Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «lava», il significato, curiosità, forma del verbo «lavare» sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Lava

Forma verbale
Lava è una forma del verbo lavare (terza persona singolare dell'indicativo presente; seconda persona singolare dell'imperativo presente). Vedi anche: Coniugazione di lavare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Latta « * » Lavagna]

Foto taggate lava

Forza della natura

Crateri

Luna piena e incendio
Giochi di Parole
La parola lava è formata da quattro lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e due consonanti.
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (ava), un bifronte senza capo né coda (va).
Divisione in sillabe: là-va. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di lava con quelle di un'altra parola si ottiene: +bio = aboliva; +udì = adulavi; +duo = adulavo; +ego = agevola; +tai = alitava; +ito = alitavo; +[ile, lei] = alleavi; +olé = alleavo; +[ile, lei] = allevai; +[ile, lei] = allevia; +[ile, lei] = allieva; +[ere, ree] = alveare; +nei = anelavi; +[neo, noè] = anelavo; +sos = assolva; +[ali, ila] = avallai; +[ciò, coi] = avicola; +big = bavagli; +bel = bavella; ...
Vedi anche: Anagrammi per lava
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: bava, cava, dava, fava, java, lama, lana, lave, lavi, lavo, leva.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: bave, cave, cavi, cavo, cavò, davi, davo, fave, favi, favo, nave, navi, pavé, rave, savi.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: ava.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: clava, larva, lavai, slava.
Antipodi (con o senza cambio)
Antipodi inversi: se si sposta l'ultima lettera all'inizio (con eventuale cambio) e si inverte il tutto si possono ottenere: vale, vali.
Parole con "lava"
Iniziano con "lava": lavai, lavabi, lavabo, lavami, lavano, lavare, lavata, lavate, lavati, lavato, lavava, lavavi, lavavo, lavacri, lavacro, lavaggi, lavagna, lavagne, lavammo, lavanda, lavando, lavante, lavarci, lavarla, lavarle, lavarli, lavarlo, lavarmi, lavarsi, lavarti, ...
Finiscono con "lava": clava, slava, belava, calava, celava, colava, dilava, filava, gelava, orlava, pelava, rilava, salava, urlava, velava, volava, adulava, anelava, ballava, bollava, burlava, cablava, collava, cullava, emulava, esalava, esulava, inalava, isolava, mollava, ...
Contengono "lava": rilavai, slavata, slavate, slavati, slavato, belavamo, belavano, belavate, calavamo, calavano, calavate, celavamo, celavano, celavate, clavaria, clavarie, colavamo, colavano, colavate, dilavare, dilavata, dilavate, dilavati, dilavato, filavamo, filavano, filavate, gelavamo, gelavano, gelavate, ...
»» Vedi parole che contengono lava per la lista completa
Parole contenute in "lava"
ava.
Incastri
Inserito nella parola rii dà RIlavaI; in sta dà SlavaTA; in sto dà SlavaTO; in ceno dà CElavaNO; in como dà COlavaMO; in cono dà COlavaNO; in dire dà DIlavaRE; in dita dà DIlavaTA; in dite dà DIlavaTE; in diti dà DIlavaTI; in dito dà DIlavaTO; in fimo dà FIlavaMO; in fino dà FIlavaNO; in gemo dà GElavaMO; in orno dà ORlavaNO; in peno dà PElavaNO; in rita dà RIlavaTA; in riti dà RIlavaTI; in rito dà RIlavaTO; in riva dà RIlavaVA; ...
Inserendo al suo interno sci si ha LAsciVA; con tra si ha LAtraVA; con cera si ha LAceraVA; con mina si ha LAminaVA; con scia si ha LAsciaVA; con aure si ha LaureAVA; con menta si ha LAmentaVA; con andai si ha LAVandaiA.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "lava" si può ottenere dalle seguenti coppie: lai/iva, lamatura/maturava, lamenti/mentiva, lamette/metteva, lamina/minava, lanetta/nettava, lari/riva, larice/riceva, lasca/scava, laschi/schiva, lascia/sciava, lasciala/scialava, lasco/scova, laser/serva, latro/trova, laudi/udiva, laurina/urinava.
Usando "lava" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: bela * = beva; cala * = cava; cola * = cova; * vago = lago; * vana = lana; * vane = lane; * vari = lari; * varo = laro; nola * = nova; pila * = piva; amala * = amava; bel * = beava; bella * = belva; calla * = calva; * vacca = lacca; * vaghi = laghi; * vampi = lampi; * vampo = lampo; * varva = larva; * varve = larve; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "lava" si può ottenere dalle seguenti coppie: laida/adiva.
Usando "lava" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * avrò = laro; rial * = riva; graal * = grava; * avida = laida; * avide = laide; * avidi = laidi; * avido = laido; * avuta = lauta; * avute = laute; * avuti = lauti; * avuto = lauto; * avvera = laverà; * avvero = laverò; * avverai = laverai; * avviamo = laviamo; * avviate = laviate.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "lava" si può ottenere dalle seguenti coppie: gala/vaga, gola/vago, ila/vai, nola/vano, scala/vasca, sola/vaso, stila/vasti, stola/vasto, tela/vate.
Usando "lava" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: vaga * = gala; vago * = gola; vano * = nola; vaso * = sola; vate * = tela; * gala = vaga; * gola = vago; * nola = vano; * sola = vaso; * tela = vate; vasca * = scala; vasti * = stila; vasto * = stola; * scala = vasca; * stila = vasti; * stola = vasto; * rial = avaria; * riel = avarie.
Lucchetti Alterni
Usando "lava" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: beva * = bela; * riva = lari; nova * = nola; piva * = pila; belva * = bella; calva * = calla; * scova = lasco; * serva = laser; * trova = latro; * udiva = laudi; molva * = molla; scova * = scola; selva * = sella; stiva * = stila; sveva * = svela; attiva * = attila; * riceva = larice; * schiva = laschi; * area = lavare; * atea = lavate; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "lava" (*) con un'altra parola si può ottenere: alé * = alleava; con * = clonava; * eri = laverai; * ori = lavorai; pus * = pulsava; alga * = allagava; ampi * = ampliava; caci * = calciava; diga * = dilagava; dita * = dilatava; ergi * = elargiva; * orno = lavorano; * orti = lavorati; * orto = lavorato; modi * = moldavia; pigi * = pigliava; reti * = relativa; spam * = spalmava; vagì * = vagliava; conte * = clonavate; ...
Rotazioni
Slittando le lettere in egual modo si ha: pece.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "lava"
»» Vedi anche la pagina frasi con lava per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Con dei blocchi di lava hanno eretto una protezione all'entrata del porto.
  • La lava fluida dei vulcani delle Hawaii cola fino al mare dove ribolle.
  • L'Etna, il vulcano siciliano, erutta in continuazione lava.
Proverbi
  • Una mano lava l'altra e tutte e due lavano il viso.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Lava - Nome generico che si dà ai torrenti di materie infiammate, mescolate con bitume, zolfo e ferro, che slanciandosi dalle bocche del vulcano colano nei terreni bassi i quali lo circondano, e vi scavano spesso letti profondissimi. Quando esse si raffreddano, si condensano e prendono la solidità di una pietra dura e nerastra in cui si distinguono delle particelle di diversi metalli minerali. Le strade di Napoli sono lastricate di tale specie di pietre. Quelle materie discioltesi stanno molto a freddarsi, e qualche volta alcuni mesi dopo la loro eruzione si vede tuttavia partirne del fumo; lo che proviene dal calore eccessivo da cui sono state penetrate le lave, e dalla grandezza enorme dei massi, che fa sì che il calore vi si sia conservato. Più di un mese dopo la grande eruzione del Vesuvio accaduta nel 1737. si volle liberare la via maestra che la lava di quel vulcano aveva ingombrata; ma gli operaj furono in breve costretti ad abbandonare l'impresa, perchè trovarono l'interno della lava medesima ancor tanto imbarazzato, ch'essa arrossava e ammorbidiva gli arnesi di ferro di cui eglino si servivano per quel lavoro. In quanto alla mole delle lave, questa è talvolta enorme. Nella eruzione del monte Etna, del 1669, che distrusse totalmente la città di Catania in Sicilia, il liquido torrente andò sí avanti nel mare, che vi formò un molo ed una scogliera assai grandi per servire di ricovero ad un buon numero di navi.

I naturalisti dei nostri giorni sono stati i primi a far conoscere che i massi pietrosi, i quali vengono fuori dai crateri, o sboccano dai fianchi dei monti vulcanici a torrenti infiammati, si consolidavano dipoi in pietre molto somiglianti agli scogli del mare. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Lava - S. f. (Geol.) [Sis.] Col nome di Lave i moderni geologi chiamano soltanto quelle sostanze venute fuori dai vulcani allo stato di fusione. Il più delle volte escono dal cratere del vulcano e colano pel pendio del monte, ed in tanta copia che coprono più leghe di paese; talvolta poi si aprono la via all'uscita ne' fianchi della montagna, ed anche da opposte aperture, talvolta pur dalla base di essa La lava è di una liquidità pastosa, cola a rilento, rende rumore come di vetro che si rompa, e la sua superficie si raffredda ed annera prontamente, mentre nell'interno è ancor molle ed infuocata. = I Celti da Lav, Acqua, formarono Lliv, Corrente di acqua, e Livad, Torrente, e specialmente quello che si forma per subita piova. Indi gli abitanti del regno di Napoli e di altre parti d'Italia han tratto Lava così in questo senso, che nel senso di Torrente di materie vulcaniche. Nel secondo i Francesi hanno Lave, i Ted. Lava, ecc. Gab. Fis. (Mt.) Lava vulcanica, cavernosa, porosa, cellulare, brecciata…, funicolare…

Magal. Lett. fam. 1. 10. (M.) Questa rosa… la fece una lava di zolfo bollente, che vomitò la montagna (il Vesuvio)… Quella era una chiesa, che la lava ardente gittò per terra.

T. Torrente di lava. – Il Vulcano vomita lave. [Tor.] Targ. V. Mich. p. 136. Secondo tutte le apparenze il Micheli ebbe comodità di ben osservare le copiose lave di pomici rosse e nere le quali si vedono giù giù per le pendici del monte di Radicofani, ed intorno al lago di Bolsena.

2. [Camp.] † Per simil. Rivo di sangue. Giud. G. A. Lib. 17. Lo sangue delli uomini e delli cavalli uccisi già superava assai sopra terra, che faceva lave discorrendo persino al mare.

T. Se Lava è da Labor, come in Hor. Labuntur… ripis aquae, scusasi il modo dell'es. cit.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: laurotini, laurotino, lauta, lautamente, laute, lauti, lauto « lava » lavabi, lavabiancheria, lavabile, lavabili, lavabilità, lavabo, lavabottiglie
Parole di quattro lettere: lato « lava » lave
Vocabolario inverso (per trovare le rime): negoziava, rinegoziava, consorziava, divorziava, razziava, java, linkava « lava (aval) » calava, cicalava, ricalava, intercalava, scalava, pedalava, regalava
Indice parole che: iniziano con L, con LA, iniziano con LAV, finiscono con A

Commenti sulla voce «lava» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze