Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «tino», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Tino

Parole Collegate
Nomi Alterati e Derivati
Diminutivi: tinello.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola tino è formata da quattro lettere, due vocali e due consonanti.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (ni).
Divisione in sillabe: tì-no. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: noti, toni (scambio di vocali).
Componendo le lettere di tino con quelle di un'altra parola si ottiene: +bea = abitone; +oca = aconito; +ada = adianto; +ada = adinato; +ala = ailanto; +ala = alitano; +ama = amianto; +alé = anelito; +ama = animato; +una = annuito; +alé = antelio; +ano = antonio; +cra = arconti; +ala = atonali; +oca = atonico; +tag = attingo; +tai = attinio; +[tar, tra] = attorni; +[tau, tua] = attuino; ...
Vedi anche: Anagrammi per tino
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: dino, fino, gino, kino, lino, mino, pino, sino, tifo, timo, tina, tini, tipo, tiro, tono, vino.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: cina, cine, dina, dine, fina, fine, fini, finì, gina, kina, king, kini, lina, lini, link, mina, mine, mini, pina, pini, ring, vini.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: etino, ptino, tingo, tinto, trino.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: aoni, coni, doni, eoni, foni, ioni, noni, poni, toni.
Testacoda
Togliendo la lettera iniziale e aggiungendone una alla fine si può ottenere: inox.
Parole con "tino"
Iniziano con "tino": tinozza, tinozze.
Finiscono con "tino": etino, ptino, altino, catino, citino, datino, ditino, dotino, latino, mutino, notino, optino, ortino, potino, retino, urtino, votino, abatino, abetino, abitino, acetino, agitino, aiutino, alitino, aretino, bastino, bettino, bottino, bustino, buttino, ...
Contengono "tino": attinon, retinoli, retinolo, antinomia, antinomie, cantinona, cantinone, cantinoni, chitinosa, chitinose, chitinosi, chitinoso, glutinosa, glutinose, glutinosi, glutinoso, pettinone, pettinoni, retinoide, retinoidi, ventinove, antinomica, antinomici, antinomico, attinolite, attinoliti, cretinoide, cretinoidi, gelatinosa, gelatinose, ...
»» Vedi parole che contengono tino per la lista completa
Incastri
Inserito nella parola canna dà CANtinoNA; in canne dà CANtinoNE.
Inserendo al suo interno app si ha TappINO; con est si ha TestINO; con zia si ha TIziaNO; con ram si ha TramINO; con uff si ha TuffINO; con beta si ha TIbetaNO; con faro si ha TIfaroNO; con fava si ha TIfavaNO; con midi si ha TImidiNO; con raro si ha TIraroNO; con tuba si ha TItubaNO; con tubi si ha TItubiNO; con pizza si ha TIpizzaNO; con pizzi si ha TIpizziNO; con tilla si ha TItillaNO; con tilli si ha TItilliNO; con tubava si ha TItubavaNO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "tino" si può ottenere dalle seguenti coppie: tiara/arano, tiare/areno, tiasi/asino, tiburi/burino, ticinesi/cinesino, tifa/fano, tifanti/fantino, tifi/fino, tifo/fono, tigrati/gratino, tigrotti/grottino, timici/micino, timina/minano, timo/mono, tipe/peno, tipetti/pettino, tipi/pino, tipizzi/pizzino, tirami/ramino, tirassegni/rassegnino, tiristori/ristorino...
Usando "tino" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: alti * = alno; arti * = arno; ceti * = ceno; doti * = dono; fati * = fano; liti * = lino; miti * = mino; moti * = mono; nati * = nano; noti * = nono; orti * = orno; peti * = peno; siti * = sino; unti * = unno; viti * = vino; alati * = alano; amati * = amano; arati * = arano; beati * = beano; bruti * = bruno; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "tino" si può ottenere dalle seguenti coppie: tiamina/animano, tiare/erano, tiaso/osano, tiella/alleno, tira/arno, tiro/orno.
Usando "tino" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ontani = titani; * ontano = titano.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "tino" si può ottenere dalle seguenti coppie: ceti/noce, citi/noci, diti/nodi, doti/nodo, dosati/nodosa, iati/noia, irti/noir, lati/nola, loti/nolo, meati/nomea, miti/nomi, minati/nomina, nati/nona, noti/nono, rieti/norie, semiti/nosemi, strati/nostra, straniti/nostrani, tarlati/notarla, toriti/notori, vantati/novanta...
Usando "tino" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: noce * = ceti; noci * = citi; nodi * = diti; nodo * = doti; noia * = iati; noir * = irti; nola * = lati; nolo * = loti; nomi * = miti; nona * = nati; * ceti = noce; * citi = noci; * doti = nodo; * iati = noia; * irti = noir; * lati = nola; * liti = noli; * loti = nolo; * miti = nomi; * nati = nona; ...
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "tino" si può ottenere dalle seguenti coppie: ticino/nocino, timico/nomico, timina/nomina, timine/nomine, timologia/nomologia, timologie/nomologie, tirrena/norrena, tirrene/norrene, tirreni/norreni, tirreno/norreno, titano/notano.
Usando "tino" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: arno * = arti; ceno * = ceti; cono * = coti; dono * = doti; fano * = fati; mono * = moti; nano * = nati; nono * = noti; orno * = orti; peno * = peti; * fano = tifa; * fono = tifo; * mono = timo; * peno = tipe; unno * = unti; alano * = alati; amano * = amati; arano * = arati; beano * = beati; bruno * = bruti; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "tino" (*) con un'altra parola si può ottenere: sa * = stiano; so * = stoino; san * = stanino; sim * = stimino; spa * = stipano; sir * = stirino; sud * = studino; tau * = tatuino; * tra = tintora; * tre = tintore; * tai = titanio; uso * = ustiono; atra * = attirano; atri * = attirino; basa * = bastiano; mula * = mutilano; muli * = mutilino; orci * = orticino; paro * = patirono; sari * = satirino; ...
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "tino"
»» Vedi anche la pagina frasi con tino per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il mosto dopo la pigiatura viene versato in un tino di legno.
  • In questa serata nera, il nostro tiratore non avrebbe infilato la palla neppure in un tino.
  • Ho visitato una moderna cantina sociale e sono rimasto colpito da un enorme tino tutto in acciaio inossidabile.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Tino, Tinello - Il Tino è molto più grande ed è quello dove il vino sta a bollire, e dal quale si svina quando è fatto. - Nel Tinello, che è più piccolo, si getta l'uva vendemmiata, e vi si ammosta un poco per poi gettarla nel Tino, dove si finisce di pigiare. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Tino - S. m. Nel plur. Tini, e anche, ma più raro, f. Tina, e † Tinora. Vaso grande di legname nel quale si pigia l'uva per fare il vino. Tina, f., in Varr. – Cr. 1. 13. 3. (C) Proccuri i vaselii del vino, e le tina, e gli altri vaselli, se sono assai, o pochi. E 4. 24. 1. Messe l'uve nel tino, incontanente co' piedi premere si convengono da coloro, i quali sono ordinati a ciò. [G.M.] E altrove: Se ne fanno (del legno del sambuco) cannelle da tini. = Alam. Colt. 58. (C) Indi agli altri strumenti, ai vasi, ai tini, Che alla vendemmia sua dovuti sono, Non men cura convien, che a quelle istesse. Oderig. Cred. Ricord. 73. (Man.) Valeva allora (il vino) al tino lire 3 soldi 15 il barile (cioè, alla svinatura). [Camp.] Bib. Deut. 15. Daragli di quello che batti nell'aja tua, cioè, della biada e del tuo vino che pigli nelle tue tina.

[G.M.] Le doghe del tino; i cerchi; La bocca, il fondo. Lo zaffo, pezzetto di legno che tura il buco da cui esce il vino. Sedili del tino; specie di travi su cui posa.

[G.M.] Pigiare il tino; cioè l'uve che son dentro.

T. Vendere al tino; Vendere il vino quando si leva dal tino, cioè quando si svina, senz'aspettare che sia serbato nelle botti.

T. Prov. Tosc. 31. Poco vino, vendi al tino; assai mosto, serba a Agosto. E 33. Se tu vuoi empir le tina, zappa il miglio in orecchina. (Nel mietere il miglio che fa sulle prode de' filari, vai a sentita, quasi in orecchi, per non offender le barbe delle viti.) E 320. Pane un tantino, e vino un tino.

T. Dare un colpo al cerchio e un colpo al tino. V. BOTTE, § 5.

2. † Per Tinozza. M. Aldobr. B. V. (C) Quegli che vorrà sua sanità guardare, e sarà sano, e si vorrà bagnare in istufo, o in tino,… E P. N. 19. Lo bagnare in acqua dolce, fatto in istufe, o in tinora.

3. † Per Vaso da conservare il vino. Vend. Crist. Andr. 1. (C) Venne meno il vino, ed egli fece empiere le tinora d'acqua.

4. Tino, dicono i Tintori a Que' vasi, ne' quali ripongono il bagno con cui tingono i panni. (M.)

5. [Cont.] De' saponai. Cit. Tipocosm. 411. L'arte de 'l sapone, il saponaro, la saponeria, le caldaie, i tini, i corsali, le pile, le fosse, il paramento.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: tingevo, tingi, tingiamo, tingiate, tingo, tingono, tini « tino » tinozza, tinozze, tinse, tinsero, tinsi, tinta, tintarella
Parole di quattro lettere: tini « tino » tipa
Vocabolario inverso (per trovare le rime): ricusino, scusino, chiusino, riusino, musino, annusino, susino « tino (onit) » abatino, garbatino, catino, portacatino, peccatino, delicatino, semicatino
Indice parole che: iniziano con T, con TI, iniziano con TIN, finiscono con O

Commenti sulla voce «tino» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze