Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «fesso», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Fesso

Aggettivo
Fesso è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: fessa (femminile singolare); fessi (maschile plurale); fesse (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di fesso (spaccato, incrinato, crepato, rotto, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti
Giochi di Parole
La parola fesso è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: ss.
Divisione in sillabe: fés-so. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: fosse (scambio di vocali).
Componendo le lettere di fesso con quelle di un'altra parola si ottiene: +can = confessa; +cin = confessi; +[are, rea] = esosfera; +ree = esosfere; +cra = farsesco; +rii = fiorisse; +[dan, dna] = fondasse; +din = fondessi; +ram = formasse; +zar = forzasse; +tot = fossetto; +[ari, ira, ria] = ossifera; +[eri, ire, rei] = ossifere; +rii = ossiferi; +[ori, rio] = ossifero; +[par, rap] = professa; +url = reflusso; +rna = ronfasse; +zar = sfarzose; +zii = sfiziose; +tag = sfogaste; +[afri, fari, rifa'] = affissero; +[afra, farà] = affossare; ...
Vedi anche: Anagrammi per fesso
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: cesso, fessa, fesse, fessi, fisso, fosso, gesso, lesso, messo, nesso, sesso, tesso, vesso.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: cessa, cessi, desse, dessi, gessa, gessi, lessa, lesse, lessi, messa, messe, messi, nessi, ressa, resse, ressi, sessi, tessa, tesse, tessi, tessé, vessa, vessi.
Con il cambio di doppia si ha: ferro.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: esso.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: flesso.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: cosse, fosse, mosse, rosse, tosse.
Parole con "fesso"
Finiscono con "fesso": confesso, confessò, professo, professò, indefesso, sconfesso, sconfessò, riconfesso, riconfessò.
Contengono "fesso": confessore, confessori, professore, professori, professorale, professorali, professorina, professorine, professorini, professorino, professorona, professorone, professoroni, professoracci, professoressa, professoresse, professoretti, professoretto, professorucce, professorucci, professoraccio, professoruccia, professoruccio.
»» Vedi parole che contengono fesso per la lista completa
Parole contenute in "fesso"
esso.
Incastri
Inserito nella parola prore dà PROfessoRE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "fesso" si può ottenere dalle seguenti coppie: fece/cesso, ferisco/riscosso, ferita/ritasso, fesa/sasso, feste/stesso, feta/tasso, feste/teso.
Usando "fesso" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: antigrafe * = antigrasso.
Lucchetti Riflessi
Usando "fesso" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * osta = festa; * oste = feste; * osteggi = festeggi; * osteggia = festeggia; * osteggio = festeggio; * osteggerà = festeggerà; * osteggerò = festeggerò; * osteggiai = festeggiai; * osteggino = festeggino; * osteggerai = festeggerai; * osteggerei = festeggerei; * osteggiamo = festeggiamo; * osteggiano = festeggiano; * osteggiare = festeggiare; * osteggiata = festeggiata; * osteggiate = festeggiate; * osteggiati = festeggiati; * osteggiato = festeggiato; * osteggiava = festeggiava; * osteggiavi = festeggiavi; ...
Lucchetti Alterni
Usando "fesso" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * tasso = feta; * teso = feste; fesa * = sasso; * ritasso = ferita; feste * = stesso; * riscosso = ferisco; * ureo = fessure; antigrasso * = antigrafe.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "fesso" (*) con un'altra parola si può ottenere: del * = deflesso; * lini = flessioni.
Frasi con "fesso"
»» Vedi anche la pagina frasi con fesso per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Mi devi aver preso per fesso, ma come pretendi che ti creda!
  • Mio padre diceva sempre che era stato fesso a non lavorare per l'armata inglese.
  • Buono si ma non fesso, mi avete preso per un dilettante?
Proverbi
  • Il barbiere ti fa bello, il vino ti fa sangue e la donna ti fa fesso.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Incrinato, Fesso - Incrinato si dice specialmente dei vasi di vetro o di coccio. - Fesso si dice di qualunque cosa, anco animale. La parte incrinata appare con un segno sottilissimo, come un crine: la fessa può avere una divaricazione assai larga, come le ugne fesse dei bovi. [immagine]
Fessura, Fenditura, Fesso - Fessura e Fesso vuol dire Piccola e bislunga apertura, che è per natura propria delle cose, e avviene naturalmente, per lo scostarsi l'una dall'altra le parti di un corpo: Fessura dell'uscio, dell'assito, o simili. La differenza tra Fesso e Fessura sta nella grandezza: fesso è maggiore della fessura. - Fenditura non viene da sè, ma è l'atto del fendere con istrumento da ciò. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Spaccare, Crepare, Screpolare, Scoppiare, Fendere, Fessura, Fenditura, Fesso, Fendente, Colpo; Fendè, Fesse; Spaccone, Spaccamontagne; Spaccata - Fendere è tagliare un oggetto in due, di netto; spaccare è fendere con forza, con rumore e slargando di molto il taglio fatto; crepare è neutro; crepa da sè l'oggetto il quale per interna forza che vuole espandersi si rompe; ha senso traslato in crepare di rabbia, crepare dalle risa e simili; scoppiare è un più forte crepare e rumoroso; poi nello scoppio la cosa va in più pezzi; le granate o bombe scoppiano; scoppia il cuore dal dolore represso. La fessura può essere effetto di azione interna, intransitiva, dirò così; la fenditura è invece effetto di forza esterna, transitiva; nel legno, ne' muri si fanno fessure per il maggiore asciugamento dei medesimi; le fenditure si fanno colla scure, collo scalpello e martello o altro istrumento. Fesso è fessura più grande; poi è participio del verbo fendere. Fendente è colpo di sciabola che taglia di netto. Colpo è più generico; ha molti usi e significati notissimi. Fesse, nota Tommaseo, meglio nel neutro passivo; fendè, nell'attivo; un coccio si fesse; quegli fendè un ramo d'un colpo di scure; ciò è vero e giusto; però quel fesse mi suona male all'orecchio. Da spaccare, spaccone, uomo che le conta grosse, che esagera; e così spaccata, cioè esagerazione, bomba; spaccamontagne, cioè gradasso, in parole; ammazzasette, poffarbacco e simili. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Fesso - Part. pass. e Agg. Da FENDERE. Fissus, aureo lat. Bocc. Nov. 31. 5. (C) Guardando la canna, e quella trovando fessa, l'aperse. Dant. Purg. 10. Noi salivam per una pietra fessa. Petr. cap. 8. E membra rotte, e smagliate arme e fesse.

[Cont.] Libro Cuc. 11. I porri fessi in quattro parti e ben bulliti, e cavati dall'acqua si possono friggere con aglio.

T. Prov. Tosc. 284. Basta (dura) più una conca fessa, che una sana. (Di pers. che pare infermiccia. E in gen. Quel che pare più debole, talvolta serve più a lungo, perchè meglio custodito.)

2. [Camp.] Per Ferito, diviso con taglio per lo lungo. D. Inf. 28. Fesso nel volto dal mento al ciuffetto. E ivi: Seminator di scandalo e di scisma Fur vivi; e però son fessi così.

3. [Camp.] Fig., per Rotto, Impedito nel passaggio, ecc. D. Purg. 3. Che questo è corpo uman che voi vedete, Per che 'l lume del Sole è in terra fesso. – Per cui, parecchi Mss.

4. Detto anche di Cosa che abbia apparenza o segno di fessura, senza che sia propriamente divisa. Rim. Ant. (Mt.) E 'l mento tondo e fesso e piccioletto.

5. T. Di voce, come suono di vaso fesso; o che non abbia la sua interezza, e tra l'un suono e l'altro ne faccia sentire di ammezzati che scordano. [Ross.] Don. 2. 29. 86. Le fosche, aspre, fesse, e insoavi (voci si assegnino) alli spiriti maligni.
† Fesso - Agg. Aff. al lat. aureo Fessus. Stanco. Bocc. Am. Vis. 21. (M.) Cefalo, poi alquanto dietro ad esso Vid'io posati aver l'arco e gli strali, E riposarsi per lo caldo fesso.
Fesso - S. m. Piccola spaccatura o Crepatura lunga. Fissum, aureo lat. Dant. Purg. 9. (C) Pur com'un fesso che muro diparte. But. Inf. 20. Finge l'autore che le lagrime che cadeano dal volto in sulla concavità delle spalle, intrassero in nel canale delle reni e così andassero giuso tra 'l fesso delle natiche. Sen. Ben. Varch. 7. 21. Dunque rendigli quello che tu gli debbi; e, così detto, per un fesso dello sportello gittò quattro barili in bottega. Malm. 11. 33. Fugge per l'asse, e da un fesso cade Giù, dov'è Piacciantéo e dágli addosso.

[Cont.] Finestrella intagliata nel sodo di un pezzo. Zab. Cast. Ponti. 1. 31. Detta cavicchia con testa da una parte ed un fesso dall'altra per mettervi la zeppa.

2. E per simil. Dant. Inf. 20. (C)

3. Per Fessura, Divisione. Esop. Cod. Fars. fav. 41. p. 118. (Gh.) Disse (il ranocchio) alla madre piacevolmente che si levasse da tale intenzione (di voler gareggiare per grandezza col bue), perchè non potrebbe mai tanto gonfiare, ch'ella fosse mai per la minima parte del fesso del suo unghione.

4. [G.M.] Detto di usci, porte, finestre, socchiusi. Stava a sentire quel che dicevano a un fesso dell'uscio.

5. Per Sparato, cioè Tagliatura o Apertura di vesti, di camicie, ecc. Tasson. Secch. rap. 6. 44. (Gh.) Le calze rosse a brache avea co'l fesso Dietro, e dinanzi un braghetto frappato.

6. [G.M.] Fare il fesso al suolo. T. de' Calzol. Fare alla estremità della pianta della scarpa un solco in giro, là dove si deve cucire. E cucito che sia, dicono Buttar giù il fesso, cioè Rovesciare su' punti l'incavatura fatta col fesso, affinchè essi punti restino coperti.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: fessacchiotte, fessacchiotti, fessacchiotto, fesse, fesseria, fesserie, fessi « fesso » fessura, fessurarsi, fessure, festa, festaiola, festaiole, festaioli
Parole di cinque lettere: fessi « fesso » festa
Lista Aggettivi: fervido, fervoroso « fesso » festaiolo, festante
Vocabolario inverso (per trovare le rime): processo, riprocesso, maxiprocesso, retrocesso, intercesso, ascesso, adesso « fesso (ossef) » indefesso, confesso, confessò, riconfesso, riconfessò, sconfesso, sconfessò
Indice parole che: iniziano con F, con FE, iniziano con FES, finiscono con O

Commenti sulla voce «fesso» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze