Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «porta», il significato, curiosità, forma del verbo «portare» associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Porta

Forma verbale
Porta è una forma del verbo portare (terza persona singolare dell'indicativo presente; seconda persona singolare dell'imperativo presente). Vedi anche: Coniugazione di portare.
Parole Collegate
»» Aggettivi per descrivere porta (chiusa, aperta, blindata, scorrevole, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
finestra (22%), aperta (17%), uscio (8%), entrata (6%), ingresso (5%), chiusa (5%), portone (3%), casa (3%), maniglia (2%), scorrevole (2%), uscita (2%), pia (2%), accanto (2%), apertura (2%), gol (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Automobile [Pompa « * » Portabagagli]
Calcio [Piatto « * » Portiere]

Foto taggate porta

portone

Portafinestra

Foto 196156001
Tag correlati: legno, portone, arco, batacchio, finestra, finestre, muro, ferro, gradini, vicolo, scala, archi, porte, metallo, colonne, scale, battiporta, fiori, balcone, strada, chiesa, pietre, ringhiera, pietra, casa, vasi, lampione, portico, mattoni, piante
Giochi di Parole
La parola porta è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti.
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (atro).
Divisione in sillabe: pòr-ta. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: parto (scambio di vocali), potrà (spostamento di una lettera), prato, tarpo, tarpò.
Componendo le lettere di porta con quelle di un'altra parola si ottiene: +mie = ametropi; +emù = amputerò; +ani = anatropi; +ano = anatropo; +sei = apertosi; +[sul, usl] = aplustro; +pin = appronti; +[ile, lei] = apritelo; +[eri, ire, rei] = apritore; +rii = apritori; +[sai, sia] = aspatori; +[sai, sia] = aspirato; +ani = atropina; +nei = atropine; +ace = capotare; +eco = cooptare; +eco = coopterà; +tic = criptato; +due = depurato; ...
Vedi anche: Anagrammi per porta
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: aorta, corta, morta, parta, poeta, polta, porca, porga, porla, porrà, porte, porti, porto, posta, sorta, torta.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: aorte, corte, corti, corto, forte, forti, morte, morti, morto, sorte, sorti, sorto, sortì, torte, torti, torto.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: pota.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: portai, portar, sporta.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si può avere: latro.
Antipodi inversi: se si sposta l'ultima lettera all'inizio (con eventuale cambio) e si inverte il tutto si possono ottenere: tropi, tropo.
Parole con "porta"
Iniziano con "porta": portai, portar, portala, portale, portali, portalo, portami, portano, portare, portata, portate, portati, portato, portava, portavi, portavo, portammo, portando, portante, portanti, portanza, portarci, portarla, portarle, portarli, portarlo, portarmi, portarsi, portarti, portarvi, ...
Finiscono con "porta": sporta, apporta, asporta, deporta, esporta, importa, riporta, comporta, rapporta, sopporta, supporta, antiporta, apriporta, riesporta, trasporta, battiporta, fermaporta, sottoporta, chiudiporta, controporta, elitrasporta, aerotrasporta, autotrasporta, aviotrasporta.
Contengono "porta": apportai, asportai, deportai, esportai, importai, riportai, apportano, apportare, apportata, apportate, apportati, apportato, apportava, apportavi, apportavo, asportano, asportare, asportata, asportate, asportati, asportato, asportava, asportavi, asportavo, comportai, deportano, deportare, deportata, deportate, deportati, ...
»» Vedi parole che contengono porta per la lista completa
Parole contenute in "porta"
Contenute all'inverso: atro.
Incastri
Inserito nella parola api dà APportaI; in dei dà DEportaI; in rii dà RIportaI; in apre dà APportaRE; in asta dà ASportaTA; in aste dà ASportaTE; in asti dà ASportaTI; in devi dà DEportaVI; in devo dà DEportaVO; in rapi dà RAPportaI; in rita dà RIportaTA; in riti dà RIportaTI; in rito dà RIportaTO; in riva dà RIportaVA; in rivo dà RIportaVO; in sopì dà SOPportaI; in demmo dà DEportaMMO; in dente dà DEportaNTE; in denti dà DEportaNTI; in desse dà DEportaSSE; ...
Inserendo al suo interno osi si ha PORosiTA (porosità); con ziona si ha PORzionaTA.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "porta" si può ottenere dalle seguenti coppie: poca/carta, poco/corta, poe/erta, poi/irta, pomo/morta, posa/sarta, poso/sorta, posto/storta, poto/torta, porcari/carità, porcaro/carota, porche/cheta, porci/cita, porgesti/gestita, porgi/gita, porgo/gota, porno/nota, porosa/osata, porrà/rata, porrei/reità, porremo/remota...
Usando "porta" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: capo * = carta; mapo * = marta; * taci = porci; * tale = porle; * tali = porli; * tare = porre; * tari = porri; * taro = porro; * tara = porrà; * taro = porrò; topo * = torta; * tarai = porrai; scapo * = scarta; scopo * = scorta; * tarino = porrino; * aera = porterà; * aero = porterò; * aoni = portoni; * aerai = porterai; * aerei = porterei; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "porta" si può ottenere dalle seguenti coppie: porla/alta, porno/onta, porre/erta, porremo/omertà, porri/irta, porrose/esorta.
Usando "porta" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: coop * = corta; * atresia = poesia; * atresie = poesie; scoop * = scorta; * attera = porterà; * attero = porterò; * attici = portici; * attico = portico; * attento = portento; * attuale = portuale; * attuali = portuali; * attuari = portuari; * attuaria = portuaria; * attuarie = portuarie; * attuario = portuario; * attualità = portualità.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "porta" si può ottenere dalle seguenti coppie: porci/taci, pori/tai, porle/tale, porli/tali, poro/tao, porrà/tara, porrai/tarai, porre/tare, porri/tari, porrino/tarino, porro/taro.
Usando "porta" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: carta * = capo; marta * = mapo; * carta = poca; * cita = porci; * gita = porgi; * gota = porgo; * nota = porno; * rita = porri; * rota = porro; * rata = porrà; * seta = porse; * sita = porsi; * vita = porvi; scarta * = scapo; * cheta = porche; * osata = porosa; * reità = porrei; rea * = report; * carità = porcari; * carota = porcaro; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "porta" (*) con un'altra parola si può ottenere: * era = perorata; * lai = polarità; * eri = porterai; * uri = portuari; * rii = priorità; sai * = saporita; * arti = partorita; * uria = portuaria; * urie = portuarie; suda * = spudorata; esimo * = esportiamo; * cheti = porchettai; * imola = portiamola; stivi * = sportività; super * = supporterà; corali * = corporalità; dopati * = dopopartita; * ittici = pittoricità; * chetai = porchettaia; rapite * = rapportiate; ...
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "porta"
»» Vedi anche la pagina frasi con porta per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La bontà, la compassione per il dolore degli altri, il partecipare emotivamente alle sofferenze altrui, ti apre la porta alla gioia e alla serenità.
  • Portava con sé sempre le chiavi di casa; non le lasciava mai in custodia ad altri.
  • La porta del Paradiso si apre solo per coloro i quali hanno amato il prossimo.
Scioglilingua
  • Porta aperta per chi porta / chi non porta parta pure, / per chi porta porta aperta / parta pure chi non porta.
Proverbi
  • Non giudicare chi bussa alla tua porta dalla lunghezza della strada che ha percorso per arrivare da te.
  • Dio, se chiude una porta, apre un portone.
  • Marzo pazzerello, se c'è il sole, porta l'ombrello.
  • La mala nuova la porta il vento.
  • Chi porta la moglie a ogni festa e il cavallo a bere a ogni fontana, alla fine dell'anno avrà il cavallo bolso e la moglie puttana.
  • Quando la fame entra dalla porta, l'amore esce dalla finestra.
  • L'Epifania tutte le feste porta via.
  • Ambasciator non porta pena.
  • La notte porta consiglio.
  • La vigna dice: "porta, ché riporti".
  • Chi porta fiori, porta amore.
  • Quando il bisogno bussa alla porta, l'onestà si butta dalla finestra.
Espressioni e Modi di Dire
  • Chiudere la porta in faccia a qualcuno
  • Mettere alla porta
Titoli di Film
  • La felicità porta fortuna - Happy Go Lucky (Regia di Mike Leigh; Anno 2008)
Canzoni
  • Dietro la porta (Cantata da: Cristiano De André; Anno 1993)
  • Sulla porta (Cantata da: Federico Salvatore; Anno 1996)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Porta, Uscio, Portone, Le porte - La Porta è di case nobili e palazzi, e anche di stanze signorili e ricche. - Uscio, di case e stanze umili. - Portone è quello di stalle, rimesse, e spesso anche di grandi palazzi quando eccede di molto la misura delle porte comuni. - Le porte, antonomasticamente si dicono quelle per le quali si entra in città o se ne esce. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Bussola, Portiera, Usciale, Uscio, Paravento, Porta, Portone, Pusterla - Portiera, è quella tenda che si appende alle porte e agli usci, talora a ornamento, e talora a difesa dall'aria fredda. Usciale è una specie d'uscio, settile e talora con vetri, che è dentro o fuori in sull'entrata dell'appartamento. Paravento è una sorta d'usciale, ma è messo d'ordinario agli usci delle stanze; ha vetri per lo più anche esso. La bussola è un paravento, ma senza vetri. Uscio più specialmente dicesi quello che dà adito all'appartamento; quando non sia molto grande dicesi anche quello che mette sulla strada; ha una o due imposte. La porta è più grande, è l'esterna, e ha due imposte: quando sia più grande ancora, e più se arcuata, è portone. Pusterla, posterla e postierla è piccola porta di città o di fortezza. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Porta ottomana, o sublime porta - E' il nome che si dà alla corte del Gran Signore, ed anche alla sede dell'autorità; e trae l'origine dai califfi successori di Maometto. Mostadhem, ultimo califfo della stirpe degli Abassidi, fece incastrare sulla soglia della porta principale del suo palazzo un pezzo della famosa pietra nera della Mecca. La soglia era alta abbastanza, e si entrava ginocchioni o prostrati, dopo aver posto la fronte e le labbra più volte su quella pietra supposta sacra. Anche non avendo che fare al palazzo, si andava espressamente sino a quella porta per renderle tali onori e così far omaggio al califfo. Essa si chiamava la porta del califfo. Una porta tanto venerabile e rispettata fu in breve chiamata la porta per eccellenza; fu presa, nell'uso ordinario, per il palazzo, la corte, la dimora del principe, ed anco per la sede dell'autorità. Del resto, gl'imperatori turchi non sono i soli monarchi dell'Oriente che ad imitazione dei califfi abbiano dato alla loro corte il nome di Porta; i re di Persia pure adoprano questo termine nel medesimo significato. [immagine]
Porta - ( dal latino porta, che si diceva propriamente per quella delle città) - Quando i Romani volevano costruire una città, ne tracciavano il recinto con l'aratro, e quegli che segnava tal recinto alzava e portava l'aratro nel luogo ove doveva essere la porta ossia l'ingresso. Le porte de' Greci si aprivano di fuori, e coloro che avevano da uscire dalle case davano per entro un colpo su di quelle onde avvertire chi passava per la via di scansare d'essere urtati dalla porta che dovevasi aprire. Al contrario, quelle dei Romani si schiudevano di dentro. In alcune case d'Ercolano, si trovarono delle porte co' battenti di marmo. A Roma i grandi le tenevano sempre serrate; gli schiavi designati col titolo di Janitores (portinaj) avevano particolarmente l'incarico di aprirle. Quelle dei tribuni restavano aperte, acciocchè ognuno potesse parlare a qualunque ora a que' magistrati del popolo. Presso gli antichi, l'ingresso dei templi si chiudeva con porte ad uno o due battenti; esse erano quando di legno e quando di bronzo come quelle del tempio di Giove in Olimpia; e talora di legno, coperte con piastre di bronzo, alla maniera di quelle del Panteon a Roma. Alcune fiate erano adorne d'oro e d'avorio lavorato. [immagine]
Battello-Porta - Specie di battello inventato da un ingegnere svedese, e destinato a fare l'ufficio di porta al bacino di Carlscrona, e che in seguito fu imitato al bacino di Tolone dal francese Groignard. [immagine]
Armonica (porta) - Don Francesco Pica, prete di Napoli, ha fabbricata in Roma una porta armonica, che quando si apre fa udire un pezzo di musica eseguito da quattro istrumenti, e quando si chiude un altro pezzo a sordina. [immagine]
Dizionario compendiato di antichità del 1821/1822
Porta - La Porta della Città era tra gli Antichi, e sopratutto Orientali, e più particolarmente gl'Isdraeliti quel luogo, dove si tenevano le Assemblee per ogni specie d'affari. Siccome gl'Isdraeliti, erano tutti coltivatori, che uscivano la mattina della Città per andare ai loro lavori, e non rientravano che la sera, la Porta della Città veniva ad essere il posto dov'essi per lo più s'incontravano. Con una simil ragione presso i Greci e i Romani il punto di riunione per tutti gli affari era il Mercato o la Piazza, perchè erano quasi tutti mercanti. In Francia i Vassalli d'ogni Signore si adunavano nel Cortile del Castello; e di là sono provenute le Corti così appellate de' Principi. In Asia, siccome i Principi stan più rinchiusi, gli affari si fanno alla Porta del loro Serraglio; e questo costume di far la Corte alla Porta del Palazzo era in uso fino dal tempo degli antichi Re di Persia, come si vede in più luoghi del Libro di Ester.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: porrosa, porrose, porrosi, porroso, porse, porsero, porsi « porta » portabagagli, portabandiera, portabastoni, portabiancheria, portabiglietti, portabile, portabili
Parole di cinque lettere: porsi « porta » porte
Vocabolario inverso (per trovare le rime): sconforta, morta, gattamorta, premorta, semimorta, manomorta, smorta « porta (atrop) » fermaporta, deporta, chiudiporta, riporta, apriporta, antiporta, battiporta
Indice parole che: iniziano con P, con PO, iniziano con POR, finiscono con A

Commenti sulla voce «porta» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


foto vincitrice contest porta


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze