E Incred. 1. 6. 5. Avicenna, medico illustre, dopo avere più anni letti e riletti tutti i volumi di sottilità metafisiche noti a lui, determinò di abbandonare lo studio di detta scienza; tanto gli parve superiore alla propria capacità! E appresso: Un volume insigne, di cui non avea contezza.

11. Per Mole, Grossezza. [G.M.] Come si fa a portare tutto questo volume di roba?

D. 3. 2. (C) Ancor se raro fosse di quel bruno Cagion, che tu dimandi; od oltre in parte Fôra di sua materia sì digiuno Esto pianeta; o sì come comparte Lo grasso e 'l magro un corpo. così questo Nel suo volume cangerebbe carte. (Inoltre, se dal raro venissero le macchie della luna, o la luna sarebbe bucata nella sua grossezza, o avrebbe strati densi e strati radi, come grasso e magro)

12. E per Estensione. o sim. Pecor. 1. 2. (C) Come voi sapete, il decreto è di minor volume che non è la legge.

13. Riferito alla voce. (Mus.) [Ross.] Massa di suono che dà una voce o uno strumento sopra ciascun grado della sua estensione. Galeaz. 2. 264. Non picciola parte dell'espressione del chiaroscuro dipende… dalle varie gradazioni del volume della voce, dal pianissimo al fortissimo.

14. † Fig., per Confusione, Viluppo, Vilume G. V. 7. 79. 1. (C) Parendo a' cittadini il detto uficio de' Quattordici d'una grande confusione e volume ad accordare tanti divisati animi. Franc. Sacch. Rim. (M.) Guerra perpetua… E nell'abisso ov'è Satan indegno, E Lucifer con gli altri in un volume.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: volture, volubile, volubili, volubilità, volubilmente, volumacci, volumaccio « volume » volumenometri, volumenometro, volumetria, volumetrica, volumetriche, volumetrici, volumetrico
Parole di sei lettere: voltai « volume » volumi
Vocabolario inverso (per trovare le rime): salume, glume, allume, giallume, incolume, pettegolume, controlume « volume (emulov) » covolume, monovolume, implume, barlume, nume, vanume, brume
Indice parole che: iniziano con V, con VO, iniziano con VOL, finiscono con E

Commenti sulla voce «volume» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze