Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «figlio», il significato, curiosità, associazioni, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Figlio

Parole Collegate
»» Aggettivi per descrivere figlio (affettuoso, naturale, minore, maggiore, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
padre (14%), madre (9%), figlia (7%), genitore (7%), prole (7%), unico (7%), naturale (6%), mamma (5%), prodigo (4%), primogenito (4%), mio (4%), legittimo (3%), bambino (2%), erede (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Rapporti di parentela [Sorella « * » Figlia]

Foto taggate figlio

Abbraccio materno!
  
Informazioni di base
La parola figlio è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: fì-glio. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche le pagine frasi con figlio e canzoni con figlio per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Questa domenica non posso recarmi in montagna, mio figlio deve ripassare per degli esami.
  • Fino al secolo scorso era spesso considerata una disgrazia essere figlio unico.
  • Aveva i capelli tanto lunghi che sembrava un figlio dei fiori.
Citazioni da opere letterarie
  • Una grande storia d’amore di Susanna Tamaro (2020): «Non capisci che io mi sento in colpa proprio per questo? Non sono stata neppure in grado di regalarti un figlio capace di sopravvivere. Ti ho sottratto alla tua vera vita e in cambio, a parte le mie stramberie, non ho saputo darti niente. Perdonami» ripetevi «perdonami» e stavi attaccata al mio giaccone con la stessa fragile e caparbia intensità con cui un rondinotto si aggrappa al suo nido.
  • Una vita nuova di Fabio Volo (2021): Era calma, arresa. Non mi parlava con la voglia di dimostrarmi che aveva ragione, mi parlava come chi ha perso il desiderio, chi porta su di sé il peso di una felicità mancata. «A volte penso che hai voluto un figlio per darmi una compagnia, per parcheggiarmi. Quando è stata l'ultima volta che mi hai baciata, prima di ritrovarci in questa situazione?» mi ha chiesto a bruciapelo.
  • Arabella di Emilio De Marchi (1888): «A crederle, Ferruccio non sarebbe stato figlio di quel pover'uomo, che col cuore in bocca correva a Niguarda a cercare la balia. Per fortuna, o per misericordia, il delirio cessò al tornare del Berretta colla contadina. La Marietta entrò in agonia, e non parlò più... Storie di vent'anni fa, che uscivano ora a farsi vive, sotto la scossa degli avvenimenti, mentre toccava al ragazzo di correre per salvare la vita di suo padre...»
Scioglilingua
  • Apelle figlio di Apollo fece una palla di pelle di pollo e tutti i pesci vennero a galla per vedere la palla di pelle di pollo fatta da Apelle figlio di Apollo.
Proverbi
  • Tale padre, tale figlio.
Espressioni e Modi di Dire
  • Figlio di buona donna
  • Figlio di un dio minore
Libri
  • Il figlio della serva (Scritto da: August Strindberg; Anno 1886)
  • Il quinto figlio (Scritto da: Doris Lessing; Anno 1989)
  • La confessione di un figlio del secolo (Scritto da: Alfred de Musset; Anno 1836)
Titoli di Film
  • Il figlio dello sceicco (Regia di George Fitzmaurice; Anno 1926)
Canzoni
  • Come sarà mio figlio (Cantata da: Mario Castelnuovo; Anno 1991)
  • Figlio della luna (Cantata da: Meccano; Anno 1989)
  • Canzone per un figlio (Cantata da: Marlene Kuntz; Anno 2012)
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per figlio
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
»» Vedi tutte le definizioni
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: ciglio, figlia, figlie, foglio, giglio, miglio, piglio, tiglio.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: biglia, biglie, ciglia, miglia, piglia.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: figli. Togliendo tutte le lettere in posizione dispari si ha: ilo.
Altri scarti con resto non consecutivo: fili, filo, ilio.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: figliol.
Parole con "figlio"
Iniziano con "figlio": figliol, figliola, figliole, figlioli, figliolo, figliocce, figliocci, figlioccia, figlioccio, figliolame, figliolina, figlioline, figliolini, figliolino, figliolone, figlioloni, figliolacce, figliolacci, figliolanza, figliolanze, figlioletta, figliolette, figlioletti, figlioletto, figliolaccia, figliolaccio.
»» Vedi parole che contengono figlio per la lista completa
Parole contenute in "figlio"
gli, figli.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "figlio" si può ottenere dalle seguenti coppie: fiderà/deraglio, filo/loglio, fiori/origlio, fisco/scoglio.
Usando "figlio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: lofi * = loglio; tifi * = tiglio; grifi * = griglio; scafi * = scaglio.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "figlio" si può ottenere dalle seguenti coppie: fiat/taglio.
Lucchetti Alterni
Usando "figlio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * loglio = filo; loglio * = lofi; * scoglio = fisco; scaglio * = scafi; * deraglio = fiderà.
Intarsi e sciarade alterne
"figlio" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: filo/gi.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Figlio, Figliuolo - Figliuolo è dell'uso piu comune, ed è più affettuoso, nè i buoni prosatori antichi dissero, salvo qualche raro caso, altrimenti. Figlio è più della poesia; e parrebbe un'affettazione il dirlo nel parlar familiare. Parlando di lontanissima discendenza, per altro, si dirà Figlio; come per es.: « I figli di Adamo. » [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Figlio, Figliuolo - Figlio risveglia sempre l'idea di padre, o almeno di autore in linea diretta: così gli Ebrei diconsi figli di Abramo. Figliuolo, finch'è ragazzo e giovinetto, tanto al figlio proprio, quanto a un ragazzo qualunque: vien quì, figliuolo; sei un buon figliuolo; figliuol mio; da buoni, da bravi figliuoli e simili modi si usano anche verso i figli altrui, e da chi non ha figli. Un buon figliuolo dicesi a chi anche adulto riuscì uomo di buona pasta, pieghevole all'altrui sentimento eziandio con danno proprio; e quell'uomo il quale pare abbia tuttavia in sè alcunchè della semplicità primitiva del figliuolo, del fanciullo, i Francesi lo dicono un bon enfant. Figlio ha sensi traslati, figliuolo no. Molti vizii sono figli della civilizzazione: molte apparenti virtù son figlie della paura. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Figlio - Titolo che dà attualmente il Papa ai sovrani. Avanti la metà del secolo V. i pontefici si erano sempre valsi di titoli onorifici scrivendo agl'imperatori ed alle imperatrici. S. Leone il Grande fu il primo che nello scrivere all'imperatrice Pulcheria la qualificò di sua gloriosissima figlia; e Felice III. il primo a trattare di Figlio l'imperatore. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: figliatura, figliature, figlie, figlietta, figliette, figlietti, figlietto « figlio » figliocce, figliocci, figlioccia, figlioccio, figliol, figliola, figliolacce
Parole di sei lettere: figate, figlia, figlie « figlio » figura, figure, figuri
Vocabolario inverso (per trovare le rime): sbadigliò, sbadiglio, risbadiglio, nascondiglio, fondiglio, bardiglio, cordiglio « figlio (oilgif) » giglio, bargiglio, miglio, somiglio, somigliò, assomiglio, assomigliò
Indice parole che: iniziano con F, con FI, parole che iniziano con FIG, finiscono con O

Commenti sulla voce «figlio» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze