Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «balcone», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Balcone

Parole Collegate
Nomi Alterati e Derivati
Diminutivi: balconcino. Dispregiativi: balconaccio.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate balcone

Dolceacqua (Imperia)

Figure su balcone

Villino Ruggeri
Tag correlati: finestre, finestra, ringhiera, palazzo, fiori, liberty, balconi, porta, persiane, vasi, colonne, archi, lampione, arco, casa, piante, vetri, decorazioni, facciata, vicolo, ferro, porte, muro, case, statue, legno, strada, tetto, due, murales
Giochi di Parole
La parola balcone è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: bal-có-ne. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
balcone si può ottenere combinando le lettere di: nel + baco; [beo, boe] + clan; ben + [calo, cola, loca]; belo + can.
Componendo le lettere di balcone con quelle di un'altra parola si ottiene: +[ahi, hai] = anaboliche; +[ari, ira, ria] = arcobaleni; +[aro, ora] = arcobaleno; +[adì, dai, dia] = baciandole; +tac = baloccante; +uri = binoculare; +rii = bracioline; +[tar, tra] = brancolate; +rna = cableranno; +mio = colombiane; +ivi = invocabile; +sir = sbilancerò; +osi = sciabolone; +tir = troncabile; +[lite, teli] = antebellico; +slot = bastoncello; +[peti, pite, tipe] = beneplacito; +[meri, mire, remi, ...] = bilanceremo; +[miri, rimi] = bolarmenici; +[miro, mori, rimo] = bolarmenico; +[nera, rane, rena] = brancaleone; ...
Vedi anche: Anagrammi per balcone
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: balconi, ballone, bancone, barcone, falcone.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: bacon, baco, bone, alce, alone, aloe, acne.
Parole contenute in "balcone"
con.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "balcone" si può ottenere dalle seguenti coppie: balì/icone, balcani/anione, balcanici/anicione.
Lucchetti Alterni
Usando "balcone" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * anione = balcani; * anicione = balcanici; * atee = balconate.
Intarsi e sciarade alterne
"balcone" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: bacon/le.
Frasi con "balcone"
»» Vedi anche la pagina frasi con balcone per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il balcone rientra nella categoria delle luci e vedute nel senso che si tratta di un'apertura che consente il comodo affaccio.
  • Il balcone è stato reso famoso da William Shakespeare.
  • A palazzo Venezia c'è il famoso balcone dove si affacciava Mussolini.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Balcone, Finestra, Finestrino, Terrazza, Terrazzo, Terrazzino, Verone, Poggiuolo, Loggetta, Occhio - Balcone è più grandioso di finestra; finestrino dicesi a Firenze quello sportellino aperto nel muro o in un uscio, ad uso di vender vino; così aprir finestrino equivale ad aprir vendita di vino. Terrazzo è quella parte della casa posta sul tetto ove si tengon vasi e si va a respirare il fresco in estate; se è affatto scoperta dicesi terrazza; terrazzo, se in parte coperta. Terrazzino è la finestra aperta fino al pavimento con piccolo sporto e spalletta: se è di maggior estensione in larghezza e lunghezza, dicesi loggetta o poggiuolo; se è più ampio ancora, con spalletta e colonnette di marmo, e a cui si abbia accesso da più stanze per mezzo di grandi balconi, dicesi verone. Ne' paesi caldi, le case hanno terrazzi, le case borghesi hanno terrazzini, loggette o lunghi poggiuoli; i palazzi hanno uno o più veroni almeno sulla principale facciata. Occhio è finestra tonda od ovale, grande o piccola che sia. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Balcone - I Latini (dice l'autore dei divertimenti filologici, edizione del 1808) chiamavano il balcone menianum, voce che non viene da maenia, ma da un certo Menio, il quale fu il primo in Roma a far fare dei balconi alla propria casa. Festo narra questo fatto. Asconio dice che vendè la sua casa, ma si ritenne le meniane per aver posto d'onde vedere i giuochi. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Balcone - S. m. (Archi.) [Manf.] Finestra più grande delle altre, od anche Terrazza, sia scoperta, sia coperta a guisa di loggia, che sostenuta da colonne o da mensole si colloca per lo più in mezzo alle facciate delle case. T. Dal Germ. Balck e Balcken, Trave; perchè di legname innanzi che di pietra. [Tez.] Secondo alcuni dal pers. Bâla-Khaneh. [Cont.] Fon. Ob. Fabbr. II. 29. Un gran balcone longo palmi cinquanta, fatto con sua balaustrata di marmo. = G. V. 10. 132. 4. (C) E al continuo v'era pieno di belle donne a' balconi. Petr. canz. 44. Così colei, per ch'io sono in prigione, Standosi ad un balcone. [Val.] Del Ross. Sveton. 270. Fu gittato al popolo dai balconi e dalle finestre molte cose di varie sorti. = Buonarr. Fier. g. 4. a. 5. s. 27. p. 262. col. 2. v. 3. (Gh.) Florisella mia, Ch'eri della mia casa Veramente il giardino, Del mio cortil l'arancio, Del balcon gelsomino, E la persa e 'l fior rancio.

[G.M.] Oggidì il Balcone è delle case rustiche, più ch'altro. Quel delle case di città è Terrazzino.

[Cont.] Cit. Tipocosm. 387. Le finestre, gli occhi, la piana de la finestra, il telaro, le pilastrate, i balconi.

2. E trasl. Segner. Pred. 35. 3. (Mt.) Un Gesù solo trovossi, a cui spalancaronsi tutte le porte, tutti i balconi dell'anima.

3. Per simil. Cielo; quasi sia come una finestra, d'onde il sole, la luna, ecc., guardano la terra. Petr. Son. 35. (C) Il figliuol di Latona avea già nove Volte guardato dal balcon sovrano. Tass. Ger. 9. 74. L'Aurora intanto il bel purpureo volto Già dimostrava dal sovran balcone. [Val.] Buonarr. Ajon. 1. 72. Saette… Venían sì spesse dal balcon celeste.

4. [Val.] Palco fatto di legname ad uso di starvi a rimirare spettacoli. Ant. Pucc. Centil. 19. 92. Fêr di legname far molti balconi Nel greto d'Arno, per istar soavi.

5. T. Dicevasi in Firenze quelle cinque punte del calice della rosa, che si aprono via via quand'ella sboccia, come vedesi nel giovane Buonarotti. Onde Rosa imbalconata, mezzo chiusa tra' balconi. E forse è l'imagine presa dal balcone in senso di finestra, se D. (1. 13.) delle piante in cui gemono i suicidi: Le arpie, pascendo poi delle sue foglie, Fanno dolore, e al dolor finestra. – E quel che un poeta dice: Quando l'aurora dal balcon sovrano, D. (2. 8), Il balzo d'Orïente.

6. (Mar.) Chiamansi Balconi le Gallerie coperte o scoperte che si fanno nella parte posteriore di certi vascelli per comodo ed ornamento. Anguill. Metam. 9. 203. (Gh.) Con occhi d'Argo guardan quei di sopra, Ch'ogni rimedio lor sia fatto a segno; E che, per gittar l'acqua, il balcon s'ovra (s'apra), Quando men nuocer può l'ondoso sdegno.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: balcanizzo, balconacci, balconaccio, balconata, balconate, balconcini, balconcino « balcone » balconi, balda, baldacchini, baldacchino, baldamente, baldanza, baldanze
Parole di sette lettere: balcani « balcone » balconi
Vocabolario inverso (per trovare le rime): pateticone, politicone, criticone, zoticone, perticone, tatticone, mozzicone « balcone (enoclab) » falcone, bancone, biancone, palancone, pancone, cincone, tincone
Indice parole che: iniziano con B, con BA, iniziano con BAL, finiscono con E

Commenti sulla voce «balcone» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


foto vincitrice contest balcone


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze