Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «collare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Collare

Verbo
Collare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è collato. Il gerundio è collando. Il participio presente è collante. Vedi: coniugazione del verbo collare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia

Foto taggate collare

Green Eyes

Concentrazione

Linguaccia
Tag correlati: muso, cane, occhi, animale, orecchie, animali
Giochi di Parole
La parola collare è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: ll.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (rallo).
Divisione in sillabe: col-là-re. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: collera (scambio di vocali), collerà (scambio di vocali).
collare si può ottenere combinando le lettere di: olle + cra.
Componendo le lettere di collare con quelle di un'altra parola si ottiene: +caì = accollerai; +[agi, gai, già] = allegorica; +[ahi, hai] = allocherai; +[ehi, hei] = allocherei; +[out, tuo] = allocutore; +bis = arboscelli; +sob = arboscello; +[agi, gai, già] = argillaceo; +sta = ascoltarle; +bra = barcollerà; +bui = biloculare; +bit = bollatrice; +caì = calcolerai; +zia = calzoleria; +zie = calzolerie; +tan = cantarello; +ben = carbonelle; +din = cardellino; +[tar, tra] = carrellato; +[sai, sia] = casellario; ...
Vedi anche: Anagrammi per collare
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: bollare, collage, collane, collari, collate, collere, colmare, cullare, follare, mollare, rollare.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: dollari, dollaro.
Con il cambio di doppia si ha: cozzare.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: colare.
Altri scarti con resto non consecutivo: colle, cola, core, care, olle.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: crollare, scollare.
Parole con "collare"
Iniziano con "collare": collaretti, collaretto.
Finiscono con "collare": scollare, accollare, decollare, incollare, barcollare, tracollare, caracollare, grancollare, riaccollare, protocollare, radiocollare.
»» Vedi parole che contengono collare per la lista completa
Parole contenute in "collare"
are, col, lare, olla, colla. Contenute all'inverso: era, allo, rallo.
Incastri
Inserendo al suo interno dici si ha COdiciLLARE; con bora si ha COLLAboraRE; con borato si ha COLLAboratoRE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "collare" si può ottenere dalle seguenti coppie: coatti/attillare, cometa/metallare, como/mollare, comode/modellare, copale/palellare, copi/pillare, copia/piallare, coro/rollare, cose/sellare, cosmo/smollare, coste/stellare, costi/stillare, cola/alare, coli/ilare, colina/inalare, colma/malare, colmo/molare, colpe/pelare, colpendo/pendolare, colpo/polare, colta/talare...
Usando "collare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: accolla * = acre; cocolla * = core; barcolla * = barre; baco * = ballare; * rena = collana; * rene = collane; * areata = collata; * areate = collate; * areato = collato; roco * = rollare; seco * = sellare; * rendo = collando; * ressa = collassa; * resse = collasse; * ressi = collassi; * reste = collaste; * resti = collasti; speco * = spellare; attico * = attillare; * renina = collanina; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "collare" si può ottenere dalle seguenti coppie: collera/areare, collata/atre, collato/otre.
Usando "collare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: moloc * = molare; * erge = collage; * erta = collata; * erte = collate; * erto = collato; * erudì = collaudi; * errino = collarino; * erborare = collaborare; * erborate = collaborate; * erborato = collaborato; * erudiamo = collaudiamo; * erudiate = collaudiate; * erborante = collaborante; * erboranti = collaboranti.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "collare" si può ottenere dalle seguenti coppie: cocolla/reco.
Usando "collare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * cocolla = reco; reco * = cocolla.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "collare" si può ottenere dalle seguenti coppie: colla/area, collata/areata, collate/areate, collato/areato, colle/aree, collai/rei, collana/rena, collando/rendo, collane/rene, collanina/renina, collanine/renine, collassa/ressa, collasse/resse, collassero/ressero, collassi/ressi, collaste/reste, collasti/resti, collate/rete.
Usando "collare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: ballare * = baco; * pillare = copi; * sellare = cose; sellare * = seco; * malare = colma; * molare = colmo; * pelare = colpe; * polare = colpo; * talare = colta; * piallare = copia; * stellare = coste; * stillare = costi; spellare * = speco; attillare * = attico; * attillare = coatti; * inalare = colina; * metallare = cometa; * modellare = comode; * palellare = copale; acre * = accolla; ...
Sciarade e composizione
"collare" è formata da: col+lare.
Sciarade incatenate
La parola "collare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: colla+are, colla+lare.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "collare" (*) con un'altra parola si può ottenere: * bora = collaborerà; * boro = collaborerò; * boeri = collaborerei; * aborto = collaboratore.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "collare"
»» Vedi anche la pagina frasi con collare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Ho regalato un bel collare al cagnolino di mia figlia.
  • Il gatto non ama portare il collare, se ne sente imprigionato.
  • Andai in un negozio specializzato perché il collare del cavallo si era rotto.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Collana, Collare, Monile, Vezzo - Collana si usa spesso per Monile, cioè per Catena d'oro o di gioje che si porta al collo dalle donne per ornamento. Più comunemente è quella che si mette al collo a' cani; e che già fu segno di onoranza che i principi davano a persone segnalate. - Il Collare è de' preti, de' cani e di certi ordini cavallereschi. - «Si è messo il collare», cioè si è fatto prete. Quel cane ha un bel collare d'argento; il Depretis ha avuto il collare della Nunziata. - Accanto al Monile è da collocarsi il Vezzo, che è o di perle o di coralli infilati in un cordoncino; e lo portano al collo le donne. - La collana delle donne pende dal collo sul petto; il vezzo sta stretto intorno al collo. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Bavero, Collare, Baverina, Pistagna - «Bavero del soprabito, della giubba, del pastrano: quella parte di detti vestiti che cade rovesciata sul di dietro, ne' pastrani talvolta lunghissima. Baverina, quella che alle donne cade rovesciata indietro sul collo o sulle spalle; fatta di velo crespo, di mussolino velato, di velo brillante e simili. Collare de' preti. Collare, quello delle gale che le donne tengono da collo, non rovesciato come la baverina, ma ritto, usato anche dagli uomini un tempo. Collare de' cani». Tommaseo.

«Pistagna è quel bavero che negli abiti degli uomini sta ritto intorno al collo a un di presso come il collare che usano le donne. Sovente i pastrani hanno bavero e pistagna». Capponi. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Collare - Pezzo di tela, che gira attorno al collo, montato sopra un portacollare, e che scende in due porzioni bislunghe ed orlate più o meno giù sul petto. Anticamente tutti gli uomini lo portavano; ve n'erano di trine, di punta, lisci, a pieghe, insaldati ec; Oggi non si costuma se non dalle persone di chiesa e di toga. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Collare - S. m. Quella Striscia di cuojo, o d'altro, che si mette intorno al collo alle bestie, e per lo più a' cani, o per ornamento, o per tenerli legati, o per difesa loro. È in Varr. – Cr. 9. 78. 6. (C) Acciocchè non sieno feriti dalle bestie, si pongono loro collari di ferro. Bocc. Nov. 36. 8. Acciocchè da me non si partisse, le mi pareva nella gola aver messo un collare d'oro. [Camp.] Bibb. Giud. 8. Sanza i collari dell'oro che portavano i cammelli (torques aureas).

[Cont.] Biring. Pirot. VII. 9. S'attaca il canape a uno oncino del timone, e passa per il collar del primo cavallo a uno a uno, o a due a due, con questo ordine ve ne potete attaccare quanti n'avete di bisogno.

2. Quella Striscia di pannolino che si portava dagli uomini attaccata alla goletta. Fir. Rim. 45. (C) Il qual se mostra ben legarti al collo Il bel collar, con tant'arte condotto.

3. E per quel Cerchio di pannolino, seta, o sim. che le donne portano intorno al collo non rovesciato come la baverina, ma ritto. Buon. Fier. 3. 2. 15. (C) Dodici colla trina Collari inamidati. T. Ross. B. Descr. Appar. Est. 17. Un collare a collana, di color pagonazzo.

4. Per la Parte della camicia che circonda il collo. Rucell. Orest. att. 2. (C) Avea chiuse le maniche da mano, E l'estremo collare, ond'esce il capo, In guisa tal,…

5. [M.F.] Quella Striscia di cartoncino coperta di drappo nero, e sulla quale si adatta una striscia bianca di tela, che i preti portano al collo. Quindi Mettersi il collare vale Farsi cherico: e Levarsi il collare, Lasciar l'abito di cherico.

6. [Camp.] † Per Monile. Pist. S. Gir. 85. Noi non ti possiamo fare ornamenti d'oro, nè siamo sì ricche come il tuo sposo, il quale ti dona uno collare d'oro.

7. [Val.] Per Collo: metonimic. Ner. Sammin. 10. 27. E scaricò con quanta forza avea Un fendente alla volta del collare.
† Collare - V. a. T. Tormentare con tratti di fune: non dal gr. Κολάζω, ma forse da Calare e Colare, che dicevasi anche Collare; giacchè gli strappi della fune tiravano di forza giù il martoriato. = Din. Comp. 1. 17. (C) Fecionlo collare, e per sua confessione seppono delle cose, che a molti cittadini ne seguì vergogna assai, e assai pericolo. E 2. 44. Collavano gli uomini in casa loro…, e di mezzo dì gli metteano al tormento. Bocc. Nov. 11. 13. Il Giudice del Podestà fieramente contro a lui procedeva, e già l'avea collato. E nov. 22. 15. Un altro gli avrebbe voluti far collare, martoriare, esaminare,… [Val.] Ant. Pucc. Centil. 88. 66. Il fi' di Messer Pino fu collato. Varch. Stor. 1. 307. Non volle ch'egli fosse collato

2. † Per Calar con fune. Bocc. Nov. 15. 30. (C) Deliberarono di legarlo alla fune, e di collarlo nel pozzo. [Camp.] Bibb. Jos. 2. E quella sì li lasciò e collo con una fune dalla finestra (demisit per funem). E ivi, Reg. I. 19. Ed ella il collò di fuori per una finestra; ed egli fuggì e salvossi (deposuit). E S. Paul. Cor. II. 11. Ed io sì fui per una finestra del muro collato dai frati in una sporta, (dimissus sum). [Val.] Bart. Cin. 1. 129. Vi si fanno collare, appesi a una lunga fune.

† E N. pass. vale il medesimo. Bocc. Nov. 31. 8. (C) Ed accomandato ben l'un de' capi della fune ad un forte bronco,… per quello si collò nella grotta. M. V. 8. 49. Assai volte quelli che v'erano messi alle guardie delle mura, se ne collavano a terra, e fuggivansi la notte a' nemici.

3. † E per semplicem. Calare. Att. [Cors.] Prov. Salom. 8. Quando collò giuso e' fondamenti della terra, era io con lui.

4. † Per Tirar su. Bocc. Nov. 17. 19. (C) Già aveva collata la vela, per doversi, come buon vento fosse, partire. Vit. S. Eufr. Poichè l'ebbero acconcio tutto, sì lo collarono suso, per metterlo nel luogo là dove fallava; e quando e' l'ebbero collato suso, ed e' trovaron ch'egli era un gomito più, e tre volte lo collarono, e niuna volta non venía a punto. T. In Corsica, Portare in su.

5. [Val.] † Fare ascendere. Frescob. Viagg. 87. Hanno loro artificj di ruote, che co' buoi le fanno volgere, e collare su grandissima copia d'acqua.

6. † Trasl. Fr. Giord. Pred. S. (C) Beneficii continui che ne fa Iddio, tutti son funi e taglie per collarti in cielo.

7. † Altro trasl. [Val.] Fr. Girol. Adjut. 1. 118. A chi è della miseria del presente secolo liberato, sia collata la gloria sempiterna.
Gran Dizionario Teorico-Militare del 1847
Collare - s. m. In franc. Collier. Arnese che si adatta al collo dei cavalli e dei muli da tiro, ed a cui sono attaccati gli altri finimenti. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: collano, collanona, collanone, collanoni, collant, collante, collanti « collare » collaretti, collaretto, collari, collarina, collarine, collarini, collarino
Parole di sette lettere: collant « collare » collari
Lista Verbi: colare, collaborare « collare » collassare, collaudare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): anguillare, squillare, risquillare, cavillare, sfavillare, zillare, bollare « collare (eralloc) » caracollare, tracollare, accollare, riaccollare, decollare, grancollare, incollare
Indice parole che: iniziano con C, con CO, iniziano con COL, finiscono con E

Commenti sulla voce «collare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze